Thunder in 3OT cardio-palma a Phila, che Rockets!

I Thunder espugnano Philadelphia dopo 3 overtime con Roberson eroe nel finale dopo esser stato fatale, Boston cade in casa contro i Jazz, Houston a valanga sugli Spurs, bene Bulls, Wizards e Pistons.

REGULAR SEASON

Charlotte Hornets – Miami Heat 98-104
CHA: Kidd-Gilchrist 13, Howard 15 (16 rimb), Batum 5 (10 ass), Walker 25, Kaminsky 10, Lamb 12
MIA: Richardson 11, J.Johnson 11, Olynyk 11, Waiters 12, Adebayo 11, Ellington 16, T.Johnson 16

Miami espugna Charlotte con un finale tirato deciso da Dion Waiters; a 91” dalla fine partita viva sul 98-100 Miami, Waiters segna il canestro del +4 (98-102) a 69”, non segnerà più nessuno per un minuto quando Dragic dalla lunetta chiuderà i giochi.
Per coach Spoelstra vittoria n° 454 in carriera con Miami, eguagliato il suo maestro Pat Riley.

Indiana Pacers – Detroit Pistons 98-104
IND: Young 12, Turner 24, Oladipo 26, Collison 10, Sabonis 11
DET: Bullock 15, Drummond 23 (13 rimb), Johnson 13, Galloway 11

Detroit passa ad Indiana con Andre Drummond da 23+13 ma sudato freddo ne 4°; grazie ad un 3° quarto da 34-20 gli ospiti entrano negli ultimi 12’ avanti di 12 che con la bomba iniziale di Galloway saranno 5 (74-89) dopo 8” del 4°, sembra fatta ma Indiana ci crede e arriverà fino al -2 (98-100) a 94!
Pacers però poco cinici perché sbaglieranno la bellezza di 3 occasioni consecutive nell’arco di 45”, alla fine Reggie Jackson andrà in lunetta a 18” per mandare i titoli di coda.

Orlando Magic – Portland Trail Blazers 88-95
ORL: Gordon 13, Vucevic 26 (14 rimb), Simmons 15, Augustin 14
POR: Aminu 15, Nurkic 9 (11 rimb), McCollum 20, Lillard 21

Lillard e McCollum combinano per 41 punti e Portland vince ad Orlando; dopo aver toccato anche il +17 i Trail Blazers si ritrovano avanti solo di 5 (81-86) a 3’ dalla conclusione, a togliere le castagne dal fuoco ci penseranno prima Nurkic e poi McCollum con un gioco da 3 punti per il +10 (81-91) a 2’.

Philadelphia 76ers – Oklahoma City Thunder 117-119 3OT
PHI: Covington 11, Saric 16, Embiid 34, Redick 19, Simmson 12 (11 ass), Bayless 14
OKC: George 24, Anthony 24, Adamd 5 (11 rimb), Westbrook 27 (18 rim, 15 ass), Felton 14

Match della notte in quel del Wells Fargo Center di Philadelphia dove ci sono voluti ben 3 tempi supplementari agli Oklahoma CIty Thunder per domare “The Process”, Tripla-Doppia per RUssell Westbrook (27+18+15) ma l’eroe della notte è stato Andre Roberson; suicidio OKC nei regolamentari, i Thunder sono avanti di 11 (83-94) a 5’35” dalla fine quando staccano la spina! Phila rimonta e a 53” Simmons pareggia sul 94-94, Westbrook e poi Geoge avranno l’ultimo tiro ma entrambi sbaglieranno.
Primo Overtime dove è Philly che si fa rimontare, Redick segna il canestro del +5 (102-97) a 1’21” ma George e Westbrook si fanno perdonare, tripla del primo e layup del secondo per il 102-102 a 36”. Nel final EMbiid stoppa Westbrook a 8” ma Saric non riuscirà a segnare sulla sirena.
Secondo Extra-Time dova va in scena il dramma di Andre Roberson, Embiid pareggia sul 111-111 a 66”, Westbrook sbaglia, Roberson scippa Embiid a 26” ma lo stesso Roberson SBAGLIA DA SOLO il layup della vittoria 2”!!!!!!!!
Dopo il dramma arriva al redenzione per Roberson, nel 3° Overtime è lui che la decide e la chiude a 9” con il layup del 117-119 dopo che George era riuscito a conquistare un vitale rimbalzo offensivo dopo un suo errore in un’azione iniziata da un altro rimbalzo offensivo di Westbrook (stoppato da Embiid).

Washington Wizards – Los Angeles Clippers 100-91
WAS: Beal 20 (11 rimb), Wall 15, Satoransky 11, Scott 22
LAC: Wilson 10, Jordan 12 (16 rimb), Williams 23, Evans 15, Williams 10

I Wizards escono nel finale e battono i Clippers (privi di Teodosic e del Gallo); a 5’30” dalla sirena finale partita pari sull’82-82 quando i capitolini cambiano marcia, break di 18-9 per chiudere la partita con gioco da 4 punti di Kelly Oubre Jr. a 3’11” per il +8 (93-85)!

Boston Celtics – Utah Jazz 95-107
BOS: Horford 21, Irving 33
UTA: Ingles 12, Mitchell 17, Rubio 22, Jerebko 17, Hood 17

Sorpresa della notte al TD Garden di Boston dove i Celtics cadono contro i Jazz di Ricy Rubio, Utah tra l’altro che dopo 109” di partita ha pure perso Rudy Gobert (MCL); i Jazz costruiscono il loro vantaggio nel 3° quarto arrivando anche sul +16, Irving non molla e i Boston a metà del 4° è sul -7 (81-88) ma Utah ri-scappa via!
Break di 8-0 chiuso con 2 triple consecutive di Mitchell per il +15 (81-96) a 4’54” per i titoli di coda.

Toronto Raptors – Brooklyn Nets 120-87
TOR: Ibaka 18, Valanciunas 14, DeRozan 31, Lowry 10 (10 rimb, 12 ass), Poeltl 11, Powell 11
BKN: Whitehead 13, Okafor 10, Stauskas 22

Vitoria netta dei Raptors sui Nets nel giorno dell’esordio di Jahlil Okafor, DeRozan chiude con 31 mentre 11esima Tripla-Doppia in carriera per Kyle Lowry; partita saldamente nelle mani dei canadesi sin dalla palla a due tanto da arrivare pure a toccare il +37 (120-83)!

Memphis Grizzlies – Atlanta Hawks 96-94
MEM: Gasol 13, Green 8 (12 rimb), Harrison 10, Evans 22, Chalmers 16
ATL: Prince 17, Bazempre 19, Schroder 18 (11 ass), Belinelli 14

Italian Job: Belinelli 14 pt (3/3, 2/6, 2/2), 3 rimb, 2 perse in 21’

Vittoria di misura dei Grizzlies contro gli Hawks di Marco Belinelli arrivata in rimonta negli ultimi 100”: a 1’44” Rio Chalmers spara la bomba del pareggio (94-94), Schroder sbaglia e sul capovolgimento di fronte Evans segnerà il layup del +2 (96-94) con 1’03” da giocare. Non segnerà più nessuno con Atlanta che, dopo una persa di Gasol a 18”, sbaglierà prima con Ilyasova e poi con Prince il canestro della vittoria.

Milwaukee Bucks – Chicago Bulls 109-115
MIL: Middleton 29, Antetokounmpo 29 (16 rimb), Henson 11, Bledsoe 12
CHI: Mirotic 22, Lopez 18, Dunn 17, Nwaba 13, Portis 27 (12 rimb)

Bobby Portis realizza 27+12 uscendo dalla panchina e Chicago piazza il colpo a Milwaukee;
a decidere la partita però è stato Nikola Mirotic, suo il 2+1 a 1’07” dalla fine che ha dato il +5 ai Bulls (107-112), per Portis un 4° periodo da 13 punti!

Denver Nuggets – New Orleans Pelicans 117-111 OT
DEN: Harris 21, Murray 15, Lyles 19, Barton 19, Jokic 13 (11 rimb)
NOP: Davis 28 (12 rimb), Cousins 29, Holiday 25

Denver resiste alle bordate del trio Davis-Cousins-Holiday e batte i Pelicans dopo un tempo supplementare; Nuggets che rimontano dal +18 e a 46” dalla fine Harris segna il layup del sorpasso sul 102-101! New Orleans risponde con Cousins che tira fuori dal cilindro un gioco da 3 punti per il contro-sorpasso sul 102-104 a 29”, Denver va da 3 con Lyles che sbaglia ma ecco il provvidenziale Tap-In di Plumlee per il 104-104 a 18”. Ultimo tiro per gli ospiti ma Craig stoppa Holiday!
Nell’Extra-Time sarà un break di 5-0 firmato Barton-Murray a dare il +16 (116-110) ai Nuggets a 25”.

Houston Rockets – San Antonio Spurs 124-109
HOU: Ariza 11, Anderson 12 (10 rimb), Capela 18 (10 rimb), Harden 28, Paul 28, Gordon 14
SAS: Leonard 12, Aldrdge 16, Forbes 11, Mills 13, Bertans 12, Lauvergne 14

Il match di cartello della notte è stato un vero dominio da parte degli Houston Rockeys, 56 punti del duo Harden-Paul, 6 giocatori in doppia-cifra, 18/50 da 3 e 12esima vittoria consecutiva per i texani; partita già finita dopo i primi 12’ dominati da Houston 31-16 con 10 punti di Harden e 42% dal campo contro il 34% degli Spurs che finiranno pure sotto di 28!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • In Your Wais

    Quello che sta succedendo ad OKC per me è abbastanza inspiegabile. Non dico che sia facile ottenere una buona chimica con tutto quel potenziale di fuoco e con dei giocatori poco “controllabili” tatticamente, mi chiedo solo se la soluzione ideale sia questa, avere Westbrook che prende 30 tiri a partita come lo scorso anno (stavolta tirando però col 30%) ed in zona tripla doppia, e gli altri due amigos che arrivano al 50% al tiro una partita ogni 10

    Grande Embiid ma sono contento che Russell lo abbia un minimo rimesso apposto, non posso sapere come sia avere 23 anni ed il Mondo ai tuoi piedi, ma a forza di trollare il resto della NBA, e di avere questo atteggiamento alla Cassius Clay con 50 anni di ritardo, finirà con lo starmi sulle palle. Un minimo di umiltà ogni tanto non gli farebbe male

    Sconfitta dolorosa Celtics, ma Utah bisognerebbe fargli un monumento, non riescono a fare 2 partite di fila con lo stesso starting 5, anche stanotte hanno perso Gobert e malgrado questo hanno vinto alla grande. Massimo rispetto per il coach

    Bulls totalmente impazziti, 5W di fila, beato chi li capisce

  • Barone birra

    Sembra che ad ovest i dubs quest’anno abbiano una vera rivale anche se i trascorsi di paul e james ai playoffs non danno tante speranze;incredibile partita ignorante a phila con entrambi le squadre che la buttano via,ma gli sdeng brothers la portano a casa .westbrook ha deciso di abbattere il record di tiri sbagliati di kobe oltre a quelli delle triple doppie ,grande trash talking da seconda elementare tra russ e embiid. Patetici

  • mad-mel

    Se Phila canna i p.o sarebbe un fallimento clamoroso.

  • Matt

    Piccolo giochetto:

    RW è l’attuale mvp,

    Domanda,quanti di voi se dovessero scegliere un giocatore per costruire una squadra lo sceglierebbero?
    Io non lo metterei neanche in top 5,

    I miei top 5 sarebbero:

    1:LEBRON
    2:LEONARD
    3:DURANT
    4:HARDEN
    5:A.DAVIS

    Ditemi i vostri….

  • mad-mel

    Iverson lo avresti preso per costruirci una squadra attorno?

  • Io si

  • K-Love, sai quanta figa ti porta all’Arena?

  • In Your Weis

    Forse neanche Brazzzzz lo prenderebbe come franchise player ad Iverson…cuore immenso, super talento, ma impossibile da mettere accanto ad un’altra super star dal punto di vista tattico. Un solista d’eccezione non inseribile in alcun sistema che non fosse palla a lui e 30 tiri

  • michele

    questa statistica dice tutto sul calo dei Celtics…ben vengano queste L, bisogna tornare al mio beneamato low profile eheheh

    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/25442857_10215163327580895_724570743597995740_n.jpg?oh=1f1db2f75a471ea419a16019ab8242d3&oe=5AB5D6B0

  • illmatic

    io non prenderei mai lebron per costruirci una squadra attorno. se prendo lebron lo prendo e che faccia tutto lui e che se salta una partita è L sicura.

  • 8gld

    Per adesso Paul-Harden-D’Antoni stanno rispondendo ai miei dubbi alla grande, bravi.

  • Matt

    Avevo trascurato questo aspetto tecnico fondamentale,errore mio…

  • In Your Weis

    LeBron ti porta in finale pure una squadra di hockey su prato. Se poi ha compagni all’altezza e non gli si rompe nessuno, ci sono anche ottime possibilità di vincerla, quella finale

    Non c’è GM che non prenderebbe LBJ davanti a chiunque altro degli ultimi 20 anni per farne la prima pietra di una squadra

  • lilin

    Lebron
    Durant
    Leonard
    Curry
    Westbook

  • The Worm 91

    Vabe, fino a un certo punto. Il tempo è dalla loro parte (e hanno la first pick 2017 che deve ancora iniziare…)

  • DrDre

    Dai non esagerare, lbj tutte queste finali consecutive le ha fatte con squadroni, di sicuro non lottery team. Se poi mi dici che lebron ti può fare 50-60W in regular season anche con mezzi brocchi ti do ragione. In finale con degli scappati ci è arrivato nel 2007 finita li; un pò come Iverson nel 2001.

  • Michael Philips

    nel 2015 con chi è arrivato in finale?
    Love out
    Smith fuori 2 gare contro i bulls e serie svoltata con il game winner in gara 4.
    Irving mezzo rotto già nella serie contro chicago e quasi sempre fuori contro gli hawks, sweepati giocando con dellavedova e smith.

    Il bello è che se vai a rivedere qualche gara di playoffs degli heat del 2014, quel roster, tra giocatori vecchi e stanchi e wade e bosh a livelli pietosi, il livello di quella squadra è appena superiore ai cavs del 2015.

    La gente legge i nomi wade, bosh, allen e pensa che era uno squadrone.
    Io guardavo le gare e quell’anno sono arrivati in finale non si sa come. Poi infatti trovati quegli Spurs le hanno buscate di brutto.