James batte Giannis, ok Warriors e che Lonzo!

A Milwaukke James batte Antetokounmpo, Golden State fatica ma poi archivia i Pelicans, bene Boston, Minnesota, Washington e Lakers trascinati da super Lonzo Ball!

Become a Patron!

REGULAR SEASON

Charlotte Hornets – Atlanta Hawks 109-91
CHA: Howard 20 (15 rimb), Bacon 6 (11 rimb), Lamb 15, Walker 26, Kaminsky 21
ATL: Prince 15, Dedmon 11, Bazemore 11, Schroder 25

Italian Job: Belinelli 5 pt (0/7, 1/3, 2/2), 4 rimb, 2 ass, 2 perse in 22’

Dwight Howard e Kemba Walker si caricano sulle spalle gli Hornets e battono in rimonta dal -20 gli Hawk di Marco Belinelli; decisivo un parziale di 24-0 dei padroni di casa nella seconda metà del 3°, break che li ha portati dal -9 (60-69) al +15 (84-69).

Indiana Pacers – Portland Trail Blazers 96-114
IND: Bogdanovic 11, Oladipo 17, Collison 14, Leaf 17
POR: Aminu 16 (16 rimb), Nurkic 11, McCollum 28, Lillard 18, Turner 17

Torna dalla sospensione C.J McCollum e dice 28 nel successo esterno dei Blazers ad Indiana; match sempre comandato dagli ospiti che hanno trovato sul finire del 3° quarto il break amazza-partita di 14-2 per il +19 (67-86), durante il break ben 7 punti consecutivi di McCollum.

Philadelphia 76ers – Boston Celtics 92-102
PHI: Redick 19,. Covington 12, Embiid 11 (14 rimb), Bayless 18, Simmons 11 (11 rimb), Saric 9 (10 rimb)
BOS: Tatum 15, Horford 17, Baynes 10, Irving 21, Rozier 14, Larkin 10

Primo hurrà stagionale per i Boston Celtics di Kyrie Irving che espugnano Philadelphia nell’ultimo periodo; partita combattuta decisa in due momenti, prima la bomba di Shane Larkin per il +7 Celtics a 3’26” dalla fine (88-95) e poi il 3/3 dalla lunetta di Irving a 94” per il +8 (90-98), nel 4° periodo i Celtics hanno superato i Sixers 33-20 tirando col 66% dal campo contro il 39% dei padroni di casa.

Washington Wizards – Detroit Pistons 115-111
WAS: Porter 28, Gortat 10, Beal 25, Wall 26 (10 ass)
DET: Johnson 10, Harris 15, Drummond 9 (12 rimb), Brasley 18, Jackson 21, Leuer 10, Smith 12, Lennard 11

La “House Of Guards” fatica ancora ma ne piazza 51 nel successo all’ultimo respiro contro i Pistons, decisivo un super John Wall…in difesa; a 18″ dalla fine palla ai Pistons sul-2 (113-11), Reggie Jackson i butta dentro e John Wall gli rifila una pazzesca stoppata, la palla viene recuperata da Otto Porter Jr che lanciato in contropiede perde la maniglai finendo in palla contesa. L’ala dei Wizards vincerà la contesa con palla a Wall per chiudere i giochi dalla lunetta.

Milwaukee Bucks – Cleveland Cavaliers 97-116
MIL: Antetokounmpo 34, Brogdon 16
CLE: James 24, Crowder 14, Love 17 (12 rimb), Rose 12, Green 10, Korver 17

LeBron James e Cavs espugnano Milwaukee malgrado il solito Giannis Antetokounmpo, per Cleveland però vittoria amara visto che si è infortunato Derrick Rose (caviglia); uomo partita Kyle Korver, a 4’25” dalla fine della terza frazione Buck in scia sul .3 (68-71), LeBron innesca il suo cecchino che realizzerà 3 triple consecutive rompendo la partita e dando 12 lunghezze di vantaggio ai suoi (68-80)!
Milwaukee non riuscirà più a ricucire lo strappo ma anzi arrivando pure sul -18 dopo un Back-To-Back da 3 firmato James e Smith (86-104).

Brooklyn Nets – Orlando Magic 126-121
BKN: Carroll 17, Hollis-Jefferson 15, Russell 17, Booker 17 (11 rimb), Dinwiddie 16, Harris 10
ORL: Fournier 22, Vucevic 41 (12 rimb), Ross 11, Simmons 10, Augustin 10

Nikola Vucevic spara il primo 40ello della stagione (41+12) ma gli Orlando Magic cadono a Brooklyn sotto i colpi del trio Carroll-Russell-Booker; finale in volata con Orlando sul -1 (117-116), Russell entra in scena e segna il canestro del +3 (119-116) a 1’23” dal termine, Vucevic sbaglia il gancio del nuovo -1 e sul capovolgimento di fronte Booker andrà in lunetta per il 2/2 a 61” che chiduerà i giochi.

Minnesota Timberwolves – Utah Jazz 100-97
MIN: Wiggins 21, Towns 20 (10 rimb), Butler 13, Teague 10, Bjelica 10, Crawford 17
UTA: Ingles 14, Favors 16, Gobert 10 (13 rimb), Hood 20, Rubio 19 (10 ass)

Vittoria di misura anche per i T-Wolves di Wiggins-Towns che riescono a domare i Jazz in volata grazie a Jamal Crawford; infatti è ‘ex Clippers che decide la partita, sua la bomba a 28” dalla fine per il sorpasso Minnie (98-96), Utah sprecherà be tre occasioni consecutive per pareggiare con Gobert e Favors, Jimmy Butler va in lunetta e manderà i titoli di coda per il +4 a 5″.

Dallas Mavericks – Sacramento Kings 88-93
DAL: Barnes 24, Nowitzki 10, Ferrell 14, Barea 9 (10 ass), Finney-Smith 14
SAC: Randolph 13, Cauley-Stein 10 (11 rimb), Hield 13, Hill 21, Fox 9 (10 rimb)

George Hill trascina i Kings al primo successo in questa stagione in quel di Dallas in una partita decisa proprio dall’ex Pacers; a 49” dalla fine Barnes va in lunetta con i Mavs sotto di 4 (85-89), l’ex Warriors fa 1/2, Sacramento ha la chance di chiudere i conti, Randolph sbaglia ma rimbalzo offensivo prezioso di Buddy Hield dal quale nascerà il canestro di Hill a 16” per il +15.

New Orleans Pelicans – Golden State Warriors 105-118
NOP: Davis 35 (16 rimb), Cousins 23 (10 rimb), Holiday 13, Holiday 11, Crawford 13
GSW: Durant 22, Green 10, Thompson 28, Curry 23, West 11

In rimonta arriva anche la prima W per i campioni in carica dei Golden State Warriors trascinati dai 73 punti del trio KD (7 stoppate!)-Thompson-Curry, ai Pelicans tanto per cambiare non è bastata l’ottima prestazione delle sue torri; Pelicans che ci credono quando toccano il +15 (57-42) a metà del 2° periodo ma è solo un’illusione, Golden State prima va al riposo lungo sul -3 (64-61) grazie a 5 punti consecutivi di Durant negli ultimi 30”, poi prende le redini del match volando sul +15 nel 4° periodo.

Phoenix Suns – Los Angeles Lakers 130-132
PHX: Warren 24, Jackson 12, Chandler 13, Booker 25 (11 rimb), Bledsoe 28, James 13
LAL: Nance Jr. 14, Lopez 19 (11 rimb), Ingram 25, Ball 22 (11 rimb), Clarkson 17, Kuzma 15

Dopo un esordio deludente Lonzo Ball zittisce tutti trascinando i Lakers a Phoenxi con quasi Tripla-Doppia (29+11+9) e canestri decisivi nell’allungo finale; a 2’15” dalla direna finale i Suns sono in vita sl -3 (122-126), Lonzo decide che è il suo momento realizzando due layup consecutivi per il +8 Lakers (122-130) a 1’35”, Phoenix riuscirà anche ad arrivare sul -2 (127-130) a 13” ma un libero di Brook Lopez spegnerà i sogni di rimonta.

 

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • Oggi alle 17 (su social e sito) NUOVA video-rubrica su NBA-Evolution: MAN OF THE WEEK!

  • Barone birra

    Rose infortunato incredibile mai successo in carriera. Come diceva qualcuno? ma l’anno scorso ha giocato sempre e anche benino. Il tipico acquisto di facciata per far vedere di aver comprato qualcuno. Ma ad est si può anche questo. Oronzo fa vedere qualcosa di buono anche se contro i suns tutto quello che si fa sarebbe da asteriscare ,prima w dei celtics mentre i dubs regalano altri 2 quarti dopo la partita dell’altra volta. Per loro fortuna stavolta la sfangano

  • misterwolf

    credo che il 34 dei bucks mettera cifre straordinarie quest’anno , peccato per rose che gia si è fatto male , wade play ?

    bene per minnesota spero di vederli nei p.o.

    mi aspettavo piu risultati sorprendenti in queste prime partite ma forse il divario è cresciuto troppo tra big e fasce medio-basse

  • Barone birra

    Rose infortunato e wade 4 di media. Lebron come gm alquanto rivedibile lol

  • Heat 2012 is coming back 😀

  • Barone birra

    E con lebron che cambia aria a fine stagione. Ci sta tutto il paragone

  • misterwolf

    gli ha scelti per trasformarli nel motivo per cui a fine stagione lascia i cavs

  • Barone birra

    Oppure per dire che con una squadra di bolliti è andato comunque in finale dove perde senza colpe a causa di cotanto compagni. E poi va ai lakers si ci sta ehhhh ehhhh

  • Michael Philips

    Pelicans: davis e cousins possono anche metterne 35 a testa, ma se non difendono non serve a nulla. Davis a livello difensivo è mostruosamente involuto. Nel mentre Durant è definitivamente diventato un difensore cazzuto, era ora.
    Lonzo…discreta risposta dopo il flop dell’esordio.

  • 8gld

    -Due partite non sono nulla ma arrivare a giocarsela contro i Wizards per i derelitti Pistons è qualcosa…certo poi il genio Drummond in 26 minuti prende 6 falli. Un fallo ogni 4 minuti.

    -Kings passano a Dallas…bene Fox.

    -Li davo sconfitti ma bella W per Boston.

    -Bene i Cavs che passano a Mil contro Chetiprendauncolpo ad alti livelli.

    -Serviva la W per i Wolves.

  • 8gld

    Phi-Tor: Tor
    Orl-Cle: Cle
    Dal-Hou: Hou
    Ind-Mia: Mia
    Det-Nyk: Det
    Sas-Chi: Sas
    Gsw-Mem: Gsw
    Por-Mil: Mil
    Sac-Den: Sac
    Okc-Uta: Okc
    Phx-Lac: Lac

  • lorenzo tonelli

    Buona reazione di Lonzo dopo un pessimo esordio..va bene che erano i suns ma noi non siamo neanche i lak di magic..25 anche di ingram..speriamo cominci ad ingranare pure lui

  • Matt

    I 2 ragazzi fanno ben sperare…hanno tutto quel che serve in termini di talento,il tempo ci dirà se hanno anche tutto il resto che serve per vincere…