Griffin si prende il Derby, Thunder che inizio!

Russell Westbrook e i suoi nuovi Thunder cominciano col botto, Tripla-Doppia per lui e 20ello a testa per Melo e George, Toronto batte Chicago e i Clippers dominano il derby nell’esordio di Lonzo Ball.

Become a Patron!

REGULAR SEASON

Toronto Raptors – Chicago Bulls 117-100
TOR: Powell 15, Valanciunas 23 (15 rimb), DeRozan 11, Lowry 12, Miles 22, Wright 13
CHI: Markkanen 17, Lopez 18, Holiday 15, Valentine 12

Tutto facile per i Toronto Raptors che archiviano senza problemi i Chicago Bulls con un super Jonas Valanciuans (23+15) e 22 punti di C.J Miles uscendo dalla panchina; match deciso nel 2° quarto, i canadesi cambiano marcia grazie al loto 6° uomo, Miles realizza 11 dei suoi 22 nel 2° quarto, Chicago tira 5/22 e la frazione reciterà 33.14 Raptors per il +21 (58-37). Nel secondo tempo la forbice tra le due squadre arriverà pure sul +27.

Oklahoma City Thunder – New York Knicks 105-84
OKC: George 28, Anthony 22, Adams 12, Westbrook 20 (10 rimb, 16 ass)
NYK: Porzingis 31 (12 rimb), Kanter 10

Russell Westbrook ricomincia da dive aveva lasciato, con una Tripla-Doppia! L’MVP 2016/17 chiude a referto con 20+10+16 (Tripla-Doppia n°80 in carriera), Carmelo Anthony dice 22 (8/20 dal campo) e Paul George 28 (9/23 dal campo) nel successo casalingo contro i Knicks; OKC prende le redini del match andando al riposo lungo sul +11 (53-42) grazie alla schiacciata sulla sirena di PG13, nel 3° quarto NY prova a stare a contatto ma i Thunder mettono la freccia a metà periodo, break di 9-0 per il +19 (71-52) e titoli di coda , durante il break ben 4 assist per Westbrook.

Los Angeles Lakers – Los Angeles Clippers 92-108
LAL: Nance Jr. 14 (12 rimb), Lopez 20, Ingram 12, Clarkson 18
LAC: Gallinari 11. Griffin 29 (12 rimb), Jordan 14 (24 rimb), Beverley 10, Williams 12

Italian Job: Gallinari 11 pt (1/7, 2/6, 3/4), 5 rimb, 3 ass, 2 rec, 1 stop in 33’

Derby di Los Angeles tutto dei Clippers trascinati dalle doppie-doppie di Blake Griffin (29+12) e DeAndre Jordan (14+24), bene anche il Gallo, delude invece Lonzo Ball (3 punti con 1/6 dal campo in 29’); Clippers padroni della partita dall’inizio alla fine, prima vanno negli spogliatoi sul +11 (53-42) con Griffin già autore di 18 punti, nel 3° quarto staccano i cugini giallo-viola entrando negli ultimi 12’ sul +24! Addirittura i ragazzi di coach Rivers toccheranno il +30

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • In Your Weis

    3 partitacce, bone per l’ammazzatora. Fantastici i Bulls, che già fanno schifo, senza Mirotic e con Portis sospeso 8 partite

    Mi intrigano molto i Clippers, e mi piace anche questa soluzione con il doppio play (comunque Teodosic ha i centimetri, e marcando le guardie forse avrà qualche problema difensivo in meno), ed una frontline enorme col Gallo da 3

  • Michael Philips

    Passi la gara di merda di Lonzo, che nonostante l’hype è pur sempre un rookie che ha giocato quasi nulla anche in pre-season, ma un Ingram che continua a sembrare lontano dal giocatore che dovrebbe essere, non promette bene. Non lo dico dopo una gara di regular season, lo dico dall’anno scorso. Vediamo se inizia a macinare.

    Il poteziale dei Thunder potrebbe rivelarsi allucinante. Non tanto perché hai quei 3, ma perché un westbrook può giocare come al solito, ma risparmiando un casino di energie e risultando forse più efficace. E così vale per gli altri due che il più delle volte vengono innescati. Qualcosa che potrebbe diventare simile al sistema warriors.
    Lo step vero serve da parte di PG-13: non credo che i thunder abbiano bisogno di 25pts a sera da lui, ma di una difesa alla draymond. Se Pg-13 rinuncia a qualche punto e si dedica più alla difesa, allora OKC può far molto bene.

  • brazzz

    può essere..ma stanotte han giocato contro dei morti

  • Michael Philips

    Sì ma pensa, i thunder i playoffs li hanno fatti col solo westbrook. Se aggiungi un melo che non deve creare dal palleggio ma che spesso dovrà giocare come fa di solito con la nazionale(ed è devastante) e un George che il ventello lo ha ma può anche aggiungere tanta difesa, è chiaro che il potenziale è ottimo. Poi westbrook non lo puoi più raddoppiare ogni possesso, non deve più prendere 30 tiri(ieri 12 ne ha presi).

  • Barone birra

    Il buon brodie ricomincia da dove aveva interrotto facendo anche più del 50%dal campo;vabbe che giocavano con l’unicorno e i suoi minipony ma mi hanno fatto una buona impressione .come mai lauallera ball non ha commentato la prestazione di Oronzo. Ahhhhh ahhh

  • mad-mel

    Premetto che devo ancora vederla, ma i knicks sarà carne da macello quest’anno come giusto che sia. SI riparte provando valorizzare i giovani. L’unica nota dolente sono quei 3 minuti di Willy. Non riesco a darmi una motivazione.

  • Michael Philips

    “L’unica nota dolente sono quei 3 minuti di Willy. Non riesco a darmi una motivazione.”

    cioè?

  • michele

    di sicuro i Warriors non arriveranno alle finals a suon di sweep, quest’anno dovranno sudarsela come minimo. Dall’altra parte invece Cleveland non avrà problemi una volta trovata la quadra con tutti i nuovi innesti. E delle finals Cavs-Dubs con golden state reduce da turni impegnativi si presentano aperte ad ogni risultato.

  • Barone birra

    Ad oggi è più sicura la finale per i cavs che per i dubs ma a giugno faranno passare l’ennesima finale di lebron per l’impresa del secolo. Ma le cose stanno così che ci possiamo fare

  • Michael Philips

    “di sicuro i Warriors non arriveranno alle finals a suon di sweep, quest’anno dovranno sudarsela come minimo.”

    beh potrebbero rompersi giocatori chiave nelle squadre avversarie. Dico, non sarebbe così assurdo, è già successo 2 volte negli ultimi 3 anni.

  • misterwolf

    ti trovo piu agguerrito che mai , ma che collezioni finali in cui è spacciato che cambia?
    e anche se chi arriva in finale da ovest è piu stanco i cavs sono piu deboli dell’anno scorso nel senso che difensivamente siamo li e offensivamente hanno meno tiro da 3 .
    per lebron e questi cavs arrivare in finale è il minimo chi ha detto che fosse un impresa?

  • In Your Weis

    Ok già si comincia con le mani avanti

    Quindi dato che i Warriors, come giusto rilevare, potrebbero trovare avversarie di livello (uso il condizionale perchè si è visto negli ultimi anni come non abbiano quasi mai giocato contro un’avversaria in salute, Spurs-Rockets-OKC sono sempre ad una porcata di Zaza dal dire addio ad ogni velleità), allora un’eventuale vittoria Cavs sarebbe tutto sommato normale

    Come dire che, dato il livello degli avversari incontrati ad Ovest dai Lakers 2001 e 2002, tutto sommato una vittoria 76ers o Nets sarebbe stata plausibile, e non un upset grande quanto la Russia

    Con l’infortunio di Hayward, che i Cavs vadano in finale è obbligatorio, a meno di decessi improvvisi. Ma i Dubs, stanchi o riposati, sono quelli che lo scorso anno hanno chiuso la postseason 16-1, che hanno il miglior record della storia lungo uno span di 3 anni, che hanno 4 all stars (ad Ovest, quindi non gente convocata per inerzia come Kemba o Melo)

    Chiunque li batta avrà realizzato una grande impresa, perfino LeBron

  • Michael Philips

    Comunque si scopre l’acqua calda vedendo che Deandre mette gli stessi numeri anche senza cp3. L’anno scorso controllai e non mi sorpresi scoprendo che i suoi numeri nelle gare in cui non c’era cp3 erano praticamente gli stessi di quando il play era in campo, anzi, in alcuni casi erano pure migliori.
    Alla faccia di chi per anni ha sempre detto che quello lì senza cp3 ne metteva 2 a gara. Innescare jordan è la cosa più facile del mondo in realtà, la alzi più che puoi e la butta dentro, lo si vedrà anche quest’anno.

  • michele

    il pattern dei warriors e’ limpidissimo

    annata dispari infortuni a favore
    annata pari infortuni e squalifiche contro

    per il 2018 sarei ottimista se fossi in te eheheheh

  • In Your Weis

    Beh con Teo, Griffin, il Gallo e Beverly, avrà comunque tanti bei lob in zona ferro

  • Michael Philips

    mi ricorda la leggenda degli spurs sempre campioni negli anni dispari.

  • Michael Philips

    Sì ovvio, ma il punto è che l’anno scorso quando c’era rivers invece di cp3 o nemmeno lui, Jordan comunque ha tenuto le stesse medie. Sarà uno scimmione (come dicono) ma pochi 7 piedi si muovono così bene dal p&r, sanno creare lo spazio di manovra e sopratutto, saltano quando una guardia. Sono 3-4 anni che viaggia col 70% dal campo.

  • michele

    anche Walton deve darsi una mossa in casa Lakers. Ormai il suo credito si sta bruciando, anche perche’ Mike Brown ha dimostrato che chiunque puo’ fare l’assistant coach nei dubs.

  • Barone birra

    Le finali si devono sempre vincere e i cavs trovandosi sempre lì qualche volta capita che le vincono. Chi dice che raggiungere le finali ad est sia un’impresa ? tutti i bronsexuals che non sono obiettivi e non capiscono che qualsiasi superstar al posto di lebron tipo westbrook o harden per non parlare di kawhi e durant o curry farebbero sempre finale con le squadrette che affrontano i cavs ad est

  • mad-mel

    Sono troppo pochi. CSe si vuole ripartire…di certo non parto da Kanter.

  • misterwolf

    qualsiasi squadra dell’est che vinca le finals da qui ai prossimi 4-5 anni sara un impresa titanica .
    cmq
    GO thunder Go Thunder GO thunder

  • 8gld

    Atl-Cha: Atl
    Por-Ind: Ind
    Bos-Phi: Phi
    Det-Was: Was
    Cle-Mil: Mil
    Orl-Bkn: Orl
    Uta-Min: Min
    Sac-Dal: Sac
    Gsw-Nop: Gsw
    Lal-Phs: ??

  • michele

    Nessun maniavantismo e nessun declassamento per una eventuale vittoria Cavs nelle finals. Vince la piu’ forte e stop, sono entrambe due corazzate. Il divario tra le conference quest’anno pero’ sembra sulla carta molto accentuato, dopo che l’anno scorso (complice l’ infortunio di Leonard) entrambe le finaliste avevano passeggiato. Si evidenzia solo questo.

  • Michael Philips

    ah ok. Concordo, i due hernangomez non sono affatto male. E quello dei knicks è il migliore dei due.

  • michele

    in realtà il tema e’ molto sentito visto che pare sia allo studio della lega una revisione del formato playoff, magari con un tabellone “aperto” tipo tennis. D’altra parte, non e’ colpa di James se la maggior parte delle squadre dell’est fanno cagare e se quelle buone lui le umilia regolarmente (con prestazioni che replica anche contro i dubs peraltro).

  • Barone birra

    Caro Michele diciamo ogni anno le stesse cose. Invece io penso che lebron abbia deciso a tavolino di tornare ai cavs per convenienza diciamo così. Per cui secondo me resterà ad est fino a fine carriera o al massimo andrà ai knicks dove e insieme a porzingis e qualche altro pezzo da novanta farà il figo ad alti livelli fino a fine carriera

  • Barone birra

    Esatto hai riassunto perfettamente la situazione

  • Max

    quest’anni i miei Bulls forse ne vinceranno 5/6 di partite…se gli va bene!!!

  • Barone birra

    Certo se non si rompono la faccia uno con l’altro forse si.scherzi a parte il finnico mi sembra non buon giocatore;bello solido.se cinoensi

  • Barone birra

    Se ci pensi anche markanen ha esordito meglio di ball. Ehhhh ehhhh

  • Max

    in effetti.ahahahahhaha

  • mad-mel

    Chia arriverà alle finals da ovest avrà sputato sangue. Su qst non ci piove. La sesta potrebbe essere tranquillamente la seconda ad est.