Miami sopravvive ad Harden, Dallas beffa i Bulls

James Harden regala l’ennesimo show ma la sua Tripla-Doppia non basta a Miami, Dallas espugna in volata Chicago con Matthews eroe, Denver continua a vincere, bene gli Spurs e Toronto.

REGULAR SEASON

Brooklyn Nets – Toronto Raptors 109-119
BKN: Bogdanovic 11, Lopez 28, LeVert 14, Hollis-Jefferson 14
TOR: DeRozan 36 (11 rimb), Joseph 33, Valanciunas 7 (10 rimb), Ross 15, Van Vleet 10

DeMar DeRozan dice 36+11 e coadiuvato da Corey Joseph (Lowry assente) trascina i Raptors a Brooklyn; Nets in scia sul -6 (93-99) a 8’23” dalla fine della partiota, il duo DeRozan-Joseph si mette a lavorare e costruire un parziale di 10-1 Raptors per il +15 (94-109) con 5’35” sul cronometro.

Miami Heat – Houston Rockets 109-103
MIA: Whiteside 14 (15 rimb), Waiters 17, Dragic 21, T.Johnson 16, J.Johnson 15, Ellngton 18
HOU: Ariza 11, Beverley 12, Harden 40 (12 rimb, 10 ass), Harrell 13

Alla Triple A Arena di Miami James Harden registra la 13 esima Tripla-Doppia stagionale nonché la 4^ con 40 punti (40+12+10) ma i referto rosa se lo portano a casa gli Heat; a 305” il “Barba” tiene in vita Houston sul -6 (100-94) ma Miami piazza il break che spegne le speranze texane, 8-0 chiuso con un tiro libero da fallo tecnico fischiato a Beverley per il +14 (108-94).

Chicago Bulls – Dallas Mavericks 98-99
CHI: Butler 24 (12 ass), Lopez 21, Wade 17, Carter-Williams 10
DAL: Matthews 11, Barnes 20, Nowitzki 10 (10 rimb), Curry 18, Williams 11, Barea 12

Terza vittoria consecutiva per i Dallas Mavericks che stavolta si prendono il lusso di espugnare di misura Chicago con tutto il quintetto base in doppia-cifra, vana la quasi Tripla-Doppia di Jimmy Butler (24+9+12); a 22” dalla sirena finale Jimmy Buckets fa il suo come sempre, canestro del vantaggio Bulls sul 98-96 ma i texani hanno ancora una chance, Deron Williams si butta dentro sulla destra, fine il layup e scarica fuori per Wesley Matthews totalmente dimenticato dalla difesa, piedi a posto e tripla del sorpasso Mavs (98-99) con 11” da giocare. Stavolta è D-Wade che i incarica dell’ultimo tiro per farsi perdonare la svista difensiva ma niente da fare.

San Antonio Spurs – Minnesota Timberwolves 122-114
SAS: Leonard 34, Aldridge 29, Parker 14, Mills 11
MIN: Wiggins 10, Dieng 17, Towns 27 (16 rimb), Laine 18, Rubio 21 (14 ass), Muhammad 15

Minnesota fa patire San Antonio ma alla fine gli Spurs, grazie anche ai 34 di Kawhi Leonard domano i Timberwolves; le squadre entrano nell’ultimo quarto sul 92-90 San Antonio, i nero-argento però cominciano bene con un parziale di 11-2 nei primi 5’ di frazione spingendosi sul +11 (103-92), Minnesota non riuscirà più a ricucire il distacco.

Los Angeles Lakers – Denver Nuggets 121-127
LAL: Ingram 15, Young 22, Clarkson 19, Williams 24, Zuvab 11 (13 rimb), Black 14
DEN: Gallinari 14, Faried 20, Jokic 29 (15 rimb), Barton 26, Mudiay 14, Chandler 14

Italian Job: Gallianri 14 pt (4/7, 2/6, 0/1) 5 rimb, 6 ass, 1 persa, 1 rec in 39’

Continua il buon momento dei Denver Nuggets che vincono a casa dei Lakers con Nikola Jokic sempre più ispirato (29+15); finale in volata con i giallo-viola che arrivano sul -1 (119-120) dopo una bomba di Clarkson a 1’52” dalla conclusione, Denver reagisce prima con Chandler e poi con Barton per un 4-1 che dà il +5 (120-125) a 29”. I Nuggets chiuderanno gli ultimi 98” con un parziale di 7-2 con i Lakers senza canestri dal campo. Lakers che hanno perso per infortunio al polso Luol Deng (OUT a tempo indefinito)

TOP 5

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Lakers abbiamo un problema: Ingram sta ingranando e progressivamente…ma i due figli del tankaggio sfrenato di Scott??? Randle è perso e l’altro sta giocando di merda.

  • In Your Wais

    Ma Gasol? Se Pau è questo gli Spurs stanno freschi…

  • Lorenzo Escriva

    siamo nel gatto…..ma onestamente per quest’anno ormai è finita…non so che sperare adesso… l’unica è che questi vogliano cominciare a giocare per vincere…ma come dici te, d’angelo e julione si son persi..

  • Michael Philips

    Chris Paul fuori per 6/8 settimane per via dell’operazione al dito.
    Sfiga ne abbiamo?

  • DrDre

    Ah sfiga certo, ma i due dei Clippers si rompono ogni anno, ogni anno.

  • Michael Philips

    Essere fragili fisicamente non è una sfiga?

  • misterwolf

    sono curioso di vedere questri due se non riusciranno anche quest’anno a fare risultato
    se in altri lidi avranno st’infortuni cronici

    cmq credo che mamphis e jazz risaliranno posizioni ai danni di clippers e rockets

  • Il VERO dramma è che negli anni scorsi l’obiettivo era chiaro: perdere per scelta alta. e per 3 anni ci sono riusciti.
    ma quest’anno? Onestamente i Lakers rischiano di chiudere nel peggiore dei modi ossia non ultimi quindi con una pochissima % di scelte alte al Draft

  • Michael Philips

    Io credo che questo sarà l’ultimo anno del duo Blake/CP3.
    Lo pensavo a ottobre e lo penso ancora oggi, a maggior ragione considerando la sfiga che hanno avuto di nuovo e che di sicuro comprometterà la loro stagione.

  • Michael Philips

    Troppo presto per saltare a conclusioni, ma D’Angelo Russell preso al draft con la #2 sbattendosene di Okafor, inizia a pesare come scelta se si guarda anche Porzingis alla n.4, Turner alla n.11, Booker alla n.13(!).

  • gasp

    Chi se ne andrà via CP3 o Blake?

  • Michael Philips

    Pensavo a Blake, magari ai Thunder.
    Ma a meno che non arrivi qualcuno ai Clippers, pure Paul potrebbe averne le palle piene.
    Tutto era iniziato con Blake 7 anni fa, il suo arrivo spinse il go-to-guy di un altro team a raggiungerlo.
    7 anni dopo, e 4 ottime regular season (56w, 57w, 56w e 53w) un pò per sfiga e un pò perché sono pur sempre i clippers, non hanno MAI superato il secondo turno dei playoffs.

    Paul ha 31 anni e sa che non ha ancora molte stagioni a disposizione per provare a vincere.

  • Lorenzo Escriva

    beh è il draft…..Thomas robinson è una 5* scelta se non ricordo male…e Bennett la prima…xD si rischia…si vince e si perde…questo non c’entra secondo me…

  • ILTG6

    Turner è un signor giocatore, 15.6 7.7 2.4 blk 52%fg 80%ft 42.6 3p% tutto in 30 Min. Tanta roba x uno al secondo anno, Indiana con lui e George ha una base solida che può anche attrarre altri FA

  • Lorenzo Escriva

    quest’anno era la crescita definitiva dei giovani e l’introduzione di Ingram nell’NBA…per ora funziona solo la seconda…ma onestamente il problema è che non stanno crescendo…comunque se continuiamo a perdere forse la top 3 si becca eh…ma quest’anno mi aspettavo più dei lakers con voglia…come quelli da cui siamo partiti…però tra infortuni e altro (che non so) ci siamo persi…e ora sembra di essere da capo…l’unica nota positiva è che son giovani…prima o poi faranno qualcosa…anche cagare è un’opzione eehehhehehe

  • ILTG6

    Top 3 difficile da pescare considerando che molte squadre inizieranno a tankare nelle ultime 20 30 partite e partono “avantaggiate” , in più ci sono i Nets che fanno schifo da soli

  • Michael Philips

    E turner, che passa molto sottotraccia, ha già fatto vedere miglioramenti notevoli tra primo e secondo anno, e rimane un classe ’96, il che lo rende un prospetto che potrebbe diventare un top player.

  • mad-mel

    Il record degli Spurs è incredibile.

  • mad-mel

    Ho una brutta sensazione che blake potrebbe fare la fine di Amare Stoudamire.

  • gasp

    Un confronto Paul-Melo è così tanto una bestialità? Probabilmente il primo è più forte ma i risultati sono molto simili… poi chissà, i Pippers potrebbero fare come i Mavs 2011 con il 3 in missione, ma ci credo poco

  • Michael Philips

    Beh sì, ma resta il fatto che sbagliare al draft pesa tanto se un team ha tankato per anni solo per arrivare a fare una scelta decisiva.

    Dico io, ma i due anni di tanking sfrenato dei lakers sono serviti a prendere Randle e Russell? Due anni persi per avere due che sembrano lontanissimi dall’avere un qualche impatto sulle gare.

    Ora chi ci va ai lakers? Attirato da cosa? I clippers almeno avevano Griffin che già da rookie segnava 22+12 a sera. Questi non so chi possano attirare tra i grossi free agents.
    Il vero problema dei lakers non è oggi, ma dove saranno tra 2 anni. Ad ora il rischio è di essere esattamente nella stassa condizione di questa stagione.

  • ILTG6

    3 vittoria di fila per i Nuggets con Jokic ormai leader della squadra, inizialmente avevo pensato ad una rimonta Pelicans mentre ora sembrano loro i candidati principali a scalzare i Blazers del dimenticato Lillard. A Denver finalmente Malone ha trovato un minimo di gerarchie, Faried si accoppia benissimo con Jokic, Mudiay sembra giovare della presenza del lungo che lo “aiuta” nel gestire i possessi e il Gallo, personalmente” non mi sta dispiacendo: al di là delle sue dichiarazioni di essere un top Player il suo rendimento è salito negli ultimi mesi e numeri alla mano sta disputando una delle sue stagioni migliori; spesso si critica che stia tirando con il 43% dal campo (che per lui non è male) ma ci si dimentica che va spesso in lunetta con l’88% quindi la % di efficienza si alza considerando anche l’ottimo 38%da3. Non sarà mai il giocatore in grado di far camare marcia alla squadra ma in campo ci sa stare ed è un valore aggiunto per questi Nuggest.

  • ILTG6

    Considerando lo stile di gioco Paul potrebbe anche vincere un titolo alla Kidd, senza compiti da 1/2 violino ma gestendo la squadra..

  • ILTG6

    Sicuramente sarà un giocatore da max contract

  • michele

    gli anni di tanking lacustre a dire il vero sono tre e mi sa che si apprestano a diventare quattro…devono avere molta pazienza e puntare tutto su Ingram, il problema è che la loro piazza non è certo abituata a tutti questi anni di vacche magre ( in cui le uniche gioie vengono dalle sfighe dei poveri pippers).

  • michele

    di certo Melo non ha avuto tutti gli infortuni di Paul ( lui e Griffin fatti di cristallo).

  • michele

    il draft è una scienza inesatta, il punto è che se basi tutto sul draft o ti va a culo come i sixers con embiid o rischi di rimanere in eterno nel limbo.

  • Hanamichi Sakuragi

    chi cazzo è zuvab??

  • gasp

    Beh ultimamente si… specialmente alla spalla

  • Michael Philips

    è già sulla buona strada purtroppo.

  • Michael Philips

    e hanno pure dovuto aspettare due anni per embiid e stanno aspettando simmons. Ma fanno schifo dal 2013 credo.

  • DrDre

    Dipende, se succede sempre fa parte di loro come giocatori, come shaq che non sa tirare i liberi. Poi posso capire un infortunio ammazza carriera, ma questi ogni anno si rompono e non arrivano mai al massimo ai playoff, la sfiga e gli infortuni alla lunga non possono essere più scusanti.

  • Michael Philips

    DeAndre – 133 schiacciate in 43 gare.
    Howard – 104 in 36 gare
    Gobert – 107 in 43 gare
    Whiteside – 79 in 37 gare
    Drummond – 65 in 42 gare
    A. Davis – 51 in 39 gare
    Towns – 52 in 41 gare
    Cousins – 41 in 39 gare

    Jokic – 10 in 36 gare

    Avevo letto che Shaq nella seconda o terza stagione con i Magic ne mise a segno più di 350.

  • Lorenzo Escriva

    mah siamo quartultimi eh…..come record dico….essere nella top3 si fa veloce….ne stiamo perdendo a nastro….

  • Michael Philips

    Per esempio, l’anno scoro Griffin si ruppe la mano prendendo a pugni il suo assistente. C’è sempre un pò di sfortuna, ma in quel caso il danno è arrivato in seguito ad una cazzata menornale. Già dopo quell’episodio pare qualcosa si sia rotto tra lui e il team, perché con quel gesto incasinò i suoi per un bel pò di gare.

    Io credo che uno che si fa il culo ogni giorno e si rompe non abbia molto da rimpiangere. E poco lo si potrà criticare. Altra cosa i giocatori che se ne fottono della propria salute e si fanno male o per cazzate o perché non fanno attenzione a capire quando il loro corpo non sta bene.

    In quel caso, come fu spesso shaq che non si curava e si presentava al training camp con 20 chili in più dei suoi 10 chili standard di sovrappeso, molte colpe se le devono prendere.

  • Lorenzo Escriva

    ma infatti è come dici te michele….non sono abituati a stare così tanto nello schifo…però al giorno d’oggi la città non fa la differenza come una volta…quindi aspetteremo…io non credo di aver detto contender nel 2018…playoff ci credevo un po’ ma perchè eravamo partiti bene…in ogni caso ogni anno viene fatta questa discussione sui lakers…ragazzi non si può sempre vincere…perderemo per un po’..siamo pur sempre a 16 e pur sempre la più vincente negli anni…(ok i celtici sono a 17 ma 11 quando giocavano da soli …. xD) comunque perderemo…va bene…non serve fare sempre un’analisi dei lakers…i cavs hanno mangiato merda finchè non c’è nato Lebron…quindi possiamo aspettare….ehehehhehehe

  • Lorenzo Escriva

    beh shaq sapeva fare anche altro dai….comunque questa stat fa vedere che meno sai giocare e più schiacci…xD

  • gasp

    Che i Sixers tolta la parentesi Iverson stanno nella mediocrità dagli anni ’80

  • gasp

    Questa statistica si potrebbe chiamare “la statistica dei badili al posto delle mani”

  • Michael Philips

    sì non era certo per sminuire Shaq.

    Penso che Durant sia quarto in questa classifica attualmente, e Giannis terzo.

  • Michael Philips
  • michele

    parlavo del tifoso medio che sta su lakersland…figurati che li il buon gasp fu tacciato di essere un gufo xche non credeva ai lakers da titolo cosi presto

  • michele

    beh nell era iguodala avevano un buon team anche se mancava IL giocatore…adesso ce l hanno.

  • michele

    paul ha una storia chilometrica di infortni, fin dai tempi di nole

  • ILTG6

    In pratica i Bukcs hanno 2 delle 3 ali in una top 10 di C, non male..

  • gasp

    Però sempre nella mediocrità… alla nuova dirigenza non andava bene sto andazzo è ha sbaraccato tutto, per ora ci sono i primi germogli da una parte spero che diventi seriamente qualcosa di grande, ma dall’altra ho paura che qualcuno possa emulare

  • michele

    nella media…allora milwaukee e denver che hanno raggiunto una finale di conference in 30 anni che dovrebbero dire?

  • gasp

    Uguale a Phila…

  • Lorenzo Escriva

    son giovani…volano….

  • gasp

    Ahahaha anche convinti erano