Ancora super Butler e Toronto cede, ok Westbrook

A Chicago altra super-rimonta dei Bulls firmata da solito Jimmy Butler (42+10) decisivo nell’Overtime, Indiana e Boston confermano il buon momento, Russell Westbrook 17esima Tripla-Doppia con vittoria.

REGULAR SEASON

Indiana Pacers – New York Knicks 123-109
IND: George 19, Young 16, Turner 13 (10 rimb), Teage 19, Jefferson 14, Miles 15
NYK: Anthony 17, Porzingis 16, Rose 14, Jennings 17m Kuzminskas 13

Gli Indiana Pacers confermano l’ottimo momento conquistando la 5^ vittoria consecutiva, battuti i Knicks con una bella prestazione corale; match sancito da un super 2° periodo, dopo aver chiuso avanti di 5 (33-29) la prima frazione Indiana preme sull’acceleratore, 29-14 il 2° quarto con NY che tira col 21% dal campo, alla sirena del riposo lungo Indiana sul +19 (62-43). Nella ripresa arriveranno a toccare anche il +29.

Boston Celtics – New Orleans Pelicans 117-108
BOS: Smart 22, Thomas 38, Olynyk 12, Green 15
NOP: Davis 36 (15 rimb), Holiday 13, Galloway 20, Motiejunas 11

A Boston è invece il 3° quarto quello decisivo che consente ai Celtics del mirabolante Isaiah Thomas (38 punti) di battere i Pelicans di Anthony Davis (36+15); primo tempo equilibrato con Boston sul 57-53 anche perché Davis ne piazza 19 dei suoi 36, nella ripresa i padroni di casa scappano via! Thomas realizza 10 dei suoi 38 nel 3° quarto, Boston tira col 44% e piazza un frazione da 36-20 per il +20 (93-73), vantaggio difeso nell’ultimo quarto.

Chicago Bulls – Toronto Raptors 123-118 OT
CHI: Butler 42 (10 rimb), Wade 20, McDermott 17 (10 rimb), Mirotic 12
TOR: Valanciunas 14, DeRozan 36, Lowry 27 (12 ass), Joseph 14

Ancora Jimmy Butler (42 punti con 10/25 dal campo) e ancora vittoria in rimonta per i Bulls che piegano all’overtime i Raptors; le squadre entrano negli ultimi 12’ con i canadesi avanti 74-86 dopo esser stati anche sul +19 (63-82) a 3’42” dalla fine del 3° periodo, Chicago non molla e grazie anche al 7/20 dal campo dei Raptors rimonta nel 4° e addirittura si porta sul +2 (107-105) a 39” dopo una boma di Doug McDermott! DeRozan si mette in proprio, conquista la lunetta e il suo 2/2 vale il pareggio a 31”, Wade si prende il tiro per la vittoria ma sbaglia con Felicio che manca il Tap-In lasciando 4” agli ospiti. Tira DeRozan ma niente da fare, Overtime!
Nell’Extra-Time ci pensa Butler, Toronto accorcia sul -2 (118-116), Butler tira, sbaglia, rimbalzo offensivo di Felicio e stavolta Jimmy Buckets fa un passo indietro sparando la tripla del +5 (121-11) a 17” che di fatto ucciderà la gara.

Oklahoma City Thunder – Denver Nuggets 121-106
OKC: Roberson 13. Adams 16, Oladipo 15, Westbrook 32 (17 rimb, 11 ass), Kanter 14
DEN: Gallinari 15, Arthur 10, Nurkix 11 (10 rimb), Barton 21, Chandler 24, Nelson 13

Italian Job: Gallinari 15 pt (5/14, 0/4, 5/5), 7 rimb, 1 rec in 35’

I Thunder tornano a casa e Russell Westbrook firma la 17esima Tripla-Doppia stagionale (32+17+11) nel successo di Oklahoma City su Denver; Nuggets che inseguono sul -8 (99-91) a metà del 4° periodo, Westbrook decide che è il momento di finirla sparando 3 triple (3 consecutive) nel break di 12-3 OKC per il +17 (111-97) a 4’49” dalla conclusione.

Minnesota Timberwolves – Utah Jazz 92-94
MIN: Wiggins 16, Dieng 11, Towns 18 (15 rimb), LaVine 24, Rubio 12
UTA: Hayward 16, Favors 15, Gobert 12 (13 rimb), Hill 19, Lyles 13

Vitoria in rimonta e di misura per gli Utah Jazz che battono i T-Wolves a Minnesota con Rudy Gobert protagonista; a 3’35” Minnesota conduce 92-83 e da quel momento il Black.Out totale, i T.Wolves non segneranno più per il resto della partita, Utah ci crede, pareggia sul 92-29 a 52” con due liberi di Hill e poi a 27” il Tap-In decisivo di Gobert dopo un errore di Favors per il 92-94.
I padroni di casa hanno ancora una chance ma prima Towns e poi LaVine la mancheranno, Minnesota ha tirato 0/8 con 2 perse negli ultimi 3’30”.

Dallas Mavericks – Atlanta Hawks 82-97
DAL: Nowitzki 11, Barnes 21, Bogut 2 (11 rimb), Harris 11
ATL: Millsap 17, Howard 15 (20 rimb), Schroder 20, Hardaway 22, Muscala 11

Atlanta c’è in quel di Dallas con Dwight Howard da 15+20 ma soprattutto 22 punti di Tim Hardaway Jr. uscendo dalla panchina; Atlanta che esce ad inizio 4° periodo con un parziale di 12-2 per il 67-79 a metà frazione, Dallas non andrà mai oltre il -11.

San Antonio Spurs – Charlotte Hornets 102-85
SAS: Leonard 19, Aldridge 15 (11 rimb), Mills 13, Dedmon 15 (10 rimb), Bertans 21
CHA: Kidd-Gilchrist 12, Williams 11, Lamb 13, Walker 18, Hibbert 10

Italian Job: Belinelli 5 pt (1/6, 1/4 da 3), 4 rimb, 2 ass, 1 persa in 26’

San Antonio da copione esce nel 2° tempo e archivia la pratica Hornets; Charlotte che va negli spogliatoi sul 47-50 ma nella ripresa gli Spurs forzeranno gli ospiti al 30% per 35 punti contro i 55 dei texani col 42% dal campo.

Portland Trail Blazers – Detroit Pistons (Rinviata per maltempo)

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • misterwolf

    i pacers ricompaiono e strano quanto per ora siano abbastanza deludenti per l’opinione dei piu,(anche la mia) ma abbiano lo stesso record degli hornets da tutti descritti come una squadra solida….
    cmq credo che M.Turner stia salendo di livello con una serie di doppie doppie ,io sono ancora convinto possano sorprendere nei p.o.

    ormai credo che wade faccia il play Butler fa tutto il resto, ma io mi chiedo visto che hanno preso Flash che non è un giovinetto ma rondo e carter-williams sono dei buchi neri cercheranno di muovere qualcosa?
    io rondo ai Wolves non lo vedrei male darebbe esperienza e magari nello scambio ci guadagni qualche talento .

    P.S. ma Carrol dai tempi degli hawks mi sembra involuto, e solo una mia sensazione?

    io credo che i thunder come roster siano migliori di rockets e li metterei al 4-5 posto ad ovest , sono io che li sopravvaluto o ci sono delle responsabilita del coach ?
    P.S. ma se westbrook arriva ad una 30ina di triple doppie in questa stagione come si fa a non dargli un riconoscimento?
    e come fai a non premiare questo Harden?

    cmq ad ora i rockets avrebbero mvp- coach e sesto uomo dell’anno forse solo i bulls dei record hanno fatto di meglio..

  • Michael Philips

    “io rondo ai Wolves non lo vedrei male darebbe esperienza”

    anche a me intriga, ma di play bravi a passare e scarsi come lammerda al tiro ne hanno già uno, e non funziona comunque.

    Sull’mvp, nemmeno robertson ebbe l’mvp per la stagione con tripla doppia a sera.

  • misterwolf

    credo che rondo farebbe anche un po’ da chioccia,potrrebbe creare delle gerarchie in campo che ad ora mancano , insomma potrebbe creare un idea di squadra,in teoria , che un play meno rispettato non da.

    credo che per quanto l’impresa di robertson rimanga incredibile farlo nel 2017 abbia del paranormale se poi il record dei thunder si avvicinasse a quello dei rockets per me un ex-aequo lo prenderei in considerazione…

  • michele

    dai Pacers ci si aspetta di piu’ perché hanno una star come George, mentre gli hornets sono la classica squadra democratica ( anche se Kemba è molto sottovalutato). Già da una decina di giorni si notava che Indiana aveva raddrizzato la rotta, bene cosi.

  • michele

    no infatti, con due come wiggins e lavine che attaccano il canestro con regolarità hanno bisogno di un play che sappia punire dall’arco

  • Michael Philips

    Su westbrook e harden, si parla di una stagione allucinante, ma tra i due avendo visto un pò di gare di thunder e rockets mi sembra che harden non forzi nulla o quasi. Mi spiego, harden imposta un ritmo di gara veloce ma poi non lo vedi alla ricerca di azioni per forzare le stats.

    Westbrook come già detto sta un pelo forzando il tutto, a rimbalzo anche quando sotto il canestro c’è andams e roberson o sabonis, lui resta con loro e si fa spazio per il rimbalzo, quando la logica sarebbe di aspettare 2-3 metri più avanti per farsi dare la palla e partire. Lui dice di non cercare la tripla doppia, poi a vedere le gare lo vedi che usa tante energie per riempire il boxscore. Il più delle volte è un pò obbligato a farlo, ma si vede che è a suo agio in questa situazione. Il problema è che usando troppe energie per fare cose che potresti non fare poi spesso arriva ai finali di gara senza lucidità.

    Poi la sua stagione, anche se non finisce con la tripla doppia di media, è nettamente superiore a quella di big-o e pound for pound già ora russell è il più grande di sempre nell’arte delle triple doppie.

  • Michael Philips

    solo ad immaginare quei due in un contesto tipo i warriors o rockets mi fanno paura. Quanti punti avrebbero a sera?
    Lavine poi attacca il ferro il giusto, e si sta rivelando un super tiratore dalla lunga, il che lo potrebbe rendere immarcabile da qui a qualche anno.
    Il suo atletismo non lo sfrutta bene nel pitturato e mi sembra incredibilmente leggero e fragile, ma il talento è purissimo, forse superiore a quello di wiggins.

  • michele

    anche piu’ di Magic e Kidd?sei lanciatissimo già di prima,mattina eheheh

  • Michael Philips

    magic era 203, 205cm e giocava a ritmi ancora più veloci rispetto a oggi, quindi era più facile riempire il boxscore.
    Kidd è stato inspiegabile, ma westbrook sta rendendo le triple doppie un qualcosa di banale e normale. Già questo lo rende mostruoso.

  • michele

    beh magic oltre al boxscore riempiva pure la mano di anelli eheheh…su Kidd, ha messo a referto il doppio delle triple d.di RW per adesso, Big O vabbè altra epoca e cosa vuoi dirgli,,,parliamo comunque di grandissimi e siamo fortunati a vedere RW in azione adesso.

  • Michael Philips

    vabbè gli anelli non incidono in questo discorso. Kidd ne ha vinto 1 eppure oltre 100.

    Poi vuoi mettere avere triple doppie con 15-20pts e averle con una media di 31ppg?
    Manco ai videogames.

  • michele

    westbrook è mostruoso ma aspetterei ancora un po’ prima di metterlo davanti ai mostri sacri, ( poia fine carriera se continua cosi è probabile che avrà riscritto tanti record) magic non aveva nenache tanto bisogno di segnare visto che giocava con degli scorer paurosi, westbrook quest’ anno gioca da solo. Pure Kidd comunque ai nets faceva pentole e coperchi.

  • michele

    il problema, come notavi tu tempo fa, è che sono troppo simili,…sarebbe forse meglio per tutti se si separassero, si pestano un po’ i piedi a vicenda.

  • Indiana 5 di fila giocando bene senza spremere PG, Boston nessuna sorpresa, la squadra soprattutto se Crowder-Bradley-Smart danno continuità e Thoams è l’ira di Dio. Toronto non è così distante nella Division.

    Chicago, Butler spettacolare ma siamo punto e capo come l’anno scorso: tutti su suo carro, Wade aiuta ma il resto?

  • In Your Wais

    La differenza sostanziale tra Thunder e Rockets è che i primi sono costruiti in modo al 100% funzionale rispetto alle volontà di D’Antoni ed alle caratteristiche di Harden

    Hanno una caterva di tiratori di ogni stazza e statura, alcuni lunghi da “lavoro sporco” che vanno come treni a rimbalzo e sono perfetti nei pick and roll, veterani, giovani…come talento io li trovo mediocri, ma sono probabilmente la squadra più funzionale ad un sistema che c’è oggi nella NBA

    OKC per me è meno peggio di quello che sembra. Non dico abbiano chissà quale roster, anzi, ma Oladipo è uno che ha sempre viaggiato tra i 15 ed i 20 a partita, Adams è miglioratissimo, Kanter è, pound per pound, il miglior centro offensivo della Lega, insomma non è tutto da buttare, solo che la chimica mi sembra peggiore, ed il supporting cast si amalgama meno con la loro stella

    Rimane comunque una squadra da playoff e forse anche da 50W, con un nucleo giovane e con ampie possibilità di crescere. Solo che per ora, anche se a malincuore, l’MVP lo darei ad Harden

  • michele

    “Kanter è, pound per pound, il miglior centro offensivo della Lega”….mah, di centri piu forti offensivamente di Kanter ce ne sono parecchi secondo me, sia tra i vecchi (Brook Lopez, i Gasol) che tra le nuove leve ( Davis, Embiid, KAT )…è un buono scorer che beneficia oltretutto dei cioccolatini di RW, ma niente di che.

  • lilin

    Penso che rondo in una squadra giovane sia deleterio ormai…e lo dico a malincuore visto che è ai boston era il mio preferito. Parabola discendente della carriera che può essere risollevata solo andando in uno spogliatoio forteche lo sappia gestire. A minnie finirebbe per credersi il leader della squadra e non mi sembra più in grado di poterlo fare. Se accetterà il ruolo di comprimario in una squadra da titolo potrebbe essere una buona aggiunta. ..ma non saprei dove, cleveland ha lo spogliatoio giusto ma non sapendo tirare 3 sarebbe difficile da inserire anche se uscendo dalla panca a guidare le 2nd unit sarebbe tantissima roba

  • lilin

    Credo che qualsiasia play faccia una tripla doppia di media per una stagione intera abbia una squadra strutturata in modo tale da favorirlo a rimbalzo, lo stesso kidd non mi pare prendesse in testa ai lunghi ogni rimbalzo..e non è un commento negativo verso kidd o chi per lui

  • Michael Philips

    kidd no, westbrook fa proprio questo.
    Io ricordo i lakers quando c’era gasol odom o bynum che spesso rimaneva intrecciati con le braccia in cerca del rimbalzo.
    Stesso succede con love e tristan ai cavs.
    Ora immagina se a questo arriva un play che si aggiunge alla mischia per prendere un rimbalzo già sicuro in mano ad uno del proprio team.

    Sempre convinto che per westbrook sarebbe meglio aspettare e ripartire in attacco senza dover sgomitare+taglia fuori+saltare e rifare e ripartire.

    Di sicuro westbrook non ha bisogno di fare come fece ricky davis che sbagliò un tiro sotto il proprio canestro per prendere il rimbalzo n.10 o come fece andray blatche qualche anno fa:

    https://www.youtube.com/watch?v=lDzRvZcFn48

  • In Your Wais

    Kanter produce 14 punti a partita in 20′, fanno un ventello abbondante se mai il minutaggio fosse attorno ai 30, cifra non particolarmente esagerata. Il tutto tirando col 56%, da terza opzione offensiva

    E se guardi gli highlights, a differenza di Adams che, lui si, dipende da Russ e dai suoi scarichi, il Turco crea quasi sempre dai suoi isolamenti in post

    Se parliamo di mettere punti a referto, nessuno di quelli elencati gli è superiore

  • Michael Philips

    I bulls non riesco a capire. sono come l’anno scorso, 50% si vittorie ma oltre non vanno.
    Via rose e gasol e dentro wade e lopez e nulla cambia. Anzi, butler è costretto a prestazioni super.

    Alla lunga le colpe ricadranno tutte su hoiberg.

  • Barone birra

    Anche oggi Mp regala momenti magici anzi Magic. Adesso il buon Russell è un giocatore più completo di Magic. Spero che qualcuno ti informi che earvin di lansing ha fatto 138 dico 138 triple doppie giocando un migliaio di partite in una dozzina di anni .ma probabilmente visto che Magic è considerato universalmente il migliore dopo Jordan e che l’amoruccio tu ambisce a tale titolo tutto mi sembra più chiaro lol

  • Barone birra

    Anche LeBron è alto quanto Magic è ha fatto un terzo delle triple doppie di Magic. Le tue solite omissioni

  • misterwolf

    kanter rimane sempre un problema difensivo.
    il buon russel WB ha 28 anni ok che i thunder hanno dei giovani interessanti ecc ecc ma secondo me vista la scelta di rimanere della tua stella bisogna dare una squadra da titolo al signor westbrook sarebbe un peccato trasformarlo in un giocatore da record di statistiche e poi tutti vorrebbero vedere una sfida durant vs westbrook che si giocano qualcosa…

  • Michael Philips

    Beh peccato che ad inizio stagione, anzi a ottobre, scrissi che per me lebron era in un certo senso sopravvalutato a livello di produzione di triple doppie, proprio alla luce del mix di atletismo e altezza. E aggiunsi che erano molto più impressionanti i risultati di kidd e westbrook.
    Russell mi sta ulteriormente dando ragione.

    Ci hai provato e hai fallito, come sempre del resto.

    Ora vai a fare merenda con un po’ di pizza.

  • Michael Philips

    https://uploads.disquscdn.com/images/4a54239a6bba63011e7296a28e59de6b21455a4019c5524e8d76faf6c188227c.jpg

    guarda un po’ chi ha scritto realmente questa idiozia. Proprio tu, solo che cerchi di attribuirla a me.

    Io parlo di triple doppie stop, che se uno alto 191 ne fa una a gara sarà sempre più impressionante di uno che non ne fa una a gara ed è pure ben più alto.

    Continua a renderti ridicolo. O sei in malafede(questa) o sei davvero troppo fesso.
    Delle due una anche se troppo spesso sembri un fesso in malafede, ma vabbè.

  • Lorenzo Escriva

    questo video fa scompisciare…ahahahahhahaha però povero non lo rifarà più…potevano darglielo sto rimbalzo….ahhaahhahaha

  • Michael Philips

    I cavs in questo momento hanno un record di 27-8. Peccato che abbiano avuto già diversi infortuni, e che non gli freghi nulla di dare la caccia a qualche record di vittorie, perché il potenziale lo avrebbero.
    Quando in campo ci sono love, irving e james i cavs sono 22-4(.846%).
    Con almeno lebron in campo 27-5.(843%).
    Spero solo che tutte queste gare saltate per riposo e piccoli infortuni servano a far arrivare tutti sani per i playoffs.

  • Michael Philips

    “e poi tutti vorrebbero vedere una sfida durant vs westbrook che si giocano qualcosa…”

    se va avanti così forse i due si affronteranno già questa stagione nei playoffs al primo turno.
    Il futuro di westbrook si dice(sb nation, b/r, real GM) sia legato al futuro dei clippers.

    Se i clippers non riusciranno a combinare nulla nemmeno questa volta, allora Blake Griffin farà le valige e potrebbe essere perfetto per giocare con adams e westbrook, anche perché Blake è di oklahoma city e ha giocato in ncaa con il college di oklahoma.

  • 8gld

    A mio avviso Donovan sta allenando bene. Ha una franchigia “più’ pesante” con un cavallo pazzo. Se le due velocita’ trovano il giusto equilibrio ai p.o., se entrano, possono giocare.
    Wolves un calvario. Stanno giocando meglio, arrivano all’ultimo nelle ultime partite e hanno più’ apporto dalla panchina.
    Detroit dopo il rientro di Jackson soffrono. Il playmaking di I. Smith è’ più pulito, meno di fisico. Jackson un passo indietro e più’ giro palla. Se Pope sotto il pare anche a due con I.Smith uno. Leuer e Harris bene. Possono rientrare, fuori dai p.o. una “cocente delusione”.
    Il paccotto dell’Est continua a combattere con Boston, Pacers che lasciano denotare equilibrio nelle ultime uscite. Bulls a sprazzi. Rientra Atlanta e ritorna la curiosita’. Washington con Wall sopra le aspettative con meno partite. Se Wall pensa a giocare e’ un play da tener d’occhio.
    Toronto da p.o. ma ancora una “nebulosa” in prospettiva Cavs.
    Quest’ultimi bene con l’aggiunta Korver, un plauso a Dunleavy come giocatore. Ancora non si vede forte antagonista, tolto bagliori da Bulls e Bucks, per loro.
    Kerr utilizza il 5 Green di base, vorrei vedere, e poi lascia dai 15/20 minuti a Pachulia e un 5/9 minuti a McGee for president con pochi falli. Invertire i minutaggi. La r.s. deve essere anche una “fucina” di prove.
    Una mentalita’ di chi a priori sara’ l’ultimo a tirare non li portera’ da nessuna parte. Hanno meno problemi di tante altre a decidere anche durante l’azione, l’iq di squadra vince il titolo. Aumentare gli assist di Curry.
    Spurs zitti zitti sempre li’.
    Houston gioco perimetrale, molte bene Harden.
    Utah inizia a trovare la sua giusta dimensione. Dentro i giochi della r.s., posizione da playoff. Gobert deve provare a “limarsi” le mani.
    Complimenti fino ad adesso per Memphis…utile per entrambe la loro ultima W. Sia per chi ha vinto, ma anche per “Kerr”.
    Porzi peso nei Nyk.
    Tolto Portland (sotto le personali aspettative), l’Ovest potrebbe aver già’ deciso le restanti sette per i p.o.

  • misterwolf

    intendevo un confronto con squadre da titolo,cmq spero in un primo turno rockets-thunder con harden che ritira l’MVP e westbrook che lo manda fuori dai p.o. in gara 7

  • Loco Dice

    Ovviamente la partita più bella delle wild card e ovviamente non è trasmessa su sky.
    Eli vs. Aaron e OBJ vs Nelson.
    I MEAN

  • lorenzo tonelli

    Su Sky sport plus..canale 205 c’è scritto che è in diretta alle 22.30

  • gasp

    Anche se le colpe sono di Forman e Paxson

  • michele

    nessuno nega che il turco sia un buon giocatore offensivo, ma considerarlo superiore in quello a gente che da anni si carica sulle spalle l’attacco della propria squadra (lopez, davis o gasol) o che si appresta a farlo ( embiid e KAT) mi sembra un’esagerazione…Kanter è un ottima arma offensiva che infatti viene dosata bene, non è affatto detto che giocando di piu’ produrrebbe di piu’ ( altrimenti avrebbe avuto ben altra carriera).

  • In Your Wais

    Kanter è molto più che un buon giocatore offensivo. E’ una specie di McHale versione ridotta, anche nel senso che se la palla gli arriva di sicuro non esce più da quelle mani

    Quando ha avuto minuti, vedi 2015, viaggiava a 20+10 fissi con percentuali sconcertanti. Se la sua carriera non è ancora decollata è perchè in difesa deve essere peggio di un C-Movie, da qui i pochi minuti (altrimenti ingiustificabili, considerando la giovane età ed il fatto che non si infortuna quasi mai)

    Marc Gasol, tanto per citarne uno, fino a quest’anno non era mai andato oltre i 17 a partita, pur non avendo mai giocato meno di 30′ a partita. E da 6 anni non vede il 50% al tiro

    Parlo di centri puri naturalmente, poi ovvio che se si mettono nel calderone dei 4 adattati come Davis, Aldridge, KAT o chi per loro, il discorso cambia

  • Loco Dice

    Grazie a dio hai ragione 😀