Boston cade a Chicago, colpo Hornets ad OKC!

Boston senza Irving perde male a casa dei Bulls, gli Hornets invece espugnano Oklahoma City con un gran 3° quarto, Harden si mette in proprio e trascina da solo i Rockets sui Pelicans, Teodosic torna e decide la partita, bene Warriors.

REGULAR SEASON

Chicago Bulls – Boston Celtics 108-85
CHI: Mirotic 24, Dunn 12, Nwaba 13, Portis 23
BOS: Horford 15, Tatum 4 (10 rimb), Baynes 10, Brown 13, Smart 13, Rozier 13

Kyrie Irving si prende un giro di riposo e i Boston Celtics cadono a Chicago ; dopo aver chiuso sotto di 1 il 1° quarto (28-29), i padroni di casa si scatenano con un parziale di 28-9 nei primi 10’ del 2° periodo trascinati da un ritrovato Nikola Mirotic per il +18 (56-38), al riposo lungo punteggio sul 56-42 Bulls. Boston non rientrerà più in partita finendo anche sul -27.

Houston Rockets – New Orleans Pelicans 130-123
HOU: Ariza 13, Capela 28, Harddn 26 (17 ass), Paul 20, Gordon 27
NOP: Moore 36, Miller 10, Cousins 24 (14 rimb), Holiday 37, Rondo 13 (12 rimb, 12 ass)

Gran partita a Toyota Center con Houston che vince in volata grazie alle prodezze del solito James Harden da 26+17 assist, ai Pelicans (privi di Davis) non sono bastati i 37 di Holiday e la Tripla-Doppia di Rajon Rondo (13+12+12); dopo esser stati anche sul -13 i Rockets tornano in partita nel 4°, a 3’31” dalla fine Harden entra in scena, sul -2 Rockets (117-119) il “Barba” piazza 10 punti consecutivi con bomba a 50” per il +6 (127-121) che di fatto ucciderà la partita. Houston ha tirato cl 61% del 4° periodo con Harden autore di 12 punti e Paul 11!

Memphis Grizzlies – Miami Heat 82-107
MEM: Green 10, Gasol 19, Harrison 16, Evans 11
MIA: Richardson 17, Johnson 11, Waiters 10, Dragic 19, Adebayo 14, T.Johnson 14, Ellington 12

Miami esce nell’ultimo quarto e si assicura la vittoria a Memphis con Goran Dragic sempre sugli scudi e un Tyler Johnson scatenato nel 4°; Heat che entrano nell’ultima frazione avanti 60-70 e uccideranno il match con un break di 15-3 che li spingerà sul +25 (75-100) a 3’14” dalla conclusione, durante il parziale ben 10 punti per Tyler Johnson che realizzerà tutti i suoi 14 punti nel 4°.

Oklahoma City Thunder – Charlotte Hornets 103-116
OKC: George 20, Anthony 11, Adams 11, Abrines 12, Westbrook 30
CHA: Kidd-Gilchrist 17, Williams 18, Howard 23, Lamb 14, Walker 19, Graham 12

I Charlotte Hornets tornano a vincere e lo fanno con autorità sul campo degli Oklahoma City Thunder con un ottimo Dwight Howard ma anche con 22/48 del trio Westbrook-George-Anthony; partita decisa da un gran 3° quarto degli ospiti, al riposo lungo punteggio sul 52-52 ma al rientro ci saranno solo gli Hornets!
Marvin Williams realizza 13 dei suoi 18 punti, Charlotte tira 14/24 dal campo per 40 punti contro il 7/22 dei Thunder, sulla sirena del 3° Charlotte avanti di 18 senza più girarsi indietro.

Golden State Warriors – Portland Trail Blazers 111-104
GSW: Durant 28, Casspi 11, Bell 11, Thompson 24, Young 12, West 10
POR: Turner 10, McCollum 21, Lillard 39

Senza anche Draymond Green i Warriors di Kevin Durant non perdono contro Portland; grazie ad un 2° quarto da 33-19 col 68% dal campo i campioni in carica vanno negli spogliatoi sul +13 (60-47). Nella ripresa i ragazzi di Kerr non perderanno tempo arrivando anche sul +24.

Los Angeles Clippers – Toronto Raptors 96-91
LAC:Jordan 14 (17 rimb), Rivers 15, Tedosic 12, Williams 17, Dekker 12, Harrell 17
TOR: Ibaka 17, Valanciunas 23 (15 rimb), DeRozan 14, Miles 13

Torna Milos Teodosic e i Clippers (senza Gallinari) battono i Raptors; proprio il serbo è decisivo nel finale in volata, a 53 “dalla fine Toronto c’è sul -1 (88-87) ma Milos spara la tripla del +4 (91-87) a 40” dalla sirena finale. Toronto avrebbe ancora una chance quando a 7”, su 94-91, Dekker sbaglia il 2° libero ma DeAndre Jordan volerà a rimbalzo catturandolo e aprendo per sagge mani di Lou WIlliams che chiuderà i conti sul 96-91 finale.

T-SHIRT #7 DI NBA-EVOLUTION DISPONIBILE ORA 👇 SULLO SHOP!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B