Davis domina a New York, Westbrook c’è!

Anthony Davis incanta nella Grande Mela con una prestazione superba in soli 29’ di gioco, Knicks KO con la grana Derrick Rose da affrontare inoltre. Russell Westbrook niente Tripla-Doppia ma vittoria Thunder a Chicago (Butler ammalato) infine Minnesota batte Dallas.

REGULAR SEASON

New York Knicks – New Orleans Pelicans 96-110
NYK: Anthony 18, Noah 4 (10 rimb), Hennings 29
NOP: Davis 40 (18 rimb), Hield 11, Evans 12, Jones 11

Anthony Davis dice 40+18 (in 29’) al Madison Square Garden con i Pelicans che battono di autorità i Knicks all’8^ sconfitta nelle ultime 9 partite; ospiti che prendono le redini della partita subito andando al riposo avanti 60-51 con Davis autore di 22 punti. Nel 3° periodo arriva la mazzata finale per i padroni di casa, Davis realizzerà 18 punti nel 3° quarto su 31 di squadra con i Knicks che tireranno 6/20 dal campo per 15 punti, alla sirena della frazione Pelicans +25 (66-91). Da sottolineare l’espulsione sul finire del 3° periodo di Carmelo Anthony per un Back-To-Back tecnico e quella di O’Quinn.
Caso Rose! Infatti oltre alla sconfitta i Knicks devono affrontare il caso Derrick Rose, assente stanotte perché ha lasciato la squadra senza avvisare per motivi famigliari.

Chicago Bulls – Oklahoma City Thunder 94-109
CHI: Wade 22, Carter-Williams 15, Grant 11, Felicio 11 (11 rimb)
OKC: Adams 22, Oladipo 13, Westbrook 21 (14 ass), Kanter 20

Russell Westbrook per un rimbalzo non registra la 18esima Tripla-Doppia stagionale ma i suoi Thunder vincono a Chicago, per Jimmy Butler 1 punto causa influenza; Thunder padroni della partita dall’inizio alla fine, alla sirena del 3° quarto OKC è già in doccia avanti 67 con Westbrook in Doppia-Doppia (17+14) e un signor 56% di squadra contro il 41% dei padroni di casa.

Minnesota Timberwolves – Dallas Mavericks 101-92
MIN: Wiggins 13, Dieng 12, Towns 34 (11 rimb), Rubio 13 (15 ass), Muhammad 11
DAL: Barnes 30, Nowitzki 26, Williams 11

Torna a vincere Minnesota e lo fa con le doppie-doppie di Karl-Anthony Towns (34+11) e Ricky Rubio (13+15) contro Dallas; pronti via e Towns piazza 20 dei suoi 34 punti nel solo 1° quarto trascinando i T-Wolves sul 33-19 alla prima sirena, Dallas però non si scoraggia e rimonta fino ad arrivare sul -4 (81-77) a 7’53” dalla conclusione.
Si innesca Ricky Rubio, lo spagnolo piazza 4 punti e 2 assist nel parziale di 8-0 Minnie per il +12 (89-77) a 5’09” che di fatto taglierà le gambe ai texani.

TOP 5

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • misterwolf

    per i knicks è l’unico modo per puntare a fare qualcosa nell’immediato

    Cousins non potrebbe essere un altro Melo?

  • Michael Philips

    Sì, lui è come Melo.

  • michele

    beh melo era piu’ nba-ready di lebron nel 2004 visto il suo retaggio al college, era certamente piu’ forte allora…solo che james già l’anno dopo iniziava la sua ascesa e già nel 2006 iniziava ad essere un candidato mvp e a timbrare le prime prestazioni importanti ai playoff

  • michele

    tipo l’occasione di podolsky nel supplementare in semifinale nasce da un suo buco, il rigore della francia viene da un suo intervento a gamba alzata su malouda ( che si butta ma l’arbitro ci casca perchè vede quella mossa sconsiderata di matrix)…che l’asse buffon-cannavaro sia stato il perno di quella squadra mi sembra assodato, visto che entrambi finirono nella top 3 del pallone d’oro. Marco fu ovviamente determinante grazie alle sue reti e tutti ancora lo ringraziamo.

  • michele

    in g7 nique fece 47 punti, tuttora record per una bella..Concordo sulla concorrenza di Melo, infatti l’ho chiamato “incompiuto” e non “Perdente” come fanno altri ( e sbagliano).

  • gasp

    Tanto stanno in due squadre che o sono troppo confusionarie o troppo scarse…

  • gasp

    Quando Anthony è stato più forte di Lebron? Una bella discussione può nascere, io credo sia stato più forte solo al college eheheh

  • gasp

    Forse un sacco di buchi no ma un sacco di bastardate si ahahah

  • sconocchini

    per quanto io sia un tiforo di lebron devo ammettere che al primo anno di NBA melo era più forte e secondo me meritava il rookie of the year. poi dall’anno successivo non c’è stata più storia.

  • gasp

    Probabilmente è vero, tanto che all’epoca si diceva che Anthony fosse più completo e concreto, ma direi che già dai primi PO di James il divario gigantesco tra i due era diventato evidente

  • gasp

    Per ritrovare prestazioni come questa di Davis in così poco tempo bisogna addirittura ritornare ai tempi di Mikan…

  • Michael Philips

    il primo anno sarebbe stato giusto un ROY come fu per Kidd e Grant Hill, or francis e brand.
    Dal secondo anno fin da subito, è saltata fuori la differenza:

    20.8 ppg per melo
    27.2 ppg per lebron

    sempre ricordando che anche nell’anno da rookie lebron e melo segnavano uguale, ma uno creava anche per gli altri, l’altro no. Entrambi non buoni al tiro e quasi nulli da 3.

  • gasp

    Pensandoci il 2004-2005 è stato il breakout year di LeBron… invece per Melo l’anno dopo

  • brazzz

    nique giocava inuna squadra infinitamente più debole,il paragone con melo mi pare impietoso..detto da uno che non amava nique

  • Hanamichi Sakuragi

    assolutamente.. assieme a mozgov, shumpert e jr…