Miami ci crede ma Indiana e Chicago non cedono!

Miami vince all’OT contro le seconde linee dei Cavaliers e resta in vita ma Indiana e Chicago vincono facile, Spurs sconfitti sulla sirena a Portland, Clippers resistono al 4° posto.

REGULAR SEASON

Philadelphia 76ers – Indiana Pacers 111-120
PHI: Saric 12, Holmes 17, Luwawu-Cabarrot 24, McConnell 12, Stauskas 15, Pythress 15
IND: George 27, Young 20, Turnr 18 (13 rimb), Teague 15, Searaphin 17

Gi Indiana Pacers non sbagliano a Philadelphia e restano nelle prime 9 ad East col solito Paul George da 27 punti; PG13 ne realizza 17 su 27 finali nel 1° quarto con Indiana che vola sul 20-35 toccando anche il +21, Philly tornerà in partita ma non riuscirà mai ad andare sotto al -8.

Boston Celtics – Brooklyn Nets 114-105
BOS: Crowder 11, Horford 19, Bradley 18, Thomas 27, Smart 13, Olynyk 11
BKN: LeVert 12, Hollis-Jefferson 17 (11 rimb), Lopez 25, Lin 26 (12 rimb), Hamilton 11

Boston ringrazia Cleveland, batte con facilità Brooklyn e si riprende la #1 ad East; partita già finita al riposo lungo con i Celtics avanti 58-40 (Thomas 12 punti), padroni di casa che toccheranno anche il +27.

Miami Heat – Cleveland Cavaliers 124-121 OT
MIA: J.Johnson 16, Whitesiode 23 (18 rimb), Richardson 19, Dragic 15, T.Johnson 24, Ellington 12
CLE: Love 25 (10 rimb), Frye 21, Shumpert 11, Williams 35 (10 perse), Korver 18

Cleveland va a Miami senza James e Irving e perde un’altra volta in rimonta e all’Overtime, Miami resta in vita per la corsa ai Playoffs grazie al suo duo Johnson & Johnson; si entra negli ultimi 12’ con i Cavaliers avanti di 11 (80-91), Miami rimonta e a 54” dalla fine pareggia sul 108-108 con Dragic! Heat che nel finale si mangeranno 2 occasioni con tiro sbagliato di Ellington e sfondamento di Johnson, overtime!
Nell’ztra-Time Deron Williams si carica sulle spalle i Cavs e un suo gioco da 3 punti a 34” vale il sorpasso sul 120-121, Tyler Johnson va in lunetta e non sbaglia (122-121), Deron Williams ci riprova ma non trova il canestro e nuovo viaggio in lunetta per Johnson che llunga sul +3 lasciando 13” agli ospiti. Si va da Channing Frye ma niente tripla del pareggio, Cleveland ha già fatto sapere che NON schiererà LeBron James mercoledì.

Chicago Bulls – Orlando Magic 122-75
CHI: Butler 17, Mirotic 16, Lopez 18, Wade 13, Grant 17 (11 ass), Portis 10
ORL: Gordon 10, Vucevic 14 (10 rimb), Fournier 14, Payton 11

Chicago spazza via gli Orlando Magic e vede sempre più il traguardo Playoffs anche perché in un ipotetico arrivo a pari record con Miami e Indiana è sicuramente nelle prime 8; la partita non esiste, Chicago prende subito il largo nei primi 12’ (34-13) e arriverà pure fino al +47.

Milwaukee Bucks – Charlotte Hornets 89-79
MIL: Middleton 15, Antetokounmpo 10 (11 rimb, 10 ass), Snell 16, Monroe 16, Terry 15
CHA: Kidd-Gilchrist 13, BAtum 11, Lamb 12, Graham 12

Italian Job: Belinelli DNP

Tripla-Doppia per Giannis Antetokounmpo e vittoria sulla distanza per i Bucks a Charlotte; ultimo quarto sul +5 Charlotte (66-61), Greg Monroe realizzerà 11 dei suoi 16 punti nel 4° guidando i Bucks che piazzeranno un 4° da 28-13.

Detroit Pistons – Washington Wizards 101-105
DET: Morris 12, Drummond 10, Smith 16, Harris 22, Bullock 11
WAS: Oubre Jr. 10, Morris 20, Beal 33, Mahinmi 6 (11 rimb), Satoransky 11

Bradley Beal dice 33 e Washington batte i Pistons nella loro ultima gara al Palace Of Auburn Hills; match deciso da un break di 5-0 chiuso con schiacciata e libero supplementare di Beal a 34” per il +6 Wizards (97-103), sarà sempre la guardia capitolina con 2 liberi a 16” a mandare i titoli di coda.

Portland Trail Blazers – San Antonio Spurs 99-98
POR: Turner 16, Vonleh 12 (11 rimb), Leonard 13, Connaughthon 15, Napier 32
SAS: Leonard 18, Aldridge 12, Parker 12, Gasol 7 (13 rimb), Ginobili 11

Portland fa riposare le sue stelle (Lillard-McCollum) ma batte lo stesso i San Antonio Spurs di misura all’ultimo respiro; a 18” dalla fine Kyle Anderson firma il +3 Spurs (95-98) dalla lunetta, Layman schiaccia per il -1 a 12” e San Antonio perde palla a 6” con Anderson. Ultimo possesso Trail Blazers con Napier che si butta dentro, perde la palla ma nella carambola la sfera finisce nella mani di Vonleh che da 1 metro non sbaglia e sulla sirena realizza il layup della vittoria.

Los Angeles Clippers – Houston Rockets 125-96
LAC: Mbah a Moute 15, Griffin 18, Jordan 14 (11 rimb), Paul 19, Pierce 10, Crawford 19, Bass 10
HOU: Anderson 12, Harden 14, Gordon 17, Brown 15, Harrell 15 (13 rimb), Williams 15

I Clippers battono senza difficoltà i Rockets e si tengono stretti il 4° posto ad Ovest; dopo un 1° tempo equilibrato (61-57) i padroni di casa cambiano marcia e piazzano un 3° periodo da 36-12 tirando col 66% dal campo contro il 23% dei texani che entreranno nell’ultimo quarto sotto 97-69.

Golden State Warriors – Utah Jazz 99-105
GSW: Durant 16 (10 rimb), Curry 28, McGee 11
UTA: Ingles 11, Diaw 10, Gobert 17 (18 rimb), Hill 20, Mack 16, Johnson 19

Joe Johnson si infiamma nell’ultimo quarto e trascina i Jazz al successo in quel di Oakland contro i Warriors (senza Thompson) restando a contatto con i Clippers per la lotta al 4° posto (a pari record Clippers #4); J:J realizza 13 dei suoi 19 punti finali negli ultimi 12’ compresa la tripla decisiva a 1’23” per il +7 (94-101), Utah chiuderà gli ultimi 2’ con un parziale di 9-0.

STANDINGS

NBA Standing 11/04/2017

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • Michael Philips

    Io sono contento che abbiano avuto così tanti problemi, così tante batoste in regular season, perché il gruppo è validissimo e l’unico problema sono le motivazioni. Arrivare così ai playoffs con poche vittorie e col probabile 2nd seed potrebbe farli giocare dei playoffs con l’incazzo.

    Fossero arrivati con 60-22 di record dopo una stagione senza alti e bassi e zero problemi e “drammi interni” sarebbe stato più figo per i tifosi ma alla prima difficoltà nei playoffs crolli, perché non sei abituato a prendere calci e rialzarti.

  • Michael Philips

    Per chi si chidesse come mai lebron non si sta strappando la manciata di capelli rimasti in testa per via del probabile 2nd seed, ecco qua una delle possibili spiegazioni:

    https://uploads.disquscdn.com/images/439131048e68f7a6a43c6ef1338b5dad796a4eb5ee7897b24ece892e30064b4d.jpg

  • Matt

    Forse a differenza tua non sono un fan boy,seguo e se così si può dire seguo una squadra,non odio nessuno (ci mancherebbe parliamo di sport),ne tifo contro nessuno…esprimo solo il mio pensiero ed in generale cerco di godermi al meglio questo sport e questa lega…

  • Michael Philips

    “ne tifo contro nessuno…esprimo solo il mio pensiero”

    La prima parte mi ha fatto ridere, come quando si legge qualcosa di chiaramente fasullo.

    Alla seconda rispondo che il tuo pensiero è sbagliato se citi numeri a caso(ovviamente numeri al ribasso perché non tifi contro nessuno tu eh).

    Quindi informati prima di scrivere sciocchezze, tutto qui.

  • In Your Wais

    Non sei un fanboy ed hai la foto di Kobe…coerenza questa sconosciuta

  • cuni

    sinceramente io non penso facciano questi calcoli (anche se tutto può essere), ma sono più dell’idea che il vero dirigente/boss/presidente mega galattico (LBJ) abbia deciso di stare fuori per responsabilizzare i compagni.. secondo me eh

  • Matt

    A me la cosa che fa più ridere se non dire che mi fa tenerezza è chi pensa di avere la verità assoluta e non rispetta il pensiero altrui….

  • Matt

    Se avere la foto profilo di un giocatore oltretutto ritirato significa essere fan boy allora ok hai ragione te…

  • Jurassic_Park

    Raga’, prima si diceva volessero evitare gli Heat, ora i Bulls. Ma smettiamola suvvia, chi perderebbe il vantaggio del campo alle CF per un motivo del genere?

  • Jurassic_Park

    Come funziona esattamente il sistema dei seed in caso di parità? Se Giovedì vinciamo contro i Cavs andiamo al 2° posto perché il nostro record divisionale e migliore?

  • In Your Weis

    infatti ho ragione io

  • Lorenzo Escriva

    Miami paga l’inizio di stagione da tanking che ha fatto…ha provato in tutti i modi a rimediare ma non c’è stato verso…una minima chance c’è ancora…ma veramente minima…peccato

  • Lorenzo Escriva

    OKC anno scorso ne doveva far poca di strada….e tra poco butta fuori GS…allora non dico che farà strada eh…e nemmeno che KD non pesasse nell’equazione, però okc nei playoff si è trasformata…e quest’anno onestamente mi sembrano mille volte più motivati…io non li darei per morti subito…non li do nemmeno in finale..però ci credo (non alla finale eh! ahahah alla trasformazione dei thunder)…vediamo che combinano…

  • Lorenzo Escriva

    (cosa strana che ho notato ora…ma hai 2 account di questa chat del caz? ahahahahhahahahahaha ps. non voglio provocare eh, non prenderla male…è una curiosità)

  • Michael Philips

    Riguardo i numeri farlocchi che hai citato sì, io ho la verità assoluta e tu no. E non per merito mio, basta guardare basketball references.
    Mr. tenerezza, la prossima volta informati prima di cercare il commento ad effetto, eviterai figuracce come quella di oggi.

    Stay Mamba.

  • Matt

    Mi spiace,ti sbagli.