Cleveland sbanca Washington! Che Wade

I Cleveland Cavaliers riescono nell’impresa di battere i Wizards a casa loro grazie a 94 punti del loro trio e a un Kyrie Irving decisivo nell’OT, Memphis demolisce gli Spurs (privi di Leonard), Dwyane Wade la decide a Sacramento, Westbrook cade di misura ad Indianapolis, vola Miami!

REGULAR SEASON

New York Knicks – Los Angeles Lakers 107-121
NYK: Anthony 26, Porzingis 16, O’Quinn 10, Hernangomez 8 (13 rimb), Holday 14, Jennings 16
LAL: Ingram 14, Randle 14, Young 17, Nance Jr. 10 (10 rimb), Zubac 10, Clarkson 12, Williams 22

Tornano a vincere i Los Angeles Lakers in trasferta e lo fanno dominando i Knicks al Madison Square Garden; match sempre in mano ai giallo-viola che alla sirena del 3° quarto sono già sotto la doccia avanti 73-97 con già ben 6 giocatori in doppia-cifra!

Washington Wizards – Cleveland Cavaliers 135-140 OT
WAS: Porter 25, Morris 15, Gortat 16, Beal 41, Wall 22 (12 ass), Oubre Jr. 11
CLE: James 32 (17 ass), Love 39 (12 rimb), Thompson 22 (12 rimb), Irving 23, Korver 13

Partita della notte al Verizon Center di Washington dove i Cleveland Cavaliers fermano a 17 la striscia di vittorie consecutive casalinghe dei Wizards grazie a 94 punti del trio James-Love-Irving col “Re” decisivo sul finire dei regolamentari; infatti i capitolini pregustano a 3” dalla sirena finale il 18° referto rosa casalingo avanti 120-117, Love dalla rimessa lancia lungo e sulla sirena LeBron si inventa una pazzesca tripla dall’angolo per il 120-120 mandando tutti al supplementare!
Nell’Overtime è il momento di Kyrie Irving, Bradley Beal (autore di 41 punti) spara la bomba del sorpasso Wizards sul 133-131 a 80” dalla fine, “Uncle Drew” si mette in proprio con tiro del pareggio, tripla del sorpasso e 2/2 ai liberi a 10” per il +3 Cavaliers (135-138)! Ultima chance per i padroni di casa, si va per forza da Beal ma la sua tripla non andrà a segno e Kevin Love chiuderà i conti dalla lunetta. Per Kyrie 11 punti su 23 finali enll’overtime!

Indiana Pacers – Oklahoma City Thunder 93-90
IND: George 21, Turner 10, Teague 17, Robinson 14
OKC: Roberson 11 (11 rimb), Adams 15, Oladipo 14, Westbrook 27 (18 rimb)

Russell Westbrook sfiora la 26esima Tripla-Doppia stagionale (27+18+9) ma i Thunder cadono di misura ad Indianapolis; finale in volata con Westbrook che porta i suoi su -1 (91-90) a 2’05” dalla conclusione, momento chiave arriva a 1’48” quando, dopo un errore di George, prima Westbrook e poi Adams sbagliano il canestro del potenziale sorpasso, PG13 non si farà pregare e a 1’20” segna il tiro del +3 (93-90). Non segnerà più nessuno fino alla fine con Westbrook che sbaglierà a 3” la tripla del potenziale overtime.

Toronto Raptors – Los Angeles Clippers 118-109
TOR: Valanciunas 21 (12 rimb), DeRozan 31, Lowry 24, Joseph 12
LAC: Rivers 22, Griffin 26 (11 rimb, 11 ass), Jordan 9 (12 rimb), Redick 12, Speights 15, Crawford 14

Torna DeMar DeRozan (31 punti) e Toronto batte i Clippers malgrado la Tripla-Doppia di Blake Griffin (26+11+11); partita sempre in controllo dei canadesi che trovano al fuga decisiva su finire del 3° quarto, break di 9-3 per il +15 (97-82) col quale entreranno nel 4° periodo andando poi a toccare il +20 (113-93).

Atlanta Hawks – Utah Jazz 95-120
ATL: Hardaway Jr. 14, Millsap 14, Howard 10, Schroder 21, Delaney 13
UTA: Hayward 30, Favors 20 (10 rimb), Gobert 14, Hill 22

Vittoria di autorità degli Utah Jazz in quel di Atlanta col solito Gordon Hayward sugli scudi (30 punti); primo tempo equilibrato chiuso sul 50-54 Jazz, nel 3° i Jazz alzano il volume della radio, George Hill realizza 10 punti con i suoi che tireranno 16/20 dal campo (80%) per 37 punti contro i 23 di Atlanta, dal -4 al +18 (73-91) per non girarsi più.

Detroit Pistons – Philadelphia 76ers 113-96
DET: Morris 19, Leuer 12, Drummond 16 (17 rimb), Caldwell-Pope 12, Jackson 14, Baynes 12, Smith 11
PHI: Covington 11, Okafor 16, McConell 10, Saric 13, Rodriguez 10

Ancora senza Joel Embiid i Sixers perdono a Detroit che manda 7 giocatori in doppia-cifra; Philly tiene botta nel 1° quarto (24-27) poi verrà asfaltata dei periodi centrali realizzando appena 40 punti contro i 65 dei Pistons che entreranno nell’ultimo quarto sul +22 (89-67).

New Orleans Pelicans – Phoenix Suns 111-106
NOP: Davis 34, Hield 11, Holiday 30, Moore 12
PHX: Warrenn 20, Chandler 11 (12 rimb), Booker 14, Bledsoe 14, Knight 12, Barbosa 14

Anthony Davis e Jrue Holiday combinano per 64 punti e New Orleans batte in volata Suns; Phoenix è avanti 103-102 a 82” dalla conclusione quando i Pelicans piazzano il break decisivo di 7-0 cominciato con una tripla di Holiday per il 109-103 a 14” dalla fine.

Minnesota Timberwolves – Miami Heat 113-115
MIN: Wiggins 27, Dieng 13, Towns 35, Rubio 14 (13 ass), Muhammad 12
MIA: McGruder 15, Whiteside 19 (13 rimb), Waiters 12, Dragic 33, J.Johnson 11

Non si fermano più i Miami Heat alla loro 11esima vittoria consecutiva, stavolta referto rosa strappato a Minnesota di misura con Goran Dragic da 33 punti con 7/9 da 3; a 1’45” dalla sirena finale Dragic al alza per la schiacciata di Whiteside che vale il +7 Heat (107-114), Miami però alza le mani dal manubrio e Minnesota ci crede, Wiggins da solo porta si suoi sul -1 (113-114) a 22”, Johnson perde palla a 18” ma Wiggins sbaglierà il tiro del potenziale sorpasso! Whiteside tiene comunque in vita i T-Wolves col suo 1/2 dalla lunetta a 8” ma Wiggins ancora non troverà il bersaglio per l’overtime.

Denver Nuggets – Dallas Mavericks 110-87
DEN: Barton 31, Chandler 14 (10 rimb), Jokic 13, Harris 20
DAL: Matthews 10, Barnes 12, Curry 15, Ferrell 15, Powell 14

Italian Job: Gallinari DNP

Ai Denver Nuggets basta un solido 2° quarto per archiviare la pratica Mavericks; dopo aver chiuso avanti di 5 il 1° quarto i padroni di casa scappano nel 2° con 30 punti grazie anche al 23% dal campo degli avversari, al riposo lungo Nuggets sul 59-37.

Memphis Grizzlies – San Antonio Spurs 89-74
MEM: Gasol 15, Conley 12, Randolph 15
SAS: Aldridge 13 (10 rimb), Dedmon 2 (12 rimb), Green 12, Ginobili 12, Lee 14

I Memphis Grizzlies sfruttano l’assenza di Kawhi Leonard nelle fila degli Spurs e battono San Antonio con un devastante 4° periodo; le squadre entrano negli ultimi 12’ sul 69-65 poi gli Spurs spariscono dal campo! Nel 4° periodo realizzeranno appena 9 punti tirando 3/26 dal campo contro il 42% dei padroni di casa rei di 20 punti!

Sacramento Kings – Chicago Bulls 107-112
SAC: Cousins 18 (14 rimb), Koufos 10, Collison 14, Lawson 22, Barnes 19
CHI: Grant 13, Gibson 13, Lopez 17, Wade 31, Carter-Williams 21

Senza Jimmy Butler Dwyane Wade sale in cattedra e decide la partita contro i Kings; a 30” dalla fine Cousins pareggia i conti sul 107-107 chiudendo un suo personale break di 5-0 che poteva essere di 6 se non avesse sbagliato il tiro libero supplementare, palla D-Wade che a 13” piazza il Fade-away del sorpasso Bulls (107-109) ma il #3 dei Bulls non si fermerà, sul possesso successivo scippa Barnes e schiaccerà per il 107-11. Wade ha realizzato tutti gli ultimi 7 punti dei suoi, 12 su 31 nel 4°. Giusto per la cronaca, durante il 2° tempo Cousins si è preso un tecnico ossia il 16° stagionale, sarà OUT ella prossima partita!

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B