Warriors prova di forza a Philly, Celtics sono 15!

Golden State Warriors che finoscono sul -22 e in un periodo rimontano e superano i Sixers con un Curry da favola, Boston rimonta ad Atlanta per la 15esima di fila, bene Charlotte, Utah e Dallas.

REGULAR SEASON

Charlotte Hornets – Los Angeles Clippers 102-87
CHA: Williams 10, Howard 16 (16 rimb), Batum 12, Walker 26, Lamb 17
LAC: Griffin 19, Jordan 10 (14 rimb), Williams 25

Kemba Walker stavolta dice 26 ma i i suoi Hornets tornano a vincere dopo 6 KO consecutivi, continua invece la crisi dei Clippers; dopo esser stati anche sotto di 15 i Clips rimontano e ad inizio 4° pareggiano sul 73-73, match combattuto fino a 2’49” dalla fine quando Kemba Walker si mette in proprio. Il PG realizza 10 punti consecutivi spingendo i suoi sul 100-85!

Orlando Magic – Utah Jazz 85-125
ORL: Fournier 11, Gordon 18, Ross 12, Speights 11
UTA: Jerebko 15, Favors 25 (11 rimb), Mitchell 12, Hood 31

Prima vittoria esterna della stagione per i Jazz che trascinati da Rodney Hood espugnano Orlando; dopo essere andati negli spogliatoi sul +15 (48-63) i Jazz mandano i titoli di coda con un 3° periodo da 34-19 con 15 punti firmati Hood, Utah arriverà anche sul +46!

Atlanta Hawks – Boston Celtics 99-110
ATL: Prince 14, Babbitt 11, Bazemore 19, Schroder 23, Collins 18
BOS: Tatum 14, Morris 14, Brown 27, Irvimg 30, Smart 10

Italian Job: Belinelli 4 pt (2/6, 0/4, da 3), 4 rimb, 1 ass, 2 perse in 25’

Kyrie Irving e Jaylen Brown combinano per 57 punti nella vittoria in rimonta dei Celtics ad Atlanta, la 15esima consecutiva; Hawks che cominciano a marce alte, +15 dopo i primi 12’…poi solo Celtics! La banda di Stevens prima va al riposo lungo sul -6 e nel 4° periodo trova la fuga col solito Irving e con Marcus Morris autore di 4 punti consecutivi nel parziale decisivo che ha dato il +8 (93-101) ai suoi.

Philadelphia 76ers – Golden State Warriors 116-124
PHI: Saric 13 (10 rimb), Covington 20, Embiid 21, Redick 20, Simmons 23 (12 ass), Luwawu-Cabarrot 11
GSW: Pachulia 10, Thompson 17, Curry 35, Durant 27

I Philadelphia 76ers accarezzano il pensiero di rifilare ai Warriors la seconda sconfitta consecutiva ma i campioni in carica reagiscono nel 2° tempo e strappano il referto rosa con 35 di Steph Curry; primo tempo ingiocabile, Philadelphia domina in lungo e in largo andando negli spogliatoi sul +22 (74-52) 4 giocatori in doppia-cifra tra cui 3 a 15 punti (Embiid, Redick, Simmons), 58% dal campo contro il 46% dei Warriros (1/10 da 3)!
Tutto molto bello, poi il 3° imbarazzante periodo dei campioni: Curry ne spara 20 su 47 di squadra, 17/25 dal capo e 6/9 da 3 per un 68% dal campo contro il 7/22 dei Sixers (31%) per 15 punti, da -22 a +10 (89-99)!!!
Nell’ultima frazione Phila non riesce a rimontare finendo anche sul -18 (97-115) dopo un break di 10-0 Warriors con 6 punti firmati David West!

Memphis Grizzlies – Houston Rockets 83-105
MEM: Parsons 17, Green 15, Gasol 15
HOU: Anderson 13, Capela 17 (13 rimb), Harden 29, Paul 17, Gordon 12

Tutto facile per i Rockets in quel di Memphis con James Harden da 29 punti e Chris Paul da 17; match comandato dall’inizio alla fine da parte dei texani che hanno trovato sul finire del 3° quarto il break di 8-0 (triple per CP3 e Harden) per il +14 (64-78).

Dallas Mavericks – Milwaukee Bucks 111-79
DAL: Barnes 18, Matthews 22, Ferrell 16, Powell 8 (13 rimb), Barea 20
MIL: Middleton 23, Antetokounmpo 24 (17 rimb)

Dallas torna a rivedere la vittoria e lo ha fatto contro i Bucks sparando ben 19 triple a bersaglio; Bucks mai in partita contro un Dallas ispirata, ad inizio 3° quarto Barea e Matthews firmano un parziale di 9-0 con 3 triple a segno per il +18 (72-54), i Mavs arriveranno anche sul +32.

Portland Trail Blazers – Sacramento Kings 102-90
POR: Nurkic 14, McCollum 25, Lillard 22, Leonard 11, Napier 11
SAC: Randolph 17, Hill 12, Fox 11, Bogdanovic 12, Cauley-Stein 18, Mason 13

Stavolta Portland non si farà sorprendere e batte i Kings col solito duo McCollum-Lillard; anche qui match senza storia, Portland prende le redini del match subito, tocca la doppia-cifra di vantaggio al riposo lungo (53-41) e nelle ripresa piazza un break di 9-0 nei primi 2’27” di gioco per il +21.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • Barone birra

    I warriors e steph la vincono con un terzo quarto degno di loro. Ma la cosa interessante è che phila ha fatto vedere di essere capace anche solo per due quarti di essere capace di giocare come i migliori warriors. Prestazione irreale di irving :30 punti con 12 tiri assurdo mentre con il rientro di paul i rockets sembrano veramente una squadra difficile da fermare

  • lorenzo tonelli

    Quando i warriors hanno quelle percentuali tu puoi anche difendere bene ma diventano ingiocabili nonostante phila abbia dimostrato di essere una squadra di grande talento..sinceramente contento per i celtics..il ritorno a grandi livelli di una franchigia con la loro storia ci voleva per l nba

  • In Your Wais

    I Grizzlies sono in un momentaccio, ma Houston al momento sembra la migliore (ed unica, fino al rientro di Kawhi) avversaria dei Dubs, e sembra che CP3, un pesce fuor d’acqua nell’opener, si stia integrando con i compagni, ed in compagni con lui

    Quanto è bello Ben Simmons…da anni non si vedeva un rookie così pronto di testa e di fisico, sembra uno che ha fatto 4 anni di college piuttosto che un One & Done

    I paragoni con LeBron ci stanno, meno esplosivo, meno prepotente da un punto di vista fisico, ma ancora più fluido ed elegante, con più centimetri, e se possibile ancora più ambidestro dell’Overrated di Akron

  • michele

    Siamo solo a novembre. Winter is coming.

  • low profile

    Concordo su Simmons.
    Il tipo di gioco è ovviamente simile a quella di James di cui non ha la potenza, soprattutto nella parte superiore del corpo ( dubito romperà mai i raddoppi puntando a canestro con 3 uomini attaccati alle spalle) ma li spezza con la falcata agile e soprattutto con le letture, difficilmente si schianta contro il lungo in aiuto ma anzi, becca sempre la seconda linea difensiva non pronta.

    Non parlo mai del passato perchè il tempo annebbia i ricordi e l’anno da rookie di lebron ormai è storia, ma io non mi ricordo James con questo ball handlig, me lo ricordo già elite, ma non come quello di Simmons

  • Michael Philips

    Magari l’anno prossimo brett brown capirà che contro i warriors non deve mettere in campo la panchina per tipo 4-5 minuti di fila contro i titolari dei warriors.
    Lo ha fatto qualche settimana fa e infatti dopo un primo tempo equilibrato i warriors sono scappati nel terzo con embiid e simmons in panca ed è successo anche ieri.

    Irving irreale. Su jaylen, non credo si essermi mai sbagliato così di tanto riguardo un giocatore.

  • redbull

    Direi che giannis potremmo anche toglierlo dalla corsa per l mvp se milwaukee continua a viaggiare intorno al 50%.. direi i primi della lista harden, lebron, irving e sempre i due di golden state

  • Michael Philips

    Giannis ha avuto una lieve flessione ma non poteva certo continuare a 35ppg eh.
    Pure DeRozan l’anno scorso ebbe un inizio da 34ppg per tipo 10 gare o più, poi è inesorabilmente calato.
    I due di golden state mi sa che hanno rinunciato al premio mettendosi assieme.

  • redbull

    A me piacerebbe tantissimo andasse a irving, ma mi sa che quest anno non lo toglie nessuno dalle mani di harden

  • redbull

    Il problema di Simmons finora è che non tira assolutamente da fuori.. va bene il fisico, ma se vuole davvero essere a livelli simili a quelli di james deve imparare a tirare almeno da 5-6 metri

  • low profile

    ah si si, il tiro e tante altre cose, io paragono il rookie simmons al Lebron dei primi anni. Parlo di istinti e talenti naturali, poi per essere paragonato a James tout court deve avere la stessa etica del lavoro. Deve avere la stessa capacità di migliorarsi insomma

  • low profile

    per chiudere definitivamente il discorso di ieri è di dominio pubblico la mia simpatia per Giannino e la mia antipatia per il barba. Beh se dovesse finire così tutta la stagione Mvp a Harden senza se e senza ma

  • mad-mel

    Curry sublime. Da di quei strappi alle paryite che sono unici

  • In Your Wais

    Mi ricordo quando Wade entrò nella Lega, era incredibile vedere un tizio che da 3 non tirava praticamente mai, dominare come poche altre guardie nella storia

    Oggi la NBA è diversa, senza tiro da 3 (e nel caso senza tiro da fuori in senso assoluto, Simmons al massimo tira da 4 metri a spingere) più in alto di tot non vai, è anche vero che sapere di non avere quell’arma lo “costringe” a sfruttare tutte le altre armi del suo repertorio, invece di accontentarsi di tirare dai 7 metri come fanno in molti troppo spessp

    Sicuro comunque che in quel settore deve farsi il culo, gli avversari gli stanno ad un km di distanza, ora è un rookie e va bene, tra un paio d’anni non sarà tollerabile

  • ILTG6

    Brown e Tatum faranno la fortuna dei Celtics, due giocatori forti sui due lati, atletici, con la testa sulle spalle e in grado di marcare 3/4 ruoli, per come si sta sviluppando il gioco sono perfetti ed hanno ancora molto margine di miglioramento.
    Il prossimo anno il quintetto Irving Brown Hayward Tatum Horford sarà un rebus per chiunque in attacco e la difesa è forte, Ainge fortunato con Irving ma praticamente perfetto su tutto il resto.

    Sconfittè inaspettate per Bukcs e Orlando, l’est comunque con l’esplosione di Giannis e Porzingis, i miglioramenti di Pistons e Magic e la coppia Simmons Embiind è molto più interessante di quanto ci si potesse aspettare.

  • ILTG6

    Io dico che lui giocando con altri 4 giocatori in grado di tirare da 3, come sta facendo ora, non ne avrà così bisogno, certo mettere un tiro affidabile sarà fondamentale specie nei PO, ma per come gioca e vedendo il suo IQ cestistico avrà un grande impatto anche stando sotto il 33% da 3

  • illmatic

    neanche il greco tira da tre. sta roba del tiro da tre ha francamente stancato. può diventare un giocatore dominante pure se non se ne sta a otto metri dal canestro a fare il tiro a segno

  • redbull

    Non si dice solo da tre, ma almeno un jumper affidabile dalla media

  • 8gld

    Concordo!!!