Golden State si mangia Toronto, Buzzer-Butler!

Golden State domina Toronto con un devastante 1° quarto di gioco, Danilo Gallinari e Wilson Chandler battono i T-Wolves, Atlanta doma NY con Carmelo Anthony espulso, Jimmy Butler 40 e Buzzer-Beater contro i Nets, volano Wizards, Pelicans e Bucks.

REGULAR SEASON

Washington Wizards – Indiana Pacers 111-105
WAS: Porter 22, Morris 10, Gortat 13 (16 rimb), Beal 12, Wall 36 (11 rimb)
IND: George 34, Young 11, Turner 15, Teague 19 (11 ass), Miles 15

John Wall sfiora la Tripla-Doppia (36+11+9) e trascina i Washington Wizards al successo contro i Pacers malgrado i 34 di Paul George; dopo esser stati anche sul +13 ad inizio 4° periodo i9 capitolini si fanno rimontare a 1’57” dalla fine il vantaggio è di soli 2 punti (100-98), a togliere le castagne dal fuoco ci pensa Otto Porter Jr. con la bomba del +5 seguita poi da 2 liberi di Wall (11 punti per lui nel 4°) per il +7 (105-98) a 1’14”.

Orlando Magic – Charlotte Hornets 101-120
ORL: Ibaka 20, Meeks 11, Vucevic 21, Hezonja 10
CHA: Kidd-Gilchrist 12, Zeller 10, Batum 20, Walker 21, Lamb 14, Sessions 13

Italian Job: Belinelli DNP

Nessun problema i Charlotte Hornets (ancora privi di Belinelli) che vincono ad Orlando con 6 giocatori in doppia-cifra; match sempre comandato dagli ospiti che all’intervallo sono sul +7 (55-62) per poi volare sul +29 alla sirena di un 3° periodo dominato 33-15 col 70% dal campo.

Atlanta Hawks – New York Knicks 102-98 OT
ATL: Sesolosha 11, Millsap 12, Hpward 16 (22 rimb), Bazemore 11, Schroder 27, Korver 13
NYK: Anthony 10, Porzingis 24, Noah 14 (16 rimb), ROse 26, Holiday 14

Atlanta doma i Knicks dopo tempo supplementare grazie alla doppia-doppia di Dwight Howard ma anche grazie ad un episodio cruciale che ha segnato il resto della partita; a 3’09” dalla fine del 2° quarto Carmelo Anthony perde la testa, in una lotta a rimbalzo offensivo prende per la gola Thabo Sefolosha aggiungendoci pure una gomitata, Flagrant #2 ed espulsione! Knicks nelle mani del duo Rose-Porzingis col lettone che salva i suoi a 1’26” dalla fine col tiro dell’85-85, D-Rose avrà anche l’ultimo tiro della partita ma non andrà a segno.
Nell’overtime finale in volata con NY che arriverà sul -1 (97-98) a 39” e possesso a 8” ma Thabo Sefolosha scipperà Derrick Rose, Schroder farà 2/2 per il +3 (100-97). I Knicks hanno un’ultima chance perché Porzingis subirà fallo su tiro da 3 ma farà 1/2 perché O’Quinn commetterà invasione sul 3° libero.

Detroit Pistons – Milwaukee Bucks 94-119
DET: Morris 11, Drummond 16, Jackson 14, Harris 23 (12 rimb)
MIL: Antetokounmpo 23, Parker 31, Snell 11, Dellavedova 11, Monroe 14

Milwaukee vince un’importante partita con i diretti rivali della Division dei Pistons dominandoli a casa loro; Bucks dominano dall’inizio alla fine arrivando anche sul +26, il break decisivo arriva sul finire del 2° quarto, 8-0 per il +11 (47-58) per non girarsi più.

Chicago Bulls – Brooklyn Nets 101-99
CHI: Butler 40 (11 rimb), Lopez 12, Wade 16, Rondo 5 (12 ass)
BKN: Bogdanov 10, Booker 6 (14 rimb), Lopez 33, Kilpatrick 18, Foye 11

Alo United Center di Chicago ci è voluto un Jimmy Butler da 40 punti (14/29 dal campo) e da ultimo tiro per aiutare i Bulls a battere i Brooklyn Nets; a 27” dalla sirena finale Butler chiude un parziale Bulls di 9-0 per il +2 (99-97), Brooklyn si sveglia e pareggia a 12” con una schiacciata di Lopez lasciando l’ultimo tiro ai padroni di casa, palla in punta al #21 contro Bogdanovic, piccolo Step-Back da dentro l’area e solo cotone sulla sirena!

New Orleans Pelicans – Los Angeles Clippers 102-98
NOP: Davis 20, Hield 17, Holiday 11, Jones 10, Galloway 12, Evans 12
LAC: Jordan 13 (25 rimb), Rivers 22, Paul 21, Speights 11

Torna Chris Paul ma non basta ai Los Angeles Clippers per evitare il 4° KO consecutivo, sconfitti a New Orleans dai Pelicans di ANthony Davis e di un Buddy Hield sempre più presente; finale in volata, i Pelicna ssono sul +8 (101-93) a 101” dalla fine, i Clippers si infiammano con un 5-09 firmato Rivers-Crawford per il -3 (101-98) a 35”, Tyreke Evans sbaglia il layup ammazza partita e a 13” L.A ha la chance di pareggiare…ma la tripla del possibile pareggio la prende Speights sbagliandola.

San Antonio Spurs – Phoenix Suns 119-98
SAS: Aldridhe 27, Gasol 16 (10 rimb), Green 11, Parker 20, Ginobili 12, Lee 12
PHX: Chriss 13, Bledsoe 13, Knight 14, Bender 10, Warren 23

Partita di ordinaria amministrazione per i San Antonio Spurs che partono a rilento per poi dominare il secondo tempo contro i Suns; al riposo lungo sono gli ospiti a dettar legge avanti 58-64, nel 2° tempo gli Spurs detteranno la loro legge, costringeranno i Suns al 28% dal campo per un totale di 34 punti contro i 61 col 54% dei nero-argento che arriveranno a toccare anche il +22.

Denver Nuggets – Minnesota Timberwolves 105-103
DEN: Gallinari 18, Chandler 17, Jokic 16 (11 ass), Harris 17, Mudiay 11
MIN: Wiggins 25, Dieng 20, Towns 15 (11 rimb, 10 ass), LaVine 17, Rubio 18

Italian Job: Gallinari 18 pt (4/5, 2/4, 4/4), 5 rimb, 2 ass, 3 perse in 35’

Karl-Athony Towns si iscrive al club delle Triple-Doppie stagionali (15+11+10) ma il referto rosa lo portano a casa di misura i Denver Nuggets con Danilo Gallinari e Wilson Chandler eroi; a 27” dalla fine il Gallo piazza il Fadeaway del sorpasso Nuggets sul 105-103, ultimo possesso per i T-Wolves e Chandler stopperà Andrew Wiggins a 8”…non è finita perché i Nuggets rischiano la frittata, Harris nel recuperare la sfera della stoppata la passa a LaVine che sulla sirena sbaglierà la tripla della vittoria.

Portland Trail Blazers – Sacramento Kings 102-89
POR: Harkless 12, Plumlee 12 814 rimb), Crabbe 13, McCollum 20, Turner 11, Leonard 16
SAC: Barnes 13, Cousins 28, Koufos 6 (10 rimb), Temple 14

Anche senza Damian Lillard i Portland Trail Blazers battono i Sacramento King; successo maturato nel primo tempo chiuso sul +16 (60-44) con Allen Crabbe autore di tutti i suoi 13 punti, nella ripresa Portland toccherà anche il +20 tenendo a bada i Kings.

Golden State Warriors – Toronto Raptors 121-111
GSW: Durant 22 (17 rimb), Green 14 (10 ass), Thompson 21, Curry 28, Iguodala 11
TOR: Carrol 13, DeRozan 29, Lowry 27 (11 ass), Ross 24

I Golden State Warriors rispolverano il vecchio copione che li vede chiudere le partite alla prima sirena del match, massacrati i Toronto Raptors con 71 punti del trio Durant-Curry-Thompson; pronti via e 42-17 Golden State dopo i primi 12’ con Thompson quota 12 punti, 72% dal campo (6/9 da 3), 13 assist (su 33 finali) e 19% dal campo dei canadesi. Toronto che però non si arrende e mette in allerta i Wariors quando a 3′ dalla fine si porta sul -5 (114-10) con Ross e Carroll che sbagliano per due volte consecutive la tripla del possibile -3, Golden State chiuderà con 6-0 la partita.

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • In Your Weis

    Com’era la storia che i Bulls sono la squadra di Wade? Non ho mai capito perchè qualcuno dicesse questa cosa, Butler è stato molto più costante sui due lati del campo per tutti i primi due mesi di RS, ed anche le statistiche gli danno ragione. Sinceramente non c’è paragone di rendimento

    Bravo Melo, grande professionalità farsi buttare fuori dopo neanche due quarti, contro una diretta avversaria. Quanto talento sprecato, quanta mancanza di leadership

    A proposito, Coach Karl continua a fare vittime, ora è il turno di Lillard…all’inizio gli davo retta, ormai mi sembra solo uno sparare a zero contro il Mondo. Per carità sono le sue opinioni, che rimarrebbero tali se i giornali non stessero facendo da cassa di risonanza. Però mi pare un fare rumore un po’ gratuito (anzi, a pagamento, dato che così si crea interesse attorno al suo libro)

  • Michael Philips

    Felice di vedere che il divario tra Jabari e Wiggins, che l’anno scorso si era allargato parecchio, si è richiuso velocemente non appena parker ha iniziato a mostrare un minimo di carattere. Giorno dopo giorno si fa vedere sempre più aggressivo e il tiro da 3 è tornato alla grande(38%) dopo 2 anni di assenza.

    Ora il potenziale di questo è pauroso. L’unico che vedo assorbire i contatti duri come solo lebron o cousins riescono a fare, atleticamente illegale, deve imparare a giocare in post e migliorare assolutamente il trattamento della palla.

    Purtroppo né lui né Wiggins giocano in difesa.

  • brazzz

    se non si rompe più,dei 3 il migliore è embidio tutta la vita,mi sa

  • Michael Philips

    beh già vedendo che combina giocando in un contesto ancora orrido, senza mezzo aiuto e pure con un minutaggio basso, direi che in futuro questo farà danni assurdi.

    Che poi si torna al pre-draft e Embiid senza l’infortunio era già dato come prima scelta.

  • Michael Philips
  • lorenzo tonelli

    Puttana miseria che delusione i pacers…fortuna che li vedevo secondi ad est al punto da scommetterci sopra

  • michele

    quella su Lillard è proprio la sparata da vecchietto al bar che legge la gazzetta alle undici del mattino tra un bianco e l’altro. Eppure, i compagni di Damian ieri sembravano voler dare ragione a KArl, visto il piglio con cui han giocato e vinto uno spareggio playoff, dopo settimane di catalessi collettiva eheheheh

  • michele

    mitico jimmy, la nazione celtica ti ringrazia.

  • In Your Weis

    Io sono uno di quelli che ritiene Lillard “sopravvalutato”, da questo a dire che sia lui il problema di Portland ce ne passa

  • michele

    difatti vale la prima frase del mio post, la seconda è solo una battuta maliziosa :)…

  • michele

    per adesso sono la delusione ad est…sono ancora in linea di galleggiamento per raggiungere i playoff e magari svolteranno, ma ci si aspettava di piu’

  • Non c’è paragone ma le redini del gruppo ce le ha D-Wade

  • Luca Casadei

    Oddio Raptors demoliti…
    A tre minuti dalla fine erano -5, poi come al solito 0 idee in attacco, sparacchiano male e la perdono, ma GS aveva smesso di segnare, gli è andata bene che Curry ha trovato un pò a caso due tiri liberi.
    I Warriors si sono fatti rimontare in pieno per due volte, non è troppo rassicurante come cosa per me, soprattutto dopo un primo quarto del genere

  • In Your Weis

    Qualcuno ha provato a vedere partite in streaming ultimamente? Io non ci riesco più, atdhe sembra non avere più il basket, firstrowsport ti rimanda su partite di calcio o NFL, rojadirecta anche ha svalvolato

    Volevo vedermi Cavs-Celtics stanotte ma al momento non so come riuscirci

  • gasp

    Senza Lillard i Blazers sarebbero da tanking estremo

  • gasp

    A Jabari praticamente manca un anno di crescita, sennò probabilmente era già molto meglio di Wiggo

  • Michael Philips

    http://it.vipbox.bz/basketball

    oppure

    firstrowsports

  • Michael Philips

    ma tanto con la scelta dei nets prenderete Anthony Bennett 2.0

  • Michael Philips

    A questo non ci pensavo. Vero.

  • Michael Philips

    Ma jokic come la passa?
    21 anni, 213cm, tira e segna da qualsiasi posizione, creativo, lento e zero atletismo ma tra qualche anno spacca il culo a tutti. E visto lo stile “rilassato” potrà giocare esattamente nello stesso modo anche a 35 anni.

  • In Your Weis

    Mah, sinceramente non credo tu abbia molti dati a supporto di questa tesi

  • mad-mel

    Dite a Rose che sulla suo canotta non c’è scritto Westbrook.

  • mad-mel

    Aggiungo arbitri scandalosi questa notte e con Boston siamo a due consecutive. I knicks da inizio anno sono parecchio tartassati dai grigi. Non sono minimamente tutelati. Anzi.

  • michele

    dove avrebbero favorito i celtics gli arbitri a natale? la stoppata di horford su porzi era pulita e anthony ha perso palla come un pirla marcato da bradley nelle due giocate clou……

  • mad-mel

    e il blocco ultra irregolare di al Horford? e lo sfonda di rose su Smart? dai dai…
    Aspetta anche il goal tending…

  • michele

    ahah sn in giro e col cell non posso risponderti in dettaglio….chiamero ‘ “knick” bavetta per arbitrare la prossima di NY ok? eheh

  • mad-mel

    qst è buona

  • sconocchini

    il problema è proprio lo stile “rilassato”. enorme talento, poco mordente. in questo momento sta andando bene, ma in passato ha fatto perdere la calma a più di un allenatore.