Kyrie Irving, quale la meta ideale?

Che vi piaccia oppure no dobbiamo tirare il 31 agosto, data in cui prenderanno il via gli Europei di basket, se vogliamo parlare di pallacanestro giocata, adesso l’unico tema sul tavolo è il futuro di Kyrie Irving (25 anni) e in questo post andremo ad analizzare alcune delle sua papabili destinazioni.

Esclusi il GM Koby Altman e alcuni tifosi il futuro dell’ex Due sarà volente o nolente lontano dall’Ohio, addirittura i Cavs non sono riusciti a mettersi in contato con il suo entourage in questi giorni, il tempismo non è dalla sua visto che tutte le squadre NBA oggi sono coperte nel ruolo di PG ma è pur sempre Kyrie Irving.

New York Knicks: Dicono che lui voglia fortissimamente giocare nella Grande Mela e non è stupido; grande città, grande mercato in rovina da anni e anni, l’ideale per i suoi progetti da superstar. Troverebbe un alfiere di prima fascia come Kristaps Porzingis e una piazza che non aspetta altro che un brusco giro di pagina con un nuovo beniamino da portar in spalla (o alla rovina). Inoltre ad East non ci sarebbe molta concorrenza per tornare ai Playoffs.
Unico neo il fatto che New York City ha trovato il suo nuovo eroe (Aaron Judge), anche qui Irving dovrebbe accontentarsi del 2° posto a livello di gradimento ma almeno non gioca nella stessa squadra.

Minnesota Timberwolves: La squadra è fatta e con l’innesto di Jimmy Butler adesso non ha più scusanti ma un Irving libero fa troppa gola, Kyrie si troverebbe un nucleo di giovani/veterani molto competitivo, andrebbe a spartirsi la leadership con Butler i problemi sarebbero due, ad Ovest l’anno prossimo sarà una rissa per i Playoffs e poi un generale di ferro come Tom Thibodeau che prima vuole vedere il sudore in difesa…dove Irving non eccelle.

San Antonio Spurs: Come da protocollo tutti i tifosi NBA vogliono che i Top Free-Agents vadano agli Spurs, San Antonio è sistemata in cabina di regia e anche a livello gerarchico. Per Irving sarebbe un’ottima destinazione ma andrebbe ad essere uno del plotone Spurs sotto Kawhi Leonard

Phoenix Suns: Sembrano molto determinati e avrebbero anche diverse soluzioni per la trade come l’inserimento di Eric Bledsoe, Devin Booker è i forte ascesa e Josh Jackson promette molto bene, il problema è che Phoenix non ha mercato, sta ripartendo da 0 e sta ad Ovest. Non ideale per Uncle Drew e i suoi piani di conquista.

Boston Celtics: Noi ridiamo e scherziamo ma i Celtics non hanno ancora rinnovato il contratto ad Isaiah Thomas…e sono alla porta dei Cavs per capire l’evolversi della situazione. Piazza rovente, prima avversaria dichiarata dei Cavaliers ad East e quindi doppia motivazione, un notevole rinforzo come Gordon Hayward e soprattutto l’assenza di una vera stella/uomo franchigia. Se Danny Ainge respinse le offerte per Paul George e Jimmy Buter, difficile si sveni per Irving adesso che i Celtics hanno di fatto il roster sistemato.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Hanamichi Sakuragi

    onestamente io non capisco proprio perchè irving se ne dovrebbe andare, veramente la sua scelta non la condivido.
    non capisco neanche perchè il GM dovrebbe accontentarlo, dato che ha l’ascia dalla parte del manico.
    ad ogni modo per lui la destinazione migliore tra quelle esposte è boston ma non so proprio a livello di cap come sarebbe fattibile. (rinnovo thomas e trade con scelta a favore di cavs?). ad ogni modo boston alzerebbe parecchio, almeno sulla carta, il suo livello e credo potrebbe dare filo da torcere ai cavs

  • Hanamichi Sakuragi

    Col solo scopo di fare conversazione e sperando che FMB non mi
    cassi sulla merda rosea c’è un’articolo riguardante il rapporto con la droga di
    Odom… in pratica questo dice che ha pippato coca fin dai clippers (o almeno dal
    2006). Quello che non dice è che non l’hanno mai beccato e questo è un fatto.

    http://www.gazzetta.it/Nba/28-07-2017/nba-odom-racconta-suo-incubo-la-droga-mi-ha-quasi-ucciso-210602569296.shtml

    Ciò vuol dire che in nba i controlli o non si fanno o sono
    ridicoli. E rafforza sempre di più la mia idea che si dopino tutti.

  • No ti casso ma sei un pochino Off-Topic anche perché è un post che pubblicherò più tardi, quindi potrete discuterne senza problemi

  • michele

    ” Come da protocollo tutti i tifosi NBA vogliono che i Top Free-Agents vadano agli Spurs”….immancabile la frecciatina anti Spurs del buon FMb eheheh…in realtà gli Spurs sono venuti fuori perchè nel primo report sulla vicenda Irving ad opera di Espn, i titolari del Suka Award per le finali di conference di quest’anno ( Gulp!) venivano indicati come in cima alla wishlist del piccolo Kyrie 🙂

  • michele

    beh se non si ricompone la frattura, Irving e James rischiano di fare una stagione da separati in casa, un po’ come le ultime due di Shaq e Kobe ( che infatti non andarono benissimo). Non penso che a Irving interessino i Celtics, a quanto pare vuole essere il deus ex machina di uan squadra che ricominci da zero come i Knicks ( auguri).

  • “frecciatina anti Spurs del buon FMb eheheh” perché non è così? Come i tifosi Lakers che ad ogni Free-Agent all’unisono se ne escono sempre “nostro!”….Ogni Free-Agency è così

  • michele

    io mi ricordo solo Paul come free agent finito e poi sparito nei radar spursiani , mi sembra un po’ poco. Tutti gli altri, da Durant fino a Hayward non mi pare siano mai stati minimamente accostati agli Spurs. Tra un anno, quando scadranno LMA e Green invece avranno tanto spazio per firmare qualcuno, vedremo.

  • Hanamichi Sakuragi

    se fosse come dici tu allora è uscito di testa…

  • Hanamichi Sakuragi

    perfetto!!!! grazie

  • low profile

    Ma in quale mondo vivi? No, non è così, manco per scherzo. Nel mondo reale dico, nel tuo immaginario magari si…

    Qua sono l’unico che parla di mercato Spurs da tifoso spurs e ero l’unico a non volere CP….

    La differenza la fanno i manager che quando vogliono pubblicizzare i loro assistiti buttano in mezzo gli spurs per far aumentare il valore, visto che i nero argento sono considerati tra i migliori a valutare il talento. Per me manco lo sono più tra l’altro.

  • low profile

    Guarda che era lo stesso FMB a fomentare sta cosa del radar spursiano.
    Non che l’idea venisse da lui, ovviamente veniva dall’america ma era lui stesso a buttarla li con tutti i tifosi delle altre squadre ad augurarselo. Ma ovviamente sono gli spurs quelli che ogni anno fanno clamore per i FA.

    Peccato che in 20 anni abbiano firmato un solo FA da max contract. Ed è pure una merda tra l’altro. Uno in 20 anni…..

  • brazzz

    https://www.youtube.com/watch?v=8DB52bglyRA
    off topic..ma tre cose.. la prima,10 punti di media con lui li avrei segnati pure io..punto due,ho pianto vedendo
    punto tre..dopo il 23,il 32

  • Hanamichi Sakuragi

    grazie brazz

  • Hanamichi Sakuragi

    certi assist se non li vedi al rallentatore non capisci da dove è passata la palla

  • In Your Wais

    Boh, tutto quello che vi pare, ma io non mi stupisco per niente se Irving rimane ai Cavs. Ha 3 anni di contratto, quindi potere relativo, ed immagino che la prima opzione Cavs sia convincerlo a tenerlo

    Dubito che se qualche scambio non viene fuori, metta il broncio e non si presenti al training camp, la sua reputazione ne verrebbe distrutta. Ed a meno che LeBron non gli abbia scopato la mamma, da quanto visto in campo, non mi pare che tra i due ci sia niente di paragonabile a quanto accadeva tra Kobe e Shaq, due che veramente si detestavano, e non se le mandavano a dire (io ancora aspetto una singola dichiarazione in cui Kyre critichi LeBron, o viceversa)

    Se vuole essere il leader, può aspettare il 2018 che magari LBJ se ne va. Da qualunque punto la si guardi, io penso che Irving abbia tutto l’interesse a rimanere dov’è, visto che in finale ci arrivano pure quest’anno, se non si smembrano

  • 8gld

    dopo?

  • 8gld

    Che Magic sia…e luce fu.

  • mad-mel

    Se viene a ny ben venga ma i Knicks nn devono svenarsi. Se c’è una steal stile Paul George sarebbe perfetto, ma guai dar via pick e mandare a puttane il progetto di ricostruzione iniziato da PJ rifacendo sempre i soliti errori per avere la superstar individualista di turno per fare fatturato e spettacolo. Cosa che adora Dolan e per quello che da 15 anni facciamo cagare.
    Io reputo Irving non un uomo franchigia. Sarebbe un Melo 2.0, un Marbury, un McGrady, un Arenas. Fate voi.
    Irving oggettivamente fa scopa con Lebron. Non capisco perchè voglia cambiare. È un’animale da ultimi minuti e nel fare punti qnd la squadra è in stallo.
    Ma faccio fatica immaginarlo come uomo franchigia a produrre gioco, assist ecc…soprattutto conoscendo il suo vizietto di bloccare palla ed isolarsi.
    Poi il net Rating dei cavs con Irving in campo senza Lebron mi fa terrorizzare.
    Quindi se si fa una trade con Melo Kyle O queen Lee bene, altrimenti i knicks devono proseguire con il loro lento percorso.

  • Max

    nella grande mela!!

  • Hanamichi Sakuragi

    .. invece pare che boston gli interessasse proprio!!