Harden-Show a Toronto, James salva i Cavs

James Harden scrive un altro capitolo di questa sua stupenda stagione con la 10ima Tripla-Doppia stagionale con tanto di vittoria a Toronto, LeBron James esce nel finale per ri-vincere contro i Suns, Detroit stoica a Portland in 2 Overtime, bene Sixers, Clippers, Wiazrads e Lakers.

REGULAR-SEASON

Brooklyn Nets – Philadelphia 76ers 95-105
BKN: Bogdanovic 12, Lopez 26, Kilpatrick 10, Hamilton 16
PHI: Covington 15 (11 rimb), Ilyasova 13, Embiid 20, Stauskas 15, Saric 18

I Philadelphia 76ers di Joel Embiid (20 punti in 23’) vincono la loro 10ima partita stagionale (il totale della passata stagione) espugnano in rimonta Brooklyn, buon primo tempo dei padroni di casa che al riposo lungo conducono sul 57-46, Phila cambia marcia nella ripresa con un super 3° periodo da 32-16 con Nik Staukas autore di 13 punti ribaltando il punteggio sul 73-78. La svolta arriva a metà del 4° periodo, Brooklyn arriva sul -1 (87-88) e i Sixers risponderanno con un break di 13-0 chiuso con la bomba di Covington per il +14 (87-101) a 1’57”.

Milwaukee Bucks – Washington Wizards 101-107
MIL: Parker 28, Brogdon 22, Monroe 12 (12 rimb), Beasley 18
WAS: Porter Jr. 13, Morris 20 (10 rimb), Gortat 7 (12 rimb), Beal 26, Wall 16, Oubre Jr, 17

Washington approfitta dell’assenza di Giannis Antetokounmpo (influenza) nelle fila dei Bucks e vince con 26 punti di Bradley Beal ma non senza soffrire; a 65” dalla conclusione i Bucks sono ancora in vita sul -3 (101-104), Wall sbaglia lo Step-Back ma ecco il prezioso rimbalzo offensivo Wizards dal quale nascerà il layup di Morris per il +5 (101-106) a 37” dalla sirena finale che di fatto deciderà la contesa.

Los Angeles Clippers – Miami Heat 98-86
LAC: Redick 25, Paul 19 (18 ass), Jordan 7 (18 rimb), Speights 19, Bass 12
MIA: Whiteside 15 (13 rimb), Dragic 24, J.Johnson 12, T.Johnson 12

I Los Angeles Clippers tornano sui loro standard vincendo contro Miami con una solida prestazione di J.J Redick e Chris Paul che chiude con 19+18 assist raggiungendo quota 8000 assist in carriera; match spaccato in due nel 2° (32-20) quarto con L.A che scappa sul +13 (52-39) al riposo lungo, CP3 già in doppia-doppia e Redick a quota 15 punti su 25 finali. Nel secondo tempo i Clippers allungheranno (+24) e gestiranno il vantaggio su Miami fino alla fine.

Toronto Raptors – Houston Rockets 122-129
TOR: Powell 10, Carroll 26, DeRozan 36, Lowry 12, Joseph 10
HOU: Ariza 17, Harden 40 (10 rimb, 11 ass 10 perse), Gordon 19, Harrell 28

All’Air Canada Centre di Toronto va in scena un altro spettacolo firmato James Harden, Tripla Doppia (10ima stagionale) da 40+10+11(+10 perse) e vittoria consecutiva n°8 per i Rockets che sbancano Toronto; Toronto cerca di scappare nel 1° tempo toccando il +12 ma i texani recuperano e il match è equilibrato fino alla sirena del 3° perché, proprio allo scadere, Harden spara la tripla del -4 (99-95( dando vita ad un break di 18-0 Rockets per il +11 (99-110) dopo appena 3’10” del ° periodo! Toronto arriverà massimo fino al -7, Houston controllerà la situazione fino alla fine.

Memphis Grizzlies – Utah Jazz 88-79
MEM: Gasol 17, Conley 19, Randolph 13 (11 rimb)
UTA: Hayward 22, Gobert 5 (13 rimb), Hill 15, Lyles 11

Memphis batte in casa Utah trascinata dal solito trio Conley-Gasol-Randolph; Grizzlies sempre al comando delle operazioni, ad inizio 4° quarto Utah arriva sul -9 (63-54), per 3’ abbondanti nessuno segna con i Jazz che sbagliano troppe conclusioni, Memphis si sblocca e piazza il break ammazza partita di 8-0 per il 71-54 a 7’49” dalla fine.

Phoenix Suns – Cleveland Cavaliers 116-120
PHX: Warren 15, Chriss 12, Chandler 10 (15 rimb), Booker 28, Bledsoe 31, Tucker 10
CLE: James 28, Love 25 (10 rimb), Thompson 8 (10 rimb), Irving 27, Shumpert 10, Frye 10

LeBron James, Kevin Love e Kyrie Irving combinano per 80 punti e Cleveland vince a Phoenix con qualche brivido finale; Cavs padroni del match, arrivano a toccare anche il +22 durante la partita ma, come spesso succede, alzano le mani dal manubrio troppo presto e i Suns ci credono! A 4’28” dalla fine il punteggio recita 107-109 Cavs, Bledsoe sbaglia la tripla del possibile sorpasso a 3’22” e James non perdona con 2 triple consecutive nel break di 9-4 Cavs per il +7 (111-118) a 1’26”. Per James 12 punti nel 4° quarto, inoltre è diventato il 14° giocatore di sempre a raggiungere i 10 mila canestri dal campo.

Portland Trail Blazers – Detroit Pistons 124-125 2OT
POR: Aminu 16, Plumlee 8 (10 rimb, 12 ass), McCollum 35, Lillard 20, Crabbe 30
DET: Morris 10, Drummond 28 (14 rimb), Caldwell-Pope 26, Jackson 31, Harris 14

Gran partita a Portland dove i Pistons superano i 55 punti del duo McCollum-Lillard dopo ben 2 tempi supplementari; proprio CJ McCollum salva i Trail Blazers a 8” dalla fine dei regolamentari con la tripla del 106-106, tripla nata da un rimbalzo offensivo dopo un errore dello stesso McCollum che era andato da 2. Ultimo tiro per i Pistons nelle mani di Reggie Jackson ma niente da fare.
Il copione si ripete nel 1° overtime, Detroit piazza un break di 6-0 e si porta sul 111-114 a 24” dalla fine, McCollum stavolta non aspetta, va per il pareggio subito e lo trova a 22” con la bomba del 114-114, di nuovo ultimo tiro per Jackson e di nuovo niente da fare.
Secondo Extra-Time con Portland che intravede il traguardo sul 124-119 a 101” dalla sirena ma non aveva fatto i conti con Kentavious Caldwell-Pope, tripla del -2 (124-122) a 1’34” e poi tripla del sorpasso a 9” dopo un infrazione di 24” di Portland! I Blazers vanno da McCollum per l’ultimo tiro ma questa volta non troverà il fondo della retina.

Sacramento Kings – Golden State Warriors 106-117
SAC: Gay 23, Tolliver 16, Cousins 17 (10 rimb), Temple 14, Collison 14, Lawson 15
GSW: Durant 28, Green 9 (10 ass), Pachulia 10, Thompson 18, Curry 30

Golden State pare piano ma poi batte Sacamento con 58 punti del duo Durant-Curry; Kings che se la giocano bene nel 1° tempo chiudendolo avanti 58-51 dopo essere stati anche sul +16, Golden State cambia marcia nella ripresa, nel 3° Curry ne piazza 13 dei suoi 30 con la squadra che tirerà col 60% per 39 punti contro i 22 col 31% dei padroni di casa, alla sirena del 3° Warriors avanti 80-90 per non girarsi più, arriveranno anche sul +17.

Los Angeles Lakers – Orlando Magic 111-95
LAL: Deng 11, Randle 19, Mozgov 15, RUssell 17, Ingram 17, Williams 10
ORL: Ibaka 19 (10 rimb), Biyombo 10 (11 rimb), Fournier 19, Vucevic 19

Buona vittoria dei Lakers di un sempre più positivo Brandon Ingram (17 punti) contro i Magci; dopo aver chiuso i primi 24’ sul 62-60 i Lakers scappano via con un raccapricciante ma efficace 3° quarto da 19-9 che ha visto i giallo-viola tirare 8/20 dal campo contro il 2/20 degli avversari, L.A scava il solco e non si girerà più per il resto della partita

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B