Atlanta beffa gli Spurs, McCollum (43) batte Minnie!

Atlanta comincia l’anno nuovo battendo San Antonio grazie alle prodezze di Paul Millsap e Tim Hardaway Jr., CJ McCollum trascina da solo Portland , DeRozan-Lowry schiantano i Lakers.

REGULAR SEASON

Atlanta Hawks – San Antonio Spurs 114-112 OT
ATL: Millsap 32 (13 rimb), Schroder 16 (10 ass), Korver 14, Hardaway Jr. 29
SAS: Leonard 13, Aldridge 27 (13 rimb), Gasol 18, Parker 22, Ginobili 10

Atlanta torna a battere San Antonio dopo averci perso per 11 volte di fila, Paul Millsap dice 32+13 e gli Hawks superano di misura i texani dopo un tempo supplementare; eroe del match è Tim Hardaway Jr., sua la tripla a 3” dalla sirena dei regolamentari per il 100-100 (San Antonio era sul +6 a 2’48”) con Leonard che sbaglierà il Buzzer-Beater o meglio, il ferro sputa letteralmete il Fade-Way del #2 nero-argento.
Overtime combattuto tanto che a 34” dalla fine Leonard pareggia sul 112-112, Hardaway ci mette di nuovo lo zampino conquistando un prezioso rimbalzo offensivo a 10” e andando in lunetta. L’esterno degli Hawks però non è preciso e fa 1/2 ma sul secondo errore altro rimbalzo offensivo Hawks firmato Millsap con Schroder che andrà in lunetta. Anche il tedesco fa 1/2 lasciando 4” agli ospiti ma Leonard sbaglierà il tiro del pareggio.

Miami Heat – Detroit Pistons 98-107
MIA: Ellington 18, Richardson 14, T.Johnson 11, J.Johnson 20, Williams 10
DET: Morris 11, Drummond 2 (18 rimb), Caldwell-Pope 23, Jackson 27, Harris 17

Detroit esce nella ripresa e batte in rimonta gli Heat privi di Winslow e Whiteside; Pistons che risalgono dal -14 del primo tempo e grazie ad un break di 11-0 a cavallo tra il 3° e 4° periodo si portano sul +10 (81-91). Miami non riuscirà ad andare oltre al -6 (94-100) con Detroit che ingrazierà per i 3 liberi concessi da Josh Richardson (fallo e tecnico) a 2’30” per il +9.

Indiana Pacers – Orlando Magic 117-104
IND: George 19, Young 10, Turner 23 (12 rimb), Teague 12, Jefferson 12, Brooks 14
ORL: Gordon 13, Ibaka 17, Meeks 11, Vucevic 18 (11 rimb), Green 17

Seconda vittoria consecutiva per gli Indiana Pacers che battono Orlando senza problemi in un match mai messo in discussione; ospiti sempre al comando delle operazioni sin dalla palla a due, alla sirena del 3° i ragazzi di coach McMillan sono già sotto la doccia avanti 73-89 con 5 giocatori in doppia-cifra, arriveranno anche a toccare il +20.

Minnesota Timberwolves – Portland Trail Blazers 89-95
MIN: Wiggins 24, Dieng 12, Towns 11 (13 rimb), LaVine 13, Muhammad 12, Dunn 11
POR: Plumlee 18, Crabbe 10, McCollum 43, Turner 11

CJ McCollum si carica sulle spalle i Trail Blazers, chiude con 43 punti a referto (16/25 dal campo) e batte Minnesota; grazie ad un 3° quarto da 32-15 con McCollum autore di 16 punti Portland rimonta dal -12 dell’intervallo entrando nell’ultima frazione avanti 64-69.
Il momento chiave arriva negli ultimi 2’, Minnie è sul -4 (84-88) e possesso, LaVine perde palla scippato da quel Plumlee che poi segnerà col fallo completando il gioco da 3 punti per il +7 Blazers (84-91) a 64” dalla fine.

Los Angeles Lakers – Toronto Raptors 114-123
LAL: Randle 15, Young 26, Russell 28, Robinson 12
TOR: Valanciunas 14 (10 rimb), Siakam 3 (10 rimb), Lowry 41, DeRozan 31, Ross 11

A Los Angeles Kyle Lowry e DeMar DeRozan combinano per 72 punti battendo i Lakers; canadesi che scappano via subito ad inizio 4° periodo con un break di 9-0 per il +11 (83-94) dopo appena 2’ di gioco, Lakers tramortiti dall’avvio degli avversari che non si fermeranno arrivando a toccare il +19 (88-107) a metà frazione (parziale di 22-5 in 5’30”). I giallo-viola si sveglieranno troppo tardi e la loro rimonta si fermerà sul -5 (114-11) con 42” sul cronometro segnano la sconfitta n° 7 nelle ultime 8 uscite. Per Lowry superbo 4° periodo da 20 punti con 5/6 dal campo!

TOP 5

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • mad-mel

    Ho letto nei vari forum, l’ennesima diatriba se fare fallo all’europea sul tiro avversario finale.
    La partita in questione è Spurs-Hawks con Hardaway che pareggia nel finale con una bomba.
    Schema finale splendido, tiro splendido e spettacolo splendido.
    Mi da sembra quella piccola scarica di adrenalina che rende speciale qst sport qnd entra un tiro allo scadere.
    Ecco scrivo tutto qst per dire che il fallo all’europea è la più grande puttanata antisportiva e che Pop ha fatto bene giocarsela.

    Ps: forum anche americani e qst mi preoccupa.

  • michele

    In onore del mai dimenticato utente low profile, facciamo un bel giochino: l’analisi del PAYROLL

    http://hoopshype.com/salaries/

    Primo posto con distacco coppiano anche quest’ anno per Cleveland: altro che mistake on lake, Gilbert dopo gli anni del tanking selvaggio ha iniziato a spendere piu’ del Jerry Buss d’antan, e i risultati gli danno ragione. Un ulteriore sacrificio e saranno contenti pure i lebroniani che vogliono almeno altri due panchinari di classe, dai Dan, famo sto sforzo come dicono a Roma.

    Secondo e terzo posto per Portland e Detroit, che al momento sono fuori dai playoff. Per ora investimenti poco oculati, specialmente i Pistons ( come fai a spendere tutti quei soldi senza avere nemmeno un all star, a parte forse Drummond?)

    Clippers #4…decisamente Balmer non è Sterling, ma i risultati per ora sono gli stessi.

    Quinto posto di alto profilo per glI Spuuuurs, mentre i Warriors aspettano l’anno prossimo col rinnovo di Curry per raggiungere i Cavs ( almeno in quello)

    Dallas sesti e in zona tanking: come direbbe Briatore, Cuban sei fuori!

    Toronto e Orlando: monte salari identico, risultati ben diversi.

    Boston #22: in teoria i soldi per rifirmare Thomas e aggiungere un altro tassello ci sono

    Indiana #24: forse l’unica giustificazione per una stagione fino ad ora un po’ sotto le attese.

    Houston al # 21 e Utah al #27…in assoluto i migliori per qualità/prezzo in rapporto all’eccellente stagione.

    Fanalini di coda Philly e Brooklyn, due franchigie con prospettive ben diverse pero’.

  • mad-mel

    Eh ma Lebron è il giocatore che sposta più di tutti degli ultimi 20 anni e con i morti accanto può vincere il titolo cmq.
    Poi ti accorgi che gli serve due uomini franchigia accanto (più o meno nel loro prime) e il payroll più alto della lega. Ehehehe

  • Popovich che non fa fallo sul +3 è un classico, ma che SFIGA Kawhi!

    Attenti a Millsap, Atlanta non vuole perderlo gratis, cerca trade a febbraio!

    Vi aspetto alle 12 qui per affrontare un tema scottante ad East.

    https://vine.co/v/59DlOiTI3ax

  • mad-mel

    Probabilmente, anzi sicuramente firmerà con i warriors per questione di soldi, comodità e competitività.
    Però ho letto un sacco un di rumors di un Curry insoddisfatto della situazione attuale.
    Effettivamente da superstar, modalità superdio, top scorer della lega,MVP, un PER Chamberliano, comandante di una macchina da guerra da 73-9, è passato quasi all’anonimato, neanche nei top 10 candidati all’MVP, con percentuali per i suoi standard scadenti dal campo (tiro da tre quasi sotto il 40…), a malapena 16 tiri dal campo…
    Sarebbe bello che la dirigenza Warriors lo perdesse quest’estate.

  • michele

    vabbè, dopo il periodo 06-10 in cui a cleveland predicava nel deserto un po’ di compagnia se la merita dai eheheh

  • michele

    a oakland hanno 4 all star, e il pallone è uno solo. Ovvio che abbiano dovuto rimodellare il tutto. A boston ricordo che non ci fu mai il minimo problema tra i big 3 ( l’unico che creava grane era Rondo eheheh). Curry pensi a farsi trovare pronto quando serve ( tipo contro cleveland), poi si vedrà a giugno. Dipenderà tutto dall’esito delle finals contro cleveland, un’altra sconfitta sarebbe devastante per i dubs e per curry in primis.

  • mad-mel

    ma utah 27 esimi con rinnovo gobert??

  • ILTG6

    I Cavs sono una corazzata ma in questo momento storico ha poco senso qualificare le squadre in base al monte salari, con l’aumento del salary cup alcune franchigie hanno stipendi spropositati mentre altre sono avateggiate da vecchi rinnovi: vedi i GSW con Curry, Thompson, Green (tutti a meno del Max, quando il Max lo ha preso Beal che ha mostrato meno di Thompson, Green prende come Turner), gli stessi Cavs hanno Irving a prezzo di saldo. Squadre come Pistons o Blazers invece hanno contratti nuovi e quindi il salario è quello che è…

  • DrDre

    Se uno guarda la partita da tifoso della pallacanestro distaccato, che guarda il basket solo per lo spettacolo allora è ovvio che è più bello vedere una tripla allo scadere che impatta la partita. Se sono l’allenatore e voglio vincere e posso fare fallo, ripeto e voglio vincere, allora al 100% bisogna fare il fallo all’europea. Altrimenti ti arrangi e subisci la tripla di Allen che ti fa perdere un titolo già vinto. Poi Pop è forte perché dice che “siamo in Nba quelle cose le lasciamo fare agli europei” poi però fa 20 Hack-a Shaq su Deandre Jordan e ti allunga a 6 ore una partita di regular season, spezzettandola e rendendola uno spettacolo orribile.

  • mad-mel

    Ma guarda l’Hack&Shaq secondo me è totalmente un altro discorso. Li sfrutti le debolezze di un avversario. E’ una strategia sull’avversario. Se uno non sa tirare i liberi nella lega più importatante al mondo sono affari suoi e della propria squadra.
    Il fallo all’europea invece, sfrutti la debolezza del sistema, del regolamento. A mio modesto parere, è un raggiare le regole in modo antisportivo. La squadra avversaria non ha nessuna contro misura applicabile a differenza dell’Hack-a-Shaq.

  • In Your Wais

    Faccio fatica a capire cosa sia una debolezza del sistema. Se a calcio stendi in area un tizio per evitare un goal sicuro, non stai sfruttando la debolezza del sistema, stai facendo in modo che un goal sicuro diventi solo “probabile” dal dischetto, non ti metti a fare domande sulla moralità della cosa

    Io in generale non capisco i discorsi che ogni tanto leggo su questo blog. Il tizio che chiama “maiale” Jefferson per il fallo su Durant, chi reputa antisportivo evitare che il tuo avversario metta una tripla (il coach è pagato milioni per vincere, non per filosofeggiare), capirei se fare un fallo sul tiro da 3 implicasse una qualche forma di violenza fisica o psicologica

    Tanto più che persino per fare quel fallo devi fare attenzione, se lo fai prima che la palla sia rimessa è sanzionato, se sbagli il tempo ti ritrovi col tuo avversario che va 3 volte in lunetta,e via discorrendo

    Mi fanno davvero ridere certi discorsi, comodi davanti ad un Pc, a dire cosa è e cosa non è basket o morale o sportivo. Vi vorrei proprio vedere in campo, oppure a prendere decisioni davanti a milioni di persone

  • michele

    vero, ma i cavs erano terzi nel 2015, primi nel 2016 e primi adesso nel 2017. il dato è costante per loro, mentre altri hanno avuto variazioni notevoli proprio per l’effetto che dici tu.

  • michele

    andrà a incidere dall’anno prossimo il suo contratto: nel 2018 invece i jazz dovranno decidere che fare con hayward in scadenza.

  • mad-mel

    Non ho capito niente.
    Cmq un eventuale rigore se realizzato parifica il gol che avrebbe fatto il giocatore.
    Un fallo tattico che ti manda in lunetta per due tiri liberi nn parifica un tiro da tre punti.
    Poi ognuno può farsi le seghe mentali che vuole…ma un fallo tattico in quelle situazioni 9 volte su dieci è palese agli occhi di tutti.
    E clicca su replay qnd devi continuare un discorso.

  • mad-mel

    Bene anche hayward. Sarà maxcontract mi sa

  • Lorenzo Escriva

    oh quella su jefferson se l’è segnata sai…ahahahahhahahaha io ripeto per l’ennesima volta che richard per me ha fatto una maialata e non doveva farla, perchè se era un buon difensore l’affrontava KD e invece……..detto questo mi ero molto sfavato sulla questione Jefferson perchè finchè l’nba non ha detto che era fallo, tu ed altri dicevate che aveva fatto bene e che era stata una magata etc. come fosse stato un genio a fare quella cosa li…invece aveva fatto solo il furbetto e a me non piace vedere certe cose…detto questo potremmo anche smetterla di parlarne visto che è una giocata che ha deciso una partita di regular season e che quindi non ha deciso nulla.

    PS. decisioni prese in campo o nella vita si fanno con la testa e si sceglie…se a te sembra normale fare le furbate allora falle…io preferisco cercare di essere una persona vera e affrontare le cose…in quel caso avrei affrontato KD e se lui sarebbe stato più bravo di me avrebbe segnato..le sconfitte ci saranno sempre nella vita…vincere rubando non è una cosa da me. Ciao carissimo…

  • Lorenzo Escriva

    “Cmq un eventuale rigore se realizzato parifica il gol che avrebbe fatto il giocatore.
    Un fallo tattico che ti manda in lunetta per due tiri liberi nn parifica un tiro da tre punti.”
    queste 2 frasi di mel ti spiegano già quello che voleva dire…ma se vuoi continuare a fare polemica e cazzeggiare con delle tue riflessioni su persone che non conosci solo perchè la pensano diversamente da te fai pure eh….

  • ILTG6

    Vivere rubando?? Sei quante scorrettezze ci sono in una partita? Fanno parte del gioco, quella di Jefferson non è passata inosservata perché era il possesso decisivo e per me ha fatto solo che bene, l’esperienza serve sempre, per quello le squadre giovani vincono pochi titoli

  • Lorenzo Escriva

    VINCERE RUBANDO……VINCERE….e quel “ps” è per rispondere alle provocazioni personali fatte da IYW ed è riferita a me…..quindi per favore leggete tutto quel che scrivo se volete rispondere, non solo una parola a caso fuori dal contesto…