Durant schiaccia OKC, sorprese Sixers e Knicks

Kevin Durant sigla il suo Season-High (40 punti) e batte i Thunder malgrado al Tripla-Doppia di Westbrook, Philadelphia batte Toronto, New York si aggiudica il classico a Boston, Indiana che rimonta a Sacramento! Bene Harden, Belinelli e Washington.

REGULAR SEASON

Philadelphia 76ers – Toronto Raptors 94-89
PHI: Covington 10, Ilyasova 18, Embiid 26, McConnell 10
TOR: Valanciunas 10 (16 rimb), DeRozan 25, Lowry 24

Continua l’ottimo momento dei Philadelphia 76er di Joel Embiid vittoriosi nella notte contro i Toronto Raptors; a 1’53” dalla fine Toronto mette il naso avanti sull’85-86 con un canestro di DeRozan,Philly risponderà e sarà una risposta pesante, break di 7-0 per il +6 (92-86) con 20” da giocare! I canadesi non mollano, tripla di Powell per il -3 a 3” ma Embiid sarà gelido dalla lunetta per il 2/2 che chiuderà i giochi. Per Joel Embiid 10ima partita consecutiva con 20+ punti.

Washington Wizards – Memphis Grizzlies 104-101
WAS: Porter 25, Morris 17 (12 rimb), Gortat 7 (11 rimb), Beal 12, Wall 25 (13 ass)
MEM: Green 15 (13 rimb), Fasol 28, Conley 20, Carter 12

Vittoria in volata anche per i Washington Wizards sui Memphis Grizzlies con John Wall protagonista nel finale; a 2’36” match aperto con i capitolini avanti (97-95), Wall si mette in proprio e piazza un personale break di 4-0 per il +6 (101-95) a 1’45” dalla fine. Washington però non la chiude, a 7” dalla sirena Beal perde una sanguinosa palla scippato da Ennis III il quale mancherà sulla sirena la potenziale tripla del pareggio.

Charlotte Hornets – Portland Trail Blazers 107-85
CHA: Batum 17, Walker 23, Kaminsky 11, Belinelli 13, Hibbert 16, Zeller 6 (10 rimb)
POR: McCOllum 18, Lillard 21, Plumlee 8 (10 rimb)

Italian Job: Belinelli 13 pt (4/6, 1/2, 2/2), 5 rimb, 3 ass, 2 perse, 1 rec in 23’

Dopo 5 sconfitte consecutive tornano a vincere i Charlotte Hornets di Marco Belinelli battendo bene i Trail Blazers; padroni di casa che entrano negli ultimi 12’ avanti 79-72, Portland crollerà nel 4° tirando 5/20 dal campo contro il 12/23 degli Hornets trascinati da Frank Kaminsky (autore di tutti i suoi 11 punti), 28-15 il parziale del periodo e vittoria Charlotte.

Boston Celtics – New York Knicks 106-117
BOS: Crowder 21, Johnson 10, Horford 5 (10 ass), Thomas 39, Brown 12
NYK: Anthony 13, Kuzminskas 17, Rose 30 (10 rimb), Holiday 13, Jennings 11, Hernangomez 17

Non bastano ai Boston Celtics i 39 punti del solito Isaiah Thomas contro i New York Knicks di un super Derrick Rose (30+10 rimbalzi); Knicks che scappano via verso la metà dell’ultima frazione, Boston accorcia sul -1 (96-97) a 7’57” ma New York risponderà due volte, prima con un break di 8-0 per il +9 (97-105) e poi on un altro break stavolta di 9-2 chiuso con un canestro di D-Rose a 2’25” per il +14 (100-114), Rose autore di 13 dei suoi 30 punti nell’ultimo quarto.

New Orleans Pelicans – Orlando Magic 118-98
NOP: Cunninghma 1, Davis 21 (14 rimb), Hield 10, Holiday 14, Evans 18, Galloway 18
ORL: Gordon 14, Ibaka 11, Vucevic 10, Payton 14, Augustin 10, Green 13

Tutto facile per i New Orleans Pelicans contro gli Orlando Magic in un match comandato dall’inizio alla fine; alla sirena del 3° quarto pratica archiviata per i padroni di casa sul 92-73 con Anthony Davis già in Doppia-Doppia (21+14) e un buon 50% dal campo di squadra.

Houston Rockets – Milwaukee Bucks 111-92
HOU: Harrell 12, Beverley 12, Harden 38, Gordon 25
MIL: Antetokounmpo 32 (11 rimb), Parker 15, Beasley 14

Niente Tripla-Doppia ma i con i suoi 38 punti Jamed Harden trascina i Rockets al successo contro Milwaukee; texani che vanno al riposo lungo sul 52-39 con Harden autore di 16 punti, Milwaukee però non molla e resta attaccata alla partita arrivando sul -7 (86-79) a 6’56” dalla conclusione, Houston risponde alla sua maniera con 4 triple consecutive firmate Ariza, Harden (x2) e Gordon per il 98-79 a 5’27”.

Detroit Pistons – Atlanta Hawks 118-95
DET: Harris 19, Morris 14 (10 rimb), Drummond 13 (17 rimb), Bullock 15, Jackson 26, Baynes 12
ATL: Millsap 21, Bazemore 10, Schroder 13, Hardaway 10, Humphries 13, Prince 10

Ottima vittoria dei Detroit Pistons che grazie ad un superbo primo quarto annichiliscono gli Hawks; pronti via e 42-18 Pistons con Tobias Harris autore di 15 dei suoi 19 punti finali, 61% dal campo, 14 rimbalzi e 12 assist di squadra contro il 43% ma soprattutto 3 rimbalzi totali degli Hawks!

Golden State Warriors – Oklahoma City Thunder 121-100
GSW: Durant 40 (12 rimb), Green 12 (11 rimb), Thompson 14, Curry 24
OKC: Oladipo 20, Westbrook 27 (15 rimb, 13 ass, 10 perse), Kanter 22

Seconda sfida stagionale tra Warriors e Thunder con ancora Golden State a trionfare, Kevin Durant sigla il suo Season-High con 40 (13/16 dal campo), non basta la 21esima Tripal-Doppia di Russell Westbrook (27+15+13 e 10 perse); OKC tiene botta nei primi 24’ andando negli spogliatoi pari (56-56) con KD a quota 20 e Russ 16, nel 3° quarto però i padroni di casa cambiano marcia, Durant ne spara 13 su 37 di squadra e i Warriors scappano sul +15 (93-78) per non girarsi più. Arriveranno anche sul +29.

Sacramento Kings – Indiana Pacers 100-106
SAC: Gay 21, Cousins 25 (12 rimb, 10 ass), Koufos 11, Afflalo 11, Collison 11
IND: George 24, Turner 16, Teague 22 (11 ass), Jefferson 20

Notte da dimenticare per i Sacramento Kings, sconfitti in rimonta in casa dai Pacers malgrado al Tripla-Doppia di DeMarcus Cousins con Rudy Gay infortunatosi al tendine d’Achille; primo tempo di livello per i Kings che vanno al riposo lungo avanti 60-41 con Cousins a quota 19+10+5 poi il buio! Nella ripresa Sacramento realizzerà 40 punti tirando col 33% contro i 65 col 64% dei Pacers trascinati dal duo George-Teague. Decisiva la bomba di PG13 a 1’34” per il sorpasso Indiana (98-101).

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • brazzz

    lo dico?..lo dico..Embidiooooooooooooooooooooo..da tutti e due i lati del campo,aggiungo…

  • Lorenzo Escriva

    Durant un uomo in missione….

  • Lorenzo Escriva

    Durant un uomo in missione….

  • Risollevare le sorti dei tragici Warriors e portarli finalmente al titolo, per ora come direbbero dall’altra pare dell’oceano “One The Pace”

  • misterwolf

    certo che durant anche ai wizards male non avrebbe fatto…..

    credo che siano ad una stella da diventare contender semi seria…manca qualcosa dalla panca , magari un po’ di fortuna al draft non guasterebbe

    i pacers devono solo crescere con quello che hanno
    ho gia l’acquolina per i p.o. ad est di quest’anno ,mi sembrano molto combattutti e ricchi di possibili sorprese per chi sfidera i cavs in finale di conference…

  • Michael Philips

    Questa gara di Durant è davvero la copia di quella che fece Lebron alla prima uscita contro i cavs, in ohio.
    I pianeti sembrano allineati nel modo giusto per KD, lo vedo pronto per prendersi la lega.

  • Hanamichi Sakuragi

    sta avendo un’efficienza pazzesca

  • Michael Philips

    Parto con paragoni improbabili ma divertenti:

    Joel Embiid vs Jordan vs Jabbar

    Jordan da rookie segnava 28.3 pts in 38.3 minuti a gara
    Jabbar da rookie segnava 28.8 pts in 43.1 minuti a gara
    Embiid da rookie segna 19.9 pts in 25.4 minuti a gara.

    I Bulls di Jordan giocavano 99.4 possessi a gara.
    I Bucks di Jabbar giocavano 115.8 possessi a gara.
    I Sixers di Embiid giocano 97.0 possessi a gara.

    Le proiezioni che vedono Embiid in campo tra i 38 e i 43 minuti a gara, dicono una media tra i 31 e i 33 pts a sera.
    Se a questo aggiungiamo i ritmi folli a cui giocavano i bucks di Jabbar, si potrebbero toccare numeri alla Chamberlain, roba da 36 e i 37 pts a sera.

    Ok sono giochetti con i numeri, ma Joel è roba seria. Serissima.

  • lorenzo tonelli

    Sarebbe anche ora

  • ILTG6

    Discreta partita fra Sixers e Raptors, A Phila sono carichi per il periodo positivo che mancava da 3 anni e giocano con un’intensita’ da PO sopratutto in difesa.
    Raptors che sono stati intrappolati dalla difesa dei Sixers Sicura che alternando Noel ed Embiind non perde mai di efficacia. Joele è diventato il padrone di squadra, franchigia, arena, gioca come un veterano e a parte qualche palla persa di troppo non sbaglia una giocata, soprattutto in difesa. In attacco invece ha una varietà soluzioni che lo rende pericoloso in ogni possesso, Valancinas e Sullinger( veramente fuori forma) non ci hanno capito niente di come fermarlo, in questo caso è stata pesante l’assenza di Nogueria che per Toronto è un giocatore di rotazione importante. Bene Saric, al di la delle brutte % al tiro ha fatto giocate importanti anche in difesa.

    Se Simmons rispetta le aspettative i Sixers non Non oso immaginare il dominio tecnico-fisico della coppia con Joele

  • brazzz

    a parte i numeri, embidio mi pare fortissimo su tutti e due i lati del campo..sai che se avessero avuto simmons da inizio anno i po si facevano già quest’anno?ora invece simmons sarà da inserire ecc..ma se è buono la metà di quel che sembrava,dal prox anno ci si diverte assai..purchè scambino okafor per una guardia affidabile

  • brazzz

    sperem…non dimentichiamo che è una delle più antiche e gloriose squadre della lega

  • Michael Philips

    Joel sembra proprio dominante anche in difesa e quando nel pitturato c’è lui gli avversari spesso la prendono larga.

    Per Okafor mi dispiace, perché sarebbe un grandissimo talento pure lui, ma la differenza di impatto tra lui ed Embiid è fin troppo evidente. I Sixers devono usarlo per ottenere giocatori utili alla causa.

    Okafor per avere 20-21 anni ha già movimenti in post assurdi, e non ha bisogno di qualcuno per segnare, già che dall’1vs1 crea e segna bene.

    Con Simmons questi sono già da playoffs, sopratutto con un embiid senza restizioni nel minutaggio.

  • ILTG6

    Personalmente la squadra mi piace molto, se davvero Simmons giocherà da pg allora siete quasi già a posto tranne che nel ruolo di 2, Embiind e’ un rookie di un altro livello, permette di essere competitivi senza bisogno di aver 2 3 anni di adattamento come gli altri prospetti( di altissimo livello) che stanno emergendo in questo periodo

  • ILTG6

    Non che ci volesse molto, miglior attaccante al mondo nel miglior sistema offensivo, già ad OKC chiudeva le stagioni con più del 50% dal campo, nella baia non poteva che migliorare

  • gasp

    Io sono il primo sostenitore del partito KDtoDC ma lui ha scelto i Warriors…

  • gasp

    Si spera che finisca come LeBron in quella stagione allora

  • ILTG6

    Wizards 13 vittorie di fila in casa, roba che non si vedeva dagli anni 80 a Washington, fossi in loro farei carte false per arrivare a Noel ma hanno zero asset e in estate per rinnovare Porter serviranno i soldoni, si rischia un Max contract.

  • Lorenzo Escriva

    era riferito a questa partita…13/16 dal campo mi sembra un uomo in missione….comunque lasciamo stare….commenti senza essere di parte ne abbiamo? 🙂

  • Lorenzo Escriva

    beh 2 anni di adattamento li ha avuti…ahahahahhaha comunque è un grande si…

  • Michael Philips

    infatti trovo strano che invece gli altri due abbiano avuto un calo nelle %. In teoria stanno prendendo tiri con più spazio, più liberi eppure sia Curry che Klay sono ai minimi in carriera.

  • ILTG6

    Ahahah si Buon per i Sixers, con lui in campo Simmons l’avrebbero visto col binocolo

  • ILTG6

    Curry è tornato sulla terra, non poteva continuare come l’anno scorso in termini di efficienza non cambiando selezione di tiro, su Klay vero abbastanza incomprensibile..

  • Michael Philips
  • ILTG6

    Se c’era un giocatore che mi poteva far scendere ancora di più gli Warriors era Zaza..

  • ILTG6
  • Michael Philips

    54% dal campo e 45% da 3???!!!

    roba da matti

  • Michael Philips

    Iguodala non faceva il pagliaccio prima di arrivare ai dubs.
    Curry e Klay erano tranquilissimi.
    Zaza non faceva balletti.
    Speights con loro si è comportato come un buffone e ora è tornato tranquillo.

    Due le cose o è colpa di Kerr(non saprei come) o è colpa dell’ascesa di Draymond come leader del gruppo.
    A partire da lacob fino ai loro fans, si parla di una arroganza che manco i lakers di shaq e kobe con phil in panca o gli heat dei tre amigos hanno raggiunto.

  • ILTG6

    Super Porter xD non ne parla mai nessuno ma sta facendo una signora stagione considerando anche come difende

  • Michael Philips

    Ho fatto l’esempio sbagliato. Durant deve ancora giocare a oklahoma city, quindi l’esempio con la gara che fece lebron a cleveland, sommerso dai fischi, è totalmente errato.

  • michele

    Otto Porter è un nome da feldmaresciallo prussiano, non si presta all’hype

  • michele

    brazz, in futuro dovrai spesso accendere un cero alla madonna per 1) ringraziarla dell’infortunio che NON fece scegliere embiid dai cavs, altrimenti philly avrebbe preso un giocatore di categoria inferiore, per quanto talentuoso, come Parker 2) raccomandare la sua salute affinché l’infortunio non si ripeta eheheheh

  • michele

    Sconfitta che ci puo’ stare per Boston, di scarico dopo un periodo molto intenso. Male la difesa e l’assenza di una seconda bocca di fuoco costantemente da affiancare a IT. Mi aspettavo una grande partita dai Knicks dopo tutte le polemiche dei giorni scorsi, onore a Rose che ha tirato fuori dal cappello una prestazione da vintage DR1.

  • Michael Philips

    sì esatto, tipo Kentavious Caldwell-Pope, cioè leggendo questo nome mi immagino un ricco gentiluomo inglese dell’ottocento, con cilindro, folti baffi e basette, che se ne sta di fronte ad un caminetto nella sua villa di campagna, con sigaro in bocca e un bicchiere di brandy in mano.

    Sir Kentavious Caldwell-Pope

  • michele

    durante un philly-celtics del 2009, con le squadre in parita a pochi secondi dalla fine, iggy mise un jumper in faccia a pierce ed esulto’ illustrando i gioielli di famiglia….poi pero’ sull’azione successiva….
    https://www.youtube.com/watch?v=miibmn8AreU

  • Michael Philips

    Ma lì era convinto di aver piazzato un game winner, quindi esultare ci sta.
    Ora invece fa di peggio anche solo nei primi quarti, dopo un assist, e che cazzo!

  • lilin

    Io ricordo anche cleveland nell anno in cui uscirono mestamente con orlando…a pagliacciate nemmeno loro scherzavano, poi si vide come andó a finire

  • michele

    ahahahahahahaha verissimo, The Life and Opinions of Kentavious Caldwell-Pope, Gentleman.. per parafrase il sommo Laurence Sterne 🙂

  • Michael Philips

    Sì esatto, e LeBron in gara 6 uscì dal campo senza fare i complimenti agli avversari, e per rincarare la dose, qualche tempo dopo si presentò con una maglietta con scritto check my stats.

  • Michael Philips

    Rudy Gay probabile infortunio al tendine d’achille, in tal caso sarebbe stagione finita.
    In compenso Khris Middleton potrebbe tornare in campo prima della pausa dell’all-star game.

  • Hanamichi Sakuragi

    Il punto sono i numeri e.pure la difesa a 360°

  • michele

    speriamo di no, pero’ per Gay potrebbe anche essere la pietra tombale sulla carriera….nel caso verrà ricordato come un grande talento le cui squadre giocavano misteriosamente meglio quando lui si infortunava ( memphis 11) o dopo averlo ceduto ( Memphis 13, Raptors dal 14 a oggi)…non vorrei che i kings iniziassero a volare ehehehe

  • Michael Philips

    è già ricordato principalmente per quello, purtroppo per lui.

  • ILTG6

    I numeri offensivi me li aspettavo simili, sulla difesa hai ragione, è salito di livello

  • Michael Philips

    Questo che vola a terra a volo d’angelo è lo stesso che tre giorni fa prendeva per il culo james dopo avergli fatto un gran bel fallo.

    https://www.youtube.com/watch?v=4ZDvfQcNNXY

  • lilin

    Otto sta facendo una grande stagione. ..sono contento perché a questo punto oltre la panca a questi washington mancherebbe una star tra i lunghi per essere una contender…il problema è chi? E come non smobilitare tutto. Ho paura che nel momento in cui vogliano mettere mano al roster dovranno salutar e beal

  • 8gld

    “in questo caso è stata pesante l’assenza di Nogueria che per Toronto è un giocatore di rotazione importante”. Concordo