Rising Stars 2017: Murray sconfigge gli Stati Uniti!

Terza edizione del BBVA Rising Stars va agli stranieri trascinati da uno scatenato Jamal Murray nel 4° periodo, sue le triple che hanno deciso la partita. Jonathan Simmons protagonista delle giocate più belle della serata

RISING STARS

Team USA – Team World 141-150 (66-77)

USA: Russell 12, Booker 17, Chriss 7, Towns 24 (11 rimb), urner 11, Kaminsky 30, Ingram 4, Brogdon 3, Okafor 10, Simmons 19
All. Larranaga

WORLD: Exum 11, Hield 28, Jokic 12 (11 rimb), Porzingis 24 (10 rimb), Saric 17, Abrines 3, Murray 36 (11 ass), Lyles 9, Sabonis 10, Hernangomez.
All. Brown

MVP: Jamal Murray (WLD) – 36 punti (4/5, 9/14, 1/1), 4 rimb, 11 ass, 1 rec in 20’

Recap

Terza edizione del BBVA Rising Stars col formato USA Vs Resto Del Mondo ce ha visto trionfare per la seconda volta gli stranieri con Jamal Murray (36 punti) MVP e uomo partita nella volata nel 4° periodo;
primo tempo che più che un primo tempo di un Rising Stars sembra un “Three Point Contest” camuffato, Stati Uniti e Resto del Mondo vanno negli spogliatoi con un complessivo di 14/45 da 3 (USA 6/20, World 8/25) con il Resto del Mondo avanti di 11 (66-77).
Vantaggio maturato anche grazie all’ottima partenza del padrone di casa Buddy Hield autore di 11 punti nei suoi primi 5’ di partita (19 all’intervallo per lui), giocata più bella dei primi 20’ l’Alley-Oop USA a 3’33” dalla fine sull’asse Brogdon-To-Simmons (🎥) con l’esterno Spurs che chiude in reverse!

Russell Westbrook - Rising Stars - 2017Si torna a giocare e c’è così tanto interesse nella partita che l’intervista a Kyrie Irving ed ad un fantastico Russell Westbrook (📸 ) a momenti dura 10’ con Russ scatenato nel descrivere il suo outfit, in campo invece il Resto Del Mondo continua a fare l’andatura col duo Hield-Porzingis a far da padrone ma gli Stati Uniti non mollano, cambiano marcia con un D’Angelo Russell ispirato che realizza 5 punti in un amen dopo una serie di inebrianti palleggi come la tripla del +5 (107-102) a 9’06” dalla conclusione.

Il Resto Del Mondo però si riaccende e lo fa sulle spalle di Jamal Murray, la guardia dei Nuggets segna 9 punti consecutivi (2 triple e gioco da 3 punti) riportando i suoi davanti sul 126-130 a 5’ dalla fine.
Finale in volata come da protocollo e il duo Nuggets Jokic-Murray sale in cattedra, canestro del serbo e poi nuovo bombardamento di Murray che spara 3 triple consecutive per il 132-144 che di fatto ucciderà la partita malgrado l’assalto finale di Frank Kaminsky.

Murray verrà nominato MVP anche perché ha realizzato 27 dei suoi 36 punti nel 2° tempo con anche 11 assist a referto, Nikola Jokic a momenti firma la Tripla-Doppia (12+11+8), Resto del Mondo che chiuderà con 19/51 da 3 mentre solo 16/42 per gli Stati Uniti.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Michael Philips

    Non riesco a commentare questa gara, sopratutto quando ci sono news più sconvolgenti in giro, tipo Kyrie Irving che ammette di essere fermamente convinto(come tanti altri matti) che la terra sia piatta.

    https://uploads.disquscdn.com/images/8d6f397b83a42c7bcbe58a735efbaefa1a3844c6800f4f5628328a6a9e8cf7dc.gif

    e fino ad ora non ha smentito o(come spero) detto che si tratta solo di uno scherzo.

  • gasp

    E domenica sarà ancora più incommentabile

  • Jurassic_Park

    FMB prenditi un week end di riposo che tanto non c’è molto da commentare e te lo meriti pure :))

  • Cioè, sono io l’unico stronzo che ogni anno si sveglia alle 3:00 per vedere sto scempio mentre chi è pagato (KY) non si fa neanche trovare?
    ABOLIAMO l’ASG!