Sorpresa Suns, Warriors demoliscono The Process

I Phoenix Suns rimontano nel finale e battono Minnesota con 70 punti del duo Warren-Booker, Golden State stende Phila, Cleveland con brivido a Dallas, bene Porzingis e Harden.

REGULAR-SEASON

Washington Wizards – Atlanta Hawks 113-94
WAS: Morris 18, Beal 19, Wall 13, Oubre Jr. 18, Scott 10
ATL: Prince 19, Dedmon 13, Bazemore 13, Belinelli 15, Delaney 11

Italian Job: Belinelli 15 pt (1/1, 4/7, 1/2), 2 rimb, 1 ass, 1 persa, 1 re in 24’

Agli Atlanta Hawks non bastano i 15 punti di marco Belinelli per evitare la sconfitta casalinga contro i Wizards; senza strafare i Capitolini comandano dall’inizio alla fine, a metà del 3° quarto un break di 6-0 varrà il +11 (51-62) dal quale gli hawks non recupereranno più finendo pure sul -25.

New Orleans Pelicans – Los Angeles Clippers 111-103
NOP: Davis 25 (10 rimb), Cousins 35 (15 rimb), Moore 18
LAC: Griffin 26, Jordan 12 (14 rimb), Rivers 19, Williams 14, Evans 11

La Strana Coppia Davis-Cousins combina per 60 punti nel successo dei Pelicans contro i Clippers al loro 5° KO consecutivo; match combattuto con i Clips sul -4 (103-99) a 2’48” dalla sirena finale, Rivers sbaglia il tiro del potenziale -2 a 2’ e New Orleans lo punirà prima con Moore e poi con Cousins (10 punti per lui nel 4°) per il gancio del 107-99 a 1’16”.

New York Knicks – Sacramento Kings 118-91
NYK: Porzingis 34, Kanter 17 (13 rimb), Lee 20, Beasley 10, Dotson 14
SAC: Hield 17, Labissiere 19

Torna Kristaps Porzingis (34 punti in 27’) e tornano al successo i Kings vincendo nettamente sui Kings; partita mai messa in discussione sin dalla palla a due, al riposo lungo Knicks in totale controllo delle operazioni sul 64-49 con l’Unicorno già a quota 24 punti in 17’ di utilizzo! Nel secondo tempo Sacramento naufragherà fino al -33.

Houston Rockets – Memphis Grizzlies 111-96
HOU: Anderson 12, Capela 7 (14 rimb), Gordon 26, Harden 38, Tucker 11
MEM: Gasol 15, Conley 12, Evans 22, Parsons 10

James Harden prosegue il suo show, 38 punti e 8 assist nella vittoria contro i Grizzlies; anche qui partita senza storia, Harden ne realizza 22 nel 1° tempo, Gordon 15 e i Rockets vanno negli spogliatoi sul +12 (62-50), nel 3° quarto il “Barba” ne spars altri 13 in una frazione dominata 31-20 dai suoi per il +23.

Dallas Mavericks – Cleveland Cavaliers 104-111
DAL: Matthews 12, Barnes 23 (12 rimb), Nowitzki 14, Smith Jr. 21
CLE: Crowder 15, James 19 (11 rimb), Love 29 (15 rimb), Smith 17, Korver 13

Kevin Love dice 29+15 e i Cavaliers vincono a Dallas nel finale; a 63” dalla fine partita viva sul 102-104 per gli ospiti dopo una bomba di Dennis Smith Jr. ed è sempre Dallas a 39” che ha il tiro per il sorpasso ma Harrison Barnes sbaglierà la bomba, Cleveland chiuderà i giochi dalla lunetta con un 7/8.

Milwaukee Bucks – Los Angeles Lakers 98-90
MIL: Middleton 13, Antetokounmpo 33 (15 rimb), Bledsoe 11, Dellavedova 10, Brogdon 16
LAL: Kuzma 21 (11 rimb), Lopez 10, Ball 10 (12 rimb, 13 ass), Randle 17

Lonzo Ball diventa il più giovane giocatore di sempre a registrare una Tripla-Doppia (19+12+13) ma i Lakers cadono nella tana di Giannis Antetokounmpo; è proprio il greco che in 20” decide da solo la sfida a 5’ dalla fine della partita, giallo-viola che si portano sul -7 (86-79) quando “Greak Freak” realizza 5 punti consecutivi er il +12 (91-79) a 4’40”.

San Antonio Spurs – Chicago Bulls 133-94
SAS: Anderson 13, Aldridge 14, Gasol 21 (10 rimb), Forbes 13, Murray 17, Gay 15, Pau 15, Bertans 16
CHI: Lopez 17, Portis 17, Dunn 15

Ai San Antonio Spurs bastano i primi 12’ per archiviare la pratica Bulls; l’ex di giornata, Pau Gasol, realizza 12 dei suoi 21 nel 1° quarto dominato dagli speroni 37-15 col 54% dal campo, 14 rimbalzi e 7 assist contro il 35% degli ospiti che riusciranno a finire pure sotto di 41!

Golden State Warriors – Philadelphia 76ers 135-114
GSW: Durant 29, Green 10 (10 rimb), Thompson 23, Curry 22, McGee 11, Young 13
PHI: Saric 14, Covington 11, Embiid 12, Redick 17, Simmons 13, Holmes 11, Luwawu-Cabarrot 15

Philadelphia tiene botta il primo tempo e poi, come ormai da prassi, subisce la valanga dei soliti Warriors che hanno avuto la bellezza di 74 punti dal trio Durant-Thompson-Curry; partita vera nei primi 24’ con le squadre che vanno negli spogliatoi sul 65-64 Warriors, all’uscita però c’è come sempre solo quella squadra…Golden State gioca un 3° quarto da 36 punti col 56% dal campo e 6/14 da 3 contro il 33% di Philly, dal +1 dell’intervallo al +16 e partita in cassaforte.

Denver Nuggets – Orlando Magic 125-107
DEN: Chandler 13, Millsap 16, Jokic 12 (17 rimb), Barton 26, Murray 32, Mudiay 12
ORL: Fournier 18, Gordon 13, Ross 10, Simmons 18, Speights 19

Denver manda tutto il quintetto base in doppia-cifra con 32 punti di Jamal Murray contro i Magic; partita già finita al riposo lungo con i padroni di casa avanti 70-47 con Murray autore di 22 dei suoi 32 finali.

Phoenix Suns – Minnesota Timberwolves 118-110
PHX: Warren 35, Chriss 13, Booker 35
MIN: Wiggins 27, Gibson 16, Towns 17 (12 rimb), Butler 25

TJ Warren e Devin Booker combinano per 70 punti nella vittoria interna dei Suns sui T-Wolves; si entra nell’ultima frazione sul +3 Minnie (85-88), sale in cattedra il duo prima citato, 10 per Warren e 12 per Booker nella frazione e Phoenix realizza la rimonta decisiva! A 4’46” dalla conclusione Timberwolves sul +6 (97-103), Booker realizzerà 7 punti nel parziale di 14-0 Suns per il +8 (11-103) a 51”

Utah Jazz – Brooklyn Nets 114-106
UTA: Ingles 17, Favors 24 (12 rimb), Mitchell 26, Rubio 10, Hood 19
BKN: Carroll 15, Holli-Jefferson 19, Russell 26, Booker 12

Utah batte i Nets trascinata dalla sempre più realtà Donovan Mitchell (26 punti); proprio l’sterno dei Jazz scaccia le paure nel finale, infatti Brooklyn dal -12 (108-96) a 3’52” dalla fine riesce ad arrivare sul -4 (108-104) a 50” ma 4 punti consecutivi di Mitchell chiuderanno le ostilità.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • 8gld

    Inaspettati Suns di inizio stagione. Wolves vanno fuori giri.
    Chicago inizia a pensare alla Pick?
    Clippers in difficoltà.

  • In Your Wais

    Zitti zitti i Nuggets si portano 8-5, non ne parla nessuno perchè giocano in mezzo alle montagne e non hanno molti personaggi da copertina, ma giocano bene, ogni notte qualcuno assieme a Jokic gioca bene, stanotte è toccato al canadese

    Cavs che finalmente ne vincono una “brutta”, giocando come sempre così così, ma trovando qualcuno che la porta a casa anche se LeBron si prende una giornata di riposo

    Nei Pelicans, il Cugino ed il Monociglio viaggiano entrambi oltre i 27+12 a partita (DeMarcus fa anche il playmaker occulto), e mi chiedo se è mai successo che due compagni di squadra viaggiassero oltre i 25+10 nella storia (me lo chiedo perchè non mi va di mettermi a cercare)

  • Barone birra

    Altra notte di grandi prestazioni dei pretendenti all’mvp;ma considerando anche il record il barba sembra già in fuga rispetto a Giannino e all’unicorno e ai giganti di new Orleans. Anche se a me frulla in testa l’idea che se i dubs fanno meno di 15 sconfitte lo danno a durant 9 curry;si sa come ragionano gli americani sull’mvp. Lonzo si rende utile a lavoro mondo togliendo un record di precocità a lebron ehhh ehhh

  • Barone birra

    Utile nel mondo. Sorry

  • Barone birra

    I suns hanno nelle loro file un vero e proprio fenomeno .booker;un ventenne così forte poche volte si è visto

  • Michael Philips

    ai cavs servono 42 minuti di lebron per vincere in volata contro de mavs che stanno pensando al tanking.
    Quando una vittoria ha il sapore della sconfitta.

  • Matt

    Sul tiro bisogna lavorarci,ma il ragazzo dimostra che ha tutto quel che serve per diventare un top,credo che l’organizazzione abbia deciso di volontariamente di non fargli cambiare la meccanica di tiro nell’anno da rookie per non “distrarlo”,credo ci lavoreranno nella prossima estate…con le dovute proporzioni ricordo che la meccanica di tiro di LEBRON nei primi anni non è che fosse così migliore di LONZO…

  • In Your Wais

    Mi sa che ricordi male. Non che fosse un Ray Allen, ma la fluidità del movimento era tutt’altra cosa. Al massimo Lonzo lo puoi mettere a confronto con Marion

  • Michael Philips

    Con le dovute proporzioni, non è che lebron fosse tanto migliore di Darko Milicic eh.

  • Michael Philips

    https://www.youtube.com/watch?v=qA_pRvxLigo

    Porzingis: 30ppg in 32minuti di utilizzo, 50% dal campo, 41% da 3, 2.3blk il tutto a 22 anni.
    Vorrei tanto sapere cosa pensa Melo riguardo il suo ex-compagno di squadra. Se è ancora convinto di essere più forte del lettone.
    Se i Knicks fanno bene, e questo alieno continua a giocare così, abbiamo un altro fortissimo candidato all’MVP.
    I knicks e Ny aveva bisogno di un vero big, di aria fresca dopo anni di buio. Lo hanno trovato e si sta rivelando molto più forte del previsto. A livello di fiducia e costanza siamo anni luce rispetto all’anno scorso.

    Quando un giocatore così giovane, cresciuto in una organizzazione tremenda, mi fa un balzo così grosso in una sola estate, allora c’è da tenere gli occhi aperti. I paragoni con Dirk finiranno a breve se continua così, perché il tedesco non era manco vicino a questo livello alla stessa età.

  • Matt

    Non era una critica al tuo “pupillo”,puoi stare sereno.

  • Michael Philips
  • 8gld

    Anche questo Warren sta uscendo bene anche se un po’ più esperto. Dopo la partenza che lasciava presagire un anno di allenamento stanno tirando fuori dei bei sussulti. Non dico che entrano nei p.o. ma almeno giocano.

  • Matt

    Poi proprio fluidità non ne aveva,non faceva partire il tiro da così in basso come LONZO,ma il gomito era complettamente fuori e per caricare il tiro ci metteva 2 secondi.

  • In Your Wais

    Sono già sereno, hai solo scritto una cosa non vera, basta guardare i filmati. Però se vuoi ti dico che hai ragione tu, la qualità della mia giornata non dovrebbe peggiorare

  • cuni

    !!!!!

  • Barone birra

    A me il jumper e la meccanica di tiro di lebron non piacciono neanche adesso. Ma lonzo e molto peggio;uno dei peggiori tiri di sempre esteticamente

  • Michael Philips

    https://www.youtube.com/watch?v=8H0lPz0–qE

    poi cosa dirai? che Dirk è congolese?

  • Michael Philips

    sembra la descrizione del jumper di boozer.

  • In Your Wais

    Non vedi come è sgraziato, come allarga il gomito, come il movimento sia del tutto innaturale?

  • lorenzo tonelli

    Melo è uno dei giocatori più stupidi cestisticamemte che ricordi..e la cosa vergognosa è che sarà anche introdotte nella hall of hame

  • Michael Philips

    che poi “Bango Baller Brand” è molto più cool dell’originale, dai!

  • In Your Wais

    La cosa che fa più male è il rendersi conto di come nel parziale Warriors ci siano anche i canestri di Nick Young. Il Mondo è ingiusto, Dio non esiste

  • Michael Philips

    Melo ora ci sta davvero facendo una figura di merda. Chi mi garantisce che Porzi non fosse già capace di fare molto bene l’anno scorso, ma era impossibilitato dalla presenza ingombrante di Melo?
    I Knicks sembrano un team ora, con i ruoli ben delineati e un go-to-guy di 22 anni su cui puoi costruire una contender.
    Melo boh? Non so più che piega abbia preso la sua carriera.

  • Michael Philips

    Warren era partito alla grande anche l’anno scorso, poi si è spento.
    Oggi sembra più pronto. Ala piccola vecchio stile.

  • Barone birra

    Non mi ci far pensare che dopo tmac anche lui ci entri .

  • Matt

    No,ma.il tiro di LEBRON non è naturale,ma chiaramente costruito.

  • lorenzo tonelli

    Io su lui e howard non riesco ad essere obbiettivo..mai sopportati..sempre reputati due nullità..gente a cui è stato dato del talento e si credeva di essere già atrivata fatta e finita..nonostante i milioni guadagnati restano dei falliti

  • misterwolf

    melo gran talento gli è mancata la mentalita e ai knicks se possibile è pure peggiorato

    howard è stato forte per assenza di competizione….

  • 8gld

    I Suns sono un po’ fuori dal mio radar. Ho dato un’occhiata a Warren e come dici lo trovo interessante. Poi sono andato a spulciare le stats ed è tipo che cerca poco il tiro da tre…vecchio stile o pratico?

  • 8gld

    La cosa certa è che già la sapeva passare bene.

  • 8gld

    La cosa certa è che NY ha fatto bene a perderlo.

  • 8gld

    Tira i dadi.

  • Barone birra

    E nessuno ha ancora pensato che a fine anno avrà più titoli di stockton e malone

  • Barone birra

    Ci pensi che howard e 4 sfigati però eliminarono lebron in finale di conference. Questa cosa la uso sempre per zittire i bimbominchia lebroniani

  • lorenzo tonelli

    Ok la mancanza di competizione ma con quel fisico se uno fosse un minimo intelligente avrebbe cercato di impararli due fondamentali ma quando uno è scemo…

  • lorenzo tonelli

    Quei magic furono la sorpresa di quei playoff..a volte basta anche beccare tutti in forma nello stesso periodo..di quei magic nessuno ha più tenuto quel rendimento..

  • Barone birra

    Sì è vero che ebbero un anno di grazia ma i cavs per poco non furono sweppati da una squadra che poi un finale fu asfaltata facilmente da kobe e company. Perdere con una squadra che ha howard come leader non fa tanto onore

  • lorenzo tonelli

    Facilmente nel 4-1 finale ma fummo un Po fortunati perché se il tap-in di lee fosse entrato si sarebbe andati in florida sul 1-1..avremmo vinto ugualmente però più faticosamente

  • Barone birra

    Si quando pau toccò anche la retina. Ma in quella finale e in quei playoffs kobe giocò in modo mostruoso;c’era poco da fare per i magic.

  • 8gld

    …per questo gia’ McGee e’ avanti ai due indicati. Ma a) ancora non è detto b) troppo “materiale” la questione, il numero paragonato all’importanza sarebbe talmente enorme che non si perderebbe nemmeno il tempo di contarlo…se poi il tempo esiste.

  • Barone birra

    Le ultime partite dei warriors mi fanno pensare che swaggy abbia ottime possibilità di mettersi un anello al dito.ma ormai tutti vogliono andare a golden state per mettere un Po di gioielleria alle mani da durant in giù .lol

  • Michael Philips

    se dici che ci ha lavorato negli anni, non c’è dubbio. Tu pensa che per molti aveva un tiro più fluido da vedere(ma meno efficente) tra i 20-21 anni.

  • misterwolf

    quei Magic erano perfetti per giocare contro i cavs non c’era nulla che lebron potesse fare
    un po’ come i warriors 2007 erano la kriptonite dei mavs ….
    quell’anno fu l’infortunio a garnett a scombussolare l’est ed ha portare i magic in finale

  • misterwolf

    P.S.
    2009 la miglior versione di Melo nei P.o.

  • 8gld

    Durant è stata una gran presa da parte della dirigenza Warriors. Pensa se trovano un centro migliore di Pachulia cosa possono fare. Per i Warriors i vari swaggy e altri sono utili nelle rotazioni…perché di rotazioni si parla. Poi, quando una franchigia arriva a quello status sopratutto nel quintetto e gerarchie, vai abbassando le penne, il pisello te lo devi far diventare pisellino se vuoi giocare e fare bene il compitino che ti viene richiesto Aah.

  • lorenzo tonelli

    Van Gundy aveva creato un sistema perfetto per i giocatori che aveva..credo che sia stata la prima squadra in nba a sfruttare così tanto il tiro da tre

  • misterwolf

    non avevano possibilita di arginare howard , come quasi tutta l’nba ma non sapevano come risolvere il rebus turkoglu play aggiunto e R.Lewis faceva quel che voleva sugli scarichi

  • brazzz

    e Barkley..

  • Barone birra

    Infatti purtroppo