Butler all’ultimo batte Thomas, ok Wizards!

Solo due partite prima dell’All Star Week-End con Jimmy Butler che regala in extremis un sorriso ai Bulls battendo i Celtics, ad Indianapolis la “Houe Of Guards” di Washington detta legge.

REGULAR SEASON

Indiana Pacers – Washington Wizards 98-111
IND: George 17, Turner 17, Robinson III 10, Jefferson 12, Stuckey 12
WAS: Porter 25, Morris 21, Gortat 12, Beal 19, Wall 20 (12 ass)

I Washington Wizards mandano tutto il quintetto base in doppia-cifra e vincono d’autorità sul campo degli Indiana Pacers; capitolini che costruiscono il loro successo nei primi 3 quarti arrivando a toccare anche il +19 (43-62) a 2’04” dalla fine del 3° quarto dopo un parziale di 17-3 iniziato da un gioco da 3 punti di John Wall a 5’46” sempre del 3° periodo.

Chicago Bulls – Boston Celtics 104-103
CHI: Butler 29, Gibson 12, Lopez 15, Grant 10, Portis 19, McDermott 11
BOS: Johnson 10, Thomas 29, Olynyk 17, Rozier 11

I Chicago Bulls (privi di Wade) vanno alla pausa All-Star Game con una super vittoria in volata e di misura contro i Boston Celtics, tanto per cambiare eroe della partita il solito Jimmy Butler; match equilibrato con le due squadre che entrano negli ultimi 12’ sull’81-78 Bulls, è Butler Vs Thomas col folletto di Boston che ne piazza 11 dei suoi 29 mentre solo 9 per Jimmy Bucket ma gli ultimi due sono quelli che pesano di più!
A 80” dalla fine McDermott fa 2/2 dalla lunetta per il -1 Chicago (102-103), succede di tutto: Butler stoppa Thomas a 1’10”, nei successivi 40” Chicago sbaglierà la bellezza di 2 tiri con tanto di persa di Grant a 30”, Thomas ha la chance di uccidere la partita ma sbaglia lasciando 8” agli avversari…sufficienti a Jimmy Butler per scippare un fallo a Marcus Smart (fischio davvero molto rivedibile) con 9 decimi sulla sirena, fare 2/2 e vincere la partita!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • michele

    Speriamo almeno di aver una volta per tutte superato la favoletta del “Non fischiano mai negli ultimi secondi” eheheheh

  • Peggior fischio dell’anno, on si fischia sull’ultimo tiro a meno che non sia troppo palese…qui non lo tocca neanche. Brutta annata per i ref NBA, tanti e troppi errori nei momenti cruciali

  • Oggi vi voglio carichi, due appuntamenti:
    17:00 – Report sulle due Conference (Doc.Abbati & N.S)
    19:00 – I miei awards individuali

  • lorenzo tonelli

    Decisione del cazzo…non fischiano quando camminano invece di palleggiare e fischiano su un leggerissimo tocco sul tiratore quando negli ultimi secondi non fischiano mai..?

  • ILTG6

    Indiana 7w in fila, poi 6 L. Ok che Young è uno dei giocatori più importanti a roster ed è fuori ma non riescono proprio a trovare continuità, così come il loro leader George.

    20ello consecutivo n 21 per Thomas, record di franchigia per il piccolo grande uomo. Finale di partita dubbio, i Bulls comunque hanno vinto contro diversi top team e confermano un po’ le impressioni che si avevano ad inizio anno: squadra discontinua ma che in gara secca può battere chiunque.

    Wizards veramente in forma strepitosa, il 28 febbraio arrivano a DC gli Warriors, potrebbe uscire una partita tipo quella con i Cavs, i giocatori per far male a Curry e Co Brooks c’è li ha, ogni giocatore in quintetto sta giocando la sua miglior stagione in carriera.

  • michele

    non lo tocca nemmeno e il fischio arriva dopo, quando il pallone tocca il ferro…piu’ sporca di cosi. cmq per boston c’è da registrare il -20 a rimbalzo, qui urge un rinforzo sotto le plance.

  • michele

    cmq pochi commenti oggi…se di quest’episodio fossero stati protagonisti cavs o warriors saremmo arrivati a 90 post minimo eheheh