Celtics sono 3 di fila, Wizards 3-2 in volata!

I Boston Celtics proseguono il loro momento vincendo la terza partita consecutiva e raggiungendo il Match-Point contro i Bulls, Washington fatica me nel finale John Wall la salva per il 3-2.

PLAYOFFS

EASTERN CONFERENCE

Boston Celtics (#1) – Chicago Bulls (#8) 108-97 [BOS 3-2]
BOS: Horford 21, Bradley 24, Thomas 24, Olynyk 14
CHI: Butlr 14, Lopez 14, Wade 26 (11 rimb), Canaan 13

Gara 6: 28/04 @CHI

Terza vittoria consecutiva per i Boston Celtics trascinati dal trio Thomas-Bradley-Horford e Match-Point contro i Chicago Bulls ai quali non è bastato un Dwyane Wade da quasi Tripla-Doppia (26+11+8); grazie ad una tripla sulla sirena del 3° quarto firmata Jimmy Butler i Bulls entrano avanti di 2 (79-81) negli ultimi 12’ di gioco, l’equilibrio regna fino a metà frazione quando, sul +2 Celtics (91-89), Al Horford confeziona un gioco da 3 punti che dà vita ad un break di 13-0, 8 punti per Horford e 5 per Isaia Thomas con in mezzo anche due falli tecnici contro i Bulls! Da +2 a +15 (104-89) con 4’20” per i Celtics.

Washington Wizards (#4) – Atlanta Hawks (#5) 103-99 [WAS 3-2]
WAS: Porter 17 Jr. 17, Beal 27, Wall 20 (14 ass), Bogdanovic 14
ATL: Prince 10, Millsap 21 (11 rimb), Hardaway Jr. 15, Schroder 29 (11 ass)

Gara 6: 28/04 @ATL

I Wizards tornano a casa e confermano ancora una volta il fattore campo battendo in volata gli Hawks trascinati dalla “House Of Guards” re di 42 punti; finale in volata con i falchi che rimontano dal -7 e si portandosi sul -2 (101-99) a 70” dopo una tripla di Dennis Schroder! Palla a John Wall che non tradisce segnano il canestro del +4 a 47”, Millsap sbaglia il layup, Washington non uccide la partita sbagliando due volte di fila con Wall e Gortat ma il tempo per gli Hawks è poco (10”).

TOP 5

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • Barone birra

    Questa serie fra Boston e Chicago è sempre più un romanzo che da spettatore neutrale spero si conclusa con una gara 7 all’ultimo sangue. Intanto i wizards mantengono il fattore campo e spero in quel caso che non si arrivi a gara 7

  • Michael Philips

    Il calo di Butler dopo gara 2 è inspiegabile. Non ha mai avuto bisogno di Rondo per rendere bene, anzi ha fatto un gran finale di stagione giocando “da solo”.
    Ora, nel momento del bisogno si è spento, costringendo un Wade 35enne a fare straordinari mai fatti in stagione, peccato che Dwyane non ne abbia più. 17.6pts col 40% dal campo.

    Dietro l’esplosione di Wall e Beal c’è di sicuro lo zampino di brooks, “bravo” come pochi a togliere i freni ai propri giocatori.

  • misterwolf

    i bulls tanto erano esperti solidi nelle prime due partite e tanto sembrano completamente instabili ora ,e mi sembra assurdo pensare che sia solo Rondo con la sua assenza a creare sta situazione….

    cmq mi sembra piu probabile i celtics in 6 gare e i wizards in 7

  • Michael Philips

    Comunque ho letto almeno un milione di volte che Deandre senza Paul è il nulla. Sa più di una cosa detta per sentito dire.

    Boh, sarà ma nelle 21 gare senza CP3 a dargli da mangiare Jordan ha tenuto in pratica le stesse medie che ha con il suo Play di fiducia.

    con CP3
    13.0pts 13.8 rimbalzi, 72% dal campo

    Senza CP3
    11.7pts 13.6 rimbalzi, 68.5% dal campo

    *nelle gare senza cp3 in diverse occasioni ha giocato molto meno del solito, non so perché, altrimenti visti alcuni picchi(season high di 29pts senza cp3) forse avrebbe avuto pure numeri superiori.

    Va bene 5-6 gare, ma 21 sono un gran bel mucchio per essere un caso, sopratutto pensando che tolto Paul i clippers non hanno nessuno con grande visione di gioco. Non sarà che forse chi c’è c’è, basta alzare un lob è quello ci arriva comunque senza per forza aver bisogno di un genio dell’assist?

  • Lorenzo Escriva

    io la penso come te sulla scimmia…ps. però su rondo no, secondo me ha fatto così tanto differenza proprio perchè la serie era equilibrata…quindi un giocatore in meno da una parte la fa squilibrare in questo modo..parere mio…

  • 8gld

    Boston può’ chiudere. Gli Hawks andare alla settima.

  • ILTG6

    Perdere con Wade da 26 11 8 è una pessima notizia per i Bulls, certo che avere Zisper, Felicio, Morrow e Portis in uscita dalla panchina non da nessuna garanzia, trade Bulls-Thunder sempre più incomprensibile.

  • DrDre

    Ma infatti Deandre Jordan fa schifo sia con Paul che senza.

  • Michael Philips

    ahahaha

  • cuni

    Secondo me CP3 non è imprescindibile per il gioco di deandre. Non so quanto segni su assist di CP3 ma deandre vive di due cose:
    – alley oop
    – putback/tap in

    Per i primi basta buttare la palla molto in alto e lui la prende (la sto facendo molto facile, so che è un po’ più complicato di così), visto che lui salta tanto la palla può anche non essere perfetta che comunque riesce a concludere, come l’altro giorno in g5 che ha segnato su un alley oop deviato ed è riuscito ad agguantare il pallone nonostante il cambio di traiettoria

    Per il putback è suo senso di rimbalzo, ma con l’elevazione e le leve che ha (mi da l’impressione di avere le braccia molto lunghe, ma ripeto forse è solo un’impressione) riesce a raccoglierla anche in posizioni nei dintorni del ferro anche se si aspetta che il pallone schizzi dall’altra parte.. sta così tanto in aria che ha quasi il tempo di pensare

    Per dire, secondo me ha risentito molto di più un Boozer quando non aveva più D-Will, che ha tutti i limiti e tutto quello che vogliamo però Boozer sembrava molto più forte quando giocava di fianco a lui (imho)

  • Michael Philips

    “mi da l’impressione di avere le braccia molto lunghe, ma ripeto forse è solo un’impressione”

    228cm di apertura di braccia, raggiunge quasi 290 cm con le braccia alzate senza saltare.

    No, non è un’impressione LOL!