Ball lancia i Lakers, colpo Detroit a Minnesota!

Lonzo Ball spara la Tripla-Doppia e i Lakers tornano a vincere, Curry fa faville a Brooklyn mentre Detroit espugna di misura Minnesota. Bene Pacers e Raptors.

REGULAR SEASON

Toronto Raptors – Washington Wizards 100-91
TOR: DeRozan 33, Lowry 10, Miles 12, VanVleet 10
WAS: Porter Jr. 15, Gortat 12 (12 rimb), Beal 27, Oubre Jr. 10

All’Air Canada Center di Toronto è battaglia tra DeMar DeRozan (33 punti) e Bradley Beal (27 punti), ad aver la meglio è stato DeRozan con i suoi Raptors contro i Wizards sempre privi di Wall; Toronto comanda per tutta la partita ma non riesce mai a sferrare il pugno del KO, a 1’29” dalla fine infatti Washington non demorde e si porta sul -5 (95-90) con una tripla di Porter Jr. ma la reazione canadese è implacabile, tripla di VanVleet seguita da 4 punti consecutivi di DeRozan per il +12 (102-90).

Miami Heat – Indiana Pacers 95-120
MIA: Richardson 15, Whiteside 15, J.Johnson 10, Ellington 21
IND: Bogdanovic 26, Young 12, Turner 25, Oladipo 15, Collison 12 (10 ass), Joseph 11, Sabonis 8 (10 rimb)

Indiana si impone a Miami grazie ad un terrificante 3° periodo e ad un Myles Turner incontenibile da 11714 dal campo; all’intervallo partita viva sul 55-58, all’uscita però c’è sono Indiana che piazza un break di 28-8 per una frazione dominata 32-13 con 11 punti di Bogdanovic e un signor 63% dal campo che varrà il +22 (68-90)

Brooklyn Nets – Golden State Warriors 111-118
BKN: Carroll 15 (11 rimb), Hollis-Jefferson 16, Crabbe 25, Dinwiddie 21, LeVert 13
GSW: Casspi 12, Thomspon 23 (10 rimb), Curry 39 (11 rimb), Iguodala 12

Kevin Durant si prende una partita di riposo (caviglia) e i Warriors passeggiano a Brooklyn con uno straripante Stephen Curry da quasi Tripla-Doppia (39+11+7); lo “Chef” ne spara 22 su 39 finali nel primo tempo guidando i Warriors sul 42-64 tirando col 48% dal campo contro il desolante 28% dei padroni di casa. Golden State arriverà fino al +28 per poi alzare le mani dal manubrio, Brooklyn arriverà fino al -4 (103-107) a 2’38” dalla fine ma Livingston e Thompson spegneranno i sogni di rimonta.

Minnesota Timberwolves – Detroit Pistons 97-100
MIN: Wiggins 24, Gibson 10, Towns 16, Butler 26 (10 rimb)
DET: Johnson 10, Harris 18, Drummond 20 (16 rimb), Bradley 18, Jackson 16

Bella ed importante vittoria di misura dei Pistons in quel di Minnesota col solito Andre Drummond da 20+16; T-Wolves che entrano nell’ultima frazione con un vantaggio di 9 punti (80-71) e sono sul +5 (92-87) a 3’58” dalla conclusione quando Detroit mette la freccia! Break di 9-1 tutto firmato Jackson-Drummond per il +3 Pistons (93-96) a 55”. A 20” il monto cruciale, +3 Pistons ma fallo di Bradley su Butler mentre tirava da 3, l’ex Bulls mette i primi 2 ma sbaglia il 3°. Harris andrà in lunettaa 3” per chiudere la pratica.

Phoenix Suns – Chicago Bulls 113-105
PHX: Warren 27, Monroe 10, Booker 15, Len 10, James 15, Daniels 14
CHI: Markkanen 26 (13 rimb), Lopez 16 (10 rimb), Holiday 13, Dunn 17, Portis 12

TJ Warren trascina i Suns a successo sui Bulls; a metà del 4° periodo Chicago è in scia sul -5 (100-95) quando James e Warren firmano un 6-0 per il +11 (106-95) che di fatto segnerà il match in favore dei padroni di casa.

Los Angeles Lakers – Denver Nuggets 127-109
LAL: Ingram 13, Kuzma 17, Lopez 21, Caldwell-Pope 15, Ball 11 (16 rimb, 11 ass), Randle 24, Clarkson 18
DEN: Harris 20, Chandler 17, Murray 10, Plumlee 10, Barton 12, Mudiay 10, Lyles 10

I Los Angeles Lakers rialzano la testa e lo fanno contro i Nuggets trascinati dalla 2^ Tripla-Doppia stagionale di Lonzo Ball (11+16+11) oltre al solido contributo dalla panchina di Julius Randle; giallo-viola che costruiscono il loro successo nei primi 24’ grazie ad un 2° quarto da 38-22 con 10 punti per Randle, 53% dal campo per i Lakers oltre a 11 assist per il +22 (70-48).

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B