Westbrook-Harden ancora spettacolo, colpo Bulls!

James Harden e Russell Westbrook ci regalano un’altra notte di spettacolo, Tripla-Doppia per entrambi con successi in trasferta a Brooklyn e Sacramento e Chicago espugna Memphis col solito Jimmy Butler protagonista Bene Dallas, Atlanta con Toronto che umilia i Knicks.

REGULAR SEASON

Dallas Mavericks – Minnesota Timberwolves 98-87
DAL: Matthews 19, Barnes 12, Nowitzki 17, Williams 13 (10 ass), Harris 10, Brea 15
MIN: Wiggins 19, Dieng 21, Towns 18, LaVine 11, Rubio 8 (10 ass), Bjelica 10

L’NBA Sundays si apre con la bella vittoria casalinga dei Dallas Mavericks contro i Minnesota Timberwolves; texani al comando ma gli ospiti sono ancora in vita sul -9 (79-70) ad inizio ultimo periodo, Dallas però a un JJ Barea in più e piazza un parziale di 16-8 nei primi 8’ scappando sul 95-78 col Portoricano autore di 7 punti.

Toronto Raptors – New York Knicks 116-101
TOR: Carroll 20, Valanciunas 12, DeRozan 23, Lowry 16, Ross 12, Powell 21
NYK: Anthony 18, Rose 16, Hernangomez 8 (13 rimb), Holiday 17

All’Air Canada Centre di Toronto vittoria di ordinaria amministrazione dei Raptors contro i Knicks privi di Porzingis; nel primo tempo Anthony e Rose realizzano 16 punti a testa ma non bastano perché Toronto va negli spogliatoi sul 69-54 con Valanciunas già in Doppia-Doppia (10+11) e un bel 8/16 da 3 punti! nella ripresa i padroni di casa arriveranno a toccare anche il +38, desolante 3° quarto per i Knicks che lo chiuderanno con appena 8 punti.

Atlanta Hawks – Milwaukee Bucks 111-98
ATL: Sefolosha 10, Millsap 18, Howard 16 814 rimb), Bazemore 24, Dunleavy 20
MIL: Antetokounmpo 33, Parker 8 (10 rimb), Brogdon 12, Beasley 11, Monroe 13

Gli Atlanta Hawks domano Giannis Antetokounmpo e i suoi Bucks grazie anche al super esordio di Mike Dunleavy che ne spara 20 uscendo dalla panchina; partita equilibrata con i Bucks che inseguono sul -7 (101-94) a 5’36” sul cronometro del 4° periodo, Milwaukee però è sprecona e sbaglia 4 attacchi consecutivi con Atlanta in difficoltà, gli Hawks scampano il pericolo e piazzano un break di 10-2 chiuso con la bomba di Bazemore a 49” per il 111-96.

Brooklyn Nets – Houston Rockets 112-137
BKN: Booker 18, Hamilton 11, Harris 12, Foye 13, Hollis-Jefferson 14
HOU: Ariza 23, Anderson 12, Harrell 16, Beverley 16, Harden 22 (11, rimb, 11 ass)

James Harden firma la 12esima Tripla-Doppia stagionale e Houston passa senza problemi in quel di Brooklyn; ad inizio ultima frazione i Nets sono ancora vivi sul -6 (68-74) ma Houston decide che è il momento di andare via, break di 13-0 per il +19 (68-87) in 3’30” di gioco e partita andata, i texani toccheranno anche il +31!

Sacramento Kings – Oklahoma City Thunder 118-122
SAC: Gay 22 (10 rimb), Tolliver 10, Cousins 31 (11 rimb), Collison 21
OKC: Oladipo 23, Westbrook 36 (11 rimb, 10 ass), Abrines 13, Kanter 29 (12 rimb)

Russell Westbrook risponde subito ad Harden con la sua 20esima Tripla-Doppia Stagionale (26+11+10) trascinando i Thunder a Sacramento; OKC che si complica la vita da sola, a 5’33” dalla fine Westbrook spara la tripla che vale il +15 (92-107), sembra fatta ma Sacramento di accende di colpo e a 26” dalla fine è sul -3 (113-116). I Thunder però saranno perfetti dalla lunetta prima con Abrines e poi con Oladipo per il +4 (116-120) a 11”, la ciliegina sulla torta la metterà Westbrook rubando palla a Cousins per a schiacciata del 116-122.

Memphis Grizzlies – Chicago Bulls 104-108
MEM: Green 14, Gasol 24 (11 rimb), COnley 28, Randolph 15 (16 rimb), Carter 10
CHI: Gibson 18, Lopez 12, Butler 16, Carter-Williams 14, McDermott 31

Bella vittoria in trasferta per i Chicago Bulls che senza Dwyane ade espugnano in volata il FedEx Forum di Memphis con protagonista Doug McDermott (31 punti in 32’); 38” dalla conclusione e Mike Conley pareggia sul 104-104, palla ai Bulls e quindi palla a Jimmy Butler che non può non esimersi e il suo tiro vale il sorpasso Bulls sul 104-106 con 26” da giocare! Memphis torna da Conley che stavolta va per il contro-sorpasso ma la sua tripla non andrà a segno, rimbalzo di McDermott a 8” con fallo a carico, l’esterno bianco non tremerà dalla lunetta e il suo 2/2 a 6” metterà la parola fine.

Los Angeles Lakers – Detroit Pistons 97-102
LAL: Russell 20, Clarkson 16, Williams 26
DET: Harris 23, Drummond 15 (17 rimb), Morris 23, Jackson 16

Continua il momento no dei Los Angeles Lakers alla loro 4^ sconfitta consecutiva, stavolta in casa contro i Pistons di Andre Drummond (15+17); partita molto combattuta tanto che vive sul botta-e-risposta per tutto il 4° periodo, a 93” dalla fine Brandon Ingram va in lunetta con i suoi sotto di 2 e fa 1/2 (95-96), Detroit sbaglia due volte prima un Alley-oop con Drummond e poi un floater con Reggie Jackson, palla giallo-viola con 67” da giocare.
D’Aneglo Russell si incarica del tiro del sorpasso ma la tripla non va a segno, sul capovolgimento di fronte andrà a segno quella di Tobias Harris per il 95-99 Pistons a 30” che di fatto spegnerà le speranze Lakers.

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • misterwolf

    i wolves interrompono la loro “striscia “…….
    ormai è chiaro lavine per qualcuno d’esperienza
    ma della delusione pistons? no se ne parla?

    sorpresa bulls a memphis, francamente mi sembrano sempre meno inquadrabili una vera e propria variabile impazzita

  • Michael Philips

    Sui wolves io non mi sorprenderei troppo se dovessero vincere 2-3 gare con wiggins out e lavine dentro. I due semplicemente non sono compatibili, sono due fotocopie.

    Sui Pistons, molto è dovuto alle aspettative disattese da Drummond. Lui è ancora giovane, 23 anni, ma non ha fatto progressi in 5 anni. Da rookie sembrava avere un potenziale enorme, ma oggi è lo stesso giocatore. Zero tecnica, e per essere uno che campa di solo atletismo è lontano anni luce da Deandre o Davis, ha mani di legno e in difesa è discontinuo. In fondo è un Tristan Thompson formato gigante. Né più né meno.

    Se pensi che i Pistons hanno provato a costruire attorno a questo qui, allora è normale che ogni stagione si ritrovino punto e a capo.

  • ILTG6

    Brutta battuta d’arresto di Minnie, non riescono proprio a trovare continuità, Think deve fare delle scelte.

    Male i Lakers che perdono in casa con i deludenti pistons.
    A Detroit l’anno scorso sembrava esserci un progetto ben avviato, oggi sembra manchi talento, serve uno scorer un po come ad Orlando perché la difesa ce.

    Howard-Millsap formano una bella coppia e gli Hawks si sono consolidati come la 4 forza ad est

  • Minnesota è il solito discorso, manca continuità ed identità, idem i Pistons che hanno meno talento a livello individuale.

  • misterwolf

    quoto su lavine che a me piace

  • misterwolf

    i pistons hanno visto in Drummond il nuovo DH , costruendo dei magic 2009
    ora devono trovare una chiave diversa per sfruttare questo roster

  • Michael Philips

    Nota a margine su Harden e Westbrook:

    bravi con le triple doppie, bravissimi, ma sarà la terza o quarta volta che, pur avendo il risultato in chiave, entrambi restano in campo nel 4/4 a gara ampiamente finita, e lo fanno solo per rimpinzare la stat-line/raggiungere la tripla doppia.
    Lebron e altri hanno fatto lo stesso, ma tipo 2 volte in carriera. Questi lo stanno facendo molto spesso.

    Mentalità da NBA 2k riproposta in campo! Ma ci sta, questi ci sono cresciuti con nba 2k!
    Stagione spettacolare comunque.

  • Michael Philips

    Drummond temo rimarrà questo fino a che non sparirà l’atletismo, poi temo si trasformerà in un eric dampier qualsiasi.

  • misterwolf

    secondo me Lavine è il giocatore perfetto per pistons o lakers
    e a minnie un giocatore esperto Deng sarebbe sicuramente il preferito di thibo

  • ILTG6

    Lavine ai Lakers non saprei, hanno già Young, Clarkson e Williams, ai Pistons invece forse ci potrebbe.

  • ILTG6

    Certo che i Celticici saranno contenti della situazione Nets, squadra peggiore della lega in assoluto

  • Loco Dice

    Uno scambio tipo Caldwell-Pope (più Johnson) per Lavine come lo vedreste?
    A livello di talento puro non c’è paragone, ma come utilità Minnie ci guadagnerebbe in un giocatore 3&D che a loro serve come il pane.
    Dal canto loro i Pistons otterrebbero uno scorer puro capace di costruirsi il tiro da solo

  • Lorenzo Escriva

    beh onestamente darei williams e young ora per lavine…ahahahah nel senso abbiamo quelli ma nessuno dei tre vale lavine…comunque Lal adesso è tornata in modalità crescita e lose…l’unico problema è che Russell e Randle dovrebbero cominciare a fare qualcosa…e invece…ultima cosa…spero lal si muova sul mercato…abbiamo troppi esterni e nessuno sotto…Moz fa il suo ma non basta (ovvio)…abbiamo bisogno di qualcuno che sappia difendere…per ora pare che tutti siano con del potenziale ma che nessuno riesca minimamente ad esprimersi…se non in rari casi…staremo a vedere…

  • ILTG6

    Ci starebbe uno scambio Deng-Williams/Young per Lavine ad esempio solo che non so ai Wolves quanto convenga, Per Lavine possono arrivare ad un 3eD giovane….ma è tutto fantamercato alla fine anche i Lakers con la coppia Russell-Lavine non li vedrei benissimo.
    A me piacerebbe vedere Russel da 2 con un play alla George Hill affianco

  • mad-mel

    Cadwell-Pope scade quest’estate. E secondo cercherà e otterrà un ottimo contratto. A me piace un sacco.
    Complicato fare una trade con lui adesso.

  • Loco Dice

    Ah ecco, ti ringrazio della precisazione.

  • Lorenzo Escriva

    si…ma russell a me piacerebbe cominciasse a fare qualcosa…sennò si può scambiare anche subito eh…perchè se non segna con costanza, non sa passarla, non sa dettare i ritmi del gioco e non difende è inutile stia in squadra….comunque non voglio essere cattivo, solo che ad oggi dovrebbe già aver dimostrato qualcosa…e invece nada…

  • Lorenzo Escriva

    ainge ha fatto uno dei migliori affari di sempre…ahahahhahaha

  • gasp

    Con la partecipazione di Billy King

  • Hanamichi Sakuragi

    Williams non lo scambierei con lavine