Westbrook domina Leonard, Cleveland ancora KO!

Nella giornata in cui la Free-Agency NFL vive uno dei momenti più tragicomici di sempre (Brock Osweiler) in NBA vanno in scena 5 partite, Russell Westbrook batte Kawhi Leonard con la 31esima TriplaDoppia, Cleveland non sa più vincere, crisi Grizzlies mentre Jusuf Nurkic piazza una prestazione da urlo nella vittoria di Portland.

REGULAR SEASON

Detroit Pistons – Cleveland Cavaliers 106-101
DET: Morris 12, Harris 15, Drummond 20 (16 rimb), Caldwell-Pope 15, Jackson 21, Smith 12
CLE: James 29 (13 rimb, 10 ass), Irving 27, Frye 15

LeBron James firma l’8^ Tripla-Doppia in stagione (50esima in Carriera) ma Cleveland non sa più vincere, terza sconfitta consecutiva stavolta al Palace di Detroit contro i Pistons, Cavs che entrano nell’ultimo quarto avanti di 7 (73-80) e poi esce dalla partita! Nell’ultima frazione Detroit dominerà i Cavs 33-21 con 12 punti di uno scatenato Reggie Jackson, decisivo il break di 13-0 con cui i Pistons hanno aperto il quarto portandosi sul +6 (86-80). Da sottolineare il rientro di J.R Smith (1/9 dal campo per lui).

Memphis Grizzlies – Los Angeles Clippers 98-114
MEM: Gasol 20, Conley 13, Randolph 18 (11 rimb), Daniels 13
LAC: Griffin 14 (12 rimb), Jordan 5 (11 rimb), Paul 19, Crawford 14, Rivers 20, Felton 11

Invece sono 4 le sconfitte consecutive dei Memphis Grizzlies che cedono in casa contro i Clippers; L.A padrona del campo dall’inizio alla fine, alla sirena del 3° match già in ghiaccio per i ragazzi di Rivers sul +20 (65-85) con 4 giocatori in Doppia-Cifra e il 49% dal campo contro il 39% dei padroni di casa.

Oklahoma City Thunder – San Antonio Spurs 102-92
OKC: Adams 11, Oladipo 20, Westbrook 23 (13 rimb, 13 ass), Kanter 14 (10 rimb), McDermott 11
SAS: Leonard 19, Aldridge 17, Gasol 18

Il Big-Match della notte va in scena alla Chesapeake Arena di Oklahoma City dove Russell Westbrook piazza la 31esima Tripla-Doppia stagionale (23+13+13) e stavolta si porta a casa anche il referto rosa contro gli Spurs; OKC gioca la partita perfetta, prima chiude il primo tempo sul 56-49 e nella ripresa scappa via e lo fa con Victor Oladipo, un suo personal break di 9-3 regala il +10 (73-63) ai Thunder che non si gireranno più arrivando pure sul +20 (102-82) a 2’54”.

Portland Trail Blazers – Philadelphia 76ers 114-108 OT
POR: Harkless 10, Nurkic 28 (20 rimb), McCollum 23, Lillard 24, Crabbe 18
PHI: Covington 24 (13 rimb), Saric 28, Okafor 16, Henderson 14, Holmes 10

A Portland è la notte di Jusuf Nurkic che con la sua super Doppia-Doppia da 28+20 (con 8 assist e 6 stoppate!) ha aiutato i Trail Blazers a domare all’overtime i Sixers; Portland che si complica la vita da sola nei regolamentari, Aminu perde palla a 11” sul +2 (97-95) lasciando un’ultima chance a Sixers, Henderson sbaglia ma sulla sirena c’è il Tap-In decisivo di Covington che porta tutti al supplementare.
Overtime e quindi Lillard-Time, è il #0 di Portland che decide da solo la partita, sul 104-104 a 2’14” Dame piazza un suo personale break di 6-2 per il +4 (110-106) a 40”, sarà poi un floater di Crabbe a 20” a chiudere le danze sul +6.

Phoenix Suns – Los Angeles Lakers 110-122
PHX: Warren 17 (13 rimb), Chriss 18, Booker 23, Bledsoe 13, Williams 16 (10 rimb)
LAL: Ingram 14, Randle 13, Russell 28, Clarkson 19, Nance Jr, 13, Zubac 14

Dopo 8 sconfitte consecutive tornano a vedere la luce della vittoria di Los Angeles Lakers che si impongono in quel di Phoenix; giallo-viola che fanno loro la partita grazie ad un ottimo 2° tempo, sotto di 2 (63-61) nel 1° i ragazzi di coach Walton ribaltano la partita e un break di 8-0 a metà del 3° quarto vale il primo vero allungo Lakers sul +11 (71-82). Phoenix prova a stare in partita ma i Lakers satavolta portano a termine il compito arrivando anche sul +20.

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • low profile

    Anche se va detto che nonostante le bestemmie okc porta più fortuna quando sono in grado di batterli.
    Con Mem 5 serie giocate negli ultimi 10 anni, tolto l’upset 2011, 4 sweep. Mai vinto l’anello. Gufi più che orsi

  • mad-mel

    the goat ha 5 mvp. Potrebbe bastare come motivo.

  • michele

    e nel 2011 manu non era al meglio e salto’ qualche partita, come ricordava sempre Flavione ehehehe..purtroppo per gli Spurs dall’altra parte NON c’era Rudy Gay.

  • low profile

    Manu con una mano fratturata ne mise pure 30 in una partita. Purtroppo la scienza medica non aveva ancora l’antidoto al terribile morbo di Gay. Che si sa, se non ce l’hai stai meglio. E loro in quella serie non ce l’avevano

  • michele

    ma sai che io ho un amico convinto che rudy gay sia un grandissimo giocatore? per lui se i grizzlies non lo sfruttavano era colpa di hollins,…ancora due anni fa asseriva che con DMC e Rudy i Kings sarebbero “andati a comandare” LOL