Una Notte Da Leoni: Leon Powe!

I Playoffs 2008 per i Boston Celtics sono stati una favola per diversi giocatori, 34 settimane fa vi avevamo parlato di P.J Brown giustiziere dei Cavs di LeBron James al 2° turno oggi invece andiamo alle NBA Finals contro i Lakers quando Leon Powe rubò la scena ai Big Three.

Leon Powe

Lo sapete, è la stagione del trio Pierce-Allen-Garnett con un giovane Rajon Rondo in regia, Boston fatica nei primi due turni ma alla fine piega Detroit alle Finali di Conference e tornano alle Finals dove ad attenderli ci sono gli storici rivali dei Los Angeles Lakers; Gara1 va ai verdi grazie ad uno stoico Paul Pierce, è l’8 giugno 2008, al TD Banknorth Garden di Boston va in scena Gara2 delle Finals, i Lakers ci sono ma non fanno i conti con un panchinaro, Leon Powe!
Sophomore da California scelto dai Denver Nuggets al Draft 2006 con la #49 ma subito tradato a Boston, al 2° anno in maglia Celtics il giovane Powe si accende con l’inizio dell’anno solare 2008 con 25+11 rimbalzi trascinano Boston contro Miami con Garnett e Allen assenti. Doc Rivers sfrutta le doti del suo sophomore e in gara2 è lui che fa la differenza; chiude con 21 punti tirando 6/7 dal campo ma soprattutto tira 9/13 dalla lunetta in soli 15′ d’impiego (I Lakers tireranno solo 10 liberi in tutta la partita), nel finale 3° quarto si prenderà pure il lusso di schiacciare due volte consecutive facendo impazzire il Garden!

Boston si porta sul 2-0 e poi, come tutti sapete, vincerà il titolo a Gara6, Powe resterà ancora una stagione nel Massachusetts alla corte dei Celtics, poi 2 stagioni senza gloria a Cleveland e infine il declino tra Memphis e l’Atléticos de San Germán in Porto Rico nel 2012 dove deciderà di appendere le scarpe al chiodo, una breve carriera durata 5 anni scarsi ma un anello con tanto di firma nella storia delle Finals.

Una Notte Da leoni, i capitoli
#1Boobie Gibson
#2Gary Neal
#3Troy Hudson
#4Brian Scalabrine
#5DeSagana Diop
#6Grayson Allen
#7Nate Robinson
#8P.J Brown
#9Greg Foster
#10Eric Snow
#11Leon Powe

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • michele

    bell’articolo, tanti ricordi per il leone. purtroppo l’anno dopo si ruppe il crociato e fu tagliato da ainge, poi si accaso’ ai cavs con spirito di rivalsa ma nell’ultima sfida tra boston e cleveland 2010 fu ininfluente. quella gara 2 resterà negli annali,