NFL Tuesday 19: Recap della Week #5!

In un fine settimana NFL caratterizzato dagli infortuni (Beckham Jr e Watt su tutti), si consolida la leadership di Chiefs, crollano Steelers e Raiders e Rodgers fa disperare i Cowboys ancora allo scadere.

NFL WEEK #5

NFl - Week #5 - Risultati - 2017Il #12 colpisce ancora. Con appena undici secondi sul cronometro Aaron Rodgers trova libero Davante Adams (recupero record per lui dopo la terrificante hit subita nel match con Chicago) per il touchdown che condanna i Cowboys ad un’amarissima sconfitta interna e lancia i Packers in vetta alla NFC North. Per Dallas scatta ora un vero e proprio campanello d’allarme in vista del proseguio della stagione. I Philadelphia Eagles, che smantellano gli Arizona Cardinals in meno di un quarto di gioco, sembrano essere dei reali pretendenti al trono della NFC East e non vanno sottovalutati neanche i Redskins di questo inizio stagione.

Discorso diverso invece per i New York Giants. La squadra della Grande Mela perde a domicilio con i poco quotati Chargers e, sprofondando ad un record di 0-5, dice sostanzialmente addio a qualsiasi sogno playoff. L’infortunio a Odell Beckham Jr (frattura della caviglia) e ad altri tre ricevitori dei Giants non aiuta a coltivare neanche il sogno più irrealizzabile e, nonostante un roster di livello (soprattutto a livello difensivo), per Eli Manning & Co il 2017 si chiude sostanzialmente qui.

Rimanendo in NFC fa rumore la bella vittoria di Carolina a Detroit. Per nulla scosso dalle polemiche che lo han riguardato in settimana e legate alla sua reazione ironica al ricevere domande di football da una donna, Cam Newton guida i Panthers ad un successo sui solidi Lions di quest’anno.

Forse non ne ho più“. Le parole di Ben Roethlisberger fanno correre un brivido lungo la schiena delle legioni di tifosi Steelers e giustificano in parte il tremendo 30-9 subito a domicilio dagli ondivaghi Jacksonville Jaguars. Big Ben lancia cinque intercetti (di cui due riportati in endzone dagli avversari) e la squadra in generale sembra smarrita e poco lucida. E domenica gli Steelers sono attesi nell’infuocato Arrowhead Stadium di Kansas City. In una AFC North di nuovo in bilico, i successi di Ravens (corsara in quel di Oakland) e Bengals (vittoria a Buffalo) riaprono completamente i giochi.

Chiudiamo con l’unica squadra ancora imbattuta, i Chiefs. Kansas City ha la meglio su Houston che perde, per tutta la stagione, il DE JJ Watt che si procura la frattura di un gamba e deve abbandonare la squadra in un momento di crescita della stessa (anche ieri un’ottima prestazione del QB Deshaun Watson). Nella stessa Division cadono gli Oakland Raiders per cui vale, in parte, il discorso fatto per i Cowboys: le aspettative di inizio stagione erano e sono ancora altissime ma alcuni inciampi di troppo rischiano di far deragliare il treno nero argento.

Nel Monday Night Football, Minnesota piega la resistenza di Chicago con un field goal a fine partita che rovina il discreto esordio del rookie QB Mitch Trubisky per i Bears.

PROTAGONISTI

Ed Dickson (TE, Carolina Panthers) – 5 ricezioni e 175 yards per il tight end che manda in tilt linebacker e safety dei Lions e aiuta i Panthers ad issarsi ad un non pronosticato 4-1 di record

A.J. Green (WR, Cincinnati Bengals) – I Bengals sembrano essersi scrollati di dosso il brutto inizio di stagione e passano a Buffalo grazie anche alla rinnovata verve della connection Andy Dalton – AJ Green. 189 yards su 7 ricezioni e un touchdown per Green che ripropone la sua candidatura per un posto fra i migliori ricevitori della Lega

Leonard Fournette (RB, Jacksonville Jaguars) – Impegnati sul difficile (in teoria) campo degli Steelers, i Jaguars dimostrano ancora una volta di poter essere estremamente competitivi. A suonare la carica è, a livello offensivo, è l’ex LSU che accumula 181 yards su 28 portate segnando anche due touchdown

MATCH OF THE WEEK

Dallas Cowboys – Green Bay Packers 31-35

Meno di trenta secondi alla fine della partita, 3&8 sulle 30 yards dei Cowboys e Packers sotto di tre punti. Rodgers riceve lo snap e guarda subito verso i ricevitori mentre la linea difensiva piomba su di lui. Il #12 non si scompone più di tanto, si muove sulla sua sinistra e pianta una corsa da 18 yards con cui prende primo down fermando anche il cronometro. Venti secondi e due play dopo l’ovale lanciato dallo stesso Rodgers arriva placido fra le braccia del recuperato Davante Adams per il touchdown (🎥) che, a undici secondi dalla fine, regala ai Packers un’altra gioia all’AT&T Stadium dopo la vittoria nel Divisional dello scorso anno.
Da parte loro i Cowboys han reso durissima la vita ai Packers, conducendo la partita per gran parte del match e mostrando un carattare non nuovo, recentemente, a questa squadra. Prescott aveva addirittura illuso i suoi con una corsa di 11 yards che aveva portato avanti Dallas a poco più di un minuto e lo stesso criticato Elliott aveva accumulato il solito buon numero di yards a terra. Quello che preoccupa i texani è la difesa (ad oggi alla posizione 29 su 32 nella classifica per punti concessi) che non sembra poter garantire quella solidità necessaria per non costringere Prescott, Elliott, Bryant&Co a mettere trenta punti sul tabellone per vincere in ogni partita.

Next Week

Carolina – Philadelphia (TNF)
Baltimore – Chicago
Houston – Cleveland
Minnesota – Green Bay
New Orleans – Detroit
Atlanta – Miami
New York Jets – New England
Washington – San Francisco
Arizona – Tampa Bay
Jacksonville – Los Angeles Rams
Kansas City – Pittsburgh
Oakland – Los Angeles Chargers
Denver – New York Giants (SNF)
Tennessee – Indianapolis (MNF)

Bye
Buffalo, Cincinnati, Dallas, Seattle

Fabio G

Fabio G

Anconetano doc, seguo da anni gli Sport Americani e la NFL in particolare, con un occhio di riguardo per i Detroit Lions. Da poco collaboro con NBA-Evolution come redattore per la sezione NFL. Nickname: Fabio G