James conquista (ancora) la Capitale, ok Oladipo!

Solo 4 partite nella domenica NBA con ancora Tripla-Doppia per LeBron James ed altra vittoria per i Cavs, Oladipo trascina Indiana, bene Toronto e Detroit malgrado il brivido finale

REGULAR SEASON

Toronto Raptors – Sacramento Kings 108-93
TOR: Anunoby 11, Miles 10, Valanciunas 13 (16 rimb), DeRozan 21, Lowry 16, Powell 14
SAC: Cauley-Stein 12, Temple 18, Hill 16, Bogdanovic 18

Toronto esce nella ripresa e super ai Kings col solito trio; dopo aver chiuso il 3° quarto avanti 83-77 i Raptors piazzano subito un 1-2 con triple di Powell e Wright scappando sul +12 (89-77) sopo neanche 2’ di gioco, Sacramento non riuscirà più a ricucire il gap.

Detroit Pistons – Orlando Magic 114-110
DET: Bullock 20, Harris 17, Drummond 12, Jackson 17, Galloway 11, Tolliver 17ORL: Simmons 23, Hezoja 28, Vucevic 14 (14 rimb), Payton 15, Augustin 12

Detroit domina, si fa rimontare ma alla fine batte i Magic con un Andre Drummond da soli 6 rimbalzi; dopo aver toccato anche il +24 Detroit si addormenta, Orlando ci crede e a 2’40” dalla fine è sotto solo di 5 (105-100) con possesso a 1’45” am Hezonja sbaglierà la tripla del possibile -2 e su capovolgimento Harris segnerà il layup che chiuderà i giochi sul +7.

Brooklyn Nets – Indiana Pacers 97-109
BKN: Zeller 13, Crabbe 17, Acy 14, Harris 14, LeVert 14
IND: Turner 16, Oladipo 26, Collison 14, Joseph 15, Sabonis 17

Victor Oladipo e i suoi Indiana Pacers sbancano Brooklyn grazie ad un ottimo 2° quarto; nella seconda frazione gli ospiti scappano via con un parziale sui 12’ di 31-19 per il +11 (48-59), Brooklyn prova a stare a contatto arrivando fino al -5 (75-80) dopo 14” del 4° ma Indiana piazzerà un break di 8-0 per il +13 e non si girerà più arrivando anche sul +16.

Washington Wizards – Cleveland Cavaliers 99-106
WAS: Oubre Jr. 11, Morris 10, Beal 27, Wall 15 (10 rimb), Scott 19
CLE: James 20 (12 rimb, 15 ass), Love 25, Green 15, Korver 11

LeBron James firma la terza Tripla-Doppia consecutiva (20+12+15) e trascina i Cavs al successo nella Capitale; dopo tre quarti partita pari sull’83-83, Cleveland cerca di scappare via e a 3’17” dalla fine prima la bomba di Love e poi il 2+1 di LeBron daranno il +9 (94-103) agli ospiti! Washington non molla con la tripla di Scott per il -6 a 60” ma LeBron dalla lunetta chiuderà i giochi a 39” grazie anche ad un prezioso rimbalzo offensivo di Green.

T-SHIRT #7 DI NBA-EVOLUTION DISPONIBILE ORA 👇 SULLO SHOP!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Shady

    Penso al povero harden che ogni volta che lotta per l’mvp si trova un avversario che fa una stagione pazzesca, in questo caso pure LeBron che non giocava la RS da 4 anni ormai

  • Barone birra

    Se houston fa il miglior record della lega e lui continua a giocare bene può essere che glielo danno nonostante lebron

  • MatteoMa

    Al momento Harden é favorito ma se a fine stagione saranno in paritá penso che sará difficile considerare solo questa stagione e non tener conto di ció che Lebron rappresenta per questa lega e che Harden abbia quasi sempre fatto dei playoff impalbabili.

  • Michael Philips

    Per Harden potrebbe pesare anche il fatto di avere un CP3 da paura in squadra. Con lui sono imbattuti e già si sono viste gare in cui harden stava rallentando (o solo tirando molto male) prese in pugno e vinte da Paul.
    Molto si capirà al ritorno di Thomas.
    Ad ora considerando che i cavs hanno giocato senza un po’ troppa gente per 30 gare, considerando quell’inizio penoso e come ne sono usciti trascinati da un lebron che viaggia con la tripla doppia di media nelle ultime 13 gare, Lebron potrebbe avere la meglio.

    Per me poi conteranno le gare giocate contro le avversarie dirette. Se Lebron ti fa una grande gara contro i warriors, spurs e houston di nuovo, portando a casa vittorie pesanti allora per Hardes si farà dura.

    Ieri Lebron ha tirato di merdissima, era spompato già al terzo quarto e ha forzato tiri che manco nel 2007 forzava. Harden avrebbe chiuso la gara di ieri con 30pts invece di 20 considerato che quando tira male, riesce comunque a portare a casa almeno 10 liberi.

  • Michael Philips

    Bello vedere una buona parte dei tifosi dei Magic incazzati neri con la dirigenza. Si stanno accorgendo che forse hanno scazzato un po’ troppo la gestione di Hezonja, che adesso, visti gli infortuni in casa magic, sta vedendo il campo e sta facendo vedere agli altri cosa sa fare.

    Tra Skiles e Vogel nessuno si è degnato di dargli fiducia(è un cazzo di croato dopotutto, mica un giovine americano) e Mario, che spesso si è mostrato passivo nei pochi momenti concessi in campo, ha faticato a trovare ritmo e continuità, anche perché gli altri tendono a ignorarlo. Ciò che ho notato è che gli altri giovani hanno sempre avuto un margine di errore molto più alto rispetto a lui, gente con molto meno talento, mentre Hezonja, sopratutto con skiles, veniva panchinato dopo il primo errore, anche se fatto dopo 2 minuti che stava in campo. Con vogel, beh, “non puoi fare errori se non giochi”.

    Ieri benissimo in attacco e pure in difesa. Ma so che tutto tornerà alla normalità al ritorno di fournier e gordon.

  • ILTG6

    Il bello è che i magic non gli hanno esteso la QO quindi sarà free agent senza vincoli da rookie a fine stagione, ennesimo errore della dirigenza

  • Aboliamo #NBASundays per favore

  • In Your Weis

    Non penso che i coach facciano grosse distinzioni tra americani, croati, negri, ebrei, italiani o messicani. Il coach sa che il suo stipendio dipende dalle W, quindi mette in campo la squadra che gli da maggiori possibilità di W

    Vucevic è montenegrino, Fournier francese, e sono forse i due giocatori più importanti dei Magic. Hezonja l’ho visto giocare diverse volte, mi è parso di una passività disarmante, e credo che Vogel, guardandolo in allenamento, conosca il suo linguaggio del corpo meglio di chiunque

    Poi sono il primo a sperare che migliori, a me piaceva molto un paio di anni fa, e forse da ora inizierà a prendere misura. Ma certi sottili razzismi c’erano ai tempi di Petrovic e Marciulonis, nel 2017 gioca chi se lo merita, al di là degli errori di valutazione del coach

  • Barone birra

    Domenica infatti non giocano;ma solo perché è la vigilia di natale. Lol

  • Michael Philips

    Mah, Vucevic è sì montenegrino ma è sempre stato trattato come un americano, già che lui in california ci ha fatto 3 anni di college. Non è mai stato visto o trattato come uno straniero.
    Fournier ha fatto due anni in panca e il poco spazio trovato a denver fu grazie agli infortuni di chandler e brooks.
    E comunque le prime vere chance le trovò una volta arrivato a orlando.

    Il punto è che se è vero che Vogel vede Hezonja in allenamento è anche vero che un coach può anche sbagliarsi completamente. Vedi stotts con cj McCollum, che venne fatto marcire in panca per 2 anni e fu solo l’infortunio di wesley matthews a costringere stotts a dare spazio a mccollum che a quel punto sapendo di avere minuti garantiti con continuità mostrò di cosa fosse capace.

    Stotts era lì sempre eppure fino all’ultimo lo avrebbe fatto marcire in panca.
    Cj ebbe
    5.3pts da rookie
    6.8pts da sophomore

    poi matthews si rompe nei playoffs

    20.8 al terzo anno.

    In generale c’è da dire che i Magic sono una società in difficoltà che non sa che via prendere. Erano in tanking poi hanno provato un rebuilding che non sta funzionando.