Booker 70 ma vince Boston, bene Gallinari!

A Boston Devin Booker scrive la storia realizzando 70 punti ma il referto rosa va ai Celtics che sono sempre più vicini ai Cavs, Cleveland vince ma LeBron James è in forse stanotte! Vittorie preziose per Bucks e Nuggets, Detroit e Chicago flop della notte, super Harden batte i Pelicans.

REGULAR SEASON

Washington Wizards – Brooklyn Nets 129-108
WAS: Beal 19, Wall 22, Bogdanovic 17, Mahinmi 16, Jennings 18
BKN: Hollis-Jefferson 19, Lin 14, Whitehead 10, McDaniels 10, Goodwin 10, Hamilton 20

Nessun problema per i Washington Wizards che archiviano i Nets nei primi 24’ di partita; al riposo lungo capitolini avanti 63-42 con John Wall autore di 12 dei suoi 22 punti finali.

Charlotte Hornets – Cleveland Cavaliers 105-112
CHA: Williams 11 (11 rimb), Zeller 15 (11 rimb), Batum 19, Walker 28, Belinelli 22
CLE: James 32 (11 ass), Love 15, Irving 26

Italian Job: Belinelli 22 pt (4/5, 3/7, 5/5), 3 rimb, 2 ass, 1 persa in 32’

Marco Belinelli dice 22 punti ma sono i Cleveland Cavaliers di LeBron James (32+9+11) a strappare in volata il referto rosa a Charlotte; a 4’20” dalla conclusione Kemba Walker fa 1/2 dalla lunetta per il -1 Hornets (99-100), risposta Cavs con un break di 7-0 cominciato con una bomba di JR e chiuso con un layupo di James per il 99-107 a 2’44” che do fatto sancirà la fine. James che però ha sofferto un infortunio all’occhio ed è “Questionable” per la partita di stanotte contro Washington.

Orlando Magic – Detroit Pistons 115-87
ORL: Ross 18, Gordon 16, Vucevic 16, Fournier 15, Payton 14 (11 rimb, 10 ass), Meeks 15
DET: Harris 11, Leuer 16, Jackson 11, Marjanovic 15

Terza Tripla-Doppia stagionale per Elfrid Payton (14+11+10) e i Magic battono i Pistons infliggendoli un altra dolorosa sconfitta in chiave Playoffs; dopo aver chiuso il 1° quarto avanti di 4 (22-18) i Magic dominano i periodo centrali rifilando ben 70 punti ai Pistons contro 44, alla sirena del 3° partita bella che finita sul 92-62 Magic.

Indiana Pacers – Denver Nuggets 117-125
IND: George 27, Turner 20, Teague 21, Ellis 17, Brooks 11
DEN: Chandler 24, Gallinari 21 (11 rimb), Jokic 30 (17 rimb), Harris 10, Barton 10

Italian Job: Gallinari 21 pt (2/6, 0/6), 17/18) 11 rimb (1 off), 2 ass, 1 persa, 1 rec, 2 stop in 35’

Torna Danilo Gallinari (21+11) e Denver batte con autorità i Pacers resistendo all’assalto di Portland per l’8° posto; Nuggets che dominano nei primi 3 quarti prima andando al riposo lungo sul 53-64 con Nikola Jokic da 21 punti e 12 rimbalzi, nel 3° quarto Denver scappa via nei primi 5’ con un parziale di 14-7 per il +18 (60-78) e non si girerà più arrivando anche sul +23.

Boston Celtics – Phoenix Suns 130-120
BOS: Crowder 13 (10 rib), Horford 15 (10 rimb), Thomas 34, Olynyk 13, Green 15
PHX: Len 11, Booker 70, Barbosa 11m Williams 9 (14 rimb)

Al TD Garde di Boston i Celtics resistono all’impresa leggendaria di Devin Booker e restano in scia a Cavaliers per il 1° posto, Booker che ha soli 20 anni ha realizzato 70 punti con 21/40 dal campo e 24/26 dalla lunetta; Boston domina il primo tempo andando negli spogliatoi sul 66-43 con Thomas autore di 14 punti ma nella ripresa si scatena Booker! Il figlio di Melvin realizzerà 51 punti nel secondo tempo ma il suo sforzo sarà vano perché i Suns arriveranno massimo fino al -10 a 42”.

Chicago Bulls – Philadelphia 76ers 107-117
CHI: Mirotic 15, Butler 36 (11 ass), Portis 17 (11 rimb), Morrow 10
PHI: Saric 32 (10 rimb), McConnell 10, Henderson 14, Long 18, Rodriguez 12

Sconfitta pesante e per giunta in casa per i Chicago Bulls che si vedono battere dai Sixers di Dario Saric (32+10); Phila costruisce il suo successo grazie ad un super 2° quarto da 35-17 tirando col 61% dal campo contro il 26% dei padroni di casa per il +13 (46-59) all’intervallo, nel 3° scapperà via definitivamente arrivando anche sul +26, vana la rimonta finale di Butler.

Milwaukee Bucks – Atlanta Hawks 100-97
MIL: Antetokounmpo 34 (13 rimb), Snell 13, Brogdon 14, Monroe 14 (10 rimb)
ATL: Howard 20 (12 rimb), Hardaway Jr. 25, Schroder 28

Vittoria di misura che vale oro per i Milwaukee Bucks di Giannis Antetokounmpo (34+13) che battono gli Hawks nello scontro diretto e gli agganciano al 5° posto ad East; finale con volata con le squadre sul 96-96 a 29”, Brogdon assiste Monroe per il layup del +2 Bucks a 17”, Howard va in lunetta e fa 1/2, su capovolgimento è Middleton invitato ad andare a tirare ma è perfetto, 2/2 e +3 Bucks (100-97) co 9” da giocare! Ultimo possesso Hawks, si va da Ilyasova ma la sua tripla non andrà a segno.

Houston Rockets – New Orleans Pelicans 117-107
HOU: Anderson 13, Capela 10 (13 rimb), Beverley 17, Harden 38 (17 ass), Nene 12, Gordon 14
NOP: Davis 33 (16 rimb), Cousins 29, Holiday 18, Craword 12

A Houston i Rockets di James Harden (38+17 assis) escono nel finale e battono i Pelicans del suo Davis-Cousins; patita combattuta fino a 2’18” dalla sirena finale, sul -2 Pelicans (107-105) Harden piazza 6 punti consecutivi (3 liberi e tripla) nel break di 7-0 Rockets per il +9 (114-105) a 50”.

Los Angeles Lakers – Minnesota Timberwolves 130-119 OT
LAL: Ingram 11, Randle 23 (12 rimb), Russell 15, Clarkson 35, Nance Jr. 12, Brewer 12, Nwaba 10
MIN: Wiggins 36, Dieng 14, Towns 25 (13 rimb), Rubio 19 (15 ass), Dunn 11

Nel giorno in cui viene inaugurata la statua di Shaquille O’Neal i Los Angeles Lakers non deludono e battono in rimonta e all’overtime i T-Wolves; a 226” dalla fine i Timberwolves vedono il traguardo avanti 100-108 ma i Lakers hanno un motto d’orgoglio e in 86” rimontano e si portano pure avanti con Julius Randle (109-108)! Minnesota risponde andando in lunetta a 45” con Wiggins che non è preciso, 1/2 (109-109) e ultimo tiro Lakers. Se ne incarica D’Angelo Russell ma niente da fare, overtime!
Extra-Time deciso subito dai giallo-viola con un parziale di 8-0 nei primi 3 minuti.

Golden State Warriors – Sacramento Kings 114-100
GSW: Green 23, Curry 27 (12 ass), McGee 9 (10 rimb), Clark 10
SAC: Cauley-Stein 12, Hield 22, Lawson 20, McLemore 11, Labissiere 10 (10 rimb)

Partita d’ordinaria amministrazione per i Warriors che escono nel 3° quarto e battono senza problemi i Kings; dopo essere andati al riposo lungo sul +7 (57-50) i padroni di casa piazzano un 3° periodo da 35-22 con Draymond Green autore di 14 punti, dal +7 al +20.

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B