Denver schiaccia i Cavaliers, Westbrook 100%!

Denver domina i Cavaliers che adesso hanno il fiato sul collo di Boston, Russell Westbrook nella storia con un’altra Tripla-Doppia, vittorie preziose anche per Chicago e Milwaukee in chiave Playoffs.

REGULAR SEASON

Orlando Magic – Charlotte Hornets 102-109
ORL: Ross 19, Vucevic 14 (12 rimb), Fournier 15, Payton 15, Meeks 10
CHA: Zeller 15, Williams 7 (10 rimb), Batum 10, Walker 22, Kaminsky 18, Belinelli 20

Italian Job: Belinelli 20 pt (2/4, 3/5, 7/8), 3 rimb, 1 ass, 1 rec in 21’

Marco Belinelli sale in cattedra e con i suoi 20’ punti 21’ aiuta Charlotte a conquistare la 3^ vittoria consecutiva; si entra negli ultimi 12’ sul +5 Magic (82-77), Orlando inizia a cedere e Charlotte prima rimonta e poi con un breal di 7-0 con 5 punti consecutivi di Frank Kaminsky si porta sul 91-97 a 4’38”, a chiudere il match ci penserà Kemba Walker a 2’14” con la bomba del +7 (97-104).

Boston Celtics – Indiana Pacers 109-100
BOS: Croder 15, Horford 15, Bradley 18, Thomas 25, Olynyk 11
IND: George 37, Teague 25, Allen 8 (14 rimb)

Paul George dice 37 punti ma Indiana cade a Boston con i Celtics che vedono sempre più nitidamente il 1° posto ad East; Boston domina nei primi 3 quarti arrivando anche sul +17 ma Indiana non molla e a 5’22” è sul -7 (67-60), i Celtics cambiano marcia con Zeller che realizza 4 punti nel parziale di 7-2 Celtics per il +12 (74-62) a 3’51”.

Chicago Bulls – Detroit Pistons 117-95
CHI: Mirotic 28, Zipser 15, Lauvergne 17, Butler 16 (12 ass), Portis 12
DET: Harris 14, Morris 14, Drummond 8 (17 rimb), Leuer 13, Johnson 12

Chicago tiene più che mai in vita la speranza Playoffs battendo i Detroit Pistons e portandosi a 1.5 gare dall’8° posto, protagonista della notte Nikola Mirotic (28 punti); i Bulls giocano un buon primo tempo (53-59) e nel 3° spaccano la partita, Mirotic realizza 12 dei suoi 28 punti, Chicago tira col 68% contro il 38% dei padroni di casa per un frazione da 32-20!

Oklahoma City Thunder – Philadelphia 76ers 122-97
OKC: Oladipo 18, Westbrook 18 (11 rimb, 14 ass), Kanter 23 (11 rimb), Abrines 11, McDermott 13
PHI: Covington 12, Saric 12, Holmes 11, Stauskas 20, Long 13

Russell Westbrook sempre più nella storia, Tripla-Doppia m°35 in stagione ma soprattutto primo giocatore di sempre a realizzare una Tripla-Doppia col 100% dal campo (6/6); partita senza storia con OKC che domina i Sixers nei primi 3 periodi entrando nell’ultimo sul 95-70 con Westbrook già in tripla-Doppia.

Washington Wizards – Atlanta Hawks 104-100
WAS: Porter Jr. 10, Morris 13, Beal 28, Wall 22 (10 ass)
ATL: Sefolosha 10, Howard 14 (16 rimb), Hardaway Jr. 29, Schroder 18 (10 perse)

Fatica nel finale ma poi Washington riesce a battere gli Atlanta Hawks; match deciso a 5’13” dalla fine, Atlanta si porta sul -6 (86-80) e i Wizards rispondono con un break di 10-4 per il +12 (96-84) a 3’35”, nel finale gli Hawks arriveranno fino al -3 (101-98) ma un libero di Beal a 9” chiuderà i giochi.

Denver Nuggets – Cleveland Cavaliers 126-113
DEN: Chandler 18, Plumlee 12, Jokic 16 (10 rimb), Harris 21, Faried 17, Barton 20, Murray 15
CLE: James 18, Irvin 33, Williams 19

Italian Job: Gallinari DNP

Vittoria preziosa per i Denver Nuggets che trascinati da Nikola Jokic (16+10+7) battono i Cavs e allungano a +1.5 su Portland, Cleveland invece adesso ha solo una gara di vantaggio sui Celtics; dominio Nuggets nei primi 24’ con le squadre che vanno al riposo sul 73-59 per Denver, Cleveland non c’è se non con Kyrie Irving ma non basta, il vantaggio dei padroni di casa arriverà fino al +21 prima di alzare le mani dal manubrio.

Sacramento Kings – Milwaukee Bucks 98-116
SAC: Afflalo 12, Cauley-Stein 10, Hield 21, Collison 10, Temple 12, Evans 18
MIL: Middleton 12, Antetokounmpo 32 (13 rimb), Brogdon 12, Monroe 15, Teletovic 13, Hawes 10

Milwaukee passa a Sacramento grazie ad un super 2° quarto, vittoria che le consente ai Buck di agganciare al 6° posto Indiana e di portarsi ad una gara dagli Hawks; Milwaukee chiude sul 24-25 il 1° quarto, nel secondo rifilerà 44 punti ai Kings con 12 firmati “Greak Freak”, 66% dal campo e dal +1 gli ospiti vanno negli spogliatoi sul +50-69.

Utah Jazz – New York Knicks 108-101
UTA: Hayward 19, Gobert 35 (13 rimb), Hill 15, Neto 10, Johnson 10
NYK: Anthony 16, Porzingis 24, Lee 12, Rose 17, Hernangomez 9 (10 rimb)

Infine Utah esce nel finale e batte i New York Knicks tornando a vincere dopo 3 sconfitte consecutive; a metà del 4° periodo partita sull’87-87, i Jazz mettono la freccia e lo pizzano un break di 11-0 per il +11 a 3’11”

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • Anjin_San

    Ma ‘sti Celtics, con un KD in più, cosa potevano essere?

  • Barone birra

    Andavano alle finali di conference sicuro e potevano veramente giocarcela coi cavs. Probabilmente andranno lo stesso e me lo auguro alla finale di conference per perdere in 5 massimo 6 partite.

  • Beltramat

    Gobert 13/14 e 9/12 dalla linea della carità. Giocando comunque contro un 220 come Porzi.. che a mio avviso sta avendo una flessione di costanza e in attacco e in difesa rispetto all’anno scorso: probabilmente tira davvero una brutta aria nella Grande Mela

  • Sta a vedere che Chicago riesce ad andare ai Playoffs…

  • mad-mel

    Doveva essere una sconfitta e sconfitta è stata. Ny gioca per fortuna in ottica tanking con squadre che devono lottare per traguardi più importanti.
    Al primo turno si prospetta warriors-nuggest…potrebbe essere una serie interessante….

  • Lorenzo Escriva

    Ma infatti doveva andare li quella checca…ma vabbè…storia vecchia ormai…

  • Lorenzo Escriva

    6 tiri 18 punti….

  • brazzz

    4-0

  • Barone birra

    Ma wade non rientrerebbe comunque per la post season?

  • 8gld

    Cosa interessante Malone mette insieme Plumlee e Jokic e quest’ultimo ha un buon gioco spalle a canestro.

  • Barone birra

    Tutti criticano russ perché tira troppo e soprattutto sbaglia troppo,forse ha capito troppo tardi che facendo al massimo 20 tiri le percentuali si alzano. Con trenta tiri difficile fare 50 % dal campo a meno che non ti chiami michael jordan

  • Shady

    cavs in serata, “ma devo proprio scendere in campo, vorrei andare a vedere in gran canyon”
    comunque post ASG siamo la seconda peggior difesa dopo i lakers, ora vero che nessuno si deve spaccare la schiena per difendere, ma in ogni caso sono numeri abbastanza impietosi, fare qualcosa no? secondo me non è una buona idea cominciare a difendere per la prima volta ai PO

  • Michael Philips

    Stupido sottovalutare i nuggets come apparentemente hanno fatto ieri i cavs. Questi ne hanno dati 132 ai warriors, battuto due volte i celtics e vinto altre gare difficili. Ieri non sono stati da meno.
    Jokic continua a scherzare gli avversari nell’1vs1. Che sia love, tristan o lebron poco importa. Il risultato è lo stesso: 8/10 dal campo zero forzature e pure buona difesa del pitturato.

    I cavs prendono sotto gamba pure chandler, barton e i due piccoli murray e harris. Zero intensità, momenti in cui tutto gira bene e subito dopo parziali negativi tremendi.

    Ah, lebron gara infame, -30 nel +/- difesa nel 20% dei possessi di denver. Bravo eh 8/12 dal campo è sopra il 50%, bravo, sembra che ultimamente quello sia il suo unico obiettivo quando scende in campo.

    Zach Lowe ieri ricordava che vedere i team campioni in carica giocare molto male in difesa non è qualcosa di nuovo. Così come non sarebbe strano vedere i cavs cambiare completamente registro nei playoffs, portando come esempio i lakers del 2001 che nonostante il potenziale assurdo finirono la regular season con un 56-26 per nulla impressionante. Nei playoffs il miglior record di sempre con 15-1.

    Io ci spero ma non sono affatto sicuro che questi cavs siano in grado di fare uno step così grande in difesa. Forse è come dice Lowe(che ne sa un pelino più di me) e il team attende di giocare gare che contano, ma nel gruppo non vedo grinta. Nemmeno un po’.

    Poi vedo i warriors che non solo hanno assemblato il miglior attacco di sempre ma hanno anche mille motivi per arrivare ai playoffs con una voglia matta di vendicarsi. I vari curry, klay, green e iguodala hanno i loro motivi. Durant è pure più motivato di loro, perché rimane l’unico a non aver vinto.

  • sconocchini

    insopportabile lebron che alla fine della gara va a rilasciare un’intervista come se lui si fosse sbattuto (I bring always toughness to the game) mentre gli altri sono delle merde. veramente brutta uscita. c’hai -30 di plus minus e soprattutto è evidente che non difendi da mesi e parli di durezza. boh, a volte veramente servirebbe qualcuno che lo tiene sotto controllo, perché sta cosa che va dai giornalisti a smerdare i compagni non va bene.

  • mad-mel

    ah si si…però parlo a livello di gioco…secondo me sono partite godibili

  • sconocchini

    senza durant per me 4-1 se non 4-2. con durant 4-0

  • michele

    Buona w per i celtics, che dopo un primo tempo svogliato ( 14 TO) rimettono le cose a posto con la consueta fluidità in avanti, contenendo George e annullando gli altri Pacers. Non mi dispiacerebbe incontrare Indiana al primo turno dei PO visto che siamo 3-0 in rs ehehehe….avanti cosi’ per blindare il secondo posto, iniziando anche a gestire il minutaggio dei titolari.

  • Michael Philips

    https://uploads.disquscdn.com/images/05791288fd965177ddbc6a0c23833faacbd3235ce6dd9284499b87e7bb509072.jpg

    questo ha 24 anni e migliora anno dopo anno. 218cm, 235cm di apertura alare e con il braccio alzato arriva senza saltare a 292cm. Se i jazz riescono a gestirlo bene questo tra 1-2 anni diventa incontenibile. Se solo iniziano ad usarlo pure in attacco potrebbe diventare ingiocabile.

  • misterwolf

    massimo rispetto per le opinioni altrui specie se competenti come quella di Zach lowe ma a me i cavs mi sanno di lakers 2011 un cambio repentino di mentalita nei p.o. mi sarebbe piu facile da immaginare da un gruppo molto affiatato da un maggior numero di vittorie alle spalle ma con elementi come JR, sanders che notoriamente non brillano per continuita non so quanto i veterani siano motivati e motivino i giovani
    diciamo che ho tanti dubbi sui cavs quest’anno e non c’è stato verso che me ne abbiano tolto qualcuno

  • In Your Wais

    Le sconfitte non fanno mai bene, però non riesco a preoccuparmi più di tanto per queste L dei Cavs. Forse potrebbero nascondere un problema più grave, tecnico o di spogliatoio, vai a capire

    Però tendo a vederle come fisiologiche o quasi, almeno fino a che rimangono col 1° posto ad Est (se lo perdessero inizierei a pensare a qualcosa di serio). Questi vanno in finale da due anni, e sono i favoriti per tornarci, anche con tutti questi stop dovrebbero chiudere attorno le 55W che è più o meno quella degli anni scorsi

    Il loro leader ha 32 anni e 1000 e passa partite sul groppone (+ 200 di post season), due titolari hanno perso settimane se non mesi per infortunio, altri come Irving sono storicamente cagionevoli, il roster ha elementi ancora da inserire appieno, oltre a diversi ultratrentenni

    Ripeto, poi magari dietro ci stanno cose più serie, ma che questa RS sia per loro solo una mezza rottura di cazzo, un allenamento prolungato in vista di altro, ci può stare

  • Michael Philips

    https://uploads.disquscdn.com/images/6396b060f04a3b26f11903a7b6e5b2d81d0caaa5a8c4903b6814fa4eeb1a1cde.jpg

    chi è il più bravo a tirare jumper in tutta la lega? curry, klay, irving, gente così?
    No è sempre lui, Jokic, che li segna con un agghiacciante 50.8%.

    Per intenderci:
    Jokic 50.8%
    Kawhi 44.1%
    Irving 42.7%
    Curry 41.0%
    Klay 43.5%
    Dirk 43.1%
    Durant 43.8%
    Haden 36% (sticazzi tanto ci sono i liberi)
    Lebron 38.1%

  • no