Gordon piega OKC, Warriors che fatica, follia Davis!

Aaron Gordon lancia i Magic contro i Thunder, Golden State ha bisogno di un overtime per piegare i Lakers, bene Houston, Spurs, Minnesota e Phila. Davis espulsione folle!

REGULAR SEASON

Detroit Pistons – Phoenix Suns 131-107
DET: Harris 20, Drummond 13, Bradley 20, Jackson 23, Kennard 12, Smith 14
PHX: Chriss 10, Monroe 14, Booker 22, Ulis 12, Jackson 20

A Detroit la partita dura giusto i primi 12’ con i Pistons troppo più forti dei Suns; pronti via ed è 36-19 Detroit col 62% dal campo e Tobias Haris autore di 14 dei suoi 20 punti finali, Phoenix non c’è e al riposo lungo la partita è già bella che finita sul 69-41. Detroit raggiungerà anche il +36.

Orlando Magic – Oklahoma City Thunder 121-108
ORL: Gordon 40 (15 rimb), Vucevic 15, Fournier 16, Payton 19, Augustin 11
OKC: George 22, Anthony 16, Roberson 11, Westbrook 37 (11 rimb)

Continua il momento no degli Oklahoma City Thunder battuti nettamente ad Orlando sotto la doppia-doppia da 40+15 di Aaron Gordon; match equilibrato con i Magic che entrano negli ultimi 12’ avanti 87-80 ma ad inizio ultimo quarto il match gira in loro favore. Gordon realizza 5 punti consecutivi in un amen dando vita ad un break di 13-0 Magic per il +20 in neanche 3’ di gioco (100-80)! OKC in shock con Westbrook che proverà, come sempre, da solo a risolverla ma arriverà solo fino al -11 (112-101) a 3’11” dalla fine.

Philadelphia 76ers – Washington Wizards 118-113
PHI: Sarick 24, Covington 9 (12 rimb), Embiid 25 (14 rimb), Simmons 31 (18 rimb), Bayless 14
WAS: Beal 21, Oubre Jr. 22, Satoransky 12, Meeks 21

Ben Simmons dice 31+18, Joel Embiid 24+15 e Philadelphia batte i Wizards malgrado un ultimo quarto ballerino; Sixers padroni del campo nei primi 3 quarti tanto da entrare nell’ultimo sull’84-65 dopo esser stati anche sul +24! Washington però non si arrende e a 2’24” dalla conclusione è sul -4 (107-103), a togliere le castagne dal fuoco per Philly ci penseà Dario Sarics, suo il gioco da 3 punti a 1’42” per il +7 (114-106) e poi sempre suo il gioco da 3 punti per il +5 (116-111) a 22”.

New York Knicks – Miami Heat 115-86
NYK: Hardaway Jr. 12, Kanter 22 (17 rimb), Lee 17, McDermott 12
MIA: Richardson 13, Waiters 10, T.Johnson 13, Olynyk 18

Kristaps Porzigis gioca appena 2’30” causa infortunio ma i Knicks battono comunque Miami trascinati da Enes Kanter (22+17); come a Cleveland Miami non dura neanche un tempo, al riposo lungo padroni di casa avanti di 21 (55-44) tirando col 58% e con un Kanter già in doppia-doppia da 18+13!

Toronto Raptors – Charlotte Hornets 126-113
TOR: Valanciunas 12, DeRozan 30, Lowry 36, Powell 10
CHA: Kidd-Gilchrist 12, Howard 22 (10 rimb), Lamb 18, Kaminsky 18

DeMar DeRozan e Kyle Lowry combinano per 66 punti nel successo casalingo di Toronto su Charlotte; anche qui match segnato dall’ottimo primo tempo dei padroni di casa che vanno negli spogliatoi sul 71-52 con DeRozan a quota 13 e Lowry 19 punti, Charlotte torna in partita arrivando fino al -5 (93-88) dopo 40” del 4° periodo ma un parziale di 9-0 Raptors ri-chiuderà le ostilità.

Houston Rockets – Indiana Pacers 118-97
HOU: Ariza 14, Anderson 19, Capela 22 (13 rimb), Harden 29 (10 ass), Paul 13, Gordon 10
IND: Bogdanovic 15, Young 23, Turner 15 (10 rimb), Oladipo 19, Stephenson 11

Stavolta Houston si scatena nella seconda metà di partita per strappare un altro referto rosa con le doppie-doppie di Capela e Harden; all’intervallo Pacers in partita sotto solo 49-54, nel 3° il “Barba” decide che è il suo momento sparando 13 punti e 5 assist in una frazione vinta da Houston 35-22 con 8/15 da 3, dal +5 al +18 (71-89) e titoli di coda.

New Orleans Pelicans – Minnesota Timberwolves 102-120
NOP: Davis 17, Cousins 17 (10 rimb), Holiday 27, Miller 12
MIN: Wiggins 28, Gibson 10 (11 rimb), Towns 11 (10 rimb), Butler 19, Jones 16, Crawford 12, Dieng 19

Minnesota torna a vincere e lo fa a New Orleans nella notte in cui Anthony Davis si è fatto espellere; la partita viene decisa proprio a 4’26” dalla fine del 2° quarto, dopo una mancata chiamata dell’arbitro Davis si prende un fallo tecnico ma, non soddisfatto, nel possesso successivo gli fischiano un fallo su Towns e perde la testa tipo Mazzone nel derby Brescia-Atalanta con i compagni a doverlo calmare.
Minnesota sfrutterà il momento andando al riposo lungo avanti 49-62 e nel secondo tempo gestirà il vantaggio arrivando anche sul +20.

Dallas Mavericks – Brooklyn Nets 104-109
DAL: Barnes 17, Kleber 16, Nowitzki 10, Smith Jr. 10, Powell 14, Harris 11
BKN: Carroll 22, Booker 16 (10 rimb), Harris 11, Dinwiddie 19, LeVert 13

Buona vittoria esterna dei Nets che vincono a Dallas con ancora DeMarre Carroll Protagonista; 10” dalla fine, Nets avanti 104-106 con Harris in lunetta, mette il primo, sbaglia il secondo ma ecco Carrol che conquista il rimbalzo offensivo aprendo per Dinwiddie. La guardia dei Nets farà 0/2 ma nuovamente rimbalzo offensivo Nets con Booker, palla di nuovo a Dinwiddie che stavolta con un 2/2 chiuderà i conti.

San Antonio Spurs – Memphis Grizzlies 104-95
SAS: Anderson 10, Aldrdidge 41, Parker 10, Mills 13
MEM: McLemore 10, Gasol 10, Evans 22, Harrison 13, nnis II 15

San Antonio sfrutta il momento complicato dei Grizzlies e grazie a 41 punti di LaMarcus Aldridge porta a casa la vittoria; match risolto negli ultimi 3’11”, Memphis si porta sul -6 (97-91) ma gli Spurs risponderanno con un break di 7-2 chiuso con bomba di Mills a 1’38” per il +11 (104-93).

Los Angeles Lakers – Golden State Warriors 123-127 OT
LAL: Ingram 32, Caldwell-Pope 21, Ball 15 (10 ass), Clarkson 21, Randle 20
GSW: Durant 29, Green 15 (11 rimb), Pachulia 11, Thompson 20, Curry 28

Partita della notte allo Staples Center con i Warriors che hanno avuto bisogno di 28 e 29 punti di Curry e Durant per poter battere al supplementare i Lakers di Brandon Ingram; Lakers che a 46” dalla fine rischiano di rivivere il solito incubo contro i Lakers, sotto di 3 (109-106) dopo un parziale giallo-viola di 5-0, ma in campo c’è KD stavolta ed è sua la bomba del 109-109, lo stesso Durant però sbaglierà il tiro della vittoria a 6” graziato da Ingram.
Overtime deciso in volata da Andre Iguodala, Curry va in lunetta sul +1 Golden State (123-124), mette il primo, sbaglia il secondo, Green manca il Tap-In ma Iguodala irrompe catturando il rimbalzo offensivo a 7”, palla di nuovo a Curry che stavolta con un 2/2 darà il +4 ai suoi.

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B