Golden State e Curry volano, colpo Suns!

Golden State ci mette un tempo a carburare e poi demolisce i Magic con Curry che raggiunge un altro piccolo traguardo, colpo Suns a casa dei Raptors con Eric Bledsoe protagonista, Dallas rifila la sconfitta più umiliante della storia ai Lakers (-49)

REGULAR SEASON

Orlando Magic – Golden State Warriors 98-118
ORL: Ibaka 10, Vucevic 12, Watson 12, Payton 23 (10 ass), Biyonbo 12 (14 rimb)
GSW: Durant 15 (10 rimb), Green 6 (10 rimb), Pachulia 14, Thompson 21, Curry 27, McGee 13

L’NBA Sundays si apre molto presto (12:00 ora locale) in quel di Orlando con i Golden State Warriors che ci impiegano tutto il primo tempo per svegliarsi e poi dominare i Magic, 7ima vittoria consecutiva per i ragazzi di coach Kerr; padroni di casa che conducono gran parte dei primi 24’ toccando anche il +11 ma alla sirena del riposo lungo il punteggio recita 50-50.
Nel 3° quarto gli ospiti ci sono e piazzano un parziale di 42-24 con uno Steph Curry indemoniato da 16 punti con 4/8 da 3 con Golden State che tira 8/16 da dietro l’arco, 92-74 e partita in archivio.
Per gli “Splash Brother” 7 triple a testa, inoltre Curry ha sorpassato al 13° posto Peja Stojakovic nella categoria “NBA All-Time 3-Pointers Made” con 1763!

Dallas Mavericks – Los Angeles Lakers 122-73
DAL: Matthews 13, Nowitzki 13, Curry 14, Harris 10, Jackson 10, Anderson 19
LAL: Clarkson 10, Williams 15

Ai Dallas Mavericks basta un ottimo primo tempo per annichilire i Lakers; c’è partita fino al 18-18 poi da quel momento è un assolo Mavericks che prima chiuderanno 29-22 il 1° quarto e poi andranno al riposo lungo sul 67-33 (Nowitzki e Matthews 13 a testa) con un 2° periodo da 38-11 dove i giallo-viola hanno spaccato il ferro senza domani. Dallas arriverà anche al +51…questa è la sconfitta più ampia della storia dei Lakers.

Toronto Raptors – Phoenix Suns 103-115
TOR: Carroll 14, Nogueira 13, Valanciunas 16 (12 rimb), DeRozan 22, Lowry 15
PHX: Chandler 16, Booker 20, Bledsoe 40 (13 ass), Len 4 (10 rimb), Tucker 11(10 rimb), Knight 12

Bella partita tirata a Toronto dove i Suns escono nella seconda metà del 4° periodo espugnando l’Air Canada Centre con Eric Bledsoe da 40+13 assist, espulso Kyle Lowry nel finale ; a 7’29” dalla conclusione punteggio sul 95-95, Toronto sbaglia troppo e Phoenix la punisce con un parziale di 8-2 per il +6 (97-103) a 4’09” dalla sirena finale, gli ospiti resistono agli assalti dei canadesi e prima Bledsoe e poi un Tap-In schiacciata di Chandler valgono il +9 Suns (100-109) a 2’04” che di fatto condannerà la compagine di coach Casey, inoltre a 90” dalla fine espulsione per Kyle Lowry per fallo Flagrant di tipo #2 che regalerà 4 punti per il +13 (100-113). Parziale di 19-5 negli ultimi 6’ in favore dei Suns che chiuderanno un 4° periodo da 33-15.

Minnesota Timberwolves – Denver Nuggets 111-108
MIN: Wiggins 24, Towns 32 (12 rimb), Dunn 10, Muhammad 20
DEN: Gallinari 14, Jokic 18, Harris 22, Chandler 17, Murray 17, Arthur 10

Italian Job: Gallinari 14 pt (2/6, 2/4, 4/4), 6 rimb (1 off), 4 ass, 1 persa in 35’

Finale in volata al Target Center di Minnesota dove i T-Wolves la risolvono a fatica grazie come sempre a Karl-Anthony Towns (32+12); a 55” dal termine Harris commette passi regalando il possesso a Minnesota che non perdonerà con Towns per il tiro del 108-106 a 42”, Denver non molla perà perché Towns fa 1/2 dalla lunetta e Jameer Nelson tiene in vita i suoi col canestro del -1 (109-108) a 17”. Fallo sistematico su Wiggins ma anche lui fa 1/2 tenendo a galla i i Nuggets sul -2, palla di nuovo a Nelson ma il suo tiro del pareggio non andrà a segno, Wiggins ancora 1/2 ma per sua fortuna Denver non riuscirà neanche a tirare.

TOP 5

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • lorenzo tonelli

    Sconfitta vergognosa..anniversario degli 81 di bryant e la squadra non ne fa neanche 80 con 10 giocatori…a sti qua la spiegherebbe anche in carrozzina…ho dovuto cambiare canale dalla disperazione

  • brazzz

    magic dove sei…

  • michele

    la buona notizia per i lakers è che squadre come phoenix, miami e persino minnesota stanno iniziando a vincere, quindi se vogliono tankare anche quest’anno la possibilità di prendere una pick tra le prime tre è a questo punto alta. Resta solo da chiedersi come reagirà il pubblico dello staples a un’altra stagione da “Perdere e perderemo”, per citare l’inimitabile presidente cornuto della Longobarda.

  • Domani il Doc scriverà un pezzo sui suoi Lakers, io mi trovo in un limbo quando devo parlare di loro: sono comunque in raggio Playoffs (4.5 o 5.0 gare mi sembra) ma allo stesso tempo ho il dubbio che stiano pensando al 4° Tanking consecutivo…..BWOAH

  • michele

    non stano tankando ( non ancora), due giorni fa hanno battuto indiana…sono soltanto un mix di vecchi mestieranti (lou, mozgov, deng) e giovani ancora acerbi ( ingram, randle etc), per adesso da questa miscellanea è uscita una squadra che arranca.

  • michele

    ma della prestazione garnettiana di KAT vogliamo parlare? forza lupi!!!

  • Ieri, nell’intervallo di ATL-GB, ho guardato un po’ e il buon Mamoli ha fatto un discorso agghiacciante per i contratti che hanno i Lakers da Deng a Mozgov…O il trio Russell/Randle(Ingram fa lo step o sono cavoli

  • michele

    Mozgov idolo assoluto..super contrattone e villa a malibu: chi sta meglio di lui?

  • Lorenzo Escriva

    dovevi guardarti l’NFL….ormai è così….io ho un po’ mollato la presa…prima o poi si spera torneranno i Lakers…questi non sono degni di chiamarsi così…

  • michele

    come cantava la nota icona losangelina axl rose, “All we need is just a little patience”..animo ragazzi!

  • misterwolf

    secondo me i lakers dovevano muoversi come ha fatto boston e phila, il draft non è una scienza esatta e bisognava raccogliere piu scelte per aumentare la possibilita di raccogliere talento
    ad ora l’unica base di partenza piu solida è walton

  • Questo fa paura!!!

  • E anello da panchinaro!

  • gasp

    Ma fa ancora fatica nel sistema Thibo… mi autoperculo ehehe

  • gasp

    Il problema è che è arrivata non contro i Warriors, Cavs, o Rockets che comunque ci poteva stare, ma contro i Mavericks che a malapena hanno 15 vittorie…

  • lorenzo tonelli

    Veramente due squadraccie..ma noi siam riusciti a fare peggio

  • Hanamichi Sakuragi

    di anno in anno riscriviamo nuovi record negativi…

  • Hanamichi Sakuragi

    in tutto questo moz, che ha un contratto senza senso, il suo lo sta facendo anche abbastanza bene

  • Loco Dice

    Questa notte è stata una delle rare partite in cui tutto è andato come doveva andare: KAT formato MVP, Wiggo buon secondo, Dunn che mostra segni di crescita e Muhammad produttivo dalla panca.
    Certo le facessero un po’ più spesso queste partite sarebbe meglio….

  • gasp

    Wiggo certe volte sembra un All-Star altre spadella che è un piacere… difensivamente è spesso svogliato

  • ILTG6

    Come mai Rubio in panca? Certo che se vincono facendone 111 anche senza di lui…

  • Loco Dice

    È stranamente infortunato. Penso sia un problema al gomito

  • ILTG6

    Mini periodo di appannamento per Toronto e Boston( scusante Bradley), entrambe le squadre rispetto all’anno scorso sono migliorate in attacco e ci hanno mollato in difesa, devono tornare a mettere intensità nella loro metà campo. Nel frattempo Atlanta, che sembrava allo sbando, è a sola mezza partita da Boston e quasi al 60% di W

  • michele

    beh Boston ha scelto una via diversa sia da lakers, che da phila ( le scelte sono dei nets, frutto di una trade estrema come quella del 2013)…poi tra un paio d’anni si tireranno le somme credo. Io sono contento perchè i celtics hanno evitato uno scenario come quello anni 90 con il tanking tossico e fisiologico, poi vedremo se si riuscirà a fare l’ultimo step, quello piu’ difficile. Phila in teoria ha tutti i tasselli al posto giusto, pero’ anche loro hanno un bel punto di interrogativo legato alla salute. Lakers rischiano di ritrovarsi al punto di partenza a giugno come al monopoli.

  • michele

    pare sia sul mercato comunque ( non una novità peraltro).

  • michele

    Bradley è un giocatore chiave per Boston, come si è visto negli scorsi playoff se manca si sente. Purtroppo i suoi infortuni iniziano ad essere tanti, questo mi rende molto pessimista: è davvero fatto di cristallo 🙁

  • ILTG6

    In effetti è spesso ai box, lo aspetta un lungo stop? Anche perché oltre ad essere fondamentale per caratteristiche senza di lui le rotazioni nei ruoli 1-2 sono cortissime

  • michele

    no, ha un problema al tendine d’achille e non riesce a giocare da una settimana circa…ancora non si sa quando tornerà. considerando che in passato ha avuto problemi anche a spalla, quadrucipite, caviglia non esce proprio il ritratto della salute.

  • Michael Philips

    KAT ha 21 anni, il Garnett 21enne del 1997-98 non era assolutamente a questi livelli in attacco. In difesa era meglio e come passatore pure.
    A me sembra comunque che KAT possa diventare più forte del bligliettone.

  • Lorenzo Escriva

    ma menomale…ormai si punta alla pick…bene che si perda con le dirette avversarie per l’ultimo posto

  • Max

    strepitoso a dir poco!!!