James e Love dominano Boston, 1-0 Cavs!

LeBron James e Kevin Love combinano per 70 punti e Cleveland domina i Celtic al Garden con un grande primo tempo potandosi sull’1-0 nella serie.

PLAYOFFS

Boston Celtics (#1) – Cleveland Cavaliers (#2) 104-117 [CLE 0-1]
BOS: Crowder 21, Horford 11, Bradley 21, Thomas 17 (10 ass)
CLE: James 38, Love 32 (12 rimb), Thompson 20, Irving 11

I Cleveland Cavaliers non perdono tempo e trascinati dal solito superlativo LeBron James (38 punti), coadiuvato da un ottimo Kevin Love(23/40 dal campo in due per 70 punti), sbancano il TD Garden portandosi in vantaggio nella serie e rimanendo imbattuti nei Playoffs (9-0); match ucciso dagli ospiti nei primi 24’ di partita, James comincia subito a marce alte realizzando 15 punti nel 1° quarto dominato dai suoi 19-30 col 59% dal campo contro il 40% (8/20) dei Celtics.
I Cavaliers non si fermano, nel 2° quarto non calano ma anzi, allungano: sale in cattedra Kevin Love (11 punti nella frazione), le percentuali dal campo non scendono sotto il 50% (9/17) cosa che invece succede a Boston che fatica a segnare (8/25) e perde anche il 2° periodo per 20-31 trovandosi all’intervallo sotto 39-61!
Il match di fatto finirà li, Cleveland non avrà uno dei suoi classici Black-Out e amministrerà fino alla fine il vantaggio, nel 4° periodo addirittura Isaiah Thomas andrà a placcare in volo LeBron emulando la famosa scena di “Space Jam” quando Michael Jordan schiaccia con i Monstars appesi al suo corpo…James non riuscirà a schiacciare ma per un istante ci andò molto vicino.
Per James 7^ partita consecutiva con 30+ punti a referto, non succedeva dall’edizione 2003 (Shaquille O’Neal)

TOP 5

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • In Your Wais

    Ma perché gli rispondi? Scusa, ma se per caso incontri per strada un vecchio di 90 anni che si caca addosso e blatera roba incomprensibile, ti ci metti a discutere di NBA o di altro? No, gli dai una carezza e vai per la tua strada

    Qui è la stessa cosa, prendine atto

  • Michael Philips

    cos’è l’acido day oggi?
    Su Brown come ricordi ho avuto dei dubbi fin da inizio stagione. Non capisco questa sorta di hype che leggo in giro.
    Ma del resto io credo ancora in Mario Hezonja, quindi…

  • michele

    un conto è avere dubbi su un giocatore, un conto ironizzare su una sua frase normalissima…e come ha notato sconochini non ha mica fatto spacconate come stanley johnson. ha solo detto una ovvietà, se un giocatore ha paura di fare qualcosa su un parquet è meglio che se ne resti a casa ( visto che è solo un gioco e oltretutto ben retribuito).

  • Michael Philips

    Io ironizzavo più sull’hype dato ad un giocatore che secondo me non lo ha meritato e tolta una manciata di gare buone(ma proprio una manciata) alla fine ha chiuso la stagione con 6pts di media, e 3.8 nei playoffs.
    Stessa cosa accadde l’anno scorso con Johnson.

    Ma ripeto l’anno scorso sono stato io a credere nel cavallo sbagliato.

  • michele

    oddio, tutto questo hype per Brown io non l’ho mai visto, anzi fu molto criticata la scelta di AInge. Parliamo comunque di un 20 enne ancora acerbo, difficile che possa trovare spazio in una squadra già ben strutturata e con due titolari come Bradley e Crowder..infatti è stato gestito con parsimonia, comunque in questi playoff si è fatto sempre trovare presente quando chiamato.

  • Barone birra

    Perché non siamo d’accordo su niente ma almeno è una persona educata. A differenza di altri

  • Barone birra

    Visto Michele oltre a fultz i celtics puntano tutto su hayward si sta per formare un bel team diversi forse Isaiah non dovrà più marcare lebron ehhh ehhh

  • Barone birra

    Diverso

  • brazzz

    eheh..vabbè dai…pensare che i cavs potessero far fatica ad arrivare in finale…su…idem per i dubs..

  • brazzz

    non esagerare..c’erano anche gli spurs di gervin gilmore Mitchell e moore..ben più forti della roba che si trovano ora i cavs..

  • Michael Philips

    brazzz l’esempio può essere quello della serie contro i pacers di quest’anno o quella contro i pistons dell’anno scorso. 2 sweep ma gare combattute.
    Uno può anche fare uno sweep con vittorie con poco margine o chiudere una serie in 6 gare ma vincendo sempre con dei blowout, e in questo caso il risultato finale inganna.

  • brazzz

    4 w tirate non sono un caso..vuol dire che sei nettamente superiore,su…i pacers avrebbero potuto giocarne 50 e le avrebbero perse tutte,magari sotto i 10 punti di margine,ma le avrebbero perse tutte.lo sappiamo benissimo..

  • Jurassic_Park

    Nessuno costruisce perché sanno già di dover avere a che fare con gs e cle. Temo che sarà l’andazzo per almeno altri 2-3 anni. Del resto all’una conviene che ci siano poche squadre competitive, tanto il fan occasionale guarda solo quelle.

  • mad-mel

    Il più grande builder semmai…

  • mad-mel

    Portland a livello di roster era meglio dei Bulls in quel periodo.
    Semplicemente hanno avuto il coach più looser di sempre.

  • Michael Philips

    dai detto così sembra che stai parlando di un muratore!