È fatta, Kyrie Irving è dei Boston Celtics!

Il caso Kyrie Irving (25 anni) si è risolto velocemente quest notte, i Cleveland Cavaliers e i Boston Celtics hanno trovato l’accordo con una trade a 4 giocatori che ha visto il #2 salutare l’Ohio per approdare alla corte dei verdi.

La trade ha visto Irving finire a Boston in cambio dell’acciaccato Isaiah Thomas (28 anni), che dovrebbe tardare l’esordio in stagione sempre in merito all’operazione all’anca post-Playoffs, Jae Crowder (27 anni), Ante Ziziz (20 anni) e la prima scelta 2018 dei Brooklyn Nets! Da capire adesso se Irving vorrà subito rinnovare il contratto con i Celtics o, come disse tempo fa, onorare i suoi ultimi 2 anni di contratto da $38 milioni (con Player Option da $21 milioni per la stagione 2019/20) per poi decidere.

Cleveland si pota a casa un buon pacchetto aspettando ance, stando alle ultime voci, la possibile reunion tra LeBron James (32 anni) e Dwyane Wade (35 anni) con l’ex Heat che inizierà a trattare il buyout con i Bulls ad inizio stagione.
Intanto James si è esposto pubblicamente chiedendo ai tifosi Cavs di rispettare il passaggio di Kyrie a Boston rispondendo ad un tweet che vedeva la #2 Cavs in fiamme…come successe con la sua #23 quando passò a Miami nel 2010.

Non bisogna neanche aspettare tanto per il ritorno di Irving a Cleveland, Opening-Night il 17 ottobre!

T-SHIRT #3 DI NBA-EVOLTUION DISPONIBILE ORA 👇 SULLO SHOP!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • michele

    questo è quello che dicono i medici Cavs, immagino che quelli dei celtics risponderanno. Ricordo che ad esempio sul caso Green ci fu un arbitrato della lega tra boston e thunder, per le condizioni del cuore matto di Jeff.
    I cavs hanno ovviamente tutto il diritto di annullare la trade, è pleonastico ricordarlo.

  • Michael Philips

    C’è pure chi dice che l’offerta dei cavs sia stata solo un bluff per poter verificare per bene le condizioni di thomas. Cosa che para il culo a loro e mette nei guai la diretta avversaria di boston.
    Ecco, questa spero sia una cazzata, sarebbe tremendo altrimenti. Roba un pelo oltre i limiti della decenza.

  • michele

    beh vedremo nelle prossime 48 ore come si evolve la vicenda, al momento ci sono solo voci e rumors.

    di certo al povero thomas da qualche mese a questa parte non gliene va bene una, qualcuno deve avergli fatto un maleficio. poor isaia 🙁

  • michele

    stando a questo articolo tutte queste terribili preoccupazioni dei cavs sulla salute di thomas potrebbero cessare, qualora ainge mettesse sul piatto un altro asset

    https://sports.yahoo.com/rather-void-kyrie-irving-trade-132816530.html

  • In Your Wais

    Se le condizioni di Thomas sono quelle che ho letto (il ragazzo non può neanche correre ancora, e si che non parliamo certo di uno senza palle o sopportazione al dolore), io vorrei che la trade saltasse

    Il pacchetto dato dai Celtics è sulla carta eccellente, ma con Thomas fuori o a mezzo servizio, diventa Crawder, Zizic ed una prima scelta in cambio di uno dei migliori 15 giocatori della Lega, ed è inaccettabile. Poi fanno bene i Cavs dal loro punto di vista a cercare qualcosa di più, evidentemente sono proiettati dopo il 2018, quindi se arraffano, non so, un’altra prima scelta o quello che sia, hanno ancora più futuro

    Ma io personalmente guardo al 2018, e senza Irving, e con IT rotto, non dico l’anello, ma anche solo arrivare in finale, sarebbe escluso. E personalmente mi interessa più veder giocare LeBron per il titolo che vedere i Cavs costruirsi un futuro radioso

    Sono cosciente della situazione assurda che si verrebbe a creare in caso di annullamento della trade, sia in casa Cleveland che in casa Celtics. Vorrei che non succedesse e che Thomas desse garanzie di tornare in tempi brevi, ma se non va così, è un furto a favore di Boston, ma soprattutto, significa prepararsi ad un anno di transizione con LeBron ancora in casa. Inconcepibile

  • mad-mel

    Mi sembra una tattica per tirare di più la corda.
    Insomma hanno visto una debolezza e i cavs fanno bene a sfruttarla. Una pick in più nn fa mai male.
    Se Thomas fosse ridotto così male come si legge in giro i Cavs avrebbero già annullato la trade da un pezzo. Nn vedo il senso di rischiare a prendere uno rotto visto che Irving lo vuole mezza lega.

  • michele

    piu’ che altro se Thomas fosse davvero un rottame, i celtics si sarebbero cautelati prima; draftando Fultz o scambiando IT il giorno del draft. Invece hanno preferito tenerselo, scambiandolo solo a fine agosto quando era successo un fatto clamoroso e impensabile ( Irving che rompe coi Cavs). Segno che erano convinti che IT sarebbe tornato arruolabile, non subito chiaramente.

    comunque i cavs pare abbiano chiesto Tatum, Ainge credo offrirà al massimo una pick minore e dirà ai cavs: prendetevi voi l’onere di annullare la trade.

  • michele
  • brazzz

    non c’entra ,ma capite perché ho inziato a tifare sixers?

    https://www.youtube.com/watch?v=Vyc9VA_VxLA