Nottatacia Cavs-Warriors, ancora Giannis!

Giannis Antetokounmpo 44 punti e giocate decisive nel successo sui Trail Blazers, crollano in casa i Cavs e in trasferta i Warriors con Curry-Durant espulsi, bene San Antonio, Clippers e Houston col solito straripante Harden, KO per i Thunder a Salt Lake City.

Become a Patron!

REGULAR SEASON

Toronto Raptors – Philadelphia 76ers 128-94
TOR: Ibaka 21, DeRozan 30, Lowry 17, Wright 14, Poetle 14, Nogueira 10
PHI: Simmons 18 (10 rimb), Bayless 16, Okafor 10

Joel Embiid riposa per precauzione e i Sixers perdono nettamente in casa contro i Raptors in una partita senza storia; DeMar DeRozan gioca un primo quarto d 15 punti con 4/4 dal campo con i suoi avanti 19-36 alla prima sirena, i canadesi toccheranno anche il +34.

Cleveland Cavaliers – Orlando Magic 93-114
CLE: James 22, Love 19, Shumpert 21
ORL: Fournier 13, Vucevic 23, Augustin 12 (10 ass), Simmons 19, Hezonja 11, Speights 10

Prima sconfitta stagionale per i Cavaliers che inciampano a sorpresa in casa contro gli Orlando Magic di Nikola Vucevic; anche alla Quicken Loans Arena la prima frazione ha fatto la differenza, 18-36 dopo i primi 12’ con 14/24 dal campo per i Magic e 11 punti per Vucevic contro l’8/26 dei Cavs nelle mani del solito James. Orlando volerà pure sul +37!

Miami Heat – Indiana Pacers 112-108
MIA: Richardson 14, James Johnson 14, Waiters 19, Dragic 23, Olynyk 13
IND: Young 14, Sabonis 18 (12 rimb), Oladipo 28, Collison 10, Jefferson 14

Goran Dragic e i suoi Heat strappano il primo referto rosa della stagione vincendo contro Indiana; grazie ad un secondo quarto da 37-19 (Olynyk 10) Miami va al riposo lungo sul +13 (63-50), nel resto della partita arriverà anche sul +21 ma Indiana rimonta arrivando anche sul -2 (110-108) ma solo a 12”, basterà un 2/2 di James Johnson per chiudere la partita.

New York Knicks – Detroit Pistons 107-111
NYK: Hardaway Jr. 14, Porzingis 33, Kanter 17 (10 rimb), Sessions 10, O’Quinn 15
DET: Harris 31, Drummond 21 (12 rimb), Jackson 16, Smith 10

Detroit passa in rimonta nella Grande Mela con la doppia-doppia di Andre Drummond (21+12), vani i 33 di Porzingis; NY domina il primo tempo arrivando anche sul +21 ma nella ripresa si scioglie, Detroit rimonta e a 1’51” dalla fine (102-102) Reggie Jackson segna porta a casa il gioco da 3 punti per il +3, la giocata decisiva però arriverà in difesa per i Pistons! Stoppata du Drummond a Porzingis a 37” sul +3 Detroit.

Chicago Bulls – San Antonio Spurs 77-87
CHI: Markkanen 13 (12 rimb), Lopez 16, Holiday 15, Grant 13
SAS: Aldridge 28 (10 rimb), Gasol 10, Murray 8 (10 rimb), Gay 12

San Antonio c’è a Chicago con LaMarcus Aldridge da 28+10; Bulls che inseguono sul -8 (55-63) a 2’20” dalla fine del 3° quarto, San Antonio cambia marcia e con un break di 8-0 vola il +16 (55-71) dopo 2’ del 4° periodo amministrando poi il vantaggio fino alla fine.

Houston Rockets – Dallas Mavericks 107-91
HOU: Capela 13 (10 rimb), Anderson 3 (10 rimb), Harden 29, Gordon 18, Nene 14
DAL: Barnes 14, Matthews 11, Ferrell 19 Barea 19

Partita senza storia al Toyota Center di Houston con i Rockets che hanno dominato i Mavs; pronti via e James Harden ne piazza 12 nel 1° quarto portando i suoi sul 33-20, Dallas non c’è e nel 2° Harden rincara la dose con altri 14 punti con Houston sul 62-39.

Memphis Grizzlies – Golden State Warriors 111-101
MEM: Gasol 34 (14 rimb), Conley 10, Chalmers 10, Evans 12
GSW: Durant 29 (13 rimb), Thompson 14, Curry 37

Notte da dimenticare per i Golden State Warriors che perdono a Memphis sotto i colpi di un super Marc Gasol (34+14) con KD e Curry espulsi nel finale; match equilibrato che ha vissuto la sua svolta ad inizio 3° quarto, sul +3 (59-56) Memphis piazza il break di 15-0 (Gasol 7 punti) che uccide il match volando sul +18 (74-56) a metà frazione. Golden State non rientrerà più con anche la beffa, a 43” dalla fine Curry realizza in penetrazione il layup del -8 (107-99) e in un impulso d’ira tira il paradenti addosso all’arbitro il quale, senza esitare, espelle il #30, Durant va a protestare e anche lui finisce sotto la doccia.

Milwaukee Bucks – Portland Trail Blazers 113-110
MIL: Middleton 18, Antetokounmpo 44, Snell 17, Brogdon 13
POR: Harkless 13, Nuric 17 (11 rimb), McCollum 26, Lillard 26, Turner 11

Ancora Giannis Antetokounmpo, ancora lui trascina i Bucks al successo all’ultimo realizzando il suo career-high (44 punti con 17/23 dal campo) battendo i 52 punti del duo Lillard-McCollum; fa tutto il Greco soprattutto in difesa nel finale in volata, +1 Portland (110-10) e possesso a 31” e Giannis scippa Lillard ma non lo punisce.
Infatti Antetokounmpo fa 0/2 dalla lunetta regalando un’altra chance ai Trail Blazers, ma lo stesso Greak Freak si fa perdonare con un altro recupero e stavolta a McCollum a 12”, niente liberi ma schiacciata per il sorpasso a 12”. Nurkic sbaglia il tiro del possibile contro-sorpasso perché Antetokounmpo lo stoppa in rimonta, Middleton fa 2/2 per il +3 (113-110) a 3”, Portland non riuscirà neanche a tirare.

Denver Nuggets – Sacramento Kings 96-79
DEN: Millsap 18, Harris 17, Barton 15, Mudiay 10, Faried 18
SAC: Randolph 11, Labissiere 13, Fox 18

Buona vittoria casalinga per i Nuggets che superano i Kings senza difficoltà; match sempre nella mani dei padroni di casa che nella ripresa scappano via arrivando fino al +21 con un ottimo Harris.

Utah Jazz – Oklahoma City Thunder 96-87
UTA: Ingles 19, Favors 13, Gobert 16 (13 rimb), Rubio 16, Johnson 11
OKC: George 22, Anthony 26, Westbrook 6 (13 rimb)

Non bastano i 48 punti del suo George-Anthony ai Thunder per evitare la sconfitta a Salt Lake City contro i Jazz; Utah è padrona del campo tanto che entra nell’ultima frazione avanti 73-57 dopo esser stato sul +20 (73-53) dopo un break di 7-0 a 2’47” dalla fine. Per OKC partita in ombra di Russell Westbrook con 2/11 dal campo per 6 punti.

Los Angeles Clippers – Phoenix Suns 130-88
LAC: Gallinari 12, Griffin 29, Jordan 6 (13 rimb), Beverley 15, Williams 18, Reed 12
PHX: Jackson 12, Chandler 6 (14 rimb), Booker 13, James 10, Len 15

Italian Job: Gallinari 12 pt (3/4, 3/8, 1/1), 8 rimb (1 off), 1 ass, 2 perse in 29’

Devastante vittoria dei Clippers di Blake Griffin che passeggiano a Phoenix; i Clippers dominano arrivando anche sul +43 ad un certo punto…unica nota negativa, e anche di notevole rilievo, l’infortunio alla caviglia per Milos Teodosic.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B