Cleveland per aria e James contro tutti!

bel mese di gennaio per i Cleveland Cavaliers, 7 vittorie a fronte di 8 sconfitte di cui almeno 6 regalate ali avversari, la squadra è nel caos a partire dal suo leader LeBron James (32 anni), i numeri eccellenti non rispecchiano le prestazioni sempre forzate e fuori contesto ma soprattutto è in guerra aperta contro tutto e tutti.

Lebron James - TwitterGià ai primi del mese le sue uscite sulla necessità di un “fottuto” PG avevano fatto storcere il naso a molti, come se l’arrivo di un PG potesse magicamente risolvere i seri problemi di gioco dei Cavs, su Twitter (👉) spiegò che il suo era uno sfogo per il bene della squadra per il Back-To-Back e non un attacco al management dei Cavaliers che, forse, sta realizzando solo ora che nella Free-Agency ha lavorato male perché via il duo Dellavedova-Mozgov non hanno saputo rattoppare tant’è che oggi ai campioni in carica manca un cambio di Kyrie Irving (24 anni) e lungo che dia riposo all’inesauribile Tristan Thompson (25 anni).
Ci sarebbe da sottolineare come Tyronn Lue non ci stia capendo nulla, la pessima gestione di Kevin Love (28 anni) che infortunatosi ad Oakland con i Warriors non è stato preservato ma anzi, sempre in campo con una schiena a pezzi che lo limitava e adesso deve stare fermo per recuperare. Fortunatamente nessun danno strutturale.

I media non aspettavano altro, James che sbrocca si espone a tutte le critiche possibili e uno come Charles Barkley non si è tirato indietro mettendo più volte in discussione la leadership del nativo di Akron che, a sua volta, dopo anni ha deciso di rispondere a tono all’ex Suns con una serie di pugnalate di notevole impatto usando i precedenti contro di lui:

È soltanto un ‘hater’, è credibile solo perché sta in TV? Non gli permetto di mancare di rispetto a quello che ho fatto in carriera, non sono io quello che ha lanciato un uomo in una vetrata, non ho mai sputato a un ragazzino, non ho mai avuto un debito a Las Vegas, non ho mai detto ‘Non sono un modello di comportamento’, non mi sono mai presentato di domenica a un All-Star Weekend perché ero a Las Vegas. Per tutta la mia carriera ho sempre cercato di rappresentare l’NBA nel modo giusto. Quattordici anni e mai un problema. Potete metterlo per iscritto.

Mica finita qua, la seconda ondata è ancora più fiammeggiante🔥:

È intrappolato su quel set televisivo ogni settimana, se vuole parlarmi, il mio calendario è a disposizione di tutti. Sa perfettamente in quale città giocherò da qui alla fine della stagione. Solo una cosa, non venga da me all’All-Star Weekend a stringermi la mano sorridendomi. Fanculo Charles Barkley, Sono stanco di stare in silenzio: ora c’è un nuovo sceriffo in città.

La cosa inquietante è che OGNI ANNO a Cleveland deve succedere qualcosa, al 1° anno (da ritorno di James) hanno dovuto rifare la squadra prendendo J.R Smith (31 anni), Iman Shupert (26 anni) e Timo Mozgov (30 anni), l’anno successivo hanno silurato David Blatt con la squadra prima ad East, quest’anno sono nel caos perché non riescono a giocare una partita seria, perdere non aiuta e, record a parte, i Cavs ad oggi sono la peggior squadra ad East.

Il migliore però rimane Bill Simmons che nel suo Podcast ha punto più volte James sul fatto che la squadra c’è e che lui deve smetterla di lamentarsi contestualizzando ogni giocatore e situazione giustificando questo brutto momento come sfortunato:

Devo dire qualcosa a LeBron James che, secondo me, è il terzo miglior giocatore di sempre. E sta avendo una delle carriere più incredibili mai viste, dall’inizio alla fine. Finiscila di fare il bimbo. Finiscila. Hai Kyrie Irving e Kevin Love nella tua squadra. Il tuo proprietario ha preso via trade Channing Frye e Kyle Korver. Il tuo proprietario ha strapagato JR Smith. Il tuo proprietario ha dato a Tristan Thompson $80 milioni. Hai nove giocatori che sono più che semplici atleti da rotazione ed includo Richard Jefferson che è un ottimo nono uomo in una squadra da playoff. Non puoi dire  “Ho bisogno di aiuto” (detto come un bimbo che piange). Falla finita. Avete avuto sfortuna.

Tanti drammi ma siamo a Gennaio, è un attimo che (squadra al completo) ti infilano 12 vittorie consecutive, quello che concerne è che non hanno Quality-Win (escluso il XMas-Day contro i Warriors) e in difesa NON c’è un’azione dove giocano in sintonia, l’attacco  vive di isolamenti come l’anno scorso con la differenza è che stanno tutti fermi aspettando la magia di James o Irving, Kyle Korver (35 anni) è ancora lontano dall’adattarsi al sistema Cavs e sotto i ferri soffrono. Vediamo cosa il GM David Griffin escogiterà alla Dead-Line, una cosa: NO MELO!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Michael Philips

    Se i warriors hanno un troll come Draymond, i cavs hanno tutto il diritto di mettere sotto contratto il troll n.2 di questa lega.
    Lance, fatti avanti!

  • In prova Mario Charlmers, Lance Stephenson e Kirk Hinrich…#WeWantLance

  • Loco Dice

    Difficile non essere d’accordo con Simmons, alla fine non è stato James a fare pressione per i rinnovi di Jr e Thompson?
    Del resto è palese che a questa squadra manchi un play di riserva, e non vedo perché Lebron dovrebbe mai dire “si effettivamente abbiamo il pay-roll più alto della Lega, non è giusto prendere un giocatore in più”.

    Alla fine se arriva saranno tutti contenti: lebron verrà accontentato e i suoi haters avranno un motivo in più per screditarlo eheh

    In tutta onestà non vedo tutta questa drammaticità nella loro situazione, come ormai sanno anche i sassi la strada per la finale è praticamente spianata (occhio ai Celtics però).
    Della serie MOLTO RUMORE PER NULLA

  • Hanamichi Sakuragi

    A parte il cappello introduttivo concordo al 100% con bill simmons. Riguardo la querele con barkley non so cosa gli abbia detto sir charles. Sicuramente james ha cercato di rappresentare al meglio l’nba, spesso riuscendoci, qualche volta no. Ci sta pure che lo mandi affanculo e quant’altro..ma la frase finale, se tradotta bene, è in puro stile james..borioso e pieno di se

  • Michael Philips

    Simmons ha ragione, eppure sembra voglia dire “lebron non piangere, avete avuto sfortuna, quindi ora non puoi permetterti di correre ai ripari”.

    Non so se è quello il punto.
    Ma che deve fare un team?
    Non deve forse cercare di mettersi nelle condizioni migliori per vincere?

    Hai due giocatori fuori da dicembre, uno di questi fuori per sempre credo a questo punto.
    Uno, mo williams, ti ha trollato fino all’inizio del training camp non facendo sapere le sue intenzioni.

    Hai due 37enni e va bene.
    Un rookie preso al secondo giro che va forse bene per la d-league.
    Uno da d-league come liggins e uno che è stato preso dalla d-league(mcrae).

    E in tutto questo uno non ha il diritto di cercare di correre ai ripari prendendo un play? Cosa dovrebbero dire lebron e griffin?
    “Eh vabbè, la sfiga, pazienza. Sarà per il prossimo anno”

    E tutto questo sta succedendo nella stagione in cui il miglior team della lega da due anni a questa parte(quasi 3) ha preso Kevin Durant.
    Del tipo, una mossa che rispetto, ma che dovrebbe eliminare ogni tipo di polemica riguardo i team che cercano di diventare ancora più forti di quello che già sono.

    E nel caso dei cavs, un team che è campione e che visti gli infortuni seri sta provando a trovare una soluzione per restare ai suoi livelli normali.

  • misterwolf

    sono d’accordo col fatto che lbj non dovrebbe piagnucolare , ma secondo me tutte le star lo fanno se non si vince o non ci si sente competitivi per il massimo risultato, non credo che una stella nba non abbia mai fatto quello che ha fatto lebron solo non c’erano i media come nel 2017
    certo secondo me il piagnucolare crea nervosismo nell’ambiente e quello si secondo me è il vero errore

  • misterwolf

    Mario Charlmers, Lance Stephenson e Kirk Hinrich
    da questi nomi non so se i cavs vogliono risolvere il problema o ingrandirlo…

  • ILTG6

    James sta cercando di svegliare un ambiente che a lui sembra appagato, tutto sto casino deve portare ad una reazione.
    Sul discorso pg è chiaro che ai Cavs manchi uno che faccia rifiatare LBJ e Irving e arriverà.

  • michele
  • Michael Philips

    Intanto wade si schiera “leggermente” dalla parte dell’amicone:

    “Thank God [James] finally said something. LeBron, a lot of
    guys take a lot of shots at him, for whatever reason. He’s always been
    [a focal point like], all of the great players in the game. He just has
    kept his mouth closed, continued to focus on what he need to. But it’s
    about time he said something. Guys ride him, especially ex-players. When
    you got a history, when you can go and google your history, you need to
    be a little careful with what you say. Sometimes when guys get on a
    microphone in front of their face they just talk and talk and talk and
    forget about their history. We all make that mistake, but especially
    that guy on TV. He acts like he just walked on water. I like the fact
    that Bron called him out and told him about it hisself a little bit.
    Humble yourself. LeBron is who he is. We all have flaws, but when your
    flaws are a little bit more then you should shut up. So I’m glad LJ
    finally said something and stood up for himself from that standpoint He
    said there’s a new sheriff in town so I’m excited to see what’s next.”

    ma leggermente eh.

  • Hanamichi Sakuragi

    Dal punto di vista del gm hai perfettamente ragione..lebron xò non è il gm dovrebbe giocare e basta.. al limite il pingina potrebbe farlo l’allenatore.. e cmq mi pare che il gm abbia portato moz jr shump e korver x nulla in cambio.. x cui tanto di cappello

  • Hanamichi Sakuragi

    Durant o paul non li ho mai sentiti piangere quando si rompeva il LORO N. 2!!!!

  • Michael Philips

    Sì ma la situazione è complicata per via degli infortuni. Lebron non sta dando dello stronzo a griffin.
    Due giocatori sono out, uno del quintetto titolare, e questo ha creato un buco che i cavs non possono in alcun modo coprire perché il rookie felder è da d-league.
    Avevano una scelta alta e hanno preso lui. Poi lebron è il play. No, perché se pure lui crea gioco, serve uno che sia in grado di gestire un pick&roll o portare la palla. felder non riesce a fare nessuna delle due.
    Lebron gioca da play? Bene, manca un’ala piccola. La coperta è corta.

    Se lebron si fosse lamentato così dal nulla, senza degli infortuni per i cavs a monte, allora avrei capito le polemiche.

  • brazzz

    chuck ha detto in sostanza le stesse cose di simmons..che ha il monte salari più alto della storia,che è uno dei migliori di sempre, e che la smetta di frignare…tutto vero…

  • brazzz

    DIO

  • misterwolf

    infatti quando non si lamentano sloggiano per altri lidi

  • michele

    il punto è che lebron dovrebbe sapere che i margini di manovra per il GM sono ben pochi, con quel monte salari cosi intasato. Ricordo ai Celtics dell’epoca big three che il payroll era quasi tutto occupato dai tre big ed Ainge di volta in volta doveva arrangiarsi col resto ( cassell e PJ brown presi col contratto da veterani ad esempio)…inevitabilmente a un certo punto i Posey e i Tony Allen andavano via perchè pretendevano ingaggi che Ainge, che a un certo punto si trovo’ anche a dover dare un bel contratto pure a Rondo, non poteva garantire.

  • mad-mel

    James ha fatto una cosa molto peggiore di tutte quelle di sir charles messe assieme: con i suoi rebuild ha reso l’est un cimitero , peggio della germania con il sud europa.

  • lorenzo tonelli

    James parente di mazzarri

  • Hanamichi Sakuragi

    La tua analisi è ineccepibile, ma il punto del mio discorso è un altro…l’uscita di james ha valore aggiunto pari a zero. Mel senso che il gm la situazione la conosce bene e quest’uscita porta ad un solo risultato…polemiche e critiche.

  • gasp

    Beh mi sembra abbastanza di parte sto commento… se l’Est non ha contenders oltre a Miami prima e Cleveland ora non credo sia colpa di LeBron, o gli diamo la colpa degli infortuni di Rose, George e Bosh a lui? La colpa è da trovare nelle dirigenze ridicole

  • gasp

    Quando a James si è rotto il numero 2 stava quasi per vincere le Finals da solo…

  • lorenzo tonelli

    James nello sloggiare è discreto

  • Michael Philips

    il commento lo fa lo stesso del:
    “questa vittoria è una sconfitta per il basket nba”
    (mad-mel, dopo gara 5 delle finals 2012)

    Tutto regolare.

  • In Your Wais

    Se James giocasse ai Knicks mad mel sarebbe il suo più grande tifoso

  • trizio81

    infatti assieme sommano 0 titoli…..James ne vuole altri nn si accontenta e fa bene…queste polemiche per me che son tifoso fanno ultra bene all’NBA,altrimenti sai che noia con questa stagione regolare per l’ennesima volta controllata a mani basse da GSW

  • michele

    Gilbert vuole accogliere le richieste di Lebron con un acquisto spaziale

    http://beatsc.com/wp-content/uploads/2009/05/osu-209jfspock.thumbnail.jpg

  • Michael Philips

    no vabbè…

  • Hanamichi Sakuragi

    Durant si, paul non mi sembra proprio..sullo sloggiare x altri lidi dopo aver fatto il mercato o il draft mi sembra che il protagonista dell’articolo sia il più grande della storia

  • misterwolf

    a me james mi sembra un passivo aggressivo cerca sempre di esercitare potere su gli altri
    vuole quei giocatori
    non vuole quell’allenatore
    secondo me menzgov e delly non li ha voluti lui
    si circonda di vecchi scudieri Birdman ,tra gli ultimi
    ma se le cose non vanno bene cerca un capro espiatorio …
    ma detto questo tutte le star cercano e cercheranno sempre di esercitare potere
    ci sono modi piu discreti e modi piu fintamente discreti …
    shaq sloggia dai magic
    kobe fa cacciare shaq, minaccia di andarsene se non si ritorna competitivi
    magari ci sono quelli che parlano con i dirigenti senza metter in mezzo i giornalisti
    vecchia scuola , e altre epoche ma non credo che a questo livello ci siano le star zitto e gioca!
    scusate tranne gli spurs di popovich ma stiamo parlando di alieni , rispetto a questo sistema di cose.