Westbrook vola, bene Cavaliers e Warriors!

Quasi tutte in campo stanotte con Triple-Doppie vincenti per Russell Westbrook ed Eric Bledsoe, Cavaliers e Warriors buone vittorie, Toronto c’è dal -17 contro Charlotte, Boston e Jazz vittorie sulla distanza, Wiggins ancora 40!

REGULAR SEASON

Orlando Magic – San Antonio Spurs 79-107
ORL: Gordon 11, Green 11, Vucevic 16 (10 rimb)
SAS: Leonard 22, Aldridge 23, Dedmon 10 (11 rimb), Mills 13

Tutto facile per i San Antonio Spurs che archiviano la pratica Magic nel 1° quarto; pronti via ed è già 16-30 per i nero-argento con LaMarcus Aldridge autore di 13 dei suoi 23 punti finali, San Antonio arriverà pure a toccare il +30

Cleveland Cavaliers – Indiana Pacers 114-104
CLE: James 31, Thompson 12 (12 rimb), Irving 26, Korver 22
IND: George 13, Turner 15, Robinson 19, Teague 15 (11 ass), Ellis 14

LeBron James, Kyrie Irving e Kyle Korver combinano per 79 punti e Cleveland batte i Pacers; match equilibrato nei primi 3 quarti con i Cavs avanti solo 83-80, ad inizio 4° periodo però i campioni in carica cambiano marcia con un break di 15-2 per il +17 (106-89) a metà frazione, durante il break 8 punti per Korver.

Boston Celtics – Philadelphia 76ers 116-108
BOS: Crowder 18, Horford 12, Smart 21, Thomas 33, Olynyk 16, Young 10
PHI: Covington 18, Noel 16, McConnell 12, Saric 20 (11 imb), Stauskas 11

Isaiah Thomas esce nel 4° periodo come a suo solito e trascina i Celtics al successo sui 76ers; Boston entra avanti di 8 (87-79) negli ultimi 12’ ma Phila non molla e a metà frazione il tabellone luminoso recita 99-99, è il momento di Thomas! Realizza i primi 5 punti del parziale di 12-2 Celtics per il +10 (111-101) a 1’54” dalla fine, per Thomas 13 punti nel 4° periodo su 33 finali.

Toronto Raptors – Charlotte Hornets 90-85
TOR: DeRozan 10, Carroll 13 (11 rimb), Valanciunas 10 (11 rimb), Powell 17, Lowry 21, Wright 11
CHA: Kaminsky 27, Kidd-Gilchrist 6 (14 rimb), Batum 10, Walker 24

Italian Job: Belinelli 3 pt (0/2, 1/4 da 3), 1 rimb, 1 ass, 2 perse in 22’

Charlotte crolla nel 4° quarto e Toronto rimonta vincendo in volata la sfida malgrado un DeMar DeRozan da 10 punti (5/19 dal campo); primi 3 quarti perfetti per gli Hornets che entrano nell’ultimo avanti di 17 (58-75)…poi il buio! Negli ultimi 12’ il parziale reciterà 32-10 Raptors con Kyle Lowry (11 punti nel 4°) autore del canestro del sorpasso sull’85-82 con un gioco da 3 punti a 1’41”. Charlotte tirerà 3/18 nell’ultimo quarto contro il 12/27.

Brooklyn Nets – Milwaukee Bucks 125-129
BKN: Lopez 36, Dinwiddie 19, Booker 18, Harris14, Bogdanovic 14
MIL: Antetokounmpo 33, Beasley 14, Snell 10, Dellavedova 10, Monroe 25, Middleton 20

Brook Lopez gioca una partita irreale da 33 punti (6/10 da 3) e 8 stoppate ma Brooklyn cade sotto i colpi di Gianni Antetokoumpo; grazie ad un 3° quarto da 33-22 i Buck allungano ed entrano nell’ultima frazione avanti 82-95, i Nets tentato la rimonta arrivando fino al -2 (117-119) a 2’29” dalla sirena finale, sarà un botta-e-risposta fino alla fine con Milwaukee che ringrazierà Greg Monroe a 11” per il suo 2/2 che varrà il +4 finale.

Detroit Pistons – Dallas Mavericks 98-91
DET: Leuer 20, Morris 6 (14 rimb), Cladwell-Pope 16, Jackson 22, Baynes 2 (11 rimb), Smith 10, Harris 13
DAL: Barnes 16, Noeitzki 24 (10 rimb), Curry 13, Williams 12

Al Palace di Detroit un superbo primo tempo consente ai Pistons di battere i Mavs riposando nel 2° tempo; primi 12’ di totale dominio Pistons con i padroni di casa che vanno al riposo lungo sul +27 (62-35) con Leuer e Jackson autori di 14 e 12 punti, 52% dal campo di squadra e 32-15 il conteggio dei rimbalzi!

Memphis Grizzlies – New Orleans Pelicans 91-95
MEM: Gasol 15 (12 rimb), Coney 17, Randolph 16
NOP: Hill 23, Ajinca 12 (10 rimb), Davis 18, Holiday 19

New Orleans passa a Memphis in un serataccia al tiro pesante per i Grizzlies (6/33); Pelicans che costruiscono il loro vantaggio nei primi3 quarti entrano nell’ultimo sul +16 /61-77), Memphis ci prova e la sua rimonta la porterà sul -1 (91-92) a 48” dalla fine! Davis si mette in proprio e il suo tiro dalla media vale il +3 (91-94) a 38”, finale convulso perché i Grizzlies sbagliano con Carter da 3, Holiday fa 0/2 dalla lunetta a 17” ma Conley non lo punirà sbagliando la tripla del pareggio a 4”.

Houston Rockets – Miami Heat 109-117
HOU: Anderson 17, Capela 12, Harden 38 (12 rimb, 12 ass), Gordon 12
MIA: McGruder 11, Whiteide 23 (14 rimb), Waiters 23, Dragic 21, T.Johnson 16

Tripla-Doppia n°15 in stagione per James Harden (38+12+12) ma è Miami che strappa il referto rosa con un ottima prova; Heat che mettono subito in un angolo i Rockets chiudendo il 1° tempo sul 45-58 malgrado i 16 punti del “Barba”, nella ripresa Houston reagisce e i gli Heat di Dragic e Waiters allungano fino a toccare il +2 (65-85) a 1’27” dalla fine del 3°.

Denver Nuggets – Minnesota Timberwolves 99-112
DEN: Plumlee 11, Jkic 15 (14 rimb), Harris 22, Nelson 16 (11 ass), Barton 18, Murray 14
MIN: Towns 24 (19 rimb), Wiggins 40, Muhammad 15

Italian Job: Gallinari DNP

Dopo i 41 a Cleveland Andrew Wiggins ne spara 40 a Denver ma stavolta i Timberwolves portano a casa la vittoria; match che si decide nel 4° con Denver sul -5 (87-92) a 7’16” e Minnie che risponderà con un parziale di 13-5 chiuso con la bomba di Rusj a 3’06” per il +10 (95-105).

Utah Jazz – Portland Trail Blazers 111-88
UTA: Hayward 22, Gobert 13 (12 rimb), Ingles 18, Hill 19, Exum 12, Johnson 13
POR: Leonard 10, McCollum 18, Lillard 13, Nurkic 13

Gli Utah Jazz escono nelle ripresa e battono i Portland Trail Blazers; primi 24’ chiusi sul 40-38 per i padroni di casa che nei secondi 24’ faranno loro il match, 71 punti col 65% dal campo per i Jazz contro i 51 col 48% dei Blazers ma soprattutto Gordon Hayward autore di 18 punti su 22 finali.

Phoenix Suns – Los Angeles Lakers 137-101
PHX: Warrenn 11, Chriss 15, Booker 23, Bledose 25 (10 rimb, 13 ass), Len 15, Knight 11
LAL: Randle 13 (10 rimb), Russell 21, Clarkson 15, Williams 21

Prima Tripla-Doppia stagionale per Eric Bledsoe (25+10+13) e vittoria schiacciante per i Suns contro i Lakers; match già segnato dopo il primo quarto con i padroni di casa avanti 32-15 con Devin Booker autore di 13 punti, Phoenix arriverà pure a toccare il +36.

Oklahoma City Thunder – New York Knicks 116-105
OKC: Roberson 10, Adams 11, Oladipo 21, Westbrook 38 (14 rimb, 12 ass), Grant 13
NYK: Anthony 30, Porzingis 11, Hernangomez 8 (10 rimb), Lee 16, Rose 25

Russell Westbrook firma la 27esima Tripla-Doppia stagionale (38+14+12) e OKC torna a vincere battendo i Knicks di Carmelo Anthony (sostituto di Kevin Love all’All Star Game); Knicks che partono benissimo chiudendo il 1° quarto sopra 27-39 e toccando pure il 17, i Thunder cominciano la loro rimonta, trovano il sorpasso nel 3° e nel 4° periodo piazzano il break spacca-partita, 13-4 con tre triple consecutive realizzate da Westbrook (2) e Grant per il 111-96 a 4’05” dalla conclusione. Per Westbrook 11 punti nel 4° periodo.

Los Angeles Clippers – Atlanta Hawks 99-84
LAC: Griffin 17, Jordan 7 (16 rimb), Redick 15, Rivers 13, Felton 11, Johnson 11
ATL: Hardaway Jr. 11, Howard 11 (15 rimb), Schroder 15

Buona vittoria dei Clippers di Blake Griffin contro gli Hawks; successo maturato grazie ad un 2° quarto da 33-18 Clips col 60% dal campo per i ragazzi di Rivers, al riposo lungo +12 (54-42) per L.A che nella seconda metà di partita toccherà anche il +22.

Golden State Warriors – Sacramento Kings 109-86
GSW: Durant 21, McGee 8 (10 rimb), Thompson 35, Curry 13
SAC: Cousins 13, COllison 14, Richardson 10, Barnes 15 (14 rimb), Cauley-Stein 13

Torna Klay Thompson e i Warriors demoliscono i Kings con un 3° quarto alla Warriors, il tutto malgrado l’espulsione nel 2° quarto di Draymond Green; Kings che stanno in scia andando negli spogliatoi addirittura avanti 47-50, poi è Warriors-Show! Nel 3° periodo Golden State realizzerà 42 punti (Sacramento 15) di cui 17 di Klay Thompson, 70% dal campo e 12 assist, dal -3 al +24 (89-65)

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • michele

    MP, Wiggins deve aver letto il post di ieri sull’inutilità dei suoi quarantelli eheheh

  • Barone birra

    Ma quando lo cacciano draymond da gs. L’anno scorso è stato il miglior alleato dei cavs e anche quest’anno nei playoff potrebbe rovinare tutto ancora una volta. Brodie altra tripla doppia e sta cominciando anche a tirare bene, io ci spero ancora nell’mvp ma alla fine mi basta che non lo diano z Mr 16 liberi a notte. Incredibile non possono neanche guardarlo e gli danno i liberi

  • Barone birra

    Invece a me piace molto. Perché non è il solito cazzone che spara 15 triple a notte ma è uno dal buon ritmo in attacco che si prende solo buoni tiri

  • michele

    è un bel caimano, ma deve essere piu’ continuo e saper dominare anche in altri aspetti del gioco…ricordiamo che ha 21 anni, il tempo per migliorare non manca.

  • michele

    non mi pare l’unico su di giri da quelle parte, anche kerr da poco ha fatto una scenata da popovic dei poveri lol…i ragazzotti della baia come li chiami tu sono fatti cosi, sempre sul filo di una crisi di nervi che potrà rovinare tutto. E il tuo amato Lebron ringrazia eheheheh

  • Michael Philips

    Per non parlare del 24+17 messo a referto da Drummond il giorno dopo aver detto che il ragazzo non aveva fatto miglioramenti…

  • Barone birra

    Penso che a LeBron piacerebbe molto incontrare i warriors piuttosto che gli spurs. Se perde contro quello squadrone nessuno gli può dire nulla se vince sarà l’apoteosi. Poi evitare di essere marcato da Leonard è sempre un sollievo per chiunque. Per quanto riguarda green; l’anno scorso LeBron cercava un minchion e d far squalifica re e indovina da chiederti si rivolse. Come diceva il mitico Ciccio Graziani mannagg a te e chi te fa giocare

  • Barone birra

    Cresce bene fra 2-3 anni potrebbe essere una vera superstar

  • michele

    o di russell che ha fatto 21 assist in due partite dopo che avevamo notato lo zero alla voce doppia doppia nella sua carriera eheheheh…ormai è assodato, siamo spiati!

  • michele

    lebron sa scegliere bene i polli da spennare, gliene devi dare atto.

  • Michael Philips

    Il mistero dei liberi di harden(14 di media nelle ultime 12 gare) e 11 liberi a sera in stagione.

    – Metà dei suoi tentativi a canestro sono triple: 9 tentativi su 18 tiri totali a sera.
    – Attacca il ferro ma non quanto tanti altri che ci vivono nel pitturato.
    – Non mi pare uno così magro e debole da non riuscire ad assorbire i contatti, anzi direi che sembra un armadio.
    – Sono 5 anni che questo va in lunetta 10 volte a sera usando sempre gli stessi trucchetti e nulla è cambiato. No invece sì, ora in lunetta ci va di più.
    – Robe così non le vedi manco in serie J:

    https://www.youtube.com/watch?v=ATQ7qGo8CJo

  • gasp

    Stranamente in coincidenza con l’infortunio di LaVine