Wizards vittoria con rissa, Warriors facile 2-0!

Nella Capitale i Wizards riaprono la serie dominando in 12’ i Celtics in un match nervoso e cattivo, Golden State di nuovo sul velluto contro i Jazz.

PLAYOFFS

EASTERN CONFERENCE

Washington Wizards (#4) – Boston Celtics (#1) 116-89 [BOS 2-1]
WAS: Porter 19, Morris 10, Gortat 13 (16 rimb), Beal 11, Wall 24, Bogdanovic 19
BOS: Crowder 14, Horford 16, Thomas 13

I Washington Wizards tornano in gioco vincendo una nervosa e cattiva Gara3 (7 falli tecnici e 3 espulsioni) contro i Boston Celtics; la partita dura giusti i primi 6’ di gioco, sul 12-12 i Wizards piazzano un pazzesco break di 22-0 chiudendo poi sul 39-17 il 1° quarto con tanto di Buzzer-Beater di John Wall! Match finito li, il problema è che la partita si innervosisce e l’apice viene raggiunto da Oubre dopo 3’ del 2° quarto, Kelly Olynyk commette fallo in attacco portando un duro blocco all’esterno dei Wizards che, appena rialzatosi, corre verso il lungo e lo sbatte per terra con ‘arbitro in mezzo innescando una rissa subito sedata.

WESTERN CONFERENCE

Golden State Warriors (#1) – Utah Jazz (#5) 115-104 [GSW 2-0]
GSW: Durant 25 (11 rimb), Green 21, Thompson 14, Curry 23, Iguodala 10
UTA: Hayward 33, Gobert 16 (16 rimb), Mack 14

Tutto ancora facile per i Golden State Warriors che battono gli Utah Jazz impiegandoci giusto il 1° quarto di gioco; pronti via e Draymond Green realizza 12 dei suoi 21 punti nel 1° quarto con Golden State che tira col 60% dal campo contro il 27% degli avversari, 33-15 il punteggio e partita in discesa con anche il +20 (47-27) raggiunto a metà della seconda frazione.
I jazz ci provano trascinati da Gordon Hayward, dal -20 riescono a risalire fino al -7 (65-58) ad inizio ultimo quarto ma due palle perse consecutive firmate Hayward e Mack fermeranno la rimonta, i Warriors risponderanno con un break di 8-0 per chiudere definitivamente la contesa.

TOP 5

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B