Warriors ok con Green nella storia, Jokic 40!

Golden State batte Memphis a domicilio con Draymond Green da Tripla-Doppia sotto i 10 punti (1° di sempre), Nikola Jokic dice 40 a New York, Anthony Davis mostruoso contro Towns, bene Phoenix, Washington e Spurs. Crisi Bucks, Sacramento che rimonta!

REGULAR SEASON

Brooklyn Nets – Miami Heat 99-108
BKN: Bogdanovic 10, Lopez 30, Foye 15, Booker 8 (10 rimb)
MIA: McGruder 11, Dragic 21, TJohnson 18, J.Johnson 26, White 10

Vittoria consecutiva n°13 per i Miami Heat che vincono anche a Brooklyn con James Johnson Top-Scorer dalla panchina; Heat che escono alla distanza, un break di 6-0 a 7’12” dalla fine varrà il +7 (84-91), vantaggio difeso fino alla fine grazie ai 10 punti (su 26 finali ) di James Johnson nel 4° periodo.

New York Knicks – Denver Nuggets 123-131
NYK: Anthony 33, Lee 15, Porzingis 17, Jennings 6 (13 ass), Rose 13, O’Quinn 16, Hernangomez 12
DEN: Arthur 13, Chandler 19, Jokic 40, Harris 16, Nelson 16 (12 ass), Barton 15 (10 rimb)

Italian Job: Gallinari DNP

Al Madison Square Garden è la notte di Nikola Jokic, Career-High da 40 punti e vittoria Nuggets (senza Mudiay, Faried e Gallinari) sui Knicks; dopo 2’ del 4° periodo i Nuggets volano sul +17 (88-105), Anthony non ci sta, sia carica sulle spalle i suoi e a 2’34” dalla conclusione li porta sul -6 (115-121), a spegnere l’entusiasmo dei Knicks ci penserà un gioco da 4 punti firmato Gary Harris (fallo di Lee) per il nuovo +10 (115-125) a 2’11”.

Detroit Pistons – San Antonio Spurs 92-103
DET: Morris 10, Leuer 10, Drummond 12 (15 rimb), Cladwell-Pope 10, Jackson 12, Harris 16, Smith 15
SAS: Leonard 32, Aldridge 19 (11 rimb) Dedmon 17 (17 rimb), Green 12, Parker 2 (12 ass), Lee 11

San Antonio gioca un ottimo primo tempo e vince al Palace di Detroit con 32 di Kawhi Leonard ma soprattutto la doppia-doppia di Dewayne Dedmon (17+17); al riposo lungo Leonard è già a quota 15 punti e Dedmon 13+11 con gli Spurs avanti 41-60 tirando col 56% dal campo, 17 assist e 28 rimbalzi (contro i 15 dei Pistons), Detroit non rientrerà più nella seconda frazione.

Milwaukee Bucks – Los Angeles Lakers 114-122
MIL: Antetokounmpo 37, Brogdon 16, Beasley 15
LAL: Randle 15, Young 26, Russell 14, Williams 17

Invece grazie ad un superbo 1° quarto i Los Angeles Lakers battono i Milwaukee Bucks sempre più in crisi; il parziale dei primi 12’ recita 30-47 per i giallo-viola con 11 punti di Nick Young e 78% dal campo! All’intervallo il vantaggio sarà di 21 punti (55-76), Lakers che toccheranno anche il +27.

Memphis Grizzlies – Golden State Warriors 107-122
MEM: Ennis III 10, Gasol 17, Allen 15, Conley 20, Randolph 17 (13 rimb), Douglas 11
GSW: Durant 24, Green 4 (12 rimb, 10 ass, 10 rec), Thompson 36, Curry 18, Iguodala 22

Al FedEx Forum di Memphis i Golden State Warriors tornano a battere i Grizzlies con Draymond Green nella storia, primo giocatore di sempre a firmare una Tripla-Doppia sotto i 10 punti (12 rimbalzi, 10 assist e 10 recuperi); Warriors che comandano dall’inizio alla fine, prima vanno negli spogliatoi sul 49-62 con Klay Thompson autore di 18 punti e poi nel 3° quarto scappano via con un break di 14-3 per il +21 (60-81) a metà della frazione.

Minnesota Timberwolves – New Orleans Pelicans 106-122
MIN: Wiggins 29, Towns 36, Rubio 15 (12 ass)
NOP: Cunningham 12, Davis 42 (13 rimb), Hield 17, Holiday 25 (12 ass)

Karl-Anthony Towns dice 36 ma Anthony Davis 42+13 e il referto rosa va in rimonta ai New Orleans Pelicans; Towns realizza 19 punti nel 1° quarto e Minnie si porta sul 40-28, da quel momento saranno soli i Pelicans a giocare. Rimontano, prendono la leadership e nel 4° prendono il largo con un break di 11-0 per il 92-113 a metà del quarto.

Washington Wizards – Indiana Pacers 112-107
WAS: Morris 26 (10 rimb), Gortat 14 (16 rimb), Bela 20, Wall 26 (14 ass)
IND: George 31, Allen 10, Turner 10, Teague 13, Seraphin 16, Stuckey 10

Tornano subito a vincere in casa i Washington Wizards con la “House Of Guards” da 46 punti; vittoria tirata per i capitolini che riescono ad avere la meglio su Indiana solo negli ultimi 80” di partita, Pacers sul -1 (103-102), segna Wall per il +3, George sbaglia il tiro del nuovo -1 e sul capovolgimento ecco la giocata ammazza-partita, Wall serve Morris per la bomba del 108-102 a 50”, Indiana negli ultimi80” non segnerà per ben 1’, parziale finale di 9-4 Washington.

Sacramento Kings – Atlanta Hawks 108-107
SAC: Cousins 22 (11 rimb), McLemore 22, Collison 22, Tolliver 15
ATL: Hardaway Jr. 28, Millsap 25, Howard 6 (11 rimb), Bazemore 12, Schroder 20

Torna DeMarcus Cousins e i Sacramento Kings battono di misura gli Atlanta Hawks con una super rimonta; Hawks che dominano il 1° tempo arrivando anche sul +22, nella ripresa però alzano le mani dal manubrio e i Kings ci credono! A 3’17” dalla conclusione Hawks sempre avanti ma di 7 (94-101), Sacramento piazza un break di 10-2 e con 2/2 di Cousins a 44” si porta in vantaggio sul 104-103.
Comincia un botta e risposta che vedrà a 7” Millsap segnare il canestro del nuovo sorpasso Hawks sul 106-107 a 7”.
Ultimo possesso Kings, palla a Collison che si butta dentro segnando il layup del 108-107 Kings a 3” dalla fine, Atlanta ha una chance ma Hardaway Jr. non realizzerà la tripla della vittoria.

Phoenix Suns – Chicago Bulls 115-97
PHX: Warren 16, Booker 27, Bledsoe 23, Williams 14 (11 rimb)
CHI: Butler 20, Gibson 10, Lopez 12, Wade 18, McDermott 11

Torna Jimmy Butler ma i Bulls cadono a Phoenix sotto i colpi del duo Booker-Bledsoe; Devin realizza 14 dei suoi 27 nel primo tempo con Phoenix avanti 56-43, Chicago riuscirà solo una volta a ad andare sotto i 10 punti di scarto (-8) per poi precipitare fino al -20 (109-89) dopo una bomba di Booker a 2’58”.

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • misterwolf

    se fossi nei bucks farei scambi per prendere scelte al draft piu alte possibile

  • In Your Wais

    I Bucks non hanno alcuna merce interessante da offrire

  • Michael Philips

    Draymond quasi da leggenda e lo dico, peccato. Una quadrupla doppia è sempre una roba assurda da vere.
    A Jokic hanno detto: “ehi, quel porzingis è il miglior giovane europeo” e lui “ah sì? Interessante…”

  • low profile

    il lungo passatore completamente anti atletico con mani da pianista è la categoria preferita di giocatore.

  • ILTG6

    Altra grandissima prestazione di Wall, stagioni da 23 10 e 2stl le hanno fatte solo in 4 nella storia tra cui Westbrook e Hardway. Non male.
    Solido contributo anche di Gortat(autore di 4 pt decisivi a rimbalzo off nel finale) e Morris( massimo in stagione per punti e tripla ammazza match).
    Ora che è tornato Mahimi la panchina è un po più lunga, per loro sarebbe il massimo ottenere Lou Williams: non difende come Burke ma segna il triplo.
    Turner è un ottimo giocatore ma deve migliorare assolutamente a rimbalzo fondamentale dove per ora è scarsino. Non so cosa sia successo ad Ellis ma ormai non segna più un tiro.

  • Michael Philips

    con in più il fisico del bagnino sessantenne di rimini.

  • Gattoneoneone

    Pienamente d’accordo con la tua analisi, la versione di Burke delle ultime partite non è manco male, ma è indubbio che un Lou Williams sarebbe molto meglio. Mi sta deludendo Satoransky, dopo un discreto avvio di stagione si è lentamente spento.
    Questa notte per la prima volta in stagione (vado a memoria) Brooks ha utilizzato per più di 1/2 minuti un quintetto senza nemmeno un titolare (Sato-Burke-Oubre-Smith-Mahinmi): i risultati non sono stati buoni (-30 di net rating…), ma quantomeno questo lascia sperare che, con il ritorno di Mahinmi, nelle partite con squadre medio-scarse i titolari possano rifiatare un po’ di più.

    Ps. Markieff Morris è uno dei giocatori che maggiormente mi ha stupito (in positivo) quest’anno.

  • Michael Philips

    Davis vs Towns sembra proprio destinato ad essere IL duello più interessante nei prossimi anni.

  • misterwolf

    magari non puntare a delle scelte super alte , anche perche credo che quest’anno e l’anno prossimo sempre al draft punteranno..

  • low profile

    Gli piacerebbe a Jokic avere un fisico da bagnino sessantenne di Rimini. A turiste tedesche impalmate se la giocano invece, ma ha più merito il bagnino ovviamente

  • Loco Dice

    Io credo ancora nella rinascita del duo: Bennett vs Thabeet.

    Occhio però alla definitiva maturazione e consacrazione di Blatche