Cavaliers 2-0 con 89 del trio, Spurs facili!

A Cleveland il trio James-Love-Irving dice 89 per il 2-0 Cavaliers nella serie con J.R Smith infortunato (bicipite femorale), San Antonio facile 2-0 con un Leonard fantastico.

PLAYOFFS

EASTERN CONFERENCE

Cleveland Cavalier s (#2) – Indiana Pacers (#7) 117-111 [CLE 2-0]
CLE: James 25 (10 rimb), Love 27 (11 rimb), Thompson 4 (10 rimb), Irving 37
IND: Geprge 32, Young 16, Teague 23, Stephenson 13

Alla Quicken Loans Arena il trio dei Cavaliers dice 89 punti e Cleveland si porta sul 2-0 nella serie; al riposo lungo James-Love-Irving sono a quota 42 punti con Cleveland avanti solo 63-58, nel 3° quarto i padroni di casa cambiano marcia e spaccano 9n due la partita trascinati da Kyrie Irving, il #2 realizza 14 dei suoi 37 nel 3° con i Cavs che dominano la frazione 33-20 tirando col 61% dal campo! Dal +5 al +18 (96-78) e stavolta, a differenza di Gara1, Cleveland chiude la porta perché Indiana arriverà massimo fino al -5 (111-106) a 1’47”, George sbaglia la tripla del possibile -2 e Irving con un layup manderà i titoli di coda a 29”.
Unica note negativa della notte dei Cavs l’infortunio al bicipite femorale per J.R Smith.

Gara 3: 20/04 @IND

WESTERN CONFERENCE

San Antonio Spurs (#2) – Memphis Grizzlies (#7) 96-82 [SAS 2-0]
SAS: Leonard 37 (11 rimb), Aldrodge 11, Green 12, Parker 15, Gasol 10
MEM: Carter 12, Gasol 12, Conley 24, Randolph 18

Un super Kawhi Leonard da 37+11 (19/19 dai liberi) trascina gli Spurs ad un altro comodo successo sui Memphis Grizzlies per il 2-0; partita già indirizzata dopo i primi 24’ con i texani avanti 56-37 con gli ospiti costretti al 33% dal campo e con Leonard già a quota 18 punti. Memphis ci prova, riesce ad arrivare fino al -5 (80-75) a 6’43” dalla fine della partita ma gli Spurs non avranno pietà, break di 10-0 per chiudere definitivamente i giochi.
A fine partita sfogo di coach Fitzdale contro gli arbitri per non aver rispettato i suoi giocatori evidenziato i fattore tiri liberi, 32 a 15 per gli SPurs

Gara 3: 20/04 @MEM

TOP 5

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B