Wade senza dubbi: è reunion con James!

Forse era già scritto il girono che uscì il rumor sulla richiesta di buyout da parte di Dwyane Wade (35 anni) ai Chicago Bulls, convinzione alimentata da una cena tra i due ma soprattutto dagli allenamenti insieme delle ultime settimane, sta di fatto che la “Brotherhood” si è riunita 4 anni dopo!

Manca l’ufficialità ma D-Wade (un anno per $2,3 milioni) LeBron James (32 anni) scenderanno nuovamente in campo con la stessa uniforme, non più il #3 (pare che vestirà il #6, ndr) e il #6 ma poco conta; non saranno quelli del quadriennio Heat anche perché se LeBron grazie al suo fisico da androide maschera ancora la carta d’identità, Wade fatica a concludere una stagione sano, l’anno scorso 60 gare con 18.3 punti di media in una Chicago disastrata ma molto vicina all’Upset sui Celtics ai Playoffs.
James quindi ci vide lungo quando all’NBA Christmas Day del 2014, il suo ritorno a Miami, a fine partite disse a Wade:

Listen, we’ve done it before. We’re gonna reunite again and do some better things, alright?

Dove giocherà?
Se Carmelo Anthony (33 anni) ha snobbato l’ipotesi per Wade il ruolo da 6° uomo è forse la realtà, i Cavs molto probabilmente scenderanno in campo con: Rose, Smith, James, Love e Thompson, chiaramente non è da escludere un ritorno al passato per James giocando lui regista, J.R guardia (come lo era Mario Chalmers, ndr), Wade ala-piccola e poi il duo Love-Thompson.
L’aggiunta di Wade potrebbe spingere coach Lue anche ad un super quintetto di esterni: Thomas, Rose, Wade, Love e James, le alternative non mancano anche perché non dimentichiamo i preziosi innesti di Jeff Green (31 anni) ma soprattutto Jae Crowder (27 anni).

Become a Patron!

I Cleveland Cavaliers dunque chiudono il loro mercato con un grande botto, un botto che rimarca il moto della passata stagione dei Cavs “ALL IN!”.
Aspettando il ritorno di Isaiah Thomas (28 anni) che potrebbe essere addirittura per il Big-Match di Natale nella baia, i Cavaliers adesso hanno un roster completo, esperto e coperto in tutti i reparti, di fatto se Cleveland ha questa squadra il merito è solo di…Kyrie Irving (25 anni), senza la sua trade improvvisata al 99% i Cavs sarebbero rimasti li stessi dell’anno scorso.

Il roster di questi Cavaliers è fondamentalmente costruito per dare il tutto per tutto per il Larry O’Brien trophy 2018, giocatori esperti/veterani con un solo anno di contratto (Rose e Wade), il grande punto interrogativo sul futuro del leader in scadenza a luglio 2018 fanno si che per la franchigia questo sia molto probabilmente l’ultimo anno da contender, il fatto stesso che non abbiano voluto cedere la prima scelta dei Nets per Melo fa intuire i progetti per il futuro.

T-SHIRT #4 DI NBA-EVOLUTION DISPONIBILE ORA 👇 SULLO SHOP!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Michael Philips

    Non un fan di questa mossa, ma se funziona…

    I cavs hanno perso Irving, e probabilmente andrà via anche Shumpert e Deron.

    Sono arrivati:

    Wade
    Rose
    Thomas
    Crowder
    Zizic
    1° scelta dei Nets
    Green
    Osman

    Ed ero il primo a parlare di estate flop per la dirigenza dei cavs.

  • brazzz

    geriatria

  • michele

    Rose al media day si è presentato con una pancia alla Higuain, immagino che James lo metterà a regime presto eheheheh

  • Matt

    Ad oggi i CAVS hanno perso un top 10 ed hanno aggiunto 2 nomi,ma ex giocatori di fatto (Wade e Rose),Thomas che non si sa quando rientrerà e se potrà tornare lo stesso giocatore (e di certo non sarà mai KI) e 2 role player e nulla più come CROWDER e GREEN,per me sono meno forti dell’anno scorso ed hanno un’avversaria nella conference che si è migliorata,se ci aggiungiamo che nell’ambiente tutti sanno che LEBRON a giugno saluta tutti credo che anche chi è rimasto perda delle motivazioni…la butto la…per me i CAVS non vanno alle finals quest’anno.

  • Michael Philips

    ha messo in riga jr smith. Rose sarà più facile dai!
    Certo, se non si taglia quei capelli ridicoli, rose non merita di scendere in campo.

  • michele

    sembra donald glover con quei capelli.

  • michele
  • Matt

    Non è detto ci vadano necessariamente i tuoi CELTICS alle finals se non vanno i CAVS,ma è molto probabile ahahah (ora puoi toccarti)

  • lorenzo tonelli

    Sarebbe una bella squadra a nomi…se fossimo nel 2012..

  • Barone birra

    Ahhhhh Ahhhhh è vero nel 2012 sarebbero stati imbattibili. Ma purtroppo per loro solo lebron è rimasto a quei livelli

  • 8gld

    La scelta giusta, non vedevo e non vedo un ritorno a Miami se non in giacca e cravatta.

  • michele

    in realtà i Cavs sono ancora i favoriti per l’est, perché hanno il miglior giocatore al mondo ancora nel suo lunghissimo prime e come contorno un roster profondo e ben assortito. Boston ha 11 giocatori nuovi in rosa e un quintetto base in cui è rimasto solo Horford, ci vorrà tempo per trovare l’amalgama. Le finals sono l’obiettivo dei Celtics, ma non dovessero arrivare non sarebbe una tragedia, considerando che Hayward, Irving e Tatum hanno rispettivamente 27, 25 e 20 anni:ci sarà tempo per riprovarci.

  • Matt

    Lebron ha ancora 3/4 anni a questi livelli secondo me,e se non fosse per il contratto in scadenza avrei detto le stesse cose,ma come detto nel mio primo commento il fattore addio a giugno potrebbe essere deleterio per la squadra…

  • Shady

    un’aggiunta che non sposta gli equilibri ma che male non fa. certo i cavs potrebbero schierare quintetti che snaturerebbero completamente la natura di questi ultimi anni. dall’essere tutti tiratori al tutti incursori. mi aspetto molti miglioramenti in difesa e ritmi più bassi

  • In Your Wais

    A mio pare la questione Cavs è da guardare sotto due punti di vista totalmente differenti

    1-Da una parte, è evidente l’ottimo lavoro del nuovo GM Altman, che si è trovato da subito una situazione potenzialmente esplosiva tra le mani (Irving), dalla quale ha tratto il massimo possibile, al netto delle condizioni di IT (basta guardare quanto spesso, negli ultimi anni, una stella è stata scambiata per cianfrusaglie o giocatori di secondo piano…CP3, George, Howard, e molti altri)

    Dopodichè, ha preso praticamente gratis, ed a rischio zero, Wade, Rose e Green, che assieme agli arrivi da Boston rendono la panca Cavs la più lunga della Lega, o almeno ad Est. Rose, Wade, Korver, Shumpert, Green, Frye, c’è materiale da 40W solo coi panchinari, risultato doppiamente importante, dato il minutaggio di LeBron nel 2017, da diminuire assolutamente

    Vedo molto scetticismo verso Wade e Rose, ne ho anche io, ma per motivi diversi. Però prima di ridergli dietro, ricordiamoci che nessuno gli chiede di essere quelli del 2010, ma di produrre attacco e gioco per 20-25′ a partita, magari dalla panca. Ed a Giugno avere uno con 170 partite di playoff sotto la cintura da sempre comodo

    Quindi i Cavs sono più completi e profondi di 12 mesi fa, e su questo direi che ci sono poche discussioni

  • In Your Wais

    2-ok, bravi tutti, bravo Elio, bravo il budello, ma la domanda è: bastano queste mosse per battere i Dubs? Ed è qui sinceramente possono partire le lamentele, ben sapendo che il Altman ha fatto il possibile e non poteva costringere gli altri GM a farsi dare George o Butler

    Personalmente, avrei dato più chances ai Cavs se, invece di tutto questo materiale, fosse arrivato un PG o un Butler, perchè la corsa si fa sui Warriors, perchè sono i Warriors che probabilmente arriveranno in finale nel 2018. E lì, avere un impianto classico, con un 4 ed un 5, per quanto atipici come Love e TT, significa schiaffi

    E’ vero, ora Lue si potrà sbizzarrire con quintetti diversi, magari Crowder/LeBron da 4, Love da 5, ma basta questo per battere Kerr? E sempre pensando ai Warriors, qui mi vengono i dubbi su Wade e Rose, che in un basket diversissimo da quello che era anche solo 5 anni fa, non so quanto possano dare, essendo gente che crea dal palleggio, praticamente priva di tiro da 3, quando al giorno d’oggi servirebbero come il pane dei 3&D, o comunque gente pronta a farne 15 a sera dagli scarichi di LeBron

    Boh, non lo so, approvo le mosse Cavs, per certi versi costrette, ma non ce li vedo a battere i Dubs. Resta il fatto che comunque si sono rafforzati (sempre sperando che Thomas torni Thomas), che lo scorso anno in finale i 5 titolari pareggiarono la produzione punti dello Starting Five di G.State (per dire, si spera che oggi, con questa panca, quando LeBron si siede non arrivino parziali da 14-2)

    E resta la scelta dei Nets, che potrebbe diventare oro verso Febbraio, per far arrivare un’ala versatile, con tiro da fuori, e che difenda duro. Butler e PG sono già andati, ma arrivare ad un Batum, giusto per dire un nome, potrebbe ridurre di molto il gap, e non partire da vittime sacrificali in una eventuale finale

  • In Your Wais

    Comunque un tentativo per Bosh a questo punto lo farei, sarebbe il sequel di Big Wednesday

  • michele

    ” cleveland è la squadra dei nostri cuori”

    commovente e del tutto inaspettato coming out di FMB su facebook eheheheh

  • michele

    ovviamente no. ma wade al minimo salariale è un colpo clamoroso, parliamo di un giocatore che prima di fare il buy out era ancora uno dei piu’ pagati della lega ( viva il salary cap!), si è fatto anche respirare un po’ il povero gilbert e le sue finanze, duramente provate in questi anni. Si sono messi in casa aggratise uno che è ancora capace di fare 2-3 ventelli ai playoff, quando la palla scotta.

  • Barone birra

    Però non dimentichiamo che hanno ceduto uno che invece facevi i quarantell i nelle gare decisive. Diciamo che hanno in qualche modo tamponato una perdita gravissima come quella di irving.il problema per i cavs sono e rimangono i ragazzi della baia perché hanno una squadra da paura con i partenti della panchina che ad est basterebbero per andare ai playoffs.

  • Barone birra

    Ma va pensavo che odiassero lebron. Ahhhhh Ahhhhh è pensare che il piangina toscano si lamenta spesso che questo è un covo di antilebroniani. A parte me e qualche lacustre che dopotutto nemmeno lo odia chi sarebbero questi anti lebroniani ancora non si è capito

  • In Your Wais

    Ora che i Verdi hanno Irving, sei già entrato in modalità ultras. Capire l’ironia dietro quanto scritto su FB? Vaglielo a dire al Doc Abbiati se tifa LeBron

    E comunque, nessuno si è mai lamentato della pagina FB, dove vivaddio ci sta un po’ di gente col sale in zucca, ma di questo blog, dove tolti coloro che tifano LeBron, ci sono quasi solo detrattori, alcuni dei quali da TSO

  • michele

    veramente anche il mio era un commento scherzoso, da sempre si fanno ironie sulle simpatie ( legittime) del buon FMB!

    la pagina facebook la leggo sempre per divertirmi, soprattutto i commenti tipo “kevino cuoricino è sempre piu’ bello”.

    ma c’è un abisso rispetto al blog/forum, perché la formula del social network è fatta per scrivere commenti veloci e spesso di pancia, non ci sono certo gli approfondimenti di un michael philips o di low profile ( o di chi non scrive piu’ tipo stoppani o sconochini).

  • michele

    I cavs hanno tutto per rivincere l’est perché appunto la perdita del secondo violino è stata compensata con una maggiore profondità del roster…. e poi in finale….chi lo sa cosa succede, metti che i dubs arrivino stanchi dopo due lunghe serie contro OKC e Houston e magari con qualche infortunato. Cleveland si farà trovare pronta e sarà durissima da battere, come sempre con le squadre di James.

  • Barone birra

    Cleveland Vincerebbe la eastern anche solo con lebron e love figuriamoci con questa corazzata fatta da almeno 4 all star. Se non ci fossero i dubs partirebbero strafavoriti per il titolo ecco perché i bimbominchia odiano tanto i warriors,non gli basta giocare col nulla ad est vorrebbero anche via libera in finale .i warriors saranno anche forti ma ci rendiamo conto del percorso di guerra che dovranno fare per arrivare alle finals mentre i cavs almeno fino alla finale di conference faranno l’allenamento.

  • michele

    beh i celtics non sono il nulla ( come non lo sono i wizards) eheheheh

    e l’anno scorso hanno giocato le ecf con il loro miglior giocatore rotto in gara 1 e uscito dal campo in gara 2.

    vedremo quest’anno, anche boston ha due all star ( piu’ horford che lo è stato) e se troverà la giusta alchimia dovrebbe dare battaglia contro cleveland.

  • Barone birra

    Magari caro Michele magari mi piacerebbe proprio vedere una finale senza gufare ehhh ehhh

  • Barone birra

    Non vedo l’ora che venga il 17 ottobre.

  • Barone birra

    I pipponi di stoppani li leggevo a mio figlio per farlo addormentare lol

  • michele

    sarà una scontatissima vittoria cavs dai ; Irving sarà vittima dell’emozione, del feeling coi compagni ancora da costruire e della sete di vendetta del Re. Per Boston è solo la prima gara in cui gettare le fondamenta del nuovo ciclo.

    peraltro su espn il noto ciccione invita nemmeno tanto velatamente James a massacrare i celtics e Irving, con la scusa del “se vuoi vincere un altro mvp devi mettere le cose in chiaro fin dalla prima gara” eheheheh

  • Hanamichi Sakuragi

    Non si può leggere che su fb c’è gente con sale in zucca e qui deficienti

  • Jurassic_Park

    Vabbeh, ma è IYW, lui vi odia tutti