James batte Simmons, Bogdanovic i Warriors!

Cleveland dice 8 consecutive vincendo a Phila col solito LeBron James, colpo di Detroit a Boston con Andre Drummond spaziale, Harden ennesimo show in un quarto, Bogdanovic batte in volata i Warriors, bene Spurs, Pacers e Clippers nel derby con 42 di Williams.

REGULAR-SEASON

Indiana Pacers – Orlando Magic 121-109
IND: Bogdanovic 22, Turner 18, Oladipo 26, Sabonis 19, Setephenson 18
ORL: Simmons 21, Gordon 16, Vucevic 16 (12 rimb), Fournier 12, Payton 15, Augustin 11

Victor Oladipo gioca una partita quasi perfetta da 26 punti con 11/14 dal campo trascinando i Pacers al successo sui Magic; partita decisa ad inizio 4° periodo, sul +4 (95-91) a 9’ dalla fine i Pacers trovano la fuga con un parziale di 13-0 chiuso con 2 triple consecutive firmate Stephenson e Joseph per il 108-91 a 5’47”.

Philadelphia 76ers – Cleveland Cavaliers 91-113
PHI: Saric 8 (10 rimb), Embiid 30 (11 rimb), Redick 11, Simmons 10, McConell 11, Luwawu-Cabarrot 12
CLE: James 30 (14 rimb), Love 13, Smith 11, Wade 15, Frye 12, Green 14 (10 rimb)

Il Big-Match della notte ha visto i Cleveland Cavaliers espugnare Philadelphia conquistando l’8ava vittoria consecutiva, solita prestazione monstre di LeBron James (30+16+6); Cavs totalmente padroni del campo dall’inizio alla fine, a 3’ dalla sirena del 3° quarto Phila è in scia sul -3 (69-72) ma Cleveland piazzerà un parziale di 14-2 tutto con la second unit per il +15 (71-86).
Nell’ultima frazione Kyle Korver e Channing Frye uccideranno il match col biondo autore di 2 triple nel break di 8-0 per il +17 (77-94) dopo 2’45” dall’inizio della frazione.

Boston Celtics – Detroit Pistons 108-118
BOS: Tatum 10, Morris 13, 11, Irving 18, Smart 23, Theis 12
DET: Harrsi 31, Drummond 26 (22 rimb), Bradley 13, Jackson 20

Primo colpo della notte firmato dai Detroit Pistons che sbancano il TD Garden di Boston con 31 di Tobias Harris ma soprattutto 26+22 di un dominante Andre Drummond; partita combattuta e decisa solo negli ultimi 4’, Tatum porta i Celtics sul -2 102-104) ma Detroit risponderà con un break di 8-1 con Drummond autore di 6 punti (due giochi da 3 punti) per il 103-112 a 2’34”, per il centro dei Pistons ben 13 punti nel 4° periodo.

New York Knicks – Portland Trail Blazers 91-103
NYK: Hardaway Jr. 16, Porzingis 22, O’Quinn 8 (11 rimb), Lee 14
POR: Connaughton 17, Vonleh 8 (12 rimb), McCollum 12, Lillard 32, Turner 10

Nessun problema per i Portland Trail Blazers che vincono a New York con 32 di Dame Lillard; partita comandata dall’inizio alla fine dagli ospiti che dopo i primi 3 quarti avevano già il referto rosa in mano, 64-90 il punteggio con Lillard autore di 26 punti.

Houston Rockets – Brooklyn Nets 117-103
HOU: Ariza 11, Anderson 13, Capela 20, Harden 37 (10 rimb), Paul 4 (14 rimb), Gordon 12
BKN: Harris 10, Zeler 10, LeVert 13, DInwiddie 14, Kilaptrick 12, Whitehead 24

Al Toyota Center di Houston la partita dura giusto il 1° quarto perché James Harden (37+10) decide che deve durare un quarto; il “Barba” ne spara 20 nei primi 12’ su 43 di squadra con i Rockets che tireranno 9/17 da 3 (Harden 5/5!) con la bellezza di 11 assist…43-26 la prima frazione e garbage time di 3 quarti.

San Antonio Spurs – Dallas Mavericks 115-108
SAS: Anderson 12 (10 rimb), Aldridge 22 (10 rimb), Gasol 25, Green 12, Mills 12, Forbes 11
DAL: Barnes 13, Nowitzki 11, Matthews 19, Smith Jr. 19, Harris 13, Powell 10, Barea 16

LaMarcus Aldridge dice 33+10 e aiutato da un super Pau Gasol batte i Dallas Mavericks; match deciso in due momenti, prima con un super break di 10-0 con Aldridge autore di 6 punti per il +11 Spurs (91-102) a 2’26” e poi con un gioco da 4 punti di Gasol a 90” per il +10!

Golden State Warriors – Sacramento Kings 106-110
GSW: Green 14, Thompson 21, McCaw 16, Iguodala 11. Livingston 10
SAC: Temple 14, Randolph 11, Hill 16, Cauley-Stein 19, Bogdanovic 12

Secondo colpo della notte che arriva dalla baia dove i Golden State Warriors (senza KD e Curry) perdono in volata contro i Sacramento Kings con Bogdan Bogdanovic eroe del match; a 100” dalla conclusione Willie Cauley-Stein schiaccia in Tap-In per il 106-106, sbaglia Green da 3, sbaglia Bogdanovic da 3, Golden State va da Thompson ma Klay sbaglia non una ma ben 2 volte consecutive da 3 lasciando 36” dai Kings.
Palla al rookie serbo il quale senza paura si butta dentro e con un bellissimo floater realizza il canestro del sorpasso Sacramento con ancora però 12” da giocare. Warriors ancora dal loro esterno che non troverà per l’ennesima volta il bersaglio, Bogdanovic chiuderà i giochi con un 2/2.

Los Angeles Clippers – Los Angeles Lakers 120-115
LAC: Griffin 26 (11 rimb), Williams 42, Rivers 19
LAL: Ingram 17, Caldwell-Pope 29, Kuzma 15, Clarkson 17, Randle 11

Derby L.A infuocatissimo con Lou Williams che dice 42 punti trascinando con Griffini i Clippers al successo; partita tirata sul 114-113 Clippers a 3’ dalla conclusione, i Lakers si bruciano due possessi con Lonzo Ball protagonista (una persa una tripla sbagliata), Williams mette due liberi per il +3 ma Caldwell-Pope non ci sta e ripota i suoi sul -1 (116-115) a 48”, palla a Sweet Lou che segna il layup del nuovo +3 a 32”, momento chiave con i Lakers che cercano il pareggio am Ingram sbaglierà la bomba e Williams, nuovamente dalla lunetta, chiuderà i giochi. Per l’ex Rockets dicasi 14 punti nel 4° periodo.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • michele

    Grande prestazione dei Pistons che sbancano il Garden anche piu’ nettamente di quanto dica il punteggio, sembravano i Magic 2009 con il centrone dominante e 4 cecchini implacabili dall’arco. Van Gundy si conferma allenatore top. Come hanno fatto a perdere di 30 in casa con Cleveland?
    Bradley ricambia l’ovazione del Garden limitando parecchio Irving. Per Boston ci sta un fisiologico assestamento finita la streak. Brown e Tatum hanno 40 anni in due, non sono ancora pronti fisicamente per essere fattori ogni sera. L’assenza di Hayward inizia a farsi sentire, dopo un mese in cui Stevens era stato bravissimo a mascherarla. Eastern conference che si conferma molto tosta.

  • Barone birra

    Ma come è possibile si è fatto male anche griffin ai clippers. Sempre più stile highlander ne resterà solo uno e probabilmente sarà sweet lou

  • In Your Weis

    Dopo le prima partite di stagione avevo parlato bene in particolare di due squadre, i Clippers, ed i Grizzlies. Con Memphis mi ero spinto molto più in là, “suggerendoli” a LeBron come prossima destinazione. Che dire, take that for data

    A questo punto inizierò a parlare bene dei Warriors tutti i santi giorni, non sia mai che faccia effetto anche su di loro. A proposito di Warriors, è solo una partita ma comunque qualcosa dice, forse. A me personalmente dice quanto Green sia perfetto per il loro Sistema, quanto sia un giocatore straordinario quando circondato da compagni che gli creano spazio, e quanto sia limitato se deve essere lui a crearsi i tiri

    Discorso simile (anche se ad un grado ben diverso) per Klay, giocatore che adoro, ma che vive tanto di scarichi, di catch and shoot. Ormai il discorso tra lui ed Harden dovrebbe essere morto e sepolto a favore di James, però questo fa un minimo capire quanto siano delicati certi equilibri nella NBA

    CP3 sta giocando come Lonzo Ball al momento, solo assist. Chissà se sarà questa la strada per inserirsi al meglio nei Rockets

  • low profile

    Bentornato Tonino!
    Record degli spurs figlio del calendario visto che hanno vinto quasi tutte quelle vincibili e perso quasi tutte quelle perdibili. Tarato su modalità No Kawhi. Ergo più che il record mi tengo volentieri questo nuovo (o vecchio?) LMA, un Gasol tutto sommato positivo pensando all’età meno al contratto ma vabbè. Ma soprattutto rinnovo i complimenti a Slomo, terzo violino e forse secondo giocatore più importante in squadra. Non l’avrei mai detto, non per talento ma per atteggiamento. Primi anni troppo passivi, ma veramente troppo. Quest’anno crede in se stesso e i risultati si vedono. Se sti 3 dovessero continuare così nei prossimi mesi quando si spera tornerà Leonard (mi tocco gli zebedei) anche quest’anno gli spurs saranno li a contendere, nel senso di fare il solletico a quelli della baia.. Ma piuttosto che niente meglio piuttosto

  • MatteoMa

    Parker ha dichiarato che Kawhi é “2-3 weeks away” e Pop ha dichiarato che fa giá alcuni 5vs5 con contatti. Come sempre gestita in maniera magistrale la questione mediatica dell’infortunio. Chissa se la versione finale degli Spurs possa impensierire GSW, tenendo conto anche del fatto che Andersen e Murray avranno un anno di esperienza in piú e potranno dare qualcosa in piú alla causa

  • Michael Philips

    Pistons che battono celtics, thunder, warriors, 2 volte i wolves e perdono contro i cavs principalmente perché in quella gara hanno sbagliato molto più del solito.
    Ron jeremy è riuscito a trovare la quadratura, e un drummond che non tira i liberi a cazzo ha certamente aiutato.

  • low profile

    Ti dirò, cosi come stanno le cose non è tanto un problema di quando torna, se a metà dicembre, se a natale o se direttamente all’anno nuovo. Il record come detto è buono, la sua assenza sta favorendo la fiducia del cast. LMA sempre come detto sopra è tornato a livelli di Portland e cosa più importante siamo a mesi di stanza da PO.
    Quello che mi concerne maggiormente è il come torna, perchè non è stata scartata l’ipotesi cronicità e visto che questa tendinite lo tormenta da anni anche se in forma molto più leggera ora fa un pò paura in prospettiva . Speriamo bene

  • In Your Weis

    Questo è mettere le mani avanti, e lo sai bene. Gli Spurs al completo possono giocarsela coi Warriors, o almeno, sei stai a +25 a casa loro, significa che quanto meno puoi fargli cagare sangue

    Poi ovvio che essendo i Dubs, si romperanno come minimo Harden, Leonard e LeBron lungo il loro percorso

  • low profile

    Con quel Kawhi tutto è possibile anche se battere 4 volte quelli rimane ancora una chimera. Però la serie sarebbe stata più lunga, questo mi pare ovvio

  • ILTG6

    Di Drummond stupisce, oltre al mettere almeno un 60% a ft che cambia il mondo per lui, la quantità di assist e come sta giocando da rollante, ha fatto miglioramenti veramente importanti nelle letture di gioco. Questo si allena ed è fisicamente molto integro, caratteristica ottima per un 5 fisico.

  • Sta cosa che i Cavs giocano bene mi irrequieta…e senza i 2 PG titolari! Detroit è una signor squadra, il trio Jackson-Harris-Drummond gira bene bene

  • ILTG6

    Gli Spurs con Leonard hanno dimostrato che se la giocano con tutti fino a prova contraria, non do per scontata una vittoria GSW in una serie anche se di sicuro nella baia sono favoriti, il Leonard dell’anno scorso era mostruoso, da quando ha iniziato a metterne 25 a notte, con quella difesa, è entrato nel discorso di top 3/5 ali piccole nella storia secondo me.

  • E Griffin si è fatto il ginocchio, non si sa ancora la gravità dell’infortunio ma SE, ripeto, SE è ACL..Kardashian Curse Strikes Again!

  • low profile

    vedi sotto se hai selezionato newest. Altrimenti vedi sopra ehehe

    Si cmq ho detto quello, battere GS non so ma con Leonard se la sarebbero almeno giocata. Il che pensando a quanto super era il team avversario e quanto scadente (per i suoi standard) è stato il cast degli spurs la dice lunga sull’impatto del fuoriclasse autistico

  • ILTG6

    Sarà anche lento e vecchiotto ma vedere giocare il p’n’roll Calderon-James tanta roba per IQ cestistico generale, chissà come si intenderà con IT che l’anno scorso a Boston con Horford e Olynic da bloccanti è stato super…
    Ottimo il contributo della 2u nelle ultime uscite vincenti dei Cavs, Wade, Korver, Green convincenti, Cavs che sembrano squadra e questa è la vera buona notizia

  • 8gld

    40 minuti-26punti(10/12)6/8ai liberi 22rimbalzi 6assist 4steal 3to(4steal-3to=+1) 2 falli.
    Non è detto che usciranno sempre prestazioni del genere ma questa è la giusta dimensione, dove deve continuare a lavorare sodo. Sopratutto tiri liberi, assist, falli.
    Bene l’apporto di Kennard e in attesa del rientro di Leuer.

    I CavsJames bene, buon calendario a Dicembre. Da valutarli a Gennaio.

  • Michael Philips

    Temo che stiano giocando così bene sopratutto grazie all’assenza di Rose.
    A colpo d’occhio non sembrava così negativo, poi guardi il rendimento offensivo/difensivo dei cavs con e senza di lui e c’è da mettersi le mani nei capelli.

    Inoltre quello che da Green dalla panca tra fisicità e punti in modi diversi rende tristan totalmente inutile.
    Non a caso il gruppo ha iniziato a macinare con rose e tristan out.

  • Michael Philips

    Celtics “sprecano” il culo-day di Smart al tiro. 6/9 da 3 non ricapiterà presto.
    Comunque questa mi sa molto di serie interessante in chiave playoffs, e lì avere Kyrie invece che Jackson sarà fatale per i Pistons.

  • Michael Philips

    Di solito le prime 20-25 gare di regular season non sono da prendere sul serio.
    Ok, ma fino a quì la stagione di Lonzo sembra destinata ad essere tragica.
    Ha sì 19 anni, è un rookie e va bene, ma anche per uno come lui tirare col 38% sarebbe abbastanza brutto. In generale quando scendi sotto il 40% dal campo è un brutto segno.

    Lonzo per ora gira con queste percentuali.
    .309% fg
    .245% 3p
    .429% ft

    Roba irreale.

    Se Deandre Jordan iniziasse a tirare da 3 e dalla media forse avrebbe numeri simili. Peggio non credo.

  • ILTG6

    429 ft male male, sono un suo sostenitore ma sto dato non lo capisco…

  • Michael Philips

    come detto, 30% dal campo non è roba seria, per assurdo è più facile vedere % simili alle sue da 3, ma non puoi tirare con il 30% dal campo. Non sarebbe accettabile nemmeno se fosse alto 175cm.

  • Barone birra

    Barkley per una volta ha detto benissimo:uno che tira così male è un mezzo giocatore. Sono d’accordo

  • Barone birra

    L’ho detto anche io stamattina assurdo che si sua fatto male anche lui

  • Barone birra

    Mi pare che detroit fosse in back to back quando incontrarono i cavs. I quali comunque mani avantismo e piagnistei preventivi a parte rimangono una spanna avanti a tutti ad est Boston compresa. Le partite perse a cazzo a ottobre non fanno testo se vogliono i cavs non ne perdono più di 20 in rs. Come dice misterwolf niente ci salverà dalla solita finale anche quest’anno

  • ILTG6

    Si vero, deve proprio migliorare al tiro sotto tutti i punti di vista, mai visto un giocatore così avanti in molti aspetti del gioco ma carente nel fondamentale principale

  • michele

    Per fortuna Blake Griffin non si è rotto il crociato. Solo una lieve distorsione. E che cavolo….spero torni presto a fare spettacolo e a trascinare i poveri pippers.

  • michele

    di solito una gara cosi0 la fa ogni 20. la prossima sarà a gennaio eheheheh

  • Calderon, zitto zito, è molto prezioso