DeSean Jackson paga per il suo #11 ma…

Vi ricordate il film “The Fan” con Robert De Niro? Personalmente lo trovo uno dei suoi migliori e vi suggerisco di vederlo, nel film se ricordate Bobby Rayburn (Wesley Snipes) passa ai San Francisco Giants solo che non può vestire il suo numero preferito, #11, in quanto è sulle spalle di Primo (Benicio Del Toro), Rayburn arriverà ad offrirgli dei soldi pur di averlo e poi sapete come finì la storia…in NFL è successa una situazione simile con DeSean Jackson (30 anni).

L’ex WR di Philadelphia, dopo 3 buone ma non esaltanti stagioni (142 ricezioni, 2702 yards per 14 TD) nella Capitale ha recentemente firmato con i Tamp Bay Buccaneers 3 anni per $33 milioni, Jackson ha iniziato la carriera col #10 perché lo aveva ai tempi degli Eagles LeSean McCoy, a Washington ha usato #11 (perché il #10 ai tempi era di Robert Griffin III, ndr) che voleva tenere anche a Tampa ma c’è un problema: il #11 da sue anni lo veste l’altro WR, Adam Humphries (23 anni)!

Si sa, i giocatori sono molto legati ai loro numeri e raramente li cedono ma questo caso è particolare, Jackson ha chiamato personalmente Humphries chiedendogli quanto amasse il #11 e se c’era la chance di averlo, Adam si è trovato in una situazione d’imbarazzo anche perché lui vestiva il #13 al College ma a Tampa il #13 ce l’ha tutt’oggi Mike Evans, situazione d’impasse risolta in una maniera molto nobile; DeSean avrà il #11 pagando…ma non Humphries!

Jackson si impegnerà in una donazione benefica in favore dei bambini a Tampa Bay, Humphries dal canto suo ha detto che replicherà nella sua città natale di Spartanburg:

Abbiamo avuto una bella idea, fare del bene per un ente locale che lavora per i bambini è una bella azione e anche per lui, è nuovo in città e questo è sicuramente un bel modo di entrare in scena. Il #11 mi piaceva ma so che DeSean ci teneva e poi è un veterano, mi sento bene e se ci snete bene si gioca bene, quindi abbiamo trovato il modo di lavorare insieme facendo del bene.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B