Rivoluzione All Star Game: niente East vs Ovest!

Dopo anni di anche l’All Star Game cambia firmato infatti nell’edizione 2018 che si terrà a Los Angeles non andrà più in scena la classica sfida tra East e Ovest ma si prenderà spunto dal Pro-Bowl NFL con squadre miste.

Ci saranno ancora le votazioni che seguiranno le stesse regola dell’ultima edizione, tifosi conteranno per il 50%, giocatori e giornalisti per il 25%, ogni Conference avrà 12 giocatori ma qui arriva il bello; i due giocatori più votati dai fans saranno eletti i capitani delle due squadre e sarà compito loro comporre le squadre riserve comprese! Ad esempio se Steph Curry (29 anni) dovesse essere il giocatore più votato ad Ovest potrà scegliere un All-Star dell’East come ad esempio Kristaps Porzingis (22 anni) o Kevin Love (29 anni), vice-versa se LeBron James (32 anni) dovesse essere, come da pronostico, il più votato ad East.

Become a Patron!

Per la questione allenatori invece tutto rimane invariato, verranno scelti i due migliori coach a metà-stagione seguendo i parametri di sempre, Steve Kerr e Brad Stevens (allenatori della passata edizione, ndr) non potranno essere eletti anche se Golden State e Boston fossero in testa alle classifiche.

Una modifica provvidenziale visto l’ormai squilibrio tra le due Conference, col vecchio formato ad esempio l’East già oggi sarebbe fatta mentre ad Ovest si rischierebbero seri problemi tra titolari e riserve vito l’ammontare di All-Star presenti quest’anno.

T-SHIRT #5 DI NBA-EVOLUTION DISPONIBILE ORA 👇 SULLO SHOP!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B