Caldwell-Pope, niente trasferte per…domiciliari!

Particolare e surreale il caso che vede protagonista la guardia dei Los Angeles Lakers Kentavious Caldwell-Pope (24 anni), l’ex Pistons NON può giocare le partite in trasferte fino al 31 dicembre non per infortunio ma perché sta servendo 25 giorni di punizione per un reato commesso a marzo.

Cosa è successo? A Marzo, quando ancora membro dei Detroit Pistons, Caldwell-Pope fu arrestato per sospetto di guida in stato d’ebrezza, il giocatore fu accusato di un reato minore e gli furono dati 12 mesi libertà vigilata, 13 dicembre si recò nel Michigan dove fu dichiarato colpevole per aver mancato durante l’estate i controlli.

Gli fu assegnato il completamento di un intenso programma di 25 giorni in California che gli consentì di essere esentato dalla libertà vigilata, infatti KCP può giocare le partite casalinghe sfruttando la clausola del “work-release program” ma deve calzare la famosa cavigliera perché NON può lasciare ne Los Angeles ne lo stato della California, infatti Caldwell-Pope non ha seguito i compagni nelle ultime trasferte e non lo farà neanche per quelle del 22/12 ad Oaland, 31/12 a Houston e infine il 1° dell’anno a Minnesota.

Se Caldwell-Pope mettesse un solo piede fuori dalla California rischierebbe 93 giorni di prigione presso l’Oakland County Jail, l’ex Detroit inoltre saltò le prime due partite di Regular-Season 2017/18 per violazione della politica sulle sostanze.

T-SHIRT #7 DI NBA-EVOLUTION DISPONIBILE ORA 👇 SULLO SHOP!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B