Oladipo batte gli Spurs, Cavs e Warriors KO!

Indiana sorprende sul finale gli Spurs con Victor Oladipo Match-Winner, Cleveland incassa la quarta sconfitta nelle ultime cinque facendo gioire i Knicks, Golden State stavolta niente rimonta nel finale e cade in casa contro gli scatenati Pistons.

Become a Patron!

REGULAR -SEASON

Atlanta Hawks – Milwaukee Bucks 106-117
ATL: Prince 17, Muscala 10, Bazemore 15, Schroder 21
MIL: Middleton 27, Antetokounmpo 33 (11 rimb), Brogdon 16, Vaughn 12, Henson 12

Italian Job: Belinelli 9 pt (3/5 da 3, 3 rimb, 4 ass, 2 perse, 2 rec in 25’

Gianni Antetokounmpo porta il suo show alla Philips Arena trascinando i Bucks al successo; Milwaukee padrona del campo arrivando anche a toccare il +20 (48-68) dopo 2’ della ripresa, Atlanta non arriverà mai sotto la doppia-cifra di svantaggio.

Indiana Pacers – San Antonio Spurs 97-94
IND: Bogdanovic 15, Young 12, Sabonis 22 (12 rimb), Oladipo 23
SAS: Aldridge 26, Gasol 17, Green 10, Mills 10, Gay 10

Primo colpo di scena della domenica firmato Indiana Pacers ma nello specifico da Victor Oladipo che all’ultimo beffa gli Spurs, superba prestazione di Donatas Sabonis che chiude con 22 punti con 9/9 dal campo; a 62” dalla fine San Antonio rimonta e sorpassa i Pacers con un personale break di 5-0 di Danny Green per il 92-94, Green che fa tutto perdendo palla, stoppando Young a 22” ma la palla rimane ai Pacers.
Se la prende Oladipo (13 dei suoi 23 nel 4°) che spara la tripla del sorpasso Pacers a 10” dalla fine (95-94), San Antonio va da Aldridge per la vittoria ma l’ala sbaglierà il tiro e Joseph chiuderà i conti.

Brooklyn Nets – Denver Nuggets 111-124
BKN: Hollis-Jefferson 18, Mozgov 7 (1 rimb), Russell 12, Dinwiddie 22, Harris 16
DEN: Chandler 18, Millsap 12 (11 rimb), Jokic 21 (14 rimb), Harris 14, Murray 26, Plumlee 10, Mudiay 15

Grazie ad un super 3° quarto i Denver Nuggets espugnano Brooklyn con le doppie-doppie di Paul Millsap e Nikola Jokic; con una tripla sulla sirena del 2° quarto di Barton Denver va al riposo lungo sul -3 (63-60), al rientro in campo i ragazzi di coach Malone piazzeranno in apertura un parziale di 9-1 per il +5 (64-69) e non si gireranno più! La terza frazione reciterà 40-19 per gli ospiti.

Charlotte Hornets – Orlando Magic 120-113
CHA: Kidd-Gilchrist 10, Williams 13 (11 rimb), Howard 22 (10 rimb), Lamb 20, Walker 34 (10 ass)
ORL: Fournier 23, Gordon 17, Vucevic 15 (11 rimb), Simmons 27, Mack 10

Kemba Walker dice 34+10 e Charlotte batte i Magic; proprio Walker è il protagonista della fuga decisiva per i padroni di casa, nel parziale di 7-1 realizza gli ultimi 5 punti per il +11 (110-99) Hornets a 3’41” dalla sirena finale.

Sacramento Kings – Washington Wizards 83-110
SAC: Bogdanovic 15, Labissiere 10, Mason 11, Richardson 10
WAS: Oubre Jr. 16, Beal 15, Wall 19, Meeks 11, Scott 13

Vittoria schiacciate senza mezzi termini per i Wizards sul campo dei Kings; match già finito dopo i primi 12’ sul 16-35 capitolini co 22 punti (11 a testa) per la coppia Obure-Wall col 59% dal campo contro il 31% dei Kings. Wizards che nel proseguo della gara arriveranno anche a toccare il +36!

Cleveland Cavaliers – New York Knicks 95-114
CLE: James 16 (10 rimb), Love 22 (11 rimb), Smith 11, Rose 15, Korver 13
NYK: Harrdaway Jr. 34, Porzingis 32 (12 rimb), Kanter 18 (12 rimb), Lee 15 (10 rimb)

Torna Derrick Rose nelle fila dei Cavs ma la banda di James incappa nell’ennesima figuraccia di questo inizio stagione facendosi battere in casa dai derelitti New York Knicks; Tim Hardaway Jr. realizza 24 dei suoi 34 nel primo tempo tenendo avanti i suoi al riposo lungo, Cleveland gioca al tiro al piattello in attacco e non difende, per Porzingis e Hardaway è un gioco da ragazzi e una tripla di Lee a 4’ dalla fine varrà il +17 (67-84).

Golden State Warriors – Detroit Pistons 107-115
GSW: Durant 28, Green 2 (13 rimb), Thompson 29, Curry 27
DET: Johnson 15, Harris 16, Drummond 8 (18 rimb), Bradley 23, Jackson 22, Smith 16

Secondo colpo di scena della notte NBA all’Oracle Arena dove i Golden State Warriors perdono per la seconda vola in casa sconfitti dai Detroit Pistons: a 2’12” dalla fine Golden State insegue sul -3 (105-08) ma stavolta non ci sarà il solito KD a tirarla fuori dai guai, Detroit piazza un break di 7-0 volando sul +10 (105-115) con i Warriors che non segneranno per la bellezza di 2’07.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B