Lakers rimonta e vittoria nel finale con KCP!

Una sola partita nella notte NBA con i Los Angeles Lakers che escono alla distanza rimontando dal -19 i Chicago Bulls e battendoli negli ultimi 6’, protagonista del match Kentavious Caldwell-Pope!

REGULAR SEASON

Los Angeles Lakers – Chicago Bulls 103-94
LAL: Ingram 17, Kuzma 22, Cadlwell-Pope 21, Ball 8 (13 rimb), Randle 10, Clarkson 12
CHI: Valentine 17, Markkanen 13 (14 rimb), Lopez 14, Holiday 10 (10 rimb), Dunn 12, Blakeney 15

Allo Staples Center i Los Angeles Lakers escono nella seconda metà del 4° periodo rimontando e battendo i Bulls trascinati dal rookie Kyle Kuzma (22 punti) e Kentavious Caldwell-Pope (21 punti); il primo tempo è tutto dei Chicago Bulls tanto che a 2’27” dalla sirena dell’intervallo Robin Lopez realizza il gancio che varrà il +18 (36-54), le squadre andranno negli spogliatoi sul 42-56 Bulls con tre giocatori in doppia-cifra.
Gli ospiti arriveranno anche sul +19 ma nel secondo tempo si scatenano i giallo-viola, rimontano con un 3° quarto da 30-19 aiutati anche dal 6/23 dal campo degli avverarsi, entrano nell’ultimo quarto in partita sul -3 (72-75) e nella seconda metà mettono la freccia! A 6’17” dalla conclusione Bulls sempre avanti (83-89) ma Markkanen e Valentine mancheranno le triple del KO e L.A non perdonerà con un terrificante parziale di 20-5 con Caldwell-Pope autore di 11 punti!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • michele
  • gasp

    Mai.

  • In Your Wais

    Vorrei aver avuto un padre come Lavar Ball

  • Shady

    Qualche flame oggi?

  • In Your Wais

    “LeBron è meglio di Kobe” questo di solito funziona sempre

  • brazzz

    le epoche diverse non sono paragonabili..funziona anche questo

  • Michael Philips

    Basta lo dico: il minutaggio di Cristiano Felicio è scandalosamente basso ed è per questo che i bulls faticano a vincere.
    Lo so che questo farà incazzare un sacco di gente, ma qualcuno doveva dirlo!

  • lilin

    Il buon markkanen zitto zitto direi che si è inserito senza grossi problemi nell Nba… Che ne dite? Contro l Italia agli europei non aveva fatto un figurone, ma ammetto sia stata l unica partita in cui l ho visto

  • low profile

    sign me in! ehehehe

  • low profile

    Ma in realtà prima di quella partita stava dominando. Ma è giovane e una partita come tante altre in futuro la può sbagliare, ci mancherebbe.
    La cosa più importante per me è il suo impatto fisico visto che la mano non è mai stata in discussione, ed è molto buono. Talento c’è cm ci sono e il fisico regge bene. Ha tutto per una grande carriera, dipende solo da lui

  • Barone birra

    Però stanno cominciando a infettarlo pericolosamente con la mania del tiro da 3 e infatti stanotte ha sparacchiato.potrebbe essere un giocatore da 22 12 ad allacciata di scarpe ma speriamo non assomigli a bargnani con il tempo

  • Barone birra

    Ieri abbiamo superato i 100 commenti senza flame.ehh ehhh

  • Barone birra

    Decisamente bene per quanto mi riguarda non sono un ipocrita

  • Barone birra

    Decisamente d

  • Michael Philips

    Pensavo, Thon Maker qualche anno fa sembrava destinato a cambiare la lega. Un 216cm capace di tirare da 3 e correre. Poi prima saltano fuori dubbi sulla sua vera età(potrebbe avere 24 anni invece che 20), cosa che fa scappare diversi gm, poi semplicemente lo si vede in campo contro giocatori decenti e questo basta a far morire tutto l’hype che si era creato.
    Il suo anno da rookie è stato terribile ma ciò nonostante Kidd quest’anno gli ha raddoppiato il minutaggio, eppure il suo rendimento è leggermente peggiorato.
    Ecco, leggendo il commento di llilin penso che per assurdo la lega abbia trovato due giocatori, ignorati prima del draft, con le caratteristiche che avrebbe dovuto avere anche Maker: Markkanen e Porzingis.

    Quello che si è capito è che non c’è da fidarsi di campagne pubblicitarie riguardo giocatori di 16-17 anni(spero di sbagliarmi per Zion Williamson) e che anche se questi fanno bene in NCAA non ci sono molte garanzie che questi poi riescano ad essere altrettanto efficaci al piano di sopra.

    A vincere in ncaa spesso sono giocatori che poi si schiantano contro il muro della NBA.

  • lilin

    Maker credo abbia pagato la somiglianza con garnett… Giocatore decente e stop. Un altro che sembrava destinato a spaccare, anche secondo i suoi colleghi l, sembrava dovesse essere Dunn.. Mezza delusione pure lui

  • Michael Philips

    Ha pagato un hype insensato perché stava giocando con i bimbi.

    Ora si vede bene che questo non sa palleggiare, tira di merda, non regge i contatti fisici con gente di 195cm(Maker pesa 99kg) e non è buono manco in difesa.

    Ora ok ha 20 anni(o 24) e potrebbe ancora fare grossi progressi, ma più passa il tempo e più questi sembrano improbabili.
    Garnett a 18 anni era magrissimo ma c’èra un talento straripante, un atletismo che gli permetteva di mettere sotto gente molto più grossa di lui, e poi ancora tanto talento e personalità.

    Nel 1995 su american superbasket c’era l’articolo su di lui con questo titolo “il nuovo Jordan è alto 210cm”.
    Quando aveva 21 anni in tanti dicevano che questo era un futuro MVP e già a 22-23 anni era diventato un candidato fisso per il premio.

    Guarda Simmons come si è presentato, o embiid come si è presentato l’anno scorso.

    Per me tolto Bennet, negli ultimi 10 anni si sono viste delle ottime prime scelte. Ma sono le prime 5 scelte che spesso hanno toppato clamorosamente e si parla di scelte che possono cambiare una franchigia.

    L’anno scorso Bender alla n.4 è stato una sola.
    nel 2015 Hezonja (purtroppo) alla n.5 si è rivelato un bust.
    nel 2014 Exum alla n.5 idem
    nel 2013 Zeller e Len non valevano la quarta e quinta scelta.
    nel 2012 Kidd-Gilchrist alla n.2 fu orrendo così come Robinson alla n.5
    nel 2011 Derrick Williams alla n.2, Kanter alla n.3, Tristan alla n.4 non valevano quelle scelte.
    nel 2010 Turner alla n.2 e Wesley Johnson alla n.4 fanno ridere pensando a:
    – Cousins preso alla n.5
    – Hayward alla n.6
    – Monrore alla n.7
    – Paul George alla n.10
    – Bledose alla n.18
    – Bradley alla n.19
    – Whiteside alla n.33

    nel 2010 hanno scazzato di brutto insomma.

  • michele

    con quale motivazione? B? 🙂

  • low profile

    D ovviamente

  • Michael Philips
  • mad-mel

    Anche i knicks avranno trasferte lunghissime. Infatti il record attuale è viziato dalle molte partite casalinghe

  • lorenzo tonelli

    Visto solo l’ultimo quarto..negli ultimi 3 minuti un paio di bei canestri di ingram in penetrazione con svariati contatti che mi fanno ben sperare..

  • Hanamichi Sakuragi

    Perché??