Harden da favola (ancora), Warriors in fuga!

James Harden da favola batte i Nuggets, KO a sorpresa per Utah, Washington e San Antonio che perde terreno da Warriors vincenti sui Bucks. Cleveland regala la vittoria ai Clippers, Westbrook trascina i Thunder.

REGULAR SEASON

Oklahoma City Thunder – Sacramento Kings 110-94
OKC: Adams 16 (13 rimb), Westbrook 28 (10 ass), Kanter 14, McDermott 21
SAC: Hield 11, Collison 10, Labissiere 13, Tolliver 10, Papagiannis 14 (11 rimb)

Russell Westbrook sfiora la Tripla-Doppia (28+8+10) ma i Thunder vincono comunque contro i Kings; OKC ci impiega i primi 24’ per archiviare la pratica Sacramento, al riposo lungo Thunder avanti 63-41 con Westbrook nella norma (11+4+7) e un buon 54% dal campo di squadra contro il 35% degli ospiti.

Atlanta Hawks – Portland Trail Blazers 97-113
ATL: Ilyasova 23, Howard 14 (10 rimb), Bazemore 12, Hardaway Jr. 22
POR: Vonleh 10 (11 rimb), Harkless 12, Nurkic 12, McCollum 22, Lillard 27, Crabbe 16

Portland manda tutto il quintetto in Doppia-Cifra e vince ad Atlanta un match chiave per la rincorsa all’8° posto ad Ovest; agli ospiti basta un superlativo 1° quarto per domare i falchi, pronti via e 18-40 in favore dei Trail Blazers con Dame Lillard autore di 13 dei suoi 27 punti finali,

Charlotte Hornets – Washington Wizards 98-93
CHA: Williams 16, Zeller 19, Batum 8 (10 rimb), Walker 16, Belinelli 11, Kaminsky 14
WAS: Porter 16, Gortat 6 (16 rimb), Beal 18, Wall 19, Bogdanovic 12

Italian Job: Belinelli 11 pt (2/8, 1/1, 4/5), 1 rimb, 2 ass, 1 persa in 27’

Sconfitta a sorpresa per i Wizards che cadono a Charlotte e perdono ancora terreno dai Celtics; si entra nel 4° periodo sul 64-61 Hornets, frazione combattuta con finale in volata, Washington arriva sul -2 (93-91) con 17” da giocare, Belinelli va in lunetta ma non è preciso e il suo 1/2 vale il +3. Per fortuna di Charlotte che Washington sbaglierà a 9” la tripla del pareggio con Beal e Williams chiuderà i giochi dalla lunetta.

Los Angeles Clippers – Cleveland Cavaliers 108-78
LAC: Griffin 23, Jordan 13 (17 rimb), Redick 16, Crawford 13, Rivers 11
CLE: Shumpert 10, Frye 10, Thompson 11, Smith 10, Deron Williams 11, Jefferson 12, Felder 10

Allo Staples Center i Cavaliers la danno su ai Clippers decidendo di far riposare Irving, James e Love; il match dura giusto il 1° quarto (14-16) poi i Clippers si impongono cn un 2° da 33-15 con Cleveland che tirerà 5/20 dal campo, L.A arriverà anche sul +32.

Chicago Bulls – Utah Jazz 95-86
CHI: Lopez 14, Butler 23, Valentine 11 (12 rimb), Portis 22
UTA: Hayward 14, Gobert 13 (13 rimb), Ingles 10, Hill 18, Burks 10

Altra sconfitta schock della notte quella degli Utah Jazz in quel di Chicago risolta negli ultimi 2’30; Jazz in partita sul -2 (85-83) ma Chicago risponderà con un break di 7-0 per il +9 (92-83) a 81” dalla fine, nel break decisivo il gioco da 3 punti di Michael Carter-Williams. Chicago chiuderà gli ultimi 2’35” di partita con un parziale di 10-3.

Memphis Grizzlies – San Antonio Spurs 104-96
MEM: Carter 10, Green 13, Gasol 16, Conley 19, Randolph 18, Daniels 11
SAS: Leonard 22, Aldridge 21, Simmons 14

Memphis torna a ritrovare il sorriso con continuità e si prende il lusso di battere gli Spurs; Memphis comanda per gran parte della partita ma San Antonio le è sempre in scia e a 5’ dalla fine è sul -5 (92-87), sale in cattedra il duo Conley-Gasol, tripla del primo e gioco da 3 punti per lo spagnolo a 2’30” per il +11 (98-87) che di fatto deciderà la partita.

Denver Nuggets – Houston Rockets 105-109
DEN: Hernagomez 15, Jokic 16, Harris 17, Nelson 15 (11 ass), Barton 10, Faried 11, Murray 12
HOU: Anderson 10, Capela 16, Harden 40 (10 rimb, 10 ass), Nene 14, Gordon 10, Williams 12

Italian Job: Gallinari DNP

Ancora una volta è James Harden Show, 19esima Tripla-Doppia stagionale e 7ima con almeno 40 punti a referto per il “Barba” nel successo esterno dei Rockets in quel di Denver; a 2’ dalla fine Houston allunga sul +6 (100-106) dopo un Tap-In di Nene ma i Nuggets non mollano e arrivano fino al -1 (105-106) a 59”, Nene va in lunetta dopo un prezioso rimbalzo offensivo ma fa 1/2 per il +2 con 41” sul cronometro.
Finale convulso, Barton va per il sorpasso ma sbaglia da 3, Harden non punisce i Nuggets sbagliando a sua volta il Fade Away per il +4 e a 14” dalla fine palla Nuggets, ancora Will Barton si incarica del tiro ma sbaglierà nuovamente (stavolta da 2), Harden in lunetta a 5” e partita chiusa.

Golden State Warriors – Milwaukee Bucks 117-92
GSW: Thompson 21, Curry 28, Iguodala 15, Green 8 (10 ass)
MIL: Middleton 11, Snell 12, Brogdon 18, Monroe 12, Teletovic 10

Golden State ringrazia i Grizzlies e batte Milwaukee riportando a 2.5 le gare di vantaggio sugli Spurs per il 1° posto ad Ovest; partita decisa come sempre con periodo superlativo, stavolta è stato il 2° per 36-15 con l’82% dal campo (14/17, 5/6 da 3) per i padroni di casa che sono andati al riposo lungo sul +19 (63-44) con teoh Curry autore di 18 dei suoi 28 punti finali.

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • In Your Wais

    Ormai siamo al riposo preventivo, neanche alla seconda partita di un back to back, ma alla prima. E’ il turn over 2.0

    Poi ovvio che Lue ne sa più di me e queste sconfitte non fanno male, nella misura in cui i Cava mantengono il 1° posto ad Est (e con 1.5 partite di vantaggio sui Celtics hanno poco da scherzare, specie con un calendario tutt’altro che agevole)

    Non so se qualcuno l’ha già postato, ma direi che per chi avesse dubbi sull’MVP 2017, questo video dovrebbe toglierveli per sempre

    https://www.youtube.com/watch?v=e0XBkpSjj90

  • michele

    piu’ che altro è strano che abbiano fatto turn over contro i clippers e non contro i lakers, contro i quali vincerebbero pure schierando sanders e il figlio di lebron.

  • gasp

    Infatti la NBA si è incazzata, mi sembra che la partita con i Pippers fosse pure in diretta nazionale

  • Michael Philips

    Ora inizierà il triste periodo della regular season in cui i team da playoffs più forti inizieranno a far riposare le proprie star.
    Pensare che ci sarebbe ancora da giocare spurs contro cavs, spurs contro warriors, warriors vs houston.
    Questo è il periodo in cui si inizia a fare il conto alla rovescia per i playoffs perchè nel finale di stagione si vedranno gare davvero orride.

    Penso ai poveri sfigati che mesi fa hanno comprato i biglietti per le gare tra spurs e warriors, cavs vs clippers ecc…

  • Michael Philips

    Infatti nessuno ha capito questa logica. Lue ha detto che dato che love e irving non avrebbero comunque giocato perché acciaccati non voleva vedere lebron tirare la carretta da solo giocando probabilmente 40 minuti e ha preferito tenerlo a riposo.

    James pare fosse incazzato e a questo punto lo terrei a riposo anche oggi lasciando irving e love in campo.

  • michele

    cosi protesteranno i tifosi lakers…metti che cleveland perda (ipotesi remota visto che sono pur sempre i lakers), il tanking ne verrebbe inficiato eheheheh

  • mad-mel

    Leonard si è bruciato quel minimo di speranza per la corsa all mvp.
    Il miglior record di squadra della lega poteva essere una carta inportante.
    Mi sembra difficile che possano rimontare.
    Inoltre Harden e westbrook hanno aumentato le stats sapendo che è il momento decisivo per aggiudicarsi il titolo.

  • Michael Philips

    Leonard non è quel tipo di giocatore che si spezza la schiena in regular season. Lui è arrivato nella nba in un team che pensa a vincere e a non fare grosso rumore.
    Nei primi 3 anni in carriera ha giocato una finale di conference e due finali NBA, l’ultima stra-vinta guadagnandosi il finals MVP. A soli 22 anni ha quindi potuto capire cosa conta davvero in questo giochino. E popovich con uno così ci sguazza proprio.

    Harden e Westbrook stanno giocando tutti i loro jolly nella regular season e c’è da pensare che nessuno dei due arriverà in finale(e forse nemmeno in finale di conference), quindi ci sta che questi vogliano almeno portarsi a casa il premio più importante.

  • In Your Wais

    In realtà Lue sapeva che i 76ers avrebbero battuto i Celtics

  • mad-mel

    Si si per xarità…però sei li che te le giochi…mancano una maciata di partite…il pensiero di fare qualche sforzo extra ci poteva stare.

  • michele

    Grande partita dei Sixers, che anche senza le loro due stelle stanno costruendo delle basi solidissime, come si è visto anche l’altro giorno quando hanno seppellito Dallas di 40 punti. E non è detto che Saric non diventi il secondo violino anche quando quei due torneranno, rookie of the year a mani basse. Per Boston non cambia nulla, l’obiettivo è blindare il secondo posto, per fortuna anche Washington ne ha persa qualcuna. Speriamo di riavere Thomas domani.