Celtics che rimonta ad OKC, LeBron 57!!!

Irving-Horford guidano la super rimonta Celtics a casa dei Thunder, LeBron James domina la capitale con 57 punti, Philadelphia impazzisce per Redick, bene Spurs, Lakers e Knicks.

Become a Patron!

REGULAR-SEASON

Detroit Pistons – Milwaukee Bucks 105-96
DET: Harris 13, Drummond 24 (12 rimb), Bradley 23, Smith 10
MIL: Middleton 16, Antetokounmpo 29, Henson 4 (13 rimb), Snell 12, Brogdon 21 (10 ass)

Continua il momento negativo dei Milwaukee Bucks del solo Giannis Antetokounmpo () che cadono anche a Detroit sotto i colpi del suo Drummond-Bradley ; Pistons che entrano avanti di 10 (82-72) negli ultimi 12’ e subito scappano via con un break di 9-1 in 4’ per il +18 (91-73), Milwaukee non rientrerà più in partita.

Orlando Magic – Chicago Bulls 83-15
ORL: Fournier 21, Gordon 11, Vucevic 14, Gordon 11
CHI: Nwaba 16, Markkanes 13, Lopez 11 (10 rimb), Holiday 19, Dunn 11, Zipser 10, Valentine 11

Bella ed imponente vittoria dei Chicago Bulls che escono nel 2° tempo e dominano i Magic ad Orlando; padroni di casa sul 45-44 al riposo lungo, nella seconda metà però escono gli ospiti soprattutto a cavallo tra il 3° e 4° periodo, a 3’30” dalla fine Lopez realizza il layup che darà vita ad un parziale di 18-2 per il +20 (60-80) dopo 3’ del 4° periodo!

Philadelphia 76ers – Indiana Pacers 121-110
PHI: Covington 22, Saric 15, Embiid 18, Redick 31, Simmons 14 (11 rimb, 11 ass)
IND: Bogdanovic 21, Young 15, Sabonis 14, Oladipo 31, Turner 11

Super partita a Philadelphia dove i Sixers dello scatenato Ben Simmons () e di un caldissimo J.J Redick (31 punti con 8/12 da 3) battono in volata gli Indiana Pacers tornando dopo un’eternità sopra il 50% di vittorie; a 2’22” dalla conclusione Sabonis pareggia i conti sul 110-110…ma dall’altra parte c’è un Redick è infuocato, prima la tripla che vale il +3 e anche la Tripla-Doppia a Simmons, poi altra bomba a 1’08” per il +6 (116-110) e infine per uccidere la partita bomba del 119-110 a 46”!

Washington Wizards – Cleveland Cavaliers 122-130
WAS: Porter Jr. 15, Gortat 15, Beal 36, Wall 13 (15 ass), Oubre Jr, 21, Scott 12
CLE: Crowder 17, James 57 (11 rimb), Love 11, Rose 20

I Cleveland Cavaliers risorgono nella Capitale trascinati da un pazzesco LeBron James da 57 punti (23/34 dal campo); James e i Cavs sono perfetti nel 1° tempo 24 punti (su ** finali) per LBJ e 68% dal campo per i suoi che vanno al riposo lungo avanti 66-74
Washington è caotica, forza troppo e perde troppi palloni, per Cleveland è un gioco da ragazzi sfruttare questi regali e la tripla in contropiede di Kyle Korver a metà del 3° quarto vale il +15 (77-92)!
I capitolini non si arrenderanno ma di fronte loro c’è un LeBron On-Fire che risponderà sempre lui ai tentativi di rimonta locale, vedi il gioco da 3 punti di pura forza a 52” per mettere la parola fine (119-128).

Atlanta Hawks – Houston Rockets 104-119
ATL: Prince 16, Bazemore 18, Schroder 16, Collins 8 (13 rimb), Babbitt 12, Taylor 12, Dorsey 10
HOU: Ariza 11, Anderson 11, Capela 12, Gordon 20, Harden 29 (11 ass), Mbah a Moute 20

Italian Job: Belinelli (0/1, 0/4 da 3), 2 rimb, 1 ass, 1 rec in 17’

Tutto facile per i Rockets di James Harden (29+11) ad Atlanta; Texani in controllo sin dalla palla a due, prima vanno al riposo lungo sul +15 con Harden già a quota 18 punti e nella ripresa chiuderanno i conti finendo anche sul +30. Rockets che hanno tirato 16/47 da 3 e 36/42 da 2!

New York Knicks – Phoenix Suns 120-107
NYK: Hardaway Jr. 21, Porzingis 37, Kanter 16 (14 rimb), Beasley 11, Lee 10, McDermott 12
PHX: Chandler 15 (10 rimb), Booker 34, Jackson 13

Ai New York Knicks basta un ottimo 1° quarto e un super Kristaps Porzingis da 37 punti; ottima partenza dei padroni di casa che alla prima sirena conducono le danze sul 32-19 con l’Unicorno da 12 punti, i Suns ci provano arrivando fino al -7 (80-73) a 3’54” dalla fine del 3° quarto ma NY risponderà alla grande, break di 12-3 con Mike Beasley autore degli ultimi 6 punti per il +16 (92-76)!

Dallas Mavericks – New Orleans Pelicans 94-99
DAL: Barnes 26, Smith Jr. 16, Barea 13, Mejri 7 (13 rimb), Harris 10
NOP: Davis 30 (13 rimb), Cousins 20 (22 rimb), Moore 11, Allen 10

Anthony Davis e DeMarcus Cousins combinano per 50 punti e 35 rimbalzi nel successo esterno dei Pelicans a Dallas; New Orleans è padrona del campo e si prende la partita a cavallo tra il 3° e 4° periodo, avanti di 6 (63-69) a 102” dalla fine della terza frazione ecco la tripla di C.J Miles che lancia un break di 11-0 chiuso con un jumper di Holiday dopo 1’ del 4° per il +17 Pelicans (63-80). Dallas arriverà massimo fino al -6 ma a 35” dalla fine.

San Antonio Spurs – Charlotte Hornets 108-101
SAS: Aldridge 14, Gasol 5 (10 rimb), Mills 17, Ginobili 10, Gay 20, Murray 10, Forbes 22
CHA: Bacon 18, Howard 20 (13 rimb), Lamb 27, Walker 13

La panchina dei San Antonio Spurs sale in cattedra realizzando 62 punti e batte i Charlotte Hornets; protagonista della vittoria Patty Mills, a 4’55” dal termine gli Hornets ci sono (94-89), l’australiano decide che è il suo momento e realizzerà 12 punti consecutivi (4 triple) con decisiva la bomba a 34” per il +8 (106-98).

Denver Nuggets – Miami Heat 95-94
DEN: Chandler 11, Millsap 27, Jokic 19 (14 rimb), Harris 10, Mudiay 12
MIA: Waiters 15, Whiteside 13, Dragic 23, J.Johnson 15 (10 rimb)

Vittoria di misura per i Denver Nuggets in casa contro Toronto con Paul Millsap eroe nel finale; a 30” dalla fine Waiters sigla il sorpasso Heat sul 92-93, Millsap va in lunetta per rispondergli ma fa 0/2, fallo su Dragic a 23”, lo sloveno non è perfetto, mette il 1, sbaglia il 2° rimbalzo Nuggets e sul capovolgimento fallo su tiro da 3 punti!
Torna in lunetta Millsap ma stavolta non trema anzi, 3/3 per il sorpasso Nuggets a 11”, ultima chance per Miami ma Waiters sbaglierà sulla sirena.

Utah Jazz – Toronto Raptors 100-109
UTA: Ingles 11, Gobert 15, Hood 17, Rubio 13, Mitchell 25
TOR: Powell 15, Ibaka 10, DeRozan 37, Lowry 15 (10 ass)

Gli Utah jazz di Donovan Mitchell on possono nulla contro i 37 punti di DeMar DeRozan e i suoi Raptors; canadesi sempre al comando che trovano verso la metà dell’ultimo quarto il colpo di reni per scappare sul +12 (87-99) con una tripla di Powell.

Oklahoma City Thunder – Boston Celtics 94-101
OKC: George 25 (10 rimb), Anthony 10 (14 rimb), Westbrook 19 (11 ass), Grant 11
BOS: Tatum 13, Horford 20, Brown 10 (12 rimb), Irving 25

Kyrie Irving e i Boston Celtics strappano il 7° referto rosa consecutivi andando ad espugnare Oklahoma City dopo esser stati sotto anche di 17 punti; primo tempo tutto di OKC avanti 55-37 con Westbrook autore di 12 punti, nella ripresa Uncle Drew si allaccia le scarpe (22 punti su 25 nel 2° tempo!) e comincia la rimonta Celtics!
A 4’52” dalla conclusione le squadre sono pari (79-79), il duo Irving-Horford sale in cattedra con 8 punti consecutivi per il +6 (81-87) a a 4’13”, i Thunder non mollano e sono sul -1 (91-92) a 93” quando ancora Irving-Horford la castigano: prima la bomba dell’ala su assist del #11 per il +4 e poi ancora l’ex Hawks col jumper del +6 (91-97) a 41”.
George ci prova ma la parola fine la metterà Kyrie col canestro del 94-99 a 14”

Los Angeles Lakers – Brooklyn Nets 124-112
LAL: Ingram 18 (10 rimb), Kuzma 21 (13 rimb), Lopez 34 (10 rimb), Randle 10, Clarkson 19, Ennis 10
BKN: Carroll 11, Hollis-Jefferson 21, Russell 17, Crabbe 25, Harris 10

D’Angelo Russell torna ad L.A per la prima volta ma la rivincita se la prende Brook Lopez, 34+10 per l’ex di giornata nel successo dei Lakers; giallo-viola che entrano nel secondo tempo avanti di 9, Lopez ha la mano rovente e spara 8 punti (con 2 triple) nel parziale di 10-4 Lakers per il +15 (74-59) e non si gireranno più. Per Lonzo Ball 6 punti e 7 assist e 0 perse.

T-SHIRT #6 DI NBA-EVOLUTION DISPONIBILE ORA 👇 SULLO SHOP!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • michele

    te lo stai già immaginando in maglia lakers eh? 🙂

  • Hanamichi Sakuragi

    No no per carità io spero non venga ai Lakers, anche xké a fine carriera con contratto lungo e super remunerativo. Mi sbaglierò, mi vedrò ricoperto do insulti ma non credo che tra 2/3 possa essere sempre determinate