Booker 46 a Phila, Cavs sono 12, ok GSW da -21!

Devin Booker domina Philadelphia con 46 punti, Cleveland c’è per la 12esima, Golden State vince in rimonta a New Orleans con Curry infortunato e KD espulso, bene Boston, Spurs e Memphis che torna alla vittoria

REGULAR SEASON

Charlotte Hornets – Orlando Magic 104-94
CHA: Kidd-Gilchrist 11, Howard 12, Batum 11 (11 rimb), Walker 29, Kaminsky 14, Lamb 12
ORL: Simmons 15, Gordon 14, Vucevic 10, Fournier 18, Payton 11, Augustinn 13

Kemba Walker e gli Hornets battono i Magic in volata; come sempre il #15 di Charlotte fa la differenza, a metà del 4° i Magic inseguono sul -6 (82-88), Kemba si mette in proprio realizzando 5 punti nel break di 8-2 Hornets per il +12 (96-84) a 5’15” dalla fine, vantaggio poi difeso fino alla sirena.

Indiana Pacers – New York Knicks 115-97
IND: Bogdanovic 19, Young 20, Turner 12, Oladipo 16, Collison 10 (10 ass), Joseph 12, Sabonis 12 (12 rimb)
NYK: Beasley 13, McDermott 12, Hernangomez 14 (10 rimb)

Partita senza storia ad Indianapolis dove i Pacers rullano in un tempo i Knicks; al riposo lungo il tabellone recita +26 Pacers (66-40) con tre giocatori in doppia-cifra e il 63% dal campo, Indiana arriverà pure sul +38!

Philadelphia 76ers – Phoenix Suns 101-115
PHI: Covington 10, Saric 10, Embiid 22 (12 rimb), Redick 25, Simmons 20
PHX: Warren 25, Chandler 7 (12 rimb), Booker 46, Ulis 12 (12 ass)

A Philadelphia è la notte di Devin Booker, 46 punti a referto con 17/32 dal campo nel successo a sorpresa dei Suns sui Sixers; la partita gira nel 2° quarto dominato dagli ospiti 32-19 col 54% dal campo contro il 30% di Philly per il +13 al riposo lungo.
Phila prova la rimonta ma nel 4° periodo Booker alza l’asticella, realizza 19 punti su 26 di squadra di cui 8 consecutivi a 3’43” dalla fine per mandare i titoli di coda sul 94-110 Suns.

Atlanta Hawks – Brooklyn Nets 90-110
ATL: Bazemore 13, Schroder 19, Bembry 13
BKN: Carroll 13, Hollis-Jefferson 16 (10 rimb), Dinwiddie 13, LeVert 17, Allen 11, Harris 11

Italian Job: Belinelli 8 pt (1/6, 0/2, 6/6), 1 rimb, 2 ass in 19’

Tutto facile per i Brooklyn Nets che escono nella ripresa e battono gli Hawks; le squadre vanno negli spogliatoi sul 54-53 Hawks, nel 3° Atlanta non gioca tirando 3/23 dal campo contro il 23/24 dei Nets, 31-16 il parziale del 3° per il +15 Nets (69-84) che voleranno pure sul +28.

Boston Celtics – Milwaukee Bucks 111-100
BOS: Tatum 17, Horford 20, Baynes 10, Irving 32
MIL: Middleton 19, Antetokounmpo 40, Snell 11, Bledsoe 18, Brogdon 10

A Bucks non basta una prestazione monstre di Giannis Antetokounmpo per battere nuovamente i Celitcs, Kyrie Irving dice 32 e i verdi si portano a casa il referto rosa; Boston padrona del campo dall’inizio alla fine tanto da toccare il +20 (69-49) dopo 2’ dl 3° quarto grazie ad un personale break di Irving da 5-0, i Bucks non mollano e riusciranno ad arrivare fino al -7 (104-97) a 91” dalla sirena finale, ancora una volta 5-0 tutto del #11 che manderà i titoli di coda.

Chicago Bulls – Cleveland Cavaliers 91-113
CHI: Markkanen 13, Lopez 14, Holiday 14, Dunn 15, Portis 10
CLE: James 23, Love 24 (13 rimb), Wade 24, Green 14

LeBron James e Kevin Love dominano i Chicago Bulls per la 12esima vittoria consecutiva (eguagliato il record di franchigia); match in discesa per gli ospiti che all’intervallo sono avanti 45-61 con uno scatenato Dwyane Wade da 12 punti in 13’ oltre ai 15 di LeBron in 18’, Cleveland arriverà anche sul +25.

Memphis Grizzlies – Minnesota Timberwolves 95-92
MEM: Green 14, Gasol 21, Evans 16, Ennis III 13
MIN: Wiggins 12, Gibson 14, Towns 7 (11 rimb), Butler 30, Teague 12, Dieng 10

Dopo 11 KO consecutivi i Memphis Grizzlies tornano a vincere e lo fanno contro i T-Wolves; finale in volata, a 97” dalla fine Butler porta sul -1 Minnesota (93-92), Brooks sbaglia e i Timberwolves hanno la palla a 58” ma prima Towns sbaglia e su rimbalzo offensivo Butler perderà palla costringendo Wiggins al fallo su Evans. L’ex Kings fa 2/2 a 12”, ultima chance per gli ospiti ma Butler non troverà il bersaglio.

New Orleans Pelicans – Golden State Warriors 115-125
NOP: Moore 27, Cunningham 11, Cousins 19 (11 rimb), Holiday 34, ROndo 10 (11 ass)
GSW: Durant 19, Green 19, Thompson 22, Curry 31 (11 ass)

Succede di tutto a New Orleans con i Warriors che rimontano dal -21, battono i Pelicans con Curry infortunato nel 4° (caviglia, no grave) e doppia espulsione sempre nell’ultima frazione per Cousins e ancora Durant; nel primo tempo c’è solo una squadra in campo e sono i Pelicans, 69-49 il punteggio dopo i primi 12’ con Jrue Holiday autre di 23 dei suoi 34 finali, 10 assist per Rondo e 58% dal campo di squadra.
Golden State però rientra con un’atra faccia, 3° quarto da 39-22 di cui 15 firmati Steph Curry per il -3 (91-88), i Warriors sono On-Fire e anche se perdono Curry rimangono ingiocabili, a 451” dalla conclusione arriva la mazzata con un parziale di 16-3 chiuso con bomba di Green per i +10 (108-118) a 2’11”.

Dallas Mavericks – Denver Nuggets 122-105
DAL: Barnes 22 (10 rimb), Matthews 15, Smith Jr. 20, Harris 14, Powell 11, Ferrell 16
DEN: Faried 13 (11 rimb), Harris 21, Murray 22, Bartn 23

A Dallas basta il 1° quarto ai Mavericks per indirizzare il match contro Denver; pronti via 39-23 con Barnes autore di 10 punti, 56% dal campo contro il 32% dei Nuggets, Dallas arriverà anche sul +25.

San Antonio Spurs – Detroit Pistons 96-93
SAS: Gay 12 (10 rimb), Aldridge 17 (10 rimb), Gasol 15 (10 rimb), Green 11, Ginobili 12, Mills 11, Bertans 11
DET: Harris 15, Drummond 11 (15 rimb), Jackson 27, Johnson 14 (10 rimb), Smith 11

Doppie-Doppie per il trio Gay-Aldridge-Gasol nel successo di misura degli Spurs sui Pistons; a 1’51” dalla sirena finale Aldridge dà il colpo di reni ai suoi con 4 punti consecutivi che valgono il +6 (94-88), Detroit non molla e il Tap-In di Drummond a 23” vale il -1 (94-93), Rudy Gay prova a chiuderla, sbaglia ma c’è il rimbalzo offensivo Spurs a 5” con Aldridge in lunetta. L’ala fa 2/2 e poi Gay si farà perdonare con la stoppata su Harris all’ultimo tiro.

Utah Jazz – Washington Wizards 116-69
UTA: Ingles 11, Gobert 4 (10 rimb), Mitchell 21, Burks 27, O’Neale 11
WAS: Porter 14, Morris 11, Beal 11, Oubre Jr. 11

Gli Utah jazz demoliscono in 24’ i Wizards con una solida prestazione del solito rookie Donovan Mitchell; Utah forza i capitolini a 30 punti nei primi 24’ col 26% dal campo (11/42) contro il 56% e 64 punti di cui 15 firmati Mitchell.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B