Cavs-Shock, Kyrie Irving vuole andare via?

Come se non bastasse una Free-Agency abbastanza deludente i Cleveland Cavaliers adesso devono affrontare quello che potrebbe essere un dramma, perché p notixzia di pochi minuti fa che Kyrie Irving (25 anni) avrebbe richiesto di essere ceduto…già in questa Free-Agency!

A riportare la notizia con tanto di dettagli è stato Brian Windhorst della ESPN, Irving e il suo agente Jeff Wechsler hanno sostenuto un meeting con i Cavs con Dan Gilbert presente settimana scorsa per avere chiarimenti sul futuro della franchigia e pare che l’ex Duke abbia richiesto di essere ceduto addirittura indicando i San Antonio Spurs, i New York Knicks, i Miami Heat e i Minnesota Timberwolves come mete preferite!
Dietro la richiesta ci sarebbe la volontà di Kyrie di diventare la stella assoluta di una squadra, in poche parole non vuole più essre l’alfiere di LeBron James (33 anni), una sorta di Kobe & Shaq 2.0 con LeBron tenuto all’oscuro di tutto.

Vero e proprio fulmine a ciel sereno in Cleveland anche perché Irving ha un contratto pesante da muovere, ha ancora 3 anni per un totale di $60 milioni (3° anno Player Option da $21 milioni, ndr), inoltre ri-apre il panorama di una Free-Agency che ormai orbitava solo sulla situazione Carmelo Anthony (33 anni), e proprio questo colpo di cena potrebbe andare ad interagire col futuro sia di Melo che anche di Derrick Rose (28 anni) che settimana prossima avrà proprio un incontro con la compagine dell’Ohio.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Pierpaolo Di Tucci

    Rose – Melo – LeBron e partono i feels.

  • In Your Wais

    Quando lo vedo ci credo. Di cazzate, specie attorno ai Cavs, ne girano a tonnellate, sono like e pubblicità e visualizzazioni e soldi. Specie per ESPN e quel trippone di merda

    Detto questo, se mai fosse vero, gli basta aspettare 12 mesi, perdere un’altra finale, e poi tornerà ad essere il leader di Cleveland, con LBJ altrove

  • 8gld

    Mah, non saprei.
    Certo che se James il prossimo parte non è’ detto che quello che rimane dei Cavs domani sia piu’ utile per Irving oggi.
    20-20-21 per Irving con i numeri stravaganti che girano sono dollari sicuramente ben spesi.
    Sicuramente chiamerei per capire se è’ una bufala o un pensiero vagliabile.
    Sposterei pedine per prenderlo.

  • Michael Philips

    credo voglia 1) levarsi dai coglioni e 2) essere il go-to-guy del team.

    La prima ok, la seconda pure, a patto di giocare per qualche team che lotterà per raggiungere i playoffs.

  • Michael Philips

    Diciamo che, il tempismo di Kyrie per far uscire a galla ciò che vuole è tremendo per i cavs. Sapendo come la pensava, avrebbero potuto usarlo come super pedina durante la off season, e qualcosa sarebbe saltato fuori. Detto così, a babbo stra-morto, pesa davvero.
    Detto questo, Kyrie è quasi impossibile da odiare. Io almeno, non ci riesco.

  • Shady

    Se vuole, fare il go-to-guy e andare a SAS non ha senso, vai nella franchigia di quello che è il terzo se non secondo giocatore della lega, in più in un sistema che da sempre tende a sopprimere gli ego.
    Andare a NY ora come ora mi sembra follia, a sto punto meglio restare un altro anno a CLE e magari giocarsi l’anello sperando che green impazzisca o che s durante gli si incarni l’unghia del piede, per poi andarsene nel 18
    Minnie certo sarebbe interessante, ma chi cazzo da in cambio? Sarebbe bellissimo vedere tornare Wiggo a CLE, pensate che beffa ahah (lo so che non succederà mai)
    MIA fra queste mi sembrerebbe la più adatta per lui, quanto meno per esprimere al meglio il suo ego e le sue qualità

  • michele

    infatti per me queste storie sono tutte cazzate e clickbait giornalistici: come si puo’ solo pensare che vada agli Spurs che non hanno nulla di appetibile da dare ai Cavs? danno Aldridge per formare le twin towers con Love? lol. Anche le liti con James a me pare siano del tutto inventate, ho visto raramente un 1-2 cosi’ ben assortito, con Lebron dominus indiscusso e Irving closer perfetto.

    L’unica spiegazione per questo rumor clamoroso è che Irving abbia saputo per certo che James andrà via l’anno prossimo e voglia giocare di anticipo, evitando di restare col cerino in mano nel consueto scenario atomico post-dipartita di Lebron.

  • lorenzo tonelli

    Be..non vuole perdere un’altra finale nba…?

  • low profile
  • Michael Philips

    “L’unica spiegazione per questo rumor clamoroso è che Irving abbia saputo per certo che James andrà vi”

    naa, lui quando ha firmato il contratto nel 2014 lo ha fatto perché gli promisero le chiavi del team. Poi dopo la firma arrivò Lebron. Che fai, sfanculi tutto o cerchi di far funzionare la cosa?
    Lui già dopo il titolo pare volesse andar via, e ciò che farà lebron non ha nulla a che fare con Kyrie.
    Lui vuole essere quello che Curry è stato per i warriors, o Wall è per i wizards. Perché fino a quando giocherà con Lebron, non verrà visto come un vero big. Un pezzo da 90.

    Poi, come molti hanno fatto notare ieri, nelle finals non è che abbia avuto qualcuno a rallentarlo. Ha preso più tiri di tutti i presenti in campo (curry, durant e lebron) e pure nelle finals del 2016 ha sempre avuto carta bianca.
    Qui siamo semplicemente ad punto della sua carriera in cui vuole fare per conto proprio. Non è un caso che Kobe sia il suo mentore.

  • mad-mel

    Io Irving uomo franchigia proprio non lo vedo. È perfetto come secondo violino e uomo nei finali. Ma go to guy proprio no.
    Ama troppo tenere la palla, staccarsi dal gioco corale e fare azioni isolate. Per nn parlare della visione di gioco.
    Abbiamo già avuto Melo, Marbury ecc… No grazie.
    Parlo sempre come primo violino

  • michele

    beh ma allora se fosse cosi dovrebbe semplicemente aspettare decision 3.0 e dal 2018 sarebbe il lider maximo dell’Ohio. Perché andarsene via adesso?

  • Barone birra

    Anche qui da noi in una delle 10 città più pericolose del mondo lol non crediamo a questa notizia più di tanto;il malumore di irving è evidente ma sicuramente faranno un ultimo giro di valzer insieme lui e lebron e poi liberi tutti probabilmente dopo un’altra finale persa.per chi o che cosa dovrebbero scambiarlo magari se lo diceva prima lo mandavano a Chicago per butler ma adesso per chi dovrebbero scambiarlo per melo o aldridge ?

  • Max

    che irving in qualche modo volesse diventare go-to-guy o la stella di una franchigia era chiaro ma per portare i cavs al loro primo titolo si era sacrificato(anche s epoi risultò decisivo nelle finals di 2 anni fà).oggi con lebron più che mai stella assoluta credo che qualche mal di pancia sia venuto fuori ed ecco che l’idea di essere ceduto per diventare la stella indiscussa di una squadra gli è tornata a balenare in testa!

  • Michael Philips

    Perché andare via adesso? Ma hai visto che macello è diventata la dirigenza dei cavs?
    Hanno mandato via griffin, non perché non avesse fatto un buon lavoro, ma per questione di soldo. Billups non ha preso il posto per questione di soldi. Nessuno sano di mente vuole andare a cleveland, sopratutto se poi sa di trovare una situazione a dir poco instabile. Team senza gm, con quel pazzoide di gilbert a prendere decisioni.

  • In Your Wais

    Mi sa che hai letto male l’articolo. Napoli naturalmente non è una delle 10 città più pericolose del Mondo, era una classifica fatta per zone geografiche. Se parliamo solo di Europa Occidentale, ci può stare Napoli come città più pericolosa

  • In Your Wais

    Si ma LeBron ha 8 anni in più, è altruista, gli toglie pressione, nel 2018 magari fa le valige, ed Irving non è Kobe

    Comunque, continuo a non credere a questi rumors, ci credo quando vedo Kyre lontano da Cleveland. Qui a Roma dicevano che DeRossi vomitasse merda a giorni alterni contro Totti, e si è scoperto essere una cazzata. Figuriamoci quanto mi fido di notizie dall’Ohio

  • ILTG6

    Concordo, Irving è il giocatore migliore da avere in squadra nei finali punto a punto ma si è dimostrato incapace di guidare una squadra in attacco e tantomeno in difesa nel lungo periodo.
    Lo vedrei bene ad esempio a Denver o ai Bukcs dove a fare gioco ci pensano Jokic e Giannis, oppure in un sistema ben organizzato che lo inquadri meglio tipo Miami o Spurs.

  • ILTG6

    Stare con questo Roster non ha senso, anche scambiare Irving è mischiare un po le carte sarebbe meglio che rimanere fermi, non credo che la decisione di Irving dipenda da James o Gilbert, semplicemente vuole essere 1 violino e con LBJ Non lo sarà almeno per altri 2/3 anni

  • Barone birra

    Napoli è pericolosa come tutte le altre grandi città ci sono quartieri da evitare come zone assolutamente tranquille,vederla paragonata a grozny o raqqa ha provocata più che rancore grasse risate dalle mie parte

  • Michael Philips

    Resta da capire cosa vuole lui. A San Antonio c’è Leonard che, pur essendo un automa, ha la squadra in mano.

    A miami potrebbe funzionare, ma con waiters? Si riapre la diatriba.

    Ai Bucks stesso discorso. La squadra è in mano a Giannis.

    Gli unici team in cui può essere il go-to-guy sono team che faticano ad arrivare ai playoffs.

    Ci sta che dopo 2 finali, 1 anello e nulla di dimostrare a livello di performance ai più alti livelli della lega, voglia pensare alla sua carriera personale.
    *Un anello da finals mvp è cosa molto diversa da un anello come quello del 2016, o come quelli vinti da Kobe tra 2000 e 2002.
    Ripeto, non a caso Kobe è il suo mentore e gli avrà spiegato che gli anelli vinti nel 2009 e 2010 per lui sono molto più importanti di quelli vinti giocando dietro ad uno shaq che viaggiò a 36+15 di media nelle 3 finali.

    Il sogno di molti credo sia emulare una stagione alla Dirk 2011. Trascinatore, un po’ a sorpresa, dall’inizio alla fine.

    *il finals mvp di iguodala invece è l’eccezione che conferma la regola.

  • Max

    e se fosse proprio lebron a fare le valige e squadra in mano ad irving??magari i cavs scambiano lebron(lakers???)prendendo qualche giovane interessante e danno la squadra al numero 2..i cavs che sapendo che lebron(se andasse via irving )potrebbe non rinnovare il prossimo anno potrebbero scambiarlo magari prendendo giovani per non pagare più la luxury.a questo punto se irving dovesse davvero fare le valigie secondo me lebron il prossimo anno lo seguirà…a questo punto i cavs dovranno fare una scelta!!

  • michele

    beh con tutto quello che spende Gilbert in stipendi ( anche quest’ anno sarà primo nella classifica del payroll) e relative tasse per aver sforato ancora il cap, ci credo che voglia risparmiare sui GM eheheheh…tanto per come sono messi i cavs oggi ( contrattoni pesanti e lunghi) spazio di manovra per un GM capace non ce ne sono, potrebbe anche esserci Jerry West o Buford non cambierebbe nulla. Love non lo voleva nessuno e Irving si è mosso a babbo morto come dici tu.I free agent presi sono i Calderon e i Jeff Green al minimo salariale perchè il KCP di turno vuole una montagna di dollari e i cavs soldi da dare non ne hanno piu’.

  • In Your Wais

    Infatti non è stata paragonata a Grozny o Raqqa, solo messa nello stesso paniere, ma, ripeto, per motivi geografici, ci sono decine di città più pericolose di Napoli in Asia o Africa

  • ILTG6

    Dipende da lui mica tanto, ha ancora 2 anni di contratto quindi i Cavs lo daranno al miglior offerente, da chi arriverà in cambio ( sempre se parte) si capiranno le intenzioni di Gilbert…io fossi in lui farei una roba tipo: Irving x Melo+il rookie francese + scelta e Love x Bladsoe + giovane o scelta in modo da rimanere competitivi finché hai LBJ ed avere già le basi per il futuro

  • Michael Philips

    Comunque esce fuori che kyrie e il suo agente volessero forzare una trade già la scorsa estate, dopo aver vinto l’anello.

  • Barone birra

    Ho visto prima che gli inglesi hanno fatto retromarcia e hanno tolto Napoli dalla lista;di sicuro la mia città non è la Svizzera ma ci si vive abbastanza bene.;anche se devo dire che adoro Roma ,da quando ci feci il militare mi è rimasta nel cuore .

  • Barone birra

    Vero. Sembra che il ragazzo abbia problemi di ego e che non gli sia andato giù che dopo l’anello dell’anno scorso nonostante il suo tiro decisivo in gara 7 e i 41 di gara 5 abbiano praticamente tutti dato il merito a lebron. L’invidia è una brutta bestia,invece di ringraziare del fatto che gioca col migliore della lega rosica per la fama di lebron .

  • Barone birra

    Per non parlare di alcune città centro americane e sudamericane