Reggie Jackson-Pistons, una stagione incubo!

L’anno scorso uscirono a testa alta dai Playoffs uscendo 4-0 con Cleveland ma lottando sempre facendo ben sperare per questa stagione che per i Detroit Pistons è diventata un incubo, malgrado un roster di livello la franchigia di Motor City difficilmente staccherà il biglietto per la post-Season (-3.0 gare) e in più la zavorra Reggie Jackson (26 anni).

L’ex Oklahoma City Thunder è stato il leader dei Pistons l’anno scorso (18.8 punti e 6.2 assist) ma quest’anno per colpa dell’infortunio al ginocchio sinistro non è riuscito a dare il suo contributo anzi, spesso e volentieri era nocivo alla squadra; i Pistons, viste le condizione pessime del povero Jackson, hanno deciso di metterlo a riposo per il resto della stagione, per lui 52 gare, 14.5 punti e 5.2 assist di media oltre ad una grande frustrazione dovuta al suo ginocchio:

Giocate che facevo la scorsa stagione che oggi non riesco a fare e ho dovuto conviverci per tutta la stagione, a volte mi sentivo bene e pensavo di farcela, altre invece mi sentivo solo “shell of my self” (brutta copia di me stesso, ndr). Non prendo decisioni, voglio uscire sul campo e competere ogni giorno, allenamento o gara.

Detroit oggi è 10ima a 2.5 gare dall’8° posto degli Heat colpa anche la dolorosa sconfitta interna di martedì sulla sirena proprio contro Miami, l squadra con Ish Smith (28 anni) in regia ha sempre risposto bene e forse troppo tardi hanno preso la decisione di fermare Jackson, 7 gare alla fine non impossibili per i ragazzi di Stan Van Gundy per provare una complicata rimonta Playoffs in una stagione dove tuto è andato storto.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • 8gld

    Potevano fermarlo all’inizio e continuare con I. Smith