Booker piega gli Spurs, bene Chicago con Butler

NBA ancora in Messico, ancora con i Phoenix Suns ma stavolta sono loro a vincere sugli Spurs grazie ai 39 di Devin Booker, Chicago risorge col ritorno di Butler, derby di L.A facilmente ai Lakers, Washington batte Phila senza Embiid.

REGULAR SEASON

Los Angeles Clippers – Los Angeles Lakers 113-97
LAC: Rivers 15, Jordan 24 (21 rimb), Redick 10, Paul 20 (13 ass), Felton 15
LAL: Young 11, Williams 13, Clarkson 21, Ingram 14

Derby di Los Angeles che va nuovamente ai Clippers che ci hanno impiegato giusto il 1° tempo per aver la meglio sui giallo-viola, DeAndre Jordan chiude con 12/13 dal campo e 21 rimbalzi; 58-39 Clips con DeAndre Jordan già in Doppia-Doppia (12+10) e un Chris Paul già a quota 7 assist su 13 finali, per i Lakers un desolante 38% dal campo con 16/42 dal campo.

Chicago Bulls – New Orleans Pelicans 107-99
CHI: Butler 28, Gibson 15 (16 rimb), Lopez 6 (10 rimb), Wade 22, Carter-Williams 11
NOP: Hill 10, Favis 36 (14 rimb), Holiday 1 (12 ass), Moore 16, Evans 14

Torna Jimmy Butler (28 punti) e Chicago supera in casa i Pelicans di Anthony Davis; ospiti che sono in partita sul -1 (81-80) subito ad inizio 4° periodo, Chicago però scappa via e lo fa con Dwyane Wade, il #2 realizza 7 punti nel break di 10-2 Bulls per il +9 (91-82) a 7’32” da giocare. Chicago amministrerà il vantaggio fino alla fine con Wade che registrerà 17 punti (su 22 finali) nell’ultimo periodo.

NBA Global Games Mexico City 🇲🇽

Phoenix Suns – San Antonio Spurs 108-105
PHX: Warren 12, Booker 39, Chandler 8 (15 rimb), Bledsoe 17 (10 ass)
SAS: Leonard 38, Aldridge 13, Gasol 3 (10 rimb), Parker 14, Ginobili 16

Secondo Global Game in terra messicana con ancora i Phoenix Suns protagonisti ma stavolta vincenti in rimonta e di misura contro i San Antonio Spurs con ancora Devin Booker protagonista (39 punti); a 1’52” dalla conclusione Spurs avanti 102-103 dopo una bomba del solito Leonard ma sarà Leonard che perderà una sanguinosa palla a 1’21” consentendo a Booker di mettere i due liberi del contro-sorpasso sul 104-103 a 1’08”.
L’esterno dei Suns è caldo, Bledsoe scippa Ginobili e serve il figlio di Melvin per la schiacciata del 106-103 a 52”, nel finale sarà decisivo il 2/2 dalla lunetta di Tucker a 4” per il +3 (108-105) anche perché poi gli Spurs andranno in lunetta con Gasol che sbaglierà entrambi i tiri.

Washington Wizards – Philadelphia 76ers 109-93
WAS: Porter Jr. 10, Morris 14, Gortat 12 (10 rimb), Beal 20, Wall 25
PHI: Ilyasova 18, Okafor 26, Luwawa-Cabarrot 12

I Washington Wizards della “House Of Guards” Wall-Beal fermano la striscia di 3 vittorie consecutive dei Sixers (Embiid fermo per riposo) grazie ad un superbo 3° quarto; Phila parte bene tanto che nel primo tempo tocca anche il +12, al riposo lungo però le squadre vanno negli spogliatoi sul 56-56. Alla ripresa c’è solo una squadra in campo e sono i capitolini, 30-15 reciterà la 3^ frazione con Wall autore di 11 punti e Sixers limitati al 28% dal campo, Washington scapperà sull’86-71 per non girarsi più.

Utah Jazz – Orlando Magic 114-107
UTA: Hayward 23, Favors 17, Gobert 19 (19 rimb), Hood 14, Hill 14
ORL: Gordon 21, Ibaka 13, Vucevic 15, Meeks 12, Payton 28, Green 11

A Salt Lake City match tirato tra Jazz e Magic he ah visto trionfare i padroni di casa solo nel finale e in rimonta; a 3’54” dalla sirena finale sono i Magic a dirigere le operazioni sul 97-102 con la chance di allungare ma una persa di Vucevic scaturirà un fallo di Gordon su tiro da 3 di Hayward dando vita ad un parziale di 13-0 Jazz chiuso con la bomba di Joe Ingles a 1’07” per il 110-102 Utah!

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B